1.     Mi trovi su: Homepage #4400278
    Troppa confusione in aereo
    40 bambini lasciati ad Amburgo
    I ragazzini, tutti della scuola Massimiliano Massimo di Roma, sono ancora all'aeroporto tedesco
    3/7/2006

    ROMA. Decollati da Roma alla volta di Manchester, quando l'aereo Lufthansa ha fatto scalo ad Amburgo, il comandante li ha obbligati a scendere ed è ripartito.

    È accaduto ad una quarantina di bambini di una scolaresca romana, tutti di età tra gli 11 e i 15 anni, partita nel pomeriggio dalla capitale, accompagnata da due professori. Il motivo della decisione del comandante sarebbe la confusione che hanno creato a bordo che, secondo lui, avrebbe messo fuori sicurezza il volo. I ragazzini, tutti della scuola Massimiliano Massimo, nel quartiere Eur di Roma, sono ancora all'aeroporto di Amburgo dopo alcune ore mentre i professori venivano interrogati dalla polizia dello scalo che conducono le indagini sul caso. Della vicenda è stato informato il console italiano.

    Soltanto pochi minuti fa sarebbe stato individuato un albergo dove i bambini potranno trascorrere la notte mentre non è ancora chiaro come potranno raggiungere la città inglese di destinazione. I loro bagagli, intanto, avrebbero già raggiunto Manchester. Le polemiche con la compagnia di bandiera tedesca sono sorte anche in merito al pagamento dell'albergo per questa notte: la Lufthansa sostiene di non avere responsabilità in materia e che le spese sono tutte a carico dei viaggiatori. Forte l'apprensione e lo stupore dei genitori dei piccoli. «Siamo rimasti allibiti e continuiamo ad esserlo - ha detto l'ex presidente del XII Municipio, Paolo Pollak, al corrente della vicenda e amico di alcuni dei genitori - È inammissibile che quaranta bambini vengano lasciati in una situazione come questa, che non saprei come definire.

    Qualunque cosa avessero fatto - ha concluso - questo non è sicuramente il metodo adatto sicuramente» Pollak ha informato della vicenda l'assessore comunale alle Politiche educative e scolastiche Maria Coscia che si è messa in contatto con il gruppo ad Amburgo offrendo loro disponibilità per qualunque urgenza e necessità.

    http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri/200607articoli/7197girata.asp
    Complimenti anche a questi..
  2. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4400280
    Il pilota ha fatto la cosa migliore se effettivamente mancavano le condizioni adatte per il volo. Il problema è semmai la gestione a terra degli adolescenti.

    Tra l'altro noto grande sgomento: se alla verde età di 15 anni fossi tornato a casa da mio padre e gli avessi detto "Hanno annullato la gita perché non eravamo in grado di comportarci in maniera civile sull'aereo" era probabilmente l'ultima volta che potevo assaporare il concetto di gita fino a quando me ne fossi andato di casa.
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4400282
    Originally posted by ScudettoWeb
    Il pilota ha fatto la cosa migliore se effettivamente mancavano le condizioni adatte per il volo. Il problema è semmai la gestione a terra degli adolescenti.

    Tra l'altro noto grande sgomento: se alla verde età di 15 anni fossi tornato a casa da mio padre e gli avessi detto "Hanno annullato la gita perché non eravamo in grado di comportarci in maniera civile sull'aereo" era probabilmente l'ultima volta che potevo assaporare il concetto di gita fino a quando me ne fossi andato di casa.
    i genitori di nuova generazione sono quasi tutti mezzi rinco:rolleyes:

  Troppa confusione in aereo 40 bambini lasciati ad Amburgo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina