1.     Mi trovi su: Homepage #4406341
    Caro Grillo, sono Nicola Migliorino professore all' Università di Exeter, invio alcune foto spedite da Hanady Salman, un giornalista di As-Safir (quotidiano di Beirut), con questo messaggio:

    "Cari amici e colleghi,
    dovete scusarmi per le foto che vi invio. Sono immagini di bambini uccisi da Israele nel Libano del sud. Sono completamente bruciati. Ho bisogno del vostro aiuto. Sono abbastanza certo che queste foto non saranno pubblicate in Occidente, sebbene siano Associated Press pictures.
    Ho bisogno del vostro aiuto per pubblicarle se potete. A queste persone era stato chiesto di lasciare il loro villaggio, Ter Hafra, la mattina, entro due ore circa, altrimenti... Quelli che hanno potuto si sono recati alla base ONU più vicina che gli ha chiesto di andarsene. Io penso che dopo i massacri di Qana del 1996 quando i civili furono bombardati nel suo quartier generale, l'Onu non voglia essere responsabile per le loro vite.
    Pochi minuti fa, Israele ha chiesto agli abitanti del villaggio di Al Bustan di evacuare le loro case. Ho paura che i massacri continueranno sino a quando le azioni di Israele non saranno sotto controllo. Per favore, aiutateci se potete".
    Hanady Salman
  2.     Mi trovi su: Homepage #4406344
    Up

    Dopo la Conferenza di Roma, con Condoleza e Berlus...e D'Alema:approved:

    Strage di bambini a Cana (No foto...valgono quelle di prima)

    Rice: "E' tempo di cessare il fuoco"

    Benedetto XVI: "Deponete le armi"

    Assalita la sede Onu a Beirut
    L'aviazione bombarda un edificio a Cana, nel Libano del sud: 51 morti. Ventisette erano bambini.
    Il segretario di Stato Usa in Israele: "E' tempo di cessare il fuoco in Libano".
    Annullata la visita della Rice a Beirut.
    Il premier libanese minaccia: "Niente trattativa per la pace se non cesseranno i bombardamenti".
    Replica da Gerusalemme Olmert: "Non è urgente il cessate il fuoco".
    Assalita la sede Onu a Beirut.
    Benedetto XVI: "Deponete subito le armi.La pace non può essere edificata sulla violenza".
    Il presidente francese Chirac chiede un immediato cessate il fuoco.

    D'Alema in Israele



    13:54 Siniora lancia appello all'Onu
    Il primo ministro libanese Fouad Siniora ha chiesto al segretario generale dell'Onu Kofi Annan di convocare un Consiglio di Sicurezza in seguito alla strage di Cana. Siniora ha chiesto anche ad Annan un immediato cessate il fuoco.


    13:49 Ferrero-Waldner: "Ingiustificato l'attacco di Cana"
    L'attacco di Israele alla città di Cana significa un'escalation della violenza ingiustificabile in un momento in cui la comunità internazionale si sta adoperando unitariamente per trovare una soluzione al conflitto". Lo ha dichiarato la commissaria Ue alle Relazione esterne, Benita Ferrero-Waldner. "La cessazione immediata della violenza e delle ostilità è ora più importante che mai. L'uccisione di popolazione innocente, particolarmente di bambini, ora deve fermarsi. Noi - ha aggiunto la commissaria - vogliamo aiutare il segretario generale dell'Onu Kofi Annan nei suoi sforzi per la pace e facciamo appello a tutte le parti per frenare ulteriori atti di violenza".


    13:35 Ministro francese della Sanità domani a Beirut
    Il ministro francese della sanità Xavier Bertrand sarà domani a Beirut per "aiuti umanitari d'urgenza" come espressione" della solidarietà della Francia". E' stato Jacques Chirac a chiedere a Bertrand di organizzare gli aiuti vista la drammatica situazione del paese. Il ministro si recherà questa sera a Cipro e di lì domani mattina raggiungerà Beirut dove vedrà il primo ministro Fouad Siniora e il suo collega libanese Mohammed Khalifeh. Bertrand si incontrerà successivamente con i responsabili locali delle ONG presenti per fare il punto sui bisogni umanitari più urgenti.


    13:33 L'Onu condanna l'attacco contro Cana
    Le Nazioni Unite condannano l'attacco aereo israeliano su un villaggio libanese, che ha ucciso decine di civili, fra cui una ventina di bambini, e chiedono un'immediata inchiesta. Geir Petersen, il rappresentante personale in Libano del segretario generale dell'Onu Kofi Annan, s'è detto "profondamente turbato e rattristato dall'uccisione di decine di civili libanesi fra cui molti bambini a Cana", secondo una dichiarazione diffusa a Beirut e rilanciato dalla agenzie di stampa internazionali.


    13:32 Abbas accusa Israele: "Ha commesso un crimine"
    Il presidente palestinese, Mahmoud Abbas, ha accusato oggi Israele di aver commesso un "crimine" a Cana, e ha chiesto all'Onu di dichiarare un cessate il fuoco immediato. Lo ha riferito all'Afp Saeb Erakat, principale negoziatore palestinese."Abu Mazen ha espresso al presidente e al premier libanesi le sue condoglianze per le vittime del crimine commesso da Israele a Cana, che egli ha condannato nei termini più duri", ha aggiunto Erakat.


    13:12 Peretz dispone indagine su strage di Cana
    Il ministo della Difesa israeliano, Amir Peretz, ha dato disposizioni perchè l'establishment della Difesa indaghi su quanto accaduto questa mattina a Cana, dove in un raid israeliano sono rimasti uccisi oltre 50 civili, 27 dei quali bambini.


    13:11 D'Alema a colloquio con ministro degli Esteri israeliano
    Il ministro degli Esteri, Massimo D'Alema, è giunto pochi minuti fa a Gerusalemme ed ha subito cominciato il suo incontro con il suo omologo israeliano, Tzipi Livni, al ministero degli Esteri. Prima del colloquio non ci sono state dichiarazioni.


    13:08 Saliti a 750 i libanesi uccisi da attacchi israeliani
    E' ormai salito ad almeno 750 il numero complessivo dei morti provocati in Libano dall'offensiva delle forze israeliane contro Hezbollah, iniziata diciannove giorni fa: lo ha dichiarato il ministro della Sanità libanese, Mohammad Khalifeh, aggiornando il bilancio delle persone uccise finora alla luce della nuova strage, avvenuta in mattinata nel villaggio meridionale di Cana. "La mia stima è che il computo delle vittime sia adesso attestato sulle 750 circa", ha precisato Khalifeh


    13:06 Olmert: "Non sospendiamo operazioni in Libano"
    Israele non intende sospendere le operazioni in Libano. Lo dichiara il premier Ehud Olmert. "Non battiamo ciglio di fronte agli Hezbollah e non sospenderemo la campagna militare, nonostante le circostanze difficili. Questa è la cosa giusta da farsi", ha detto Olmert, citato dal sito Ynet. "Gli Hezbollah, così come tutti i terroristi islamici, sono una minaccia per la intera civiltà occidentale" ha proseguito. "Quando abbiamo deciso di reagire (al rapimento di due soldati, il 12 luglio-ndr) sapevamo che avremmo dovuto affrontare situazioni difficili. Avremo il sopravvento e vinceremo".


    12:42 Raid israeliano nel Sud del Libano, morti 5 civili
    Nuovo raid israeliano nel sud del Libano. Un razzo ha colpito una abitazione a Yaroun, uccidendo le cinque persone che erano all'interno. Fonti della sicurezza libanese hanno dichiarato all'agenzia stampa tedesca Dpa che questa mattina all'alba aerei israeliani hanno lanciato volantini sul sud del Libano invitando la popolazione ad evacuare l'aerea.


    12:36 Hezbollah: "Uccisi otto soldati israeliani"
    Il movimento sciita Hezbollah ha affermato che suoi miliziani hanno ucciso oggi otto soldati israeliani nei combattimenti in corso nel villaggio Taibe.


    12:36 Hezbollah: "La strage non rimarrà impunita"
    La strage di Cana rappresenta una "svolta importante e pericolosa nell'andamento dell'attuale guerra" che porterà "o all'arresto totale dell'aggressione o a reazioni di cui tutto il mondo che tace o collabora (con Israele) dovrà portare la responsabilita". Lo ha dichiarato oggi in un comunicato il movimento sciita Hezbollah. Nel comunicato, diffuso dall'agenzia libanese Nna, Hezbollah ha poi affermato che la "terribile strage" di Cana - dove sono stati uccisi almeno 55 civili libanesi, tra cui 27 bambini - "non rimarrà impunita come le altre".


    12:35 Berri: "Cambiate le condizioni per scambio prigionieri"
    Dopo la strage odierna nel villaggio di Cana, al confine meridionale, sono mutate le condizioni per lo scambio di prigionieri tra Israele ed Hezbollah: lo ha dichiarato il presidente del Parlamento di Beirut, lo sciita Nabih Berri, incaricato dai miliziani del Partito di Dio di trattare la liberazione dei due soldati israeliani da essi rapiti il 12 luglio scorso alla frontiera, con la contropartita del rilascio di detenuti libanesi e arabi in genere, attualmente rinchiusi nelle carceri dello Stato ebraico. Berri è leader di un altro movimento integralista, Amal, alleato di Hezbollah. A suo dire i nuovi, tragici sviluppi hanno fatto cambiare le condizioni per un eventuale accordo che egli stesso aveva fissato.


    12:33 Cinque raid aerei israeliani a Nord-Est di Tiro
    Cinque raid aerei sono stati compiuti dai caccia israeliani sull'abitato di Deir Qaraoun, una decina di chilometri a Nord-est di Tiro, sulla strada nazionale che attraversa il Libano del Sud, da Est a Ovest. Ne ha dato notizia la tv libanese Future Tv, mentre l'emittente New Tv segnala attacchi aerei a Machghara e Sohmor, un'area centrale del Libano meridionale all'altezza di Sidone, una trentina di chilometri a nord del confine.


    12:30 Grande Imam del Cairo: "Traditore chi tratta con Israele"
    Radicale presa di posizione contro ogni trattativa con Israele del grande Imam della moschea di Al Azhar, al Cairo, centro spirituale dell'islam sunnita. "Coloro che insistono a mantenere contatti con gli stati che aggrediscono i musulmani sono dei traditori", ha detto lo sceicco Mohamed Sayed Tantaoui.


    12:13 D'Alema è arrivato in Israele
    Il ministro degli Esteri Massimo D'Alema, è arrivato in Israele per una missione di due giorni. Il primo appuntamento del titolare della Farnesina a Gerusalemme è l'incontro cin il ministro degli Esteri, Tzipi Livni, seguito da un colloquio con il titolare della Difesa, Amir Peretz. In serata, alle 19.30 ora locale (le 18.30 in Italia), è fissato l'incontro con il premier Ehud Olmert.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4406345
    io mi chiedo perchè Israele si possa permettere di disattendere direttive e risoluzioni ONU come e quando vuole continuando a mantenere la sua immagine, presso i governanti occidentali, di grande democrazia e amicizia con gli Usa etc.. quando poi se lo fanno regimi ostili si bombarda.. cercando casus belli in ogni spiralgio, o meglio creandolo ad hoc. I governi che si stanno susseguendo in Israele sarebbero da mandare alla corte di giustizia per crimini contro l'umanità. da sharon a olmert.. e se li critichi sei un antisemita. io sono razzista nel midollo contro questa gentaglia, da bin laden a olmert, da bush :cool: a saddam hussein.. tutte facce (fecce?) della stessa medaglia. :rolleyes:


    :mad: :mad: :mad: :mad: :mad: :mad: :mad: :mad:
  4.     Mi trovi su: Homepage #4406346
    Originally posted by Canemacchina
    io mi chiedo perchè Israele si possa permettere di disattendere direttive e risoluzioni ONU come e quando vuole continuando a mantenere la sua immagine, presso i governanti occidentali, di grande democrazia e amicizia con gli Usa etc.. quando poi se lo fanno regimi ostili si bombarda.. cercando casus belli in ogni spiralgio, o meglio creandolo ad hoc. I governi che si stanno susseguendo in Israele sarebbero da mandare alla corte di giustizia per crimini contro l'umanità. da sharon a olmert.. e se li critichi sei un antisemita. io sono razzista nel midollo contro questa gentaglia, da bin laden a olmert, da bush :cool: a saddam hussein.. tutte facce (fecce?) della stessa medaglia. :rolleyes:


    :mad: :mad: :mad:


    Disattende da sempre. Qualcuno glielo permette e hanno tante banche, con relativi banchieri, sparsi fuor d'Israele...che glielo permettono...
    Piu` o meno direttamente.

    Ohi...M'hai dimenticato nella listanera il Berlusca:asd: e il Mullah Omar:D :D

  Erode a luglio (Avvertenza: Immagini dure)

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina