1.     Mi trovi su: Homepage #4396922
    l primo appuntamento brutta sorpresa per la vittima
    Adescano in chat un adulto, e poi lo rapinano
    Protagoniste della vicenda due ragazzine di 13 e 14 anni. Ruoli invertiti nella contestata community di giovanissimi MySpace

    MILANO - MySpace, la comunità virtuale in cui si incontrano milioni di giovanissimi in tutto il mondo, rappresenta una calamita per gli adulti che vogliono adescare bambini e che sul portale di Rupert Murdoch potrebbero in teoria nascondere la loro identità e incontrare giovani vittime. Ma i ruoli possono anche invertirsi, come dimostra la notizia riportata dal The Guardian. Due ragazzine di 13 e 14 anni della LOMBARDIA, hanno adescato un uomo su MySpace usando un profilo falso («Mi chiamo Natalia, ho 18 anni ...») come esca per uomini soli. L'uomo rimasto vittima dell'imbroglio ha impiegato due settimane per fissare un appuntamento con «Natalia» ed essere invitato in un appartamento di BRESCIA. Ma quando è arrivato, ecco la sorpresa. Una ragazzina di appena 14 anni gli ha intimato di «vuotare il portafoglio». «Non era la stessa ragazza che avevo visto in foto su MySpace» ha raccontato al GAZZETTINO DI BRESCIA la vittima, che ha chiesto di restare anonimo. Le due ragazzine di 13 e 14 anni sono state fermate. La polizia di BRESCIA ha anche sequestrato armi da fuoco cariche per compiere la rapina.
    Stella ormai consolidata dei social networking online, MwSpace vanta 90 milioni di membri. Si tratta di un vero e proprio luogo di ritrovo per moltissimi adolescenti. Ma rappresenta anche un'esca molto forte per i pedofili. Di recente una ragazzina di 14 anni ha sporto denuncia nei confronti della News Corp, società di Rupert Murdoch cui fa capo il popolare social network nordamericano, dopo essere stata violentata da un ragazzo conosciuto attraverso MySpace. Secondo i legali dell'accusa la colpa è da attribuire al servizio, che presenterebbe alcune falle nella gestione dei contatti fra utenti. La famiglia ha chiesto un risarcimento di 30 milioni di dollari.
    Su MySpace una policy obbliga i maggiorenni che vogliono inviare un messaggio a un utente più giovane, a inserire il proprio indirizzo e-mail oppure i propri nome e cognome, al posto del semplice nome utente. Per entrare nella comunità virtuale di MySpace è necessario avere più di 14 anni, ma spesso i bambini riescono ad aggirare questa regola usando un falso profilo.
    29 giugno 2006


    :sbam: :sbam:
    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/06_Giugno/29/myspace.shtml
    [SIZE=1,8]"Mentre legge i resoconti dei problemi che s’agitano all’estero, se è un buon cittadino conservatore, con un linguaggio indo-europeo, ringrazierà una divinità ebraica di averlo fatto al cento per cento americano." (Studio dell'uomo, Ralph L
  2.     Mi trovi su: Homepage #4396923
    Originally posted by Canemacchina
    l primo appuntamento brutta sorpresa per la vittima
    Adescano in chat un adulto, e poi lo rapinano
    Protagoniste della vicenda due ragazzine di 13 e 14 anni. Ruoli invertiti nella contestata community di giovanissimi MySpace

    MILANO - MySpace, la comunità virtuale in cui si incontrano milioni di giovanissimi in tutto il mondo, rappresenta una calamita per gli adulti che vogliono adescare bambini e che sul portale di Rupert Murdoch potrebbero in teoria nascondere la loro identità e incontrare giovani vittime. Ma i ruoli possono anche invertirsi, come dimostra la notizia riportata dal The Guardian. Due ragazzine di 13 e 14 anni della LOMBARDIA, hanno adescato un uomo su MySpace usando un profilo falso («Mi chiamo Natalia, ho 18 anni ...») come esca per uomini soli. L'uomo rimasto vittima dell'imbroglio ha impiegato due settimane per fissare un appuntamento con «Natalia» ed essere invitato in un appartamento di BRESCIA. Ma quando è arrivato, ecco la sorpresa. Una ragazzina di appena 14 anni gli ha intimato di «vuotare il portafoglio». «Non era la stessa ragazza che avevo visto in foto su MySpace» ha raccontato al GAZZETTINO DI BRESCIA la vittima, che ha chiesto di restare anonimo. Le due ragazzine di 13 e 14 anni sono state fermate. La polizia di BRESCIA ha anche sequestrato armi da fuoco cariche per compiere la rapina.
    Stella ormai consolidata dei social networking online, MwSpace vanta 90 milioni di membri. Si tratta di un vero e proprio luogo di ritrovo per moltissimi adolescenti. Ma rappresenta anche un'esca molto forte per i pedofili. Di recente una ragazzina di 14 anni ha sporto denuncia nei confronti della News Corp, società di Rupert Murdoch cui fa capo il popolare social network nordamericano, dopo essere stata violentata da un ragazzo conosciuto attraverso MySpace. Secondo i legali dell'accusa la colpa è da attribuire al servizio, che presenterebbe alcune falle nella gestione dei contatti fra utenti. La famiglia ha chiesto un risarcimento di 30 milioni di dollari.
    Su MySpace una policy obbliga i maggiorenni che vogliono inviare un messaggio a un utente più giovane, a inserire il proprio indirizzo e-mail oppure i propri nome e cognome, al posto del semplice nome utente. Per entrare nella comunità virtuale di MySpace è necessario avere più di 14 anni, ma spesso i bambini riescono ad aggirare questa regola usando un falso profilo.
    29 giugno 2006


    :sbam: :sbam:
    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/06_Giugno/29/myspace.shtml
    :asd: :asd: :rotfl: :rotfl: :clap: :clap:
    [SIZE=1,8]"Mentre legge i resoconti dei problemi che s’agitano all’estero, se è un buon cittadino conservatore, con un linguaggio indo-europeo, ringrazierà una divinità ebraica di averlo fatto al cento per cento americano." (Studio dell'uomo, Ralph L
  3.     Mi trovi su: Homepage #4396928
    direi precoci ma inesperte le fanciulle:
    cosa volevano trovare nel portafoglio di un quasi ingegnere che deve ancora fare la specializzazione....c'era giusto la paga da moderatore e un preservativo( di piu' non ne servivano) :D
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te

  massi adescato e derubato..

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina