1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4394590
    Kallio in pole ad Assen
    GP dei Paesi-Bassi : 125cc - Qualifiche 2


    La seconda sessione di qualifiche delle ottavo di litro è stata molto animata come sempre e fin dalle prime battute.

    Tre uomini hanno lottato per la pole position : Lukas Pesek, Alvaro Bautista e Mika Kallio. Nei primi minuti è stato Pesek il primo ad abbassare il proprio tempo, ma dopo circa 8 minuti Mattia Pasini si è portato al comando della graduatoria provvisoria, anche se il nostro portacolori ci è rimasto per poco tempo.

    In evidenza nei primi giri anche Terol che ha occupato per alcuni istanti la terza piazza, prima di issarsi persino al secondo rango.

    I piloti hanno attaccato forte fino alla fine ed è stato Mika Kallio a segnare la pole sul nuovo tracciato di Assen in 1'44”532. Il finlandese della KTM ha preceduto Bautista e Pesek, che scatteranno in prima fila in compagnia di Sergio Gadea.

    In seconda fila si sono piazzati nell'ordine Pasini, Faubel e Iannone, che realizza in questo modo una grande prestazione sulla pista olandese. Il pilota italiano ha occupato posizioni nella top 10 fin dall'inizio. Nicolas Terol chiuede la seconda fila.

    La terza fila verrà occupata da Corsi, Nieto, Talmacsi e Lai.
    Così gli altri italiani : Zanetti 16°, De Rosa 17°, Pirro 20°, Conti 26°, Sandi 31°, Grotzkyj 33°, Baroni 37°, Lombardi 38°, Tamburini 39°.

    Si è verificata una sola caduta che ha coinvolto Baroni e Van Den Berg. Il secondo ha potuto proseguire aiutato dagli addetti in pista, il primo ha dovuto abbandonare la sua moto nella sabbia.
    ------------------------------------

    Risultati completi qualifiche classe 125
    Prova : 125
    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 36 M.KALLIO KTM 1'44"532
    02 19 A.BAUTISTA APRILIA 1'44"580 + 0'00"048
    03 52 L.PESEK DERBI 1'44"838 + 0'00"306
    04 33 S.GADEA APRILIA 1'44"874 + 0'00"342
    05 75 M.PASINI APRILIA 1'44"925 + 0'00"393
    06 55 H.FAUBEL APRILIA 1'45"240 + 0'00"708
    07 29 A.IANNONE APRILIA 1'45"289 + 0'00"757
    08 18 N.TEROL DERBI 1'45"494 + 0'00"962
    09 24 S.CORSI GILERA 1'45"530 + 0'00"998
    10 22 P.NIETO APRILIA 1'45"542 + 0'01"010
    11 14 G.TALMACSI HONDA 1'45"572 + 0'01"040
    12 32 F.LAI HONDA 1'45"597 + 0'01"065
    13 10 A.RODRIGUEZ APRILIA 1'45"686 + 0'01"154
    14 63 M.DI MEGLIO HONDA 1'45"761 + 0'01"229
    15 6 J.OLIVE APRILIA 1'45"785 + 0'01"253
    16 8 L.ZANETTI APRILIA 1'45"811 + 0'01"279
    17 35 R.DE ROSA APRILIA 1'45"868 + 0'01"336
    18 11 S.CORTESE HONDA 1'45"955 + 0'01"423
    19 1 T.LUTHI HONDA 1'46"041 + 0'01"509
    20 15 M.PIRRO APRILIA 1'46"147 + 0'01"615
    21 43 M.HERNANDEZ APRILIA 1'46"255 + 0'01"723
    22 38 B.SMITH HONDA 1'46"505 + 0'01"973
    23 21 M.TUNEZ APRILIA 1'46"542 + 0'02"010
    24 17 S.BRADL KTM 1'46"632 + 0'02"100
    25 37 J.LITJENS HONDA 1'46"809 + 0'02"277
    26 16 M.CONTI HONDA 1'46"880 + 0'02"348
    27 95 G.FROEHLICH HONDA 1'46"968 + 0'02"436
    28 78 H.VD BERG APRILIA 1'47"013 + 0'02"481
    29 45 I.TOTH APRILIA 1'47"032 + 0'02"500
    30 26 V.BRAILLARD HONDA 1'47"208 + 0'02"676
    31 12 F.SANDI APRILIA 1'47"300 + 0'02"768
    32 7 A.MASBOU MALAGUTI 1'47"401 + 0'02"869
    33 53 S.GROTZKYJ APRILIA 1'47"453 + 0'02"921
    34 34 E.RABAT HONDA 1'47"453 + 0'02"921
    35 44 K.ABRAHAM APRILIA 1'47"468 + 0'02"936
    36 90 H.KUZUHARA HONDA 1'47"600 + 0'03"068
    37 23 L.BARONI HONDA 1'47"645 + 0'03"113
    38 13 D.LOMBARDI APRILIA 1'47"725 + 0'03"193
    39 20 R.TAMBURINI APRILIA 1'47"755 + 0'03"223
    40 9 M.RANSEDER KTM 1'48"098 + 0'03"566
    41 93 G-J.KOK HONDA 1'48"662 + 0'04"130
    42 81 RA.MURESAM APRILIA 1'49"476 + 0'04"944
    43 94 P.VD WAARSENBURG HONDA 1'51"554 + 0'07"022
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4394591
    Lorenzo conserva la pole ad Assen
    GP dei Paesi-Bassi : 250cc - Qualifiche 2



    Non è cambiata la graduatoria nelle quarto di litro. Al termine della seconda sessione di qualifiche Jorge Lorenzo ha conservato la pole position di ieri abbassando il suo tempo a 1'40”007.

    Dietro lo spagnolo della Fortuna Aprilia si è piazzato Alex de Angelis. Il sammarinese ha preceduto La Honda di Andrea Dovizioso e quelle di Shuhei Aoyama e Yuki Takahashi.

    Completano la seconda fila la Gilera di Simoncelli e le due Aprilia di Guintoli e Locatelli, rispettivamente sesta, settima ed ottava. Chiudono la top 10 della griglia Alex Debon e Hiroshi Aoyama.

    Così gli altri italiani : Ballerini 13°, Baldolini 15°, Battaini 16°, Morelli 23°. Non si sono qualificati il francese Vincent, il belga Drieghe e l'italiano Palumbo.
    -------------------------
    Risultati completi qualfiche classe 250
    Prova : 250
    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 48 J.LORENZO APRILIA 1'40"007
    02 7 A.DE ANGELIS APRILIA 1'40"137 + 0'00"130
    03 34 A.DOVIZIOSO HONDA 1'41"194 + 0'01"187
    04 73 S.AOYAMA HONDA 1'41"260 + 0'01"253
    05 55 Y.TAKAHASHI HONDA 1'41"279 + 0'01"272
    06 58 M.SIMONCELLI GILERA 1'41"327 + 0'01"320
    07 50 S.GUINTOLI APRILIA 1'41"392 + 0'01"385
    08 15 R.LOCATELLI APRILIA 1'41"434 + 0'01"427
    09 6 A.DEBON APRILIA 1'41"452 + 0'01"445
    10 4 H.AOYAMA KTM 1'41"604 + 0'01"597
    11 14 A.WEST APRILIA 1'41"667 + 0'01"660
    12 36 M.CARDENAS HONDA 1'41"708 + 0'01"701
    13 8 A.BALLERINI APRILIA 1'42"042 + 0'02"035
    14 96 J.SMRZ APRILIA 1'42"058 + 0'02"051
    15 25 A.BALDOLINI APRILIA 1'42"361 + 0'02"354
    16 9 F.BATTAINI APRILIA 1'42"381 + 0'02"374
    17 54 M.POGGIALI KTM 1'42"386 + 0'02"379
    18 42 A.ESPARGARO HONDA 1'42"584 + 0'02"577
    19 16 J.CLUZEL APRILIA 1'43"377 + 0'03"370
    20 24 J.CARCHANO HONDA 1'43"695 + 0'03"688
    21 37 F.PERREN HONDA 1'43"826 + 0'03"819
    22 23 A.TIZON HONDA 1'44"069 + 0'04"062
    23 22 L.MORELLI APRILIA 1'44"553 + 0'04"546
    24 17 F.ASCHENBRENNER APRILIA 1'45"031 + 0'05"024
    25 70 R.SCHOUTEN HONDA 1'45"393 + 0'05"386
    26 68 R.GEVERS APRILIA 1'46"268 + 0'06"261
    27 71 J.ROELOFS YAMAHA 1'46"495 + 0'06"488
    28 69 B.APPELO HONDA 1'46"927 + 0'06"920
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4394592
    Prima pole MotoGP per John Hopkins !
    GP dei Paesi-Bassi : MotoGP - Qualifiche


    Le qualifiche di Assen della classe regina hanno purtroppo messo in evidenza i problemi dei nostri portacolori infortunati al via della gara del Catalunya (Capirossi e Melandri), ed in questo weekend in Olanda (Rossi).

    Il Dottore ha fatto del suo meglio cercando di stringere i denti al massimo, ma il pilota di Tavullia ha detto di avere male dappertutto ed in particolare al polso destro, che dovendo operare sul freno anteriore è sottoposto ad uno stress particolarmente elevato.

    Assistito dal Dottor Costa lungo tutta la sessione, Vale alla fine non ha potuto fare meglio del 18° ed ultimo tempo. Rossi è apparso molto fluido in sella, con uno stile totalmente diverso da quello adottato normalmente, come se ogni singolo sforzo fosse calcolato al millimetro.

    La sessione è stata molto complessa anche per Loris Capirossi che negli ultimi minuti è apparso molto dolorante in sella alla sua Ducati. Il romagnolo si è toccato a livello del torace. La sua partecipazione alla gara di domani, come anche quella di Rossi è lungi dall'essere garantita. Per la cronaca Loris ha segnato il 15° tempo.

    Il terzo italiano infortunato, Marco Melandri, ha ottenuto il settimo tempo. Anche il ravennate ha faticato parecchio a tenere il ritmo dei primi. La corsa sarà lunga e difficile anche per lui.

    Dopo una decina di minuti è stato Kenny Roberts Jr a portarsi al comando. L'americano è rimasto in pole provvisoria per una decina di minuti circa, prima che il connazionale Colin Edwards non lo scalzasse dalla vetta.


    Texas Tornado ha attaccato con tutte le sue forze, in sella ad una Yamaha molto in forma in questo weekend. Alla mezz'ora Shinya Nakano ha segnato un tampone che sembrava avergli offerto definitivamente la pole. Ma negli ultimi minuti John Hopkins ha tirato fuori dalla manica un giro perfetto, 1'36”411, che gli ha consentito di conquistare la sua prima pole position nella classe regina delle due ruote.

    L'anglo-americano ha preceduto il giapponese della Kawasaki di soli 13 millesimi e Edwards ha dovuto accontentarsi della terza piazza.

    In seconda fila scatteranno le due Repsol Honda di Hayden e Pedrosa davanti ad un ottimo Chris Vermeulen, sesto in sella alla seconda Suzuki.

    Terza fila per Melandri, Checa e Hofmann. Roberts apre la quarta fila davanti a De Puniet e Stoner. L'australiano della LCR ha vissuto una sessione difficile nella quale non è riuscito ad entrare nel ritmo giusto per stare davanti.

    In penultima fila troviamo Tamada che ha faticato a domare la sua Honda in particolare in frenata, situazione nella quale la moto del giapponese scodava e si scomponeva parecchio. Seguono Ellison e Capirossi.
    Chiudono lo schieramento Cardoso, Silva e Rossi.
    ----------------------------------------
    Risultati completi qualifiche classe MotoGp
    Prova : MOTOGP
    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 21 J.HOPKINS SUZUKI 1'36"411
    02 56 S.NAKANO KAWASAKI 1'36"424 + 0'00"013
    03 5 C.EDWARDS YAMAHA 1'36"755 + 0'00"344
    04 69 N.HAYDEN HONDA 1'36"758 + 0'00"347
    05 26 D.PEDROSA HONDA 1'36"993 + 0'00"582
    06 71 C.VERMEULEN SUZUKI 1'37"077 + 0'00"666
    07 33 M.MELANDRI HONDA 1'37"332 + 0'00"921
    08 7 C.CHECA YAMAHA 1'37"378 + 0'00"967
    09 66 A.HOFMANN DUCATI 1'37"399 + 0'00"988
    10 10 K.ROBERTS Jr KR 1'37"528 + 0'01"117
    11 17 R.DE PUNIET KAWASAKI 1'37"556 + 0'01"145
    12 27 C.STONER HONDA 1'37"660 + 0'01"249
    13 6 M.TAMADA HONDA 1'37"676 + 0'01"265
    14 77 J.ELLISON YAMAHA 1'38"055 + 0'01"644
    15 65 L.CAPIROSSI DUCATI 1'38"060 + 0'01"649
    16 30 JL.CARDOSO DUCATI 1'39"406 + 0'02"995
    17 22 I.SILVA DUCATI 1'39"496 + 0'03"085
    18 46 V.ROSSI YAMAHA 1'40"298 + 0'03"887
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4394593
    Kallio vince una corsa di attesa
    GP dei Paesi-Bassi : 125cc - La corsa


    La corsa delle 125cc si è disputata in buone condizioni meteo, oggi ad Assen.

    Tuttavia non è stata una bella giornata per la Derbi che, dopo aver registrato ottimi risultati nelle prove ed aver piazzato i suoi piloti sulle prime due file della griglia, gli ha visti entrambi essere vittime di un problema tecnico al momento dello schieramento ! Di conseguenza, Lukas Pesek ha dovuto lanciarsi dal fondo griglia mentre Nico Terol è scattato dalla via dei box.

    Davanti, la corsa è subito iniziata con un ritmo scatenato e Mika Kallio, autore della pole position ieri, ha passato la prima curva in testa, davanti allo squadrone Aspar. Nelle prime battute della corsa, si è messo in luce il francese Mike di Meglio che, dopo essersi qualificato in quarta fila, è salito fino al sesto giro e ha battagliato per qualche tempo con le Aspar, prima di retrocedere poco a poco.

    Si è dovuto aspettare metà gara per vedere staccarsi tre piloti : Kallio, Bautista e Gadea. Nel frattempo, Lukas Pesek è stato autore di una rimonta impressionante : partito dal fondo griglia, il ceco era 24° alla fine del primo giro, 9° al nono giro e 4° al quattordicesimo passaggio sul rettilineo dei box ! Assieme a Simone Corsi, è riuscito a seminare gli altri inseguitori, pur non essendo in grado di colmare il gap con i tre leader.

    Tra i tre piloti di testa, la vittoria si è giocata all'ultimo istante. Sergio Gadea ha preso la direzione delle operazioni all'ingresso dell'ultimo giro ma Bautista è riuscito a passarlo nella parte finale del circuito ed a farlo retrocedere addirittura in terza posizione.
    La lotta ha allora opposto Kallio e Bautista, ed è stato il finlandese a vincere la prova di forza con il suo avversario spagnolo, dopo averlo costretto a passare leggermente fuori pista.

    Mika Kallio ha così vinto il suo secondo Gran Premio stagionale. Sergio Gadea ed Alvaro Bautista sono saliti assieme a lui sul podio, rispettivamente in seconda e terza posizione. Nel finale Corsi è riuscito ad avere la meglio su Pesek e ha tagliato il traguardo in quarta posizione davanti al pilota ceco.

    Hector Faubel è giunto sesto davanti a Pasini. Seguono Lüthi, Nieto, De Rosa, Talmacsi e Olive. Dopo la sua buona partenza, Mike di Meglio ha ottenuto i punti del tredicesimo posto finale precedendo Cortese e Terol – anche quest'ultimo ha riuscito l'impresa di andare a punti pur essendo partito dalla via del box.

    Così gli altri italiani all'arrivo : Zanetti (17°), Conti (20°), Baroni (24°), Grotzkyj (26°), Tamburini (27°) e Lombardi (30°).

    Diversi piloti sono caduti, in particolare Stefan Bradl, Gert-Jan Kok, Angel rodriguez (questo alla fine dell'ultimo giro). Sono andati a terra assieme Federico Sandi ed Alexis Masbou, al nono giro ; il francese sembra essersi ferito alla caviglia destra.

    Infine segnaliamo la caduta di Andrea Iannone al 17° giro : un vero peccato se si considera che il pilota italiano era partito dalla seconda fila e si era portato al quinto rango nelle prime battute della corsa.

    Alvaro Bautista occupa sempre la testa del campionato del mondo, con un bottino di 160 punti e 47 lunghezze di vantaggio su Mika Kallio. Sergio Gadea è terzo con 103 punti. Il primo italiano nella classifica è sempre Mattia Pasini, quinto con 96 punti.
    ----------------------------------------

    Risultati gara classe 125
    Classifiche Live
    Pilota Tempo
    1 M. Kallio (FIN) KTM 38:51.450
    2 S. Gadea (ESP) Aprilia 0.122
    3 A. Bautista (ESP) Aprilia 0.125
    4 S. Corsi (ITA) Gilera 6.793
    5 L. Pesek (CZE) Derbi 6.828
    6 H. Faubel (ESP) Aprilia 10.547
    7 M. Pasini (ITA) Aprilia 10.691
    8 T. Luthi (SUI) Honda 11.935
    9 P. Nieto (ESP) Aprilia 13.297
    10 R. De Rosa (ITA) Aprilia 13.336
    11 G. Talmacsi (HUN) Honda 13.436
    12 J. Olive (ESP) Aprilia 20.824
    13 M. Di Meglio (FRA) Honda 24.770
    14 S. Cortese (GER) Honda 27.870
    15 N. Terol (ESP) Derbi 29.772
    16 A. Iannone (ITA) Aprilia 50.0
    17 A. Rodriguez (ESP) Aprilia out

    Classifica mondiale classe 125
    Piloti Squadra Punti
    1 Alvaro Bautista (ESP) Master - MVA Aspar Team 160
    2 Mika Kallio (FIN) Red Bull KTM GP 125 113
    3 Sergio Gadea (ESP) Master - MVA Aspar Team 103
    4 Mattia Pasini (ITA) Master - MVA Aspar Team 96
    - Hector Faubel (ESP) Master - MVA Aspar Team 96
    6 Lukas Pesek (CZE) Derbi Racing 77
    7 Thomas Luthi (SUI) Elit Caffè Latte 62
    8 Gabor Talmacsi (HUN) Humangest Racing Team 57
    9 Simone Corsi (ITA) Squadra Corse Metis Gilera 55
    10 Pablo Nieto (ESP) Multimedia Racing 49
    11 Julian Simon (ESP) Red Bull KTM GP 125 48
    12 Joan Olive (ESP) SSM Racing 43
    13 Fabrizio Lai (ITA) Valsir Seedorf Racing 40
    14 Raffaele De Rosa (ITA) Multimedia Racing 28
    15 Tomoyoshi Koyama (JPN) Malaguti Ajo Corse 23
    16 Angel Rodriguez (ESP) 3C Racing 21
    17 Andrea Iannone (ITA) Ticino Hosting Campetella Jnr Team 15
    18 Lorenzo Zanetti (ITA) Skilled I.S.P.A. Racing 14
    19 Nicolas Terol (ESP) Derbi Racing 6
    20 Mike Di Meglio (FRA) FFM Honda Grand Prix 125 4
    21 Aleix Espargaro (ESP) Würth Honda BQR 3
    - Sandro Cortese (GER) Elit Caffè Latte 3
    23 Manuel Hernandez (ESP) Nocable Angaia Racing 2
    - Federico Sandi (ITA) SSM Racing 2
    25 Bradley Smith (ENG) Repsol Honda 0
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4394596
    Vittoria solitaria di Jorge Lorenzo
    GP dei Paesi-Bassi : 250cc - La corsa


    I concorrenti delle 250cc sono stati i secondi a confrontarsi in pista oggi, sul circuito olandese di Assen.

    Qualificato in pole position, Jorge Lorenzo è scattato meglio di tutti e si è immediatamente portato al comando della corsa. Il pilota spagnolo ha dominato il Gran Premio con un'apparente grande facilità, dal primo all'ultimo giro.

    Dopo un'ottima partenza, Roberto Locatelli si è issato in seconda posizione, davanti ad Andrea Dovizioso ed Alex de Angelis. Tutti e tre sembravano in grado di mettere Lorenzo sotto pressione e di inseguirlo per tentare di ridurre il gap che ha subito creato, ma Locatelli ha improvvisamente perso il contatto con i suoi due compagni di gara.

    De Angelis e Dovizioso non hanno mollato e, dopo alcuni giri, hanno quasi raggiunto Lorenzo. Lo spagnolo ha allora alzato ancora di più il ritmo per mettersi al riparo e ci è riuscito senza problemi. E' con un gap di oltre otto secondi sui suoi inseguitori che Lorenzo ha tagliato il traguardo, ottenendo così il suo quarto successo stagionale.

    De Angelis ha battuto Dovizioso nel finale strappandogli così il secondo posto. Andrea completa quindi il podio. Alex Debon si è impadronito del quarto posto finale, battendo Locatelli, mentre Takahashi ha avuto la meglio su Simoncelli sul traguardo.

    Ottavo posto finale per Anthony West che ha preceduto Hiroshi Aoyama, Manuel Poggiali, Alex Baldolini e Shuhei Aoyama. Quest'ultimo aveva perso terreno poco dopo il via a causa di una toccata con Takahashi.


    I punti del tredicesimo posto per Franco Battaini, mentre completano la top 15 Tizon ed Espargaro – quest'ultimo sostituisce Martin Cardenas nel team Wurth BQR. Un altro italiano ha raggiunto l'arrivo : Luca Morelli, 18°.

    Pochi avvenimenti hanno segnato questa corsa. Va comunque segnalata la caduta multipla che, al primo giro, ha coinvolto Cluzel, Cardenas, Guintoli, Ballerini e Smrz.

    Nel campionato del mondo, Andrea Dovizioso possiede un bottino di 149 punti, ossia 16 lunghezze di vantaggio su Lorenzo e già cinquanta sul terzo, Yuki Takahashi.

    --------------------
    Risultati completi gara 250
    Pilota Tempo
    1 J. Lorenzo (ESP) Aprilia 0
    2 A. De Angelis (SMR) Aprilia 8.168
    3 A. Dovizioso (ITA) Honda 8.241
    4 A. Debon (ESP) Honda 31.875
    5 R. Locatelli (ITA) Aprilia 34.606
    6 Y. Takahashi (JPN) Honda 39.326
    7 M. Simoncelli (ITA) Gilera 39.383
    8 A. West (AUS) Honda 45.104
    9 H. Aoyama (JPN) KTM 47.526
    10 M. Poggiali (SMR) KTM 59.290
    11 A. Baldolini (ITA) Aprilia 64.424
    12 S. Aoyama (JPN) Honda 65.827
    13 F. Battaini (ITA) Aprilia 74.392
    14 A. Tizon (ESP) Honda 81.750
    15 A. Espargaro (ESP) Honda 81.763
    16 F. Perren (ARG) Wildcard 93.418
    17 J. Carchano (ESP) *Stop And Go Racing 102.902

    Classifica mondiale classe 250
    Piloti Squadra Punti
    1 Andrea Dovizioso (ITA) Humangest Racing Team 149
    2 Jorge Lorenzo (ESP) Fortuna Aprilia 133
    3 Yuki Takahashi (JPN) Humangest Racing Team 99
    4 Hiroshi Aoyama (JPN) Red Bull KTM GP 125 92
    5 Roberto Locatelli (ITA) Team Toth 91
    6 Alex De Angelis (SMR) MVA Aspar Team 90
    7 Hector Barbera (ESP) Fortuna Aprilia 78
    8 Sylvain Guintoli (FRA) Equipe de France Scrab Aprilia 51
    9 Marco Simoncelli (ITA) Squadra Corse Metis Gilera 48
    10 Anthony West (AUS) Kiefer-Bos-Castrol Honda 41
    11 Shuhei Aoyama (JPN) Repsol Honda 38
    12 Alex Debon (ESP) Würth Honda BQR 35
    13 Manuel Poggiali (SMR) Red Bull KTM GP 125 28
    14 Martin Cardenas (COL) Würth Honda BQR 27
    15 Jakub Smrz (CZE) AB Cardion Blauer 25
    16 Andrea Ballerini (ITA) Abruzzo Racing Team 20
    17 Sebastian Porto (ARG) Repsol Honda 19
    18 Alex Baldolini (ITA) Matteoni Racing 12
    19 Arturo Tizon (ESP) Würth Honda BQR 10
    20 Luca Morelli (ITA) Angaia Racing 9
    21 Arnaud Vincent (FRA) Arie Molenaar Racing 7
    22 Dirk Heidolf (GER) Kiefer-Bos-Castrol Honda 4
    23 Jules Cluzel (FRA) Equipe de France Scrab Aprilia 3
    - Franco Battaini (ITA) Blata WCM 3
    - Chaz Davies (ENG) Ticino Hosting Capatella Racing 3
    26 Alvaro Molina (ESP) Wildcard 2
    - Fabrizio Perren (ARG) Wildcard 2
    28 Aleix Espargaro (ESP) Würth Honda BQR 1
    29 Alessio Palumbo (ITA) Matteoni Racing 0
    - Jordi Carchano (ESP) Stop And Go Racing Team 0
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4394597
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4394598
    Risultati completi classe MotoGp

    Pilota Tempo
    1 N. Hayden (USA) Honda tyres 0
    2 S. Nakano (JPN) Kawasaki tyres 4.8
    3 D. Pedrosa (ESP) Honda tyres 7.5
    4 C. Stoner (AUS) Honda LCR tyres 7.6
    5 K. Roberts (USA) Proton Team KR tyres 8.0
    6 J. Hopkins (USA) Suzuki tyres 17.0
    7 M. Melandri (ITA) Arie Molenaar tyres 18.0
    8 V. Rossi (ITA) Yamaha tyres 23.9
    9 C. Checa (ESP) Yamaha tyres 29.0
    10 C. Vermulen (AUS) Suzuki tyres 31.8
    11 M. Tamada (JPN) Honda tyres 32.8
    12 A. Hofmann (GER) Ducati tyres 34.1
    13 C. Edwards (USA) Yamaha tyres 40.4
    14 R. De Puniet (FRA) Kawasaki tyres 63.6
    15 L. Capirossi (ITA) Ducati tyres 77.3
    16 J. Ellison (ENG) Yamaha tyres out

    ------------------------
    Classifica mondiale classe motogp
    Piloti Squadra Punti
    1 Nicky Hayden (USA) Repsol Honda 144
    2 Daniel Pedrosa (ESP) Repsol Honda 102
    3 Loris Capirossi (ITA) Marlboro Ducati 100
    4 Valentino Rossi (ITA) Camel Yamaha 98
    - Marco Melandri (ITA) Fortuna Honda 98
    6 Casey Stoner (AUS) Honda LCR 78
    7 Colin Edwards (USA) Camel Yamaha 63
    8 Shinya Nakano (JPN) Kawasaki Racing 57
    9 Kenny Roberts (USA) Team KR Honda 55
    10 Makoto Tamada (JPN) Konica Minolta Honda 54
    11 Toni Elias (ESP) Fortuna Honda 53
    12 John Hopkins (USA) Suzuki Grand Prix 50
    13 Sete Gibernau (ESP) Marlboro Ducati 44
    14 Chris Vermulen (AUS) Suzuki Grand Prix 37
    15 Carlos Checa (ESP) Yamaha Tech 3 31
    16 Alex Hofmann (GER) Marlboro Ducati 16
    17 Randy De Puniet (FRA) Kawasaki Racing 13
    18 James Ellison (ENG) Yamaha Tech 3 12
    19 Jose Luis Cardoso (ESP) Ducati D'Antin 5
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4394600
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4394601
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4394602
    Hayden vince il suo 2° GP nelle MotoGP !
    GP dei Paesi-Bassi : MotoGP - La corsa


    La prima della stagione per Nicky !
    Oltre 90.000 spettatori erano riuniti oggi ad Assen per assistere ad uno dei Gran Premi più apprezzati dagli amatori delle due ruote.

    Mentre le star italiane sono ferite, gli americani hanno preso le redini delle operazioni in questo weekend ed in particolare durante la corsa, interamente condotta dai connazionali dello Zio Sam.

    Colin Edwards ha largamente dominato la prima parte della corsa, dopo aver preso un'ottima partenza dal terzo posto della griglia ed avere avuto la meglio sul poleman John Hopkins, anch'egli autore di un buon avvio. Edwards ha così concluso il primo giro in testa, davanti a Hopkins e Shinya Nakano, che partiva anch'egli dalla prima fila della griglia.

    Marco Melandri ha preso una buona partenza dal settimo posto, piazzandosi subito davanti alle Repsol Honda di Hayden e Pedrosa. Ma l'italiano non ha potuto reggere molto a lungo e Nicky alla fine lo ha passato, realizzando un ottimo primo giro che gli ha permesso di tornare immediatamente nella scia di Nakano e di attaccare il giapponese, che ha passato alla fine del secondo giro.

    Intanto, altri piloti hanno incontrato maggiori difficoltà, in particolare Randy de Puniet, vittima di un problema al via e partito ultimo. Aiutato dalla sua Ninja ZX-RR, il pilota francese è comunque riuscito a recuperare rapidamente alcune posizioni ma, su un circuito di Assen diventato più stretto e più lento in seguito ai lavori realizzati quest'inverno, ha faticato di più a passare i piloti di metà plotone.


    I due piloti più duramente feriti – Loris Capirossi e Valentino Rossi – hanno deciso di partecipare a questa corsa, ma è nel dolore che hanno affrontato i ventisei giri della prova, con la speranza di non lasciar scappare troppi punti.

    Partito ultimo, Rossi ha guadagnato due posizioni nel primo giro poi, nonostante una piccola uscita in una via di fuga, è riuscito poco a poco ad entrare nel ritmo e ad attaccare alcuni piloti progredendo nella classifica. Maggiori difficoltà in apparenza per Loris Capirossi che si è mantenuto bene o male nella zona punti.

    In testa, Hayden ha passato Hopkins alla fine del nono giro, impadronendosi così del secondo posto. Non restava più al pilota della Honda che inseguire il suo connazionale Colin Edwards, solido leader della corsa. Ma il suo incarico si annunciava arduo, visto come il texano sembrava a suo agio sulla pista olandese.


    Invece Hopkins ha perso poco a poco terreno e, dopo essere stato ripreso da Nakano, è stato passato da Dani Pedrosa e ha dovuto lottare di nuovo per un posto d'onore. Il suo compagno di squadra Chris Vermeulen ha incontrato anch'egli dei problemi simili.

    Davanti, Nicky Hayden è riuscito a raggiungere Colin Edwards e, per quattro giri, non ha smesso di attaccare il pilota della Yamaha. Il duello tra queste due ex star delle Superbike si è giocato all'ultima curva quando sono usciti entrambi di pista : Hayden è riuscito a rimanere in sella, mentre Edwards ha preso male un cordolo ed è caduto. Un'enorme delusione per il texano che non ha potuto fare meglio di tredicesimo.

    La sua disillusione contrastava con la grande gioia di Nicky Hayden che, dopo aver collezionato i podi negli ultimi mesi, è finalmente riuscito a segnare una nuova vittoria, la sua seconda nelle MotoGP. Si tratta anche del 200° successo della Honda nella classe regina.

    "Era super importante vincere questa corsa. Tutti attorno a me mi dicevano di essere cauto, che bisognava portare dei punti all'arrivo, ma io volevo vincere ! Sono estremamente felice, per me perché rappresenta molto lavoro, ma anche per il team. Le gomme Michelin sono state davvero ottime oggi… Grazie a tutti, al mio team, ai miei fans, a tutti coloro che mi sostengono. E' una grande giornata per noi," ha commentato Nicky Hayden in conferenza stampa.

    In seguito alla caduta di Edwards, Nakano è riuscito a segnare il secondo posto, il suo migliore risultato nelle MotoGP. "Non sapevo cosa era successo nell'ultimo giro, ho solo visto del fumo ed una moto gialla per terra," ha ammesso il giapponese. "La Kawasaki non smette di progredire e devo ringraziare in modo particolare la Bridgestone. Sono molto felice ed impaziente di disputare la prossima gara, a Donington."

    Grazie al suo sorpasso su Casey Stoner nel finale della corsa, Dani Pedrosa è salito sul terzo gradino del podio. "Ho avuto molti problemi, inoltre ho perso molto tempo dietro Melandri. In ogni caso, non ero veloce come Colin e Hayden, quindi è già fantastico essere sul podio. Devo dire che sono stato fortunato con la caduta di Colin," ha spiegato il pilota spagnolo.

    asey Stoner segna quindi i punti del quinto posto, tagliando il traguardo davanti a Kenny Roberts Jr. Più distanziato, John Hopkins si deve accontentare del sesto posto e precede Marco Melandri. Rossi è ottavo a 23 secondi dal vincitore, davanti a Checa, Vermeulen, Tamada e Hofmann.

    Dietro Edwards, tredicesimo, De Puniet e Capirossi si condividono gli ultimi punti. Alcuni problemi per le Pramac d'Antin di Silva e Cardoso, 16° e 17°. Segnaliamo infine che James Ellison è caduto all'inizio della corsa.

    Nicky Hayden incrementa il suo vantaggio nel campionato del mondo con un totale di 144 punti. Pedrosa sale in seconda posizione con 102 punti. Capirossi è terzo (100 punti) e Rossi quarto (98 punti).
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4394603

  Motomondiale: Gp d'Olanda

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina