1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4401397
    10:40 del 06 luglio

    La prospettiva di finire il serie B spaventa i giocatori del Milan. Premesso che soltanto in caso di retrocessione per illecito sportivo un giocatore ha la possibilità di rescindere il proprio contratto vediamo quali potrebbero essere i rossoneri che in caso di serie cadetta scapperebbero da Milanello. Kakà. il giocatore che attualmente ha l’ingaggio più alto in casa Milan (4,8 milioni di euro) sarebbe il primo a partire. La destinazione è ormai nota: lo attende il Real Madrid. Ma non sarebbe il solo a fare le valigie: lo seguirebbero infatti i connazionali Dida, Amoroso e Cafu (quest’ultimo destinazione San Paolo, Marcio, invece attratto dall’idea di fare un’esperienza negli Emirati Arabi), ma anche Jankulovski, Vogel , Seedorf, Kalac. Anche Nesta il cui contratto scadrà nel 2008 e fino ad oggi non ha trovato un accordo con Galliani per il rinnovo, potrebbe interrompere il suo rapporto con il club di via Turati. Incerta invece la situazione di Pirlo e Gilardino. Chi invece è quasi certo di restare è il cosiddetto “zoccolo duro” del Milan, ovvero quei giocatori che hanno ormai deciso di chiudere la carriera in rossonero come Maldini, Costacurta, Inzaghi, Serginho e Fiori. Gattuso infine rischia di dover combattere con il seguente dissidio: soddisfare anzitempo il desiderio di giocare nel campionato inglese o sacrificarsi per la causa del Milan?
    qui ci va la firma
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4401398
    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Sport/2006/07_Luglio/06/juve.shtml

    Oggi la presentazione di Capello a Madrid
    Stampa spagnola: patto tra Real e Juve
    Lo sostiene il quotidiano As: «Giocatori bianconeri in prestito alle merengue in attesa di ritornare in serie A».


    MADRID - Il Real Madrid segue sempre più da vicino il maxiprocesso su calciopoli. Il mercato merengue dipende anche dalle sentenze che riguarderanno Juventus e Milan e le due società stanno mettendo a punto, secondo il quotidiano spagnolo As, strategie diverse. Mentre i rossoneri, infuriati per l'interesse del Real verso Kakà, hanno dichiarato guerra a Calderon, la Juve avrebbe scelto la strada della collaborazione. In caso di retrocessione i bianconeri sarebbero pronti a cedere in prestito i propri maggiori campioni alla società spagnola, che si accollerebbe i loro onerosi ingaggi, riprendendoli al suo ritorno in serie A. In questo modo il Real si rinforzerebbe notevolmente per tornare a vincere subito e la Juventus evitarebbe di «dare una mano» alle avversarie italiane. I primi tre a fare le valigie per Madrid sarebbero Cannavaro, Zambrotta ed Emerson, indicati da Capello come le sue priorità.

    Una conferma indiretta di questa teoria arriverebbe proprio da Franco Baldini, ex-direttore sportivo della Roma, approdato al Real su invito di Fabio Capello e che oggi firmerà il contratto con la società spagnola. «Sarò l'uomo di confidenza, il braccio destro di Pedja Mijatovic. Conosco benissimo il mercato internazionale ed il mio compito sarà quello di scovare talenti ancora non affermati. Sono giovani e costano meno». Il lavoro, per Baldini, si preannuncia da subito duro, viste le faraoniche promesse fatte in campagna elettorale dal neo-presidente Ramon Calderon. A cominciare da Kaká, Fabregas e Robben. «La chiave è la voglia dei giocatori di venire al Real Madrid», ha detto Baldini ai giornalisti di AS. «Pescheremo nella Juventus in caso di retrocessione dei bianconeri? È molto probabile. La retrocessione li obbligherebbe a vendere».

    Baldini racconta agli spagnoli il suo rapporto con Luciano Moggi: «Sono stato il primo a denunciare il suo modo di operare e mi ha reso la vita impossibile. E i fatti di oggi mi stanno dando ragione». Baldini ha avuto diversi contatti con il vecchio Real Madrid: «Quando Florentino Perez mi chiamava per acquistare Samuel, Emerson, Totti e Cassano». A proposito del barese: che ne sará di lui? «Cassano è un grandissimo talento e Capello lo ha sempre saputo mettere nelle migliori condizioni per rendere al meglio. Ma da quando il mister è andato via dalla Roma, Cassano sembra avere perso il suo equilibrio. Dovremo vedere in che condizioni lo ritroveremo».
    06 luglio 2006
    qui ci va la firma

  Milan a rischio B: chi resta e chi va via

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina