1. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4403112
    Il rock piange uno dei suoi figli più controversi. E´ morto Syd Barrett, leader dei Pink Floyd dal 1965 al 1968, quando venne allontanato dal gruppo per via del continuo uso di droghe che pregiudicava la sua partecipazione ai concerti e al lavoro in studio. Aveva sessant' anni e dopo la morte della madre viveva in una casa alla periferia di Cambridge, ormai solo, facendosi chiamare semplicemente Roger. Dipingeva, riceveva pochissime sporadiche visite.

    Ancora ignote le cause del decesso, anche se alcune agenzie parlano di diabete. Negli ultimi anni la passione per la pittura aveva preso il posto della musica. A parte alcuni bootlegs infatti, l´ unica pubblicazione risale al 1988, con l´album Opel. Nel 2001 è la volta di Wouldn't You Miss Me? ma è solo un The Best. I rapporti con i Pink Floyd si erano ovviamente allentati anche se mai interrotti del tutto. "Comunque, noi stiamo facendo ciò per tutti coloro che non sono qua, in particolare per Syd" disse Roger Waters un altro componente dei Pink Floyd, durante il Live Aid del luglio del 2005. In questo modo voleva ricordare l´ amico, quell´ amico un po´ genio, un po´ sperimentatore, che tanto ha caratterizzato il rock di quegli anni. E l' unico modo era dedicargli proprio l' esecuzione di Wish You Were Here scritta per lui nel 1975.


    NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO CRAZY DIAMOND NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO:cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry:
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:
  2. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4403113
    E' morto all'età di 60 anni Roger Keith Barrett, meglio noto come 'Syd', storica voce e chitarrista dei Pink Floyd, nonché fondatore e primo leader della band dal 1965 al 1968. Lo ha reso noto un portavoce del gruppo.

    Barrett era nato il 6 gennaio 1946 a Cambridge, dove conobbe a scuola Roger Waters e David Gilmour.''Si è spento, in maniera molto serena, un paio di giorni fa'', ha precisato il portavoce, aggiungendo che il funerale si svolgerà in forma privata.

    Una delle menti più geniali della storia della musica rock, e uno dei suoi miti più grandi, Roger Syd Barrett fu l'anima eccentrica e idealista dei Pink Floyd. L'abuso di stupefacenti lo portò però al punto da non essere più utile al gruppo che aveva contribuito a creare. Purtroppo, anche a causa delle droghe, la salute mentale lo abbandonò del tutto, costringendolo nel 1968 a lasciare i Pink Floyd.

    Barrett era scomparso dalla scena pubblica già agli inizi degli anni '70. Malato di diabete, viveva ormai recluso nella sua casa di Cambridge. Il soprannome 'Syd' deriva da un locale jazz che frequentava in gioventù e dove c'era un suo omonimo anziano di nome Sid Barrett. Gli avventori del locale cominciarono quindi a chiamare entrambi Sid, trasformando la ''i'' in ''y'', nel caso di Roger, per distinguerli.

    Barrett già alla fine del 1967 era ridotto in uno stato di semicatalessi, da cui non si è più ripreso, a causa dell'abuso degli stupefacenti. All'inizio della carriera nei Pink Floyd la sua personalità fu trainante per il gruppo, ma soltanto dopo l'uscita del primo album 'The Piper At The Gates Of Dawn' (1967) la sua sregolatezza progressivamente lo emarginò dagli studi di registrazione, finché Gilmour non lo sostituì come leader della band.

    Barrett se ne andò e registrò nel 1970 il suo primo singolo 'Madcap Laughs'. Fra i Pink Floyd e Barrett correvano comunque ottimi rapporti, tanto che lo stesso Gilmour lo aiutò ad incidere il suo secondo solo, intitolato semplicemente 'Barrett', suonando un po' di tutto, dalla batteria all'organo e in quello stesso disco Wright diede alcune delle sue più poetiche prove alle tastiere ''umili''. Dopo aver inciso questi due dischi, Barrett trascorse un lungo periodo in un ospedale psichiatrico.

    Nel 1975 i Pink Floyd dedicarono a Barrett lo storico album 'Wish You Were Here', dove ricordavano il loro compagno di band che aveva lasciato nei loro animi un vuoto mai colmato. Durante il periodo di produzione di Wish You Were Here, per l'esattezza nella fase di presentazione dell'album ad amici e parenti, negli storici studi di Abbey Road, si presentò uno strano personaggio, completamente calvo, grasso, e con le sopracciglia rasate, con in mano una busta della spesa, che si aggirava tra i presenti completamente allibiti.

    Il primo a riconoscere Syd Barrett in quella figura ormai deturpata dagli abusi della gioventù fu proprio il suo più caro amico tra i componenti dei Floyd, nonché l'elemento che di Barrett aveva preso il posto, ossia Dave Gilmour. Dopo aver ascoltato i brani, Barrett disse sorridente: ''Mi sembra un po' datato, che ne dite?''. E uscì così, come era arrivato, lasciando Gilmour e compagni inebetiti e con le lacrime agli occhi.

    Dopo diversi anni di ricovero ospedaliero e di reclusione casalinga, affidato alle cure della madre, nel 1982 Barrett rilasciò la sua prima intervista dal 1970.



    R.I.P.:cry:
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:
  3. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4403116
    Remember when you were young
    You shone like the sun.
    Shine on you crazy diamond.
    Now there's a look in your eyes
    Like black holes in the sky.
    Shine on you crazy diamond
    You were caught on the cross fire of childhood and stardom,
    Blown on the steel breeze.
    Come on you target for faraway laughter
    Come on you stranger, you legend, you martyr, and shine!

    You reached for the secret too soon.
    You cried for the moon.
    Shine on you crazy diamond.
    Threatened by shadows at night,
    and exposed in the light.
    Shine on you crazy diamond.
    Well you wore out your welcome with random precision,
    rode on the steel breeze.
    Come on you raver, you seer of visions,
    come on you painter,
    you piper, you prisoner, and shine!

    Nobody knows where you are, how near or how far.
    Shine on you crazy diamond.
    Pile on many more layers and I'll be joining you there.
    Shine on you crazy diamond.
    And we'll bask in the shadow of yesterday's triumph,
    sail on the steel breeze.
    Come on you boy child, you winner and loser,
    come on you miner for truth and delusion, and shine!
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:

  Lutto nel mondo della musica:Addio Syd "Crazy Diamond"Barrett

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina