1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4394557
    Adriano Galliani si è dimesso dalla presidenza della Lega Calcio. La decisione è stata determinata dal deferimento da parte del Procuratore federale Stefano Palazzi per la violazione dell'articolo 1 del codice di giustizia sportiva. "Considero il mio personale deferimento quale atto di profonda ingiustizia - scrive Galliani nel comunicato ufficiale - e ribadisco la mia totale estraneità a quanto mi viene addebitato".

    Dopo il deferimento del Milan e di Adriano Galliani, accusato di aver violato l'articolo sulla lealtà sportiva, arriva, puntuale, la dura reazione del club rossonero. In primis le dimissioni del vicepresidente dalla Lega Calcio, rassegnate "pur precisando con tutta la fermezza di cui sono capace - si legge nel comunicato stampa ufficiale - che la mia rinuncia non deve e non dovrà essere interpretata quale riconoscimento di una mia qualsiasi responsabilità. Rivendico l'assoluta lealtà e correttezza dei miei comportamenti sia come Presidente di Lega che come uomo di sport". Insomma si tratta di dimissioni derivanti dal deferimento scattato dalla procura federale, ed ora dovrà essere convocata, secondo regolamento, una nuova assemblea elettiva per decidere chi dovrà essere il nuovo presidente della Lega Calcio. Prima di lasciare la presidenza Galliani ha anche sottolineato che i quattro anni di lavoro svolto sono stati, si legge sempre nel comunicato, "nell'interesse di tutti e, ritengo, con eccellenti risultati gestionali per il sistema".

    Ma non è solo Galliani a ribadire l'estraneità del Milan ai fatti di Calciopoli, anche il presidente dei rossoneri, Silvio Berlusconi, conferma l'ingiustizia del deferimento del Milan da parte del procuratore federale. "Non c'è nessuna possibilità che il Milan possa uscire da questa storia con responsabilità che non ha - ha detto a "Porta a Porta" - Non mi aspetto nessuna penalizzazione perché le accuse si basano su frasi che possono assolutamente dirsi in una conversazione telefonica. Riguardo alle sanzioni per lo scandalo del calcio bisogna distinguere: le leggi e i regolamenti si devono applicare nei confronti di chi ha commesso illeciti; ma se si facesse nei confronti delle società occorre ricordare che si rischia di penalizzare milioni di tifosi che non c'entrano nulla".

    Il deferimento del Milan riguarda la partita Milan-Chievo del 20 aprile 2005, in occasione della quale, secondo l'accusa, Meani parlando con Gennaro Mazzei (designatore dei guardalinee) aveva "cercato di ottenere l'assicurazione che per Chievo Milan venisse designato l'assistente Puglisi, come poi avvenne". "In relazione a tale episodio - si legge nella nota diffusa dal club - l'A.C.Milan rivendica l'assoluta correttezza di ogni comportamento".

    dalla fonte attendibilissa e imparziale di

    http://www.ilveromilanista.altervista.org/

    :asd:
  2.     Mi trovi su: Homepage #4394561
    Originally posted by massituo
    Adriano Galliani si è dimesso dalla presidenza della Lega Calcio. La decisione è stata determinata dal deferimento da parte del Procuratore federale Stefano Palazzi per la violazione dell'articolo 1 del codice di giustizia sportiva. "Considero il mio personale deferimento quale atto di profonda ingiustizia - scrive Galliani nel comunicato ufficiale - e ribadisco la mia totale estraneità a quanto mi viene addebitato".

    Dopo il deferimento del Milan e di Adriano Galliani, accusato di aver violato l'articolo sulla lealtà sportiva, arriva, puntuale, la dura reazione del club rossonero. In primis le dimissioni del vicepresidente dalla Lega Calcio, rassegnate "pur precisando con tutta la fermezza di cui sono capace - si legge nel comunicato stampa ufficiale - che la mia rinuncia non deve e non dovrà essere interpretata quale riconoscimento di una mia qualsiasi responsabilità. Rivendico l'assoluta lealtà e correttezza dei miei comportamenti sia come Presidente di Lega che come uomo di sport". Insomma si tratta di dimissioni derivanti dal deferimento scattato dalla procura federale, ed ora dovrà essere convocata, secondo regolamento, una nuova assemblea elettiva per decidere chi dovrà essere il nuovo presidente della Lega Calcio. Prima di lasciare la presidenza Galliani ha anche sottolineato che i quattro anni di lavoro svolto sono stati, si legge sempre nel comunicato, "nell'interesse di tutti e, ritengo, con eccellenti risultati gestionali per il sistema".

    Ma non è solo Galliani a ribadire l'estraneità del Milan ai fatti di Calciopoli, anche il presidente dei rossoneri, Silvio Berlusconi, conferma l'ingiustizia del deferimento del Milan da parte del procuratore federale. "Non c'è nessuna possibilità che il Milan possa uscire da questa storia con responsabilità che non ha - ha detto a "Porta a Porta" - Non mi aspetto nessuna penalizzazione perché le accuse si basano su frasi che possono assolutamente dirsi in una conversazione telefonica. Riguardo alle sanzioni per lo scandalo del calcio bisogna distinguere: le leggi e i regolamenti si devono applicare nei confronti di chi ha commesso illeciti; ma se si facesse nei confronti delle società occorre ricordare che si rischia di penalizzare milioni di tifosi che non c'entrano nulla".

    Il deferimento del Milan riguarda la partita Milan-Chievo del 20 aprile 2005, in occasione della quale, secondo l'accusa, Meani parlando con Gennaro Mazzei (designatore dei guardalinee) aveva "cercato di ottenere l'assicurazione che per Chievo Milan venisse designato l'assistente Puglisi, come poi avvenne". "In relazione a tale episodio - si legge nella nota diffusa dal club - l'A.C.Milan rivendica l'assoluta correttezza di ogni comportamento".

    dalla fonte attendibilissa e imparziale di

    http://www.ilveromilanista.altervista.org/

    :asd:


    Moderatori !!! Dove siete ?:cool:

    C'è uno CHE sta impazzendo di dolore misto a paura e posta il Bilan in ognidove...Continua ad aprir 3B:asd:

    Fermatelo e abbiate cura e pietà di Lui...In fondo è pur sempre il Motore del gioco e, se fonde del tutto Lui, va tutto quanto affancuoio:)
  3.     Mi trovi su: Homepage #4394565
    Originally posted by massituo
    non puoi parlare...voi interisti avreste dovuto perdere a tavolino tutte le partite in cui ha giocato recoba...finendo così in B:cool:


    Beh...a dir lo vero abbiamo perso sul campo tutte le Partite in cui ha giocato RECOba...

    Saranno stati Moggi&Galliani a falsificargli il passport...:asd:
  4. Deus In Macchina  
        Mi trovi su: Homepage #4394570
    Originally posted by SUPERPADREPIO
    Beh...a dir lo vero abbiamo perso sul campo tutte le Partite in cui ha giocato RECOba...

    Saranno stati Moggi&Galliani a falsificargli il passport...:asd:
    questa e' degna di nota:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
    ------------------------------------------------
    YOU GOT MUCH COMPLEX THAN THE FIRST MAY CONCERT!
    c'hai più complessi tu ch'er concerto der primo maggio

  Deferiti Per Un Ridicolo Milan-chievo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina