1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4403728
    ROMA, 14 luglio 2006 - Juventus in serie B con fortissima penalizzazione, retrocessione anche per Lazio e Fiorentina ma con un handicap inferiore (6-7 punti), Milan in A, privato però dell’Europa. Prima della campana dell’ultimo giro della lunga camera di consiglio della Commissione d’Appello federale, i giudici diretti dall’ex presidente della Corte Costituzionale Cesare Ruperto hanno maturato quest’orientamento sanzionatorio, convinti della colpevolezza di tutti e quattro i club coinvolti nella prima puntata del processo di Moggiopoli, seppure con livelli di gravità differenti. Stasera alle 20, in diretta tv, dovremmo sapere se le ultime ore hanno portato a significative correzioni di rotta o no. Ma è bene prendere l’ora con le dovute precauzioni visto il tira e molla di rinvii che ha percorso le 24 ore di ieri.
    NIENTE OLIMPICO - La giornata è stata riempita infatti da un rincorrersi di voci sulle pene per le squadre e per i tesserati, ma anche su data, luogo e modalità di comunicazione al pubblico della sentenza. Nel giorno del Golden Gala di atletica, in programma stasera in diretta televisiva, si è pensato che la soluzione più saggia fosse smarcarsi dall’Olimpico anche per evitare situazioni imbarazzanti con cortei di telecamere a incrociare riscaldamenti di saltatori e quattrocentisti. E così, si è deciso di traslocare l’ultimo atto del processo di primo grado. Spostandosi all’hotel Parco dei Principi, davanti a Villa Borghese, lo stesso dove tra l’altro si svolgerà la seconda puntata a cura della Corte Federale, ma anche l’albergo in cui Lippi e un bel po’ di azzurri hanno trascorso la notte dopo l’incredibile festa del Circo Massimo. L’appuntamento è stato soltanto ufficiosamente fissato alle 20, orario ideale per i tg di prima serata. A quanto sembra, si tratterà della lettura del dispositivo della sentenza da parte di Ruperto "in nome del popolo calcistico" e non della fredda distribuzione di un comunicato.
    DUBBIO MILAN - I giudici di Ruperto - con il presidente emerito della Corte Costituzionale ci sono anche l’ex procuratore federale Carlo Porceddu, il professor Mario Zoppellari, gli ex giudici di Cassazione Michele Lo Piano e Giuseppe Marziale - si sono confrontati nelle ultime ore soprattutto con il dubbio Milan. Convinti che la società rossonera sia all’ultimo posto nella classifica della colpevolezza, si è ragionato intorno alla pena più consona ballando su un confine estremamente precario.
    EUROPA VIETATA - Con una Juve in B, seppure con una penalizzazione da incubo (15 punti?), il Milan è in qualche modo "rimbalzato" in serie A per garantire la sintonia fra evidenze processuali, cioè differenti gradi di violazione disciplinare, e traduzione sanzionatoria. Il problema, su cui il lavoro era ancora in corso fino alla notte, è come distribuire la punizione per la società di Berlusconi. Si è ventilato anche l’ipotesi di una sanzione divisa per due: una parte che incida sulla stagione passata e impedisca a Gattuso e compagni di giocare la prossima Champions League; l’altra su quella futura, che costringerebbe i rossoneri a partire in ritardo. Ma è un’eventualità molto remota, per cui è da ritenere più probabile un’altra strada: il Milan viene punito con una penalizzazione che viene tutta scontata nella classifica dell’ultimo campionato per poi ripartire da zero nel prossimo. In pratica: la pena serve per sottrarre sia l’Europa più importante (Champions) sia quella meno (Uefa), alla squadra di Carlo Ancelotti.
    SCUDETTI - La soluzione scelta dovrebbe essere quella della non assegnazione degli ultimi due scudetti. Ma il problema di una eventuale riassegnazione dei titoli non compete alla sentenza e al lavoro della Caf, perché rientra nelle prerogative del commissario Guido Rossi, che ovviamente si terrà un tempo congruo per prendere queste decisioni. Diverso è il discorso che riguarda i tesserati perché i giudici Caf sarebbero intenzionati a non sposare in toto le richieste del procuratore Palazzi: in particolare, per Carraro gli anni di inibizione sarebbero due o tre e non cinque come chiesto nella requisitoria del pm sportivo. A sorpresa, ci sarebbe anche l’assoluzione di alcuni degli arbitri sotto inchiesta (Rocchi e Tagliavento?).
    NUOVA PARTITA - Superato lo scoglio delle sentenze di primo grado più o meno nei tempi previsti, i fascicoli del processo dovrebbero viaggiare verso la Corte Federale. Tempo di percorrenza: cinque giorni, comprese le controdeduzioni delle difese. Ciò vuol dire che il processo di secondo grado potrebbe cominciare giovedì 20 e chiudersi il 24, praticamente l’ultimo giorno utile per spedire alla Uefa la lista delle abili e arruolate per l’Europa della Champions League e della coppa Uefa. Nel caso si andasse oltre, con Nyon c’è già l’accordo di ritenere esecutive le sentenze di primo grado. Anche se è probabile che nella Federcalcio sempre più rinnovata, non ci si faccia troppe illusioni: quelle spinte verso la B trasferiranno la partita verso Tar e Consiglio di Stato.



    :asd: :asd: :asd:
  2. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4403737
    Originally posted by digital_boy84
    sembrava "Forza milan" :asd:


    Diciamo che l'ultima volta che la Gazzetta ha parlato delle possibili pene ha detto che il Milan sarebbe stato penalizzato di 10-15 punti per la stagione passata, dimenticando il piccolo particolare che la pena deve essere afflittiva. Poi per carità può anche finire così, anche se troverei la cosa ridicola per i rapporti fra Juventus, Lazio e Fiorentina, però conviene aspettare...
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4403738
    Originally posted by ScudettoWeb
    Diciamo che l'ultima volta che la Gazzetta ha parlato delle possibili pene ha detto che il Milan sarebbe stato penalizzato di 10-15 punti per la stagione passata, dimenticando il piccolo particolare che la pena deve essere afflittiva. Poi per carità può anche finire così, anche se troverei la cosa ridicola per i rapporti fra Juventus, Lazio e Fiorentina, però conviene aspettare...
    da quel che ricordo la gazza cercava di affondare il colpo sul milan salvando lazio e fiore:rolleyes:
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4403740
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    la gazza è filo milan e soprattutto filo berlusconi
    si proprio....infatti ci stavano affossando...:asd: :asd:
    dopo han preso una cantonata coi deferimenti e richiesta di condanna e forse hanno iniziato a ragionare...ma filo milan proprio:asd:
  5. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4403741
    Originally posted by massituo
    da quel che ricordo la gazza cercava di affondare il colpo sul milan salvando lazio e fiore:rolleyes:


    In quel caso era più virata al buonismo generale. Comunque non è detto che sbagli, semplicemente direi di aspettare le sentenze per parlarne diffusamente, visto che oramai manca poco. Tra l'altro ieri la Gazzetta stessa diceva che la commissione avrebbe accettato in pieno le responsabilità delle società e avrebbe solo dovuto modulare le pene: se così fosse il Milan andrebbe retrocesso per forza di cose, visto che la pena minima per la violazione dell'articolo 6 è la retrocessione. In sostanza, staremo a vedere. ;)
  6.     Mi trovi su: Homepage #4403742
    Originally posted by massituo
    si proprio....infatti ci stavano affossando...:asd: :asd:
    dopo han preso una cantonata coi deferimenti e richiesta di condanna e forse hanno iniziato a ragionare...ma filo milan proprio:asd:


    se ragionare vuol dire leccare il cuxo allora hanno cominciato a ragionare :asd: :asd:

    guarda su galliani avevano ragione e anche sul milan perchè hanno sempre detto che era in mezzo e infatti anche il Milan compare tra le 4 squadre.

    Sul pro milan e Berlusconi basta che tu veda gli spot "elettorali" che gli faceva durante la campagna elettorale sulla gazza :asd: :asd: :asd:

  Sentenze: finirà così

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina