1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4404519
    MILANO - "Io in serie B? Davvero molto difficile". Liliam Thuram ha le idee chiare: dopo la sentenza della Caf che ha fatto retrocedere la Juventus in serie B, il difensore francese ha deciso di cambiare aria. "Al momento non ho accordi con nessun altro club, ma e' difficile che io resti in serie B - ha detto Thuram - spero di trovare una squadra di serie A". Per Thuram il Barcellona andrebbe benissimo: "Sarebbe una bella destinazione". (Agr)

    se fossi nella giuventus io li terrei tutti o quasi(tipo venderei un attaccante e vieira per far cassa,eventualmente buffon per abbiati e soldi ma bisogna vedere un po che rapporti ci sono tra milan e giuve)dopo li obbligherei a restare...e che cacchio...il cartellino tanto ce l'ha in mano la giuve
  2. Deus In Macchina  
        Mi trovi su: Homepage #4404522
    Originally posted by maxubs
    E' un MERCENARIO come molti dei 13 milioni di juventini ...
    errato siamo di piu':P
    ------------------------------------------------
    YOU GOT MUCH COMPLEX THAN THE FIRST MAY CONCERT!
    c'hai più complessi tu ch'er concerto der primo maggio
  3.     Mi trovi su: Homepage #4404523
    Originally posted by massituo
    MILANO - "Io in serie B? Davvero molto difficile". Liliam Thuram ha le idee chiare: dopo la sentenza della Caf che ha fatto retrocedere la Juventus in serie B, il difensore francese ha deciso di cambiare aria. "Al momento non ho accordi con nessun altro club, ma e' difficile che io resti in serie B - ha detto Thuram - spero di trovare una squadra di serie A". Per Thuram il Barcellona andrebbe benissimo: "Sarebbe una bella destinazione". (Agr)

    se fossi nella giuventus io li terrei tutti o quasi(tipo venderei un attaccante e vieira per far cassa,eventualmente buffon per abbiati e soldi ma bisogna vedere un po che rapporti ci sono tra milan e giuve)dopo li obbligherei a restare...e che cacchio...il cartellino tanto ce l'ha in mano la giuve



    possono chiedere la rescissione
  4. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4404527
    Originally posted by massituo
    motivo?in C si in B no:)



    C'è un dettaglio che forse voi di serie A non sapete: quest'anno in B per regolamento, le rose devo essere massimo di tot giocatori (mi pare 22) più eventuali 5 giovani che hanno meno di 21 anni.

    In più, e qui scatta il problema grandi club, c'è un tetto stipendi che non so in quanto sia fissato entro il quale le società devono stare, ma se il Vicenza ha dovuto vendere parecchi giocatori per rientrare in quiesto tetto salariale, è ovvio che per club come la giuve è praticamente impossibile che i giocatori accettino di abbassarsi lo stipendio così tanto.

    Ecco che allora potrebbero essere constretti a rescindere il contratto di molti! :sbam: :sbam: :sbam:
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  5. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4404528
    Ecco forse qui è spiegato un po' meglio.... :P

    Rose ridotte e salary cap in serie B,
    ma i calciatori minacciano lo sciopero


    "Tutto fatto", ha annunciato Adriano Galliani, gongolante. Tutto fatto nel senso che la Lega di Milano ha deciso che dalla prossima stagione in serie B la rosa sarà di soli 22 giocatori (più quattro elementi cresciuti nel settore giovanile) e che i club potranno spendere in ingaggi solo il 70% dei ricavi complessivi (si chiama salary cap). Un piano per combattere la crisi, abbassare i costi, puntare sui vivai. Soltanto che la Lega di Milano ha deciso senza consultare il sindacato calciatori e adesso l'Aic è in rivolta e minaccia addirittura lo sciopero (per l'inizio della prossima stagione).

    Sergio Campana, presidente del sindacato dal lontano '68, è pronto ad intervenire con estrema durezza sull'argomento già venerdì prossimo, in occasione del consiglio federale che si terrà al Coni. "Nessuno ci ha detto niente ma questa è materia da contratto collettivo".

    Il sindacato vuole fare saltare tutto, o almeno, rivedere l'accordo. Primo punto: il salary cap. Secondo Campana e i suoi non funziona e non può funzionare: si era tentato anche in passato ed era fallito. Non funziona perché apre la strada a pratiche poco simpatiche. Tipo: contratti in nero (frequenti, questi, soprattutto in serie C) e contratti di immagine per aggirare l'ostacolo. Meglio, secondo l'Aic, puntare a ridurre progressivamente gli ingaggi e "pagare puntualmente giocatori ed Enpals...".

    Punto due: le rose di 22 giocatori. "Non è possibile-fanno sapere dal quartier generale di Vicenza- Non è possibile perché mediamente i club di serie B, come quelli di serie A, hanno rose di 24-25 giocatori: che si fa con gli altri? Si mandano a casa anche se hanno ancora il contratto? Bisogna fare le cose per gradi, ci vuole un piano di tre anni. Non questi tagli unilaterali. Come si fa con rose da 22 in un campionato che ha 42 partite? Non esageriamo". Campana farà la voce grossa: l'Aic è d'accordo a ridurre i costi, anche a rivedere il format dei campionati. Ma che facciano parte di un piano. Non di una rivoluzione, tenuta per anni in un cassetto e ora tirata fuori a sorpresa.

    www.repubblica.it
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  6. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4404529
    Salary cap per la Serie B
    Venerdì, 28 Aprile 2006

    Per arginare l'emergenza finanziaria delle società italiane, la Lega Calcio ha approvato l'introduzinoe - a partire dalla prossima stagione - del salary cap. Una decisione importante che imporrà ai club di destinare non più del 70% di tutte le entrate (tra vendita biglietti, sponsorizzazioni varie e diritti tv) in stipendi. Non si potrà dunque superare questa soglia, pena la perdita della propria quota di mutualità (95 milioni di euro nelle prossime tre stagioni). Il salary cap è destinato a scendere al 65% dopo un anno, fino ad attestarsi al 60% la stagione successiva.

    Crisi finanziaria
    L'aumento vertiginoso degli stipendi rappresenta un fattore di grave destabilizzazione per il calcio italiano. Nel 2005 gli stipendi dei calciatori hanno rappresentato l'85% delle entrate dei club. La situazione ultimamente è leggermente migliorata ma resta tale che il governo del calcio ha sentito la necessità di intervenire attraverso un piano più ampio per la riduzione complessiva dei costi. I club che retrocederanno in Serie B nelle prossime stagioni riceveranno un "paracadute" di 500.000 euro per tre anni per coprire le perdite. Sempre dalla prossima stagione, inoltre, le rose non potranno sforare i 22 elementi, destinati a diventare 21, quindi 20 entro il 2008/09. "Ma ogni club potrà integrare le rose con quattro giocatori provenienti dal proprio settore giovanile, senza dimenticare un numero illimitato di under 21", ha spiegato il presidente della Lega Calcio Adriano Galliani.

    'Passo importante'
    Le nuove regole sono state accolte con favore dalla maggior parte dei club di Serie B. "È un passo molto importante, probabilmente cruciale, per migliorare la situazione finanziaria dei club della serie cadetta - ha commentato il direttore generale del Vicenza Calcio, Sergio Gasparin -. Molti club hanno vissuto in uno stato di crisi permanente a causa degli alti costi e delle poche entrate. Lo scorso anno quattro società (AC Perugia, Salernitana Sport, Torino Calcio e Venezia Calcio) sono fallite. "Questo è lo specchio di ciò che sta succedendo in Serie B - ha aggiunto Gasparin -. Ogni club da ora in poi avrà la possibilità di rispettare questi parametri, soprattutto se investirà nel proprio settore giovanile. Per quanto ci riguarda non avremo alcun problema perchè in rosa abbiamo già sette giocatori che hanno 21 anni e provengono dalle giovanili del Vicenza".

    'Più forza'
    Il tecnico del Torino Giovanni De Biasi crede che la decisione aumenterà l'importanza della serie cadetta. "Questa stagione abbiamo preferito ingaggiare giocatori di esperienza nella speranza di essere subito promossi - ha dichiarato il tecnico -. Ma è indubbio che questa scelta rafforzerà i settori giovanili, trasformando la Serie B in un laboratorio di esperimenti". Sulla stessa lunghezza il vice-presidente della Lega Calcio, e numero uno dell'US Città di Palermo, Maurizio Zamparini: "Io sono particolarmente favorevole a queste nuove norme perchè ho quattro giocatori del nostro settore giovanile in prima squadra. Le squadre giovanili sono la risorsa più importante e devono essere tutelate".

    'Improvvisa rivoluzione'
    L'assocalciatori (AIC), però, si è già espressa contro il cambio. Sergio Campana, presidente dal 1968, ha dichiarato: "Il salary cap non è la soluzione perchè apre la strada a pratiche non proprio legali come il pagamento in nero, oppure a scorciatoie come i contratti sui diritti d'immagine. Inoltre attualmente le squadre di B hanno 24 o 25 giocatori in media. Cosa capiterà ai giocatori in esubero? Andranno a casa anche se sotto regolare contratto. La riduzione dei costi è certamente una necessità del calcio italiano, ma con una strategia a lungo termine, non atraverso una rivoluzione improvvisa come questa".

    Piani futuri
    Il salary cap è stato già introdotto con successo nella terza e quarta serie inglese. La UEFA aveva promosso uno studio sullo stesso sistema di pagamento nei primi anni 1990, ma all'epoca le conclusioni non erano state positive. A quel tempo, piuttosto, venne introdotto il sistema di licenze UEFA, il primo passo per aiutare i club a gestirsi in maniera più efficace. La National Football League negli Stati Uniti utilizza il salary cap da sempre, ma è difficile immaginare una sua applicazione in uno sport, come il calcio, su scala mondiale. Sarà dunque interessante l'esperimento italiano, anche se Galliani ha asssicurato che non verrà esteso alla massima serie. "Per il momento non c'è alcuna intenzione di adottare la norma in Serie A, ma non si può mai sapere cosa riserva il futuro".

    ©uefa.com 1998-2006. Tutti i diritti riservati.
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  7. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4404531
    Originally posted by massituo
    penso razor(senza star li a legger tutto) che dipenda dalle entrate delle società...quindi penso che la giuve rientri alla grande...per le rose ecc ecc non lo sapevo:approved:


    Io non credo perchè in serie B la giuve dovrebbe veder tagliate del 40% le proprie entrate, e quindi subire un aulteriore taglio del rimanente 60% di un altro 30% per la quastione salary cap....
    Insomma gli stipendi totali dovrebbero venire ridotti di oltre il 50% , insomma una cifra non male direi.... soprattutto visto che si parla di gente che di solito non sa cosa volgia dire farsi ridurre lo stipendio ma più che altro a chiedere cospicui ritocchi verso l'alto perchè l'anno prima hanno fatto un gol in più del previsto... :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  8.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4404532
    Originally posted by razorbladeromance
    Io non credo perchè in serie B la giuve dovrebbe veder tagliate del 40% le proprie entrate, e quindi subire un aulteriore taglio del rimanente 60% di un altro 30% per la quastione salary cap....
    Insomma gli stipendi totali dovrebbero venire ridotti di oltre il 50% , insomma una cifra non male direi.... soprattutto visto che si parla di gente che di solito non sa cosa volgia dire farsi ridurre lo stipendio ma più che altro a chiedere cospicui ritocchi verso l'alto perchè l'anno prima hanno fatto un gol in più del previsto... :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:
    mmm....boh vedremo...considera che del piero potrebbe giocare "aggratis" per la causa...secondo me se vendono 2-3 giocatori riescono a rientrare nei parametri..poi vedremo...prob hai ragione tu:D
  9. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4404533
    Originally posted by massituo
    mmm....boh vedremo...considera che del piero potrebbe giocare "aggratis" per la causa...secondo me se vendono 2-3 giocatori riescono a rientrare nei parametri..poi vedremo...prob hai ragione tu:D


    Io sono curioso di vederli giocare in B........ magari sicuri di vincerle facile :asd: :asd: :asd: penso che mi divertirò come un matto il prossimo anno....
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.

  Calcio: Juventus, Thuram "Difficile che io resti in B"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina