1.     Mi trovi su: Homepage #4407312
    Calciopoli: appello in tempo reale
    La diretta della terza giornata

    Ore 17.01 Legale Galliani: "Illegittimo escludere il Milan dalle coppe"
    "La richiesta della procura di aggravare la sanzione al Milan così da escluderlo totalmente dalle coppe è illegittima, così come la sentenza della Caf. Non si può - spiega De Luca - motivare una sanzione su quell'obiettivo, non si poteva e non si può perchè quella sanzione è prevista dalla lettera l. L'esclusione dalle competizioni non è prevista dalla responsabilità oggettiva".

    Ore 16.37 Legale Galliani: "Mai approvato condotta di Meani"
    Adriano Galliani "non ha mai approvato la condotta di Leonardo Meani", lo ha detto l'avvocato Marco De Luca, legale dell'amministratore delegato del Milan, nel corso della sua arringa di fronte alla Corte Federale. "In un minuto e 40 secondi di conversazione - ha detto - non c'è il minimo segno di assenso, Galliani non dice nulla". Secondo l'avvocato "la Caf ha fatto un primo passo verso il proscioglimento, riconoscendo che da parte di Galliani non c'è stata alcuna condotta attiva. Di fronte a questa presa d'atto che avrebbe dovuto condurre ad un pieno proscioglimento la Commissione invece cambia strada. Si è passati da una condotta attiva, l'assenso, ad una condotta omissiva, il non aver mosso obiezioni. Si tratta di una mutazione che non so se sia giuridicamente proponibile".

    Ore 16.11 Legale Milan: "Da Meani iniziative autonome"
    L'avvocato della società rossonera Leandro Cantamessa parla della marginalità del ruolo di Meani: "La natura delle sue innocenti iniziative è determinata da un lato dai suoi rapporti personali e dall'altro sono autodeterminate, sono esclusivamente roba sua. Sono iniziative autonome e personali e lui è incontrollabile, perchè sono incontrollabili le cose che fa, visto che è inesistente da parte della società la possibilità di organizzare una vigilanza. La posizione funzionale di Meani è zero".

    Ore 15.55 Legale Meani: "Nessuna richiesta a Mazzei"
    "Meani non chiede nulla a Mazzei, Mazzei non fa quello che gli avrebbe chiesto Meani, e che in realtà non gli ha chiesto". Questo il punto centrale dell'arringa davanti alla Corte Federale dell'avvocato Edda Gandossi, legale dell'ex addetto agli arbitri del Milan Leonardo Meani. "L'addetto agli arbitri deve occuparsi degli arbitri, deve curare il rapporto con loro - spiega la Gandossi - e bisogna ammettere che Meani parlava con persone a cui era legato da rapporti di ventennale amicizia". Tutto parte da Siena-Milan, in cui venne annullato un gol regolare ai rossoneri. Meani si lamentò telefonicamente con Gennaro Mazzei, l'allora designatore dei guardalinee. "L'unico riferimento che c'è nella telefonata è l'errore che ha danneggiato gravemente il Milan. Mazzei - sottolinea il difensore - disse che si doveva far girare un po' tutti e a quel punto Meani gli ricorda che questo non avviene perchè ci sono assistenti come Puglisi che non facevano il Milan da oltre un anno e mezzo. Meani, inoltre, sapeva bene che Mazzei non aveva nessun potere, contava meno di zero. Nell'elenco dei guardalinee per la giornata successiva, poi, Mazzei non ha messo Babini e Puglisi sul Milan. I guardalinee sono stati decisi dai designatori, è evidente che è una decisione autonoma del signor Bergamo". L'avvocato spiega poi che "c'erano pressioni per non mettere Puglisi nelle partite del Milan", pressioni della Juventus: "C'è una telefonata - dice la Gandossi - in cui un'esponente della Juventus si lamenta con Mazzini per la designazione di Puglisi".

    Ore 15.10 Corte in aula, tocca avvocatessa Meani
    La Corte federale è tornata in aula per la terza giornata del processo d'appello allo scandalo del calcio. L'udienza che oggi era prevista per il pomeriggio è cominciata con la difesa del Milan. La prima a parlare l'avvocatessa di Leonardo Meani l'addetto agli arbitri del club rossonero.

    (www.tgcom.it)

    ---------------

    Meglio non aggiungere nulla......

    :censored:
  2.     Mi trovi su: Homepage #4407313
    Galliani è proprio un signore... :rolleyes:


    Lezioni di stile
    Inserito da David Guetta il 24 Lug 2006 3:23 pm

    Mi è molto piaciuto il modo in cui Diego Della Valle ha affrontato la questione Mencucci: ha e avrà la nostra fiducia, ha detto, gli chiederò solo di essere più attento quando parla con altri toscani.
    Alla faccia di tutti coloro che per questioni personali consideravano già morto come dirigente l’amministratore delegato viola..
    Guardate invece come si è comportato Galliani con Meani oppure gli Agnelli con Moggi (meno con Giraudo e soprattutto Bettega).
    Conosco l’uomo Mencucci e, come ho detto e scritto fin dall’inizio, sono pronto a giurare sulla sua onestà.
    Non solo, ma poiché ho avuto con lui anche qualche scontro per questioni diciamo così commerciali, sono certo che non ha mai avuto deliri da onnipotenza legati al ruolo che occupa.
    Insomma, non ha mai pensato di comandare lui,, saltando i fratelli Della Valle.
    Anche un contratto di poche decine di migliaia di Euro (spiccioli per il giro d’affari della Fiorentina) necessitava del benestare di tutto il consiglio di amministrazione.
    Ma non è questo il punto: il fatto è che nel calcio si assiste quasi sempre ad uno scaricabarile vergognoso e la lezione di stile data da Diego Della Valle in queste ore di febbrile attesa merita di essere sottolineata.

    :cool:
  3.     Mi trovi su: Homepage #4407314
    Originally posted by Vittore
    Calciopoli: appello in tempo reale
    La diretta della terza giornata

    Ore 17.01 Legale Galliani: "Illegittimo escludere il Milan dalle coppe"
    "La richiesta della procura di aggravare la sanzione al Milan così da escluderlo totalmente dalle coppe è illegittima, così come la sentenza della Caf. Non si può - spiega De Luca - motivare una sanzione su quell'obiettivo, non si poteva e non si può perchè quella sanzione è prevista dalla lettera l. L'esclusione dalle competizioni non è prevista dalla responsabilità oggettiva".

    Ore 16.37 Legale Galliani: "Mai approvato condotta di Meani"
    Adriano Galliani "non ha mai approvato la condotta di Leonardo Meani", lo ha detto l'avvocato Marco De Luca, legale dell'amministratore delegato del Milan, nel corso della sua arringa di fronte alla Corte Federale. "In un minuto e 40 secondi di conversazione - ha detto - non c'è il minimo segno di assenso, Galliani non dice nulla". Secondo l'avvocato "la Caf ha fatto un primo passo verso il proscioglimento, riconoscendo che da parte di Galliani non c'è stata alcuna condotta attiva. Di fronte a questa presa d'atto che avrebbe dovuto condurre ad un pieno proscioglimento la Commissione invece cambia strada. Si è passati da una condotta attiva, l'assenso, ad una condotta omissiva, il non aver mosso obiezioni. Si tratta di una mutazione che non so se sia giuridicamente proponibile".

    Ore 16.11 Legale Milan: "Da Meani iniziative autonome"
    L'avvocato della società rossonera Leandro Cantamessa parla della marginalità del ruolo di Meani: "La natura delle sue innocenti iniziative è determinata da un lato dai suoi rapporti personali e dall'altro sono autodeterminate, sono esclusivamente roba sua. Sono iniziative autonome e personali e lui è incontrollabile, perchè sono incontrollabili le cose che fa, visto che è inesistente da parte della società la possibilità di organizzare una vigilanza. La posizione funzionale di Meani è zero".

    Ore 15.55 Legale Meani: "Nessuna richiesta a Mazzei"
    "Meani non chiede nulla a Mazzei, Mazzei non fa quello che gli avrebbe chiesto Meani, e che in realtà non gli ha chiesto". Questo il punto centrale dell'arringa davanti alla Corte Federale dell'avvocato Edda Gandossi, legale dell'ex addetto agli arbitri del Milan Leonardo Meani. "L'addetto agli arbitri deve occuparsi degli arbitri, deve curare il rapporto con loro - spiega la Gandossi - e bisogna ammettere che Meani parlava con persone a cui era legato da rapporti di ventennale amicizia". Tutto parte da Siena-Milan, in cui venne annullato un gol regolare ai rossoneri. Meani si lamentò telefonicamente con Gennaro Mazzei, l'allora designatore dei guardalinee. "L'unico riferimento che c'è nella telefonata è l'errore che ha danneggiato gravemente il Milan. Mazzei - sottolinea il difensore - disse che si doveva far girare un po' tutti e a quel punto Meani gli ricorda che questo non avviene perchè ci sono assistenti come Puglisi che non facevano il Milan da oltre un anno e mezzo. Meani, inoltre, sapeva bene che Mazzei non aveva nessun potere, contava meno di zero. Nell'elenco dei guardalinee per la giornata successiva, poi, Mazzei non ha messo Babini e Puglisi sul Milan. I guardalinee sono stati decisi dai designatori, è evidente che è una decisione autonoma del signor Bergamo". L'avvocato spiega poi che "c'erano pressioni per non mettere Puglisi nelle partite del Milan", pressioni della Juventus: "C'è una telefonata - dice la Gandossi - in cui un'esponente della Juventus si lamenta con Mazzini per la designazione di Puglisi".

    Ore 15.10 Corte in aula, tocca avvocatessa Meani
    La Corte federale è tornata in aula per la terza giornata del processo d'appello allo scandalo del calcio. L'udienza che oggi era prevista per il pomeriggio è cominciata con la difesa del Milan. La prima a parlare l'avvocatessa di Leonardo Meani l'addetto agli arbitri del club rossonero.

    (www.tgcom.it)

    ---------------

    Meglio non aggiungere nulla......

    :censored:



    17:06 "Il pieno proscioglimento di Adriano Galliani, Leonardo Meani e quindi del Milan". E' la richiesta finale della difesa rossonera, arrivata al termine dell'arringa dell'avvocato Marco De Luca. Il legale ha fatto leva sull'illegittimità della sanzione dei 44 punti di penalizzazione nel campionato sotto inchiesta, un provvedimento utile solo a far perdere accesso alle competizioni europee.

    ---------------

    Scusatemi ma devo andare a vomitare.....:mad:
  4.     Mi trovi su: Homepage #4407316
    Originally posted by Vittore
    17:06 "Il pieno proscioglimento di Adriano Galliani, Leonardo Meani e quindi del Milan". E' la richiesta finale della difesa rossonera, arrivata al termine dell'arringa dell'avvocato Marco De Luca. Il legale ha fatto leva sull'illegittimità della sanzione dei 44 punti di penalizzazione nel campionato sotto inchiesta, un provvedimento utile solo a far perdere accesso alle competizioni europee.

    ---------------

    Scusatemi ma devo andare a vomitare.....:mad:


    che ti aspettavi? Dalla squadra di Berlusconi forse volevi collaborazione???? :asd: :asd: :asd:
    E' sempre stato così, negheranno fino alla fine, manco quando sono stati beccati con le mani nella marmellata stanno zitti.
    Ma non è solo il Milan eh? Guarda un pò la Fiore.....la Juve poi, il suo presidente l'altro ieri ha detto "A al massimo con penalizzazione", ma stiamo delirando??? :asd: :asd: :asd:
  5.     Mi trovi su: Homepage #4407317
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    che ti aspettavi? Dalla squadra di Berlusconi forse volevi collaborazione???? :asd: :asd: :asd:
    E' sempre stato così, negheranno fino alla fine, manco quando sono stati beccati con le mani nella marmellata stanno zitti.
    Ma non è solo il Milan eh? Guarda un pò la Fiore.....la Juve poi, il suo presidente l'altro ieri ha detto "A al massimo con penalizzazione", ma stiamo delirando??? :asd: :asd: :asd:



    Tu guarda cosa ha detto Della Valle di Mencucci e confrontalo a quanto sta facendo Galliani con Meani... :rolleyes:
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4407322
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    E' questo il problema di fondo!!! Che NON SI POTEVA ma L'HANNO FATTO!!!! guarda un pò te che ragionamenti strampalati :asd:
    è questo il ragionamento di fatto...SIAM COLPEVOLI MA NON CI DEVON PENALIZZARE....così almeno siam pari:cool:

    il concetto su meani che non poteva esser intercettato ovviamente è molto ma molto piu ampio...ma non c'ho voglia di spiegarlo:cool:
  7.     Mi trovi su: Homepage #4407323
    Originally posted by TonyManero
    Che non abbia colpa non ci hai mai pensato?


    Vediamo di non farmi male interpretare....allora DDV (o se vuoi la Fiore)

    NON E' COLPEVOLE perchè in quella situazione l'hanno "caricata" a forza. Hanno fatto di tutto per fare in modo che alla Fiore e al suo padrone la situazione non andasse più a genio

    E' COLPEVOLE perchè si è inserita nel sistema e vedendo che le cose sono andate bene c'è rimasto. Poteva scatenare mille reazioni, purtroppo ha deciso di abbassare la testa per poter salvarsi :P

    ne abbiamo già discusso tante volte Tony, e lo sai come la vedo :)

    Alla fine credo che abbiate avuto una penalizzazione superiore al dovuto, ma credo che qualche pena vi tocchi, altrimenti non trovo giustizia :)
  8. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4407325
    Ragionamenti del caxxo..... ok è vero sono colpevole ma visto che tu non potevi ascoltare le mie telefone allora facciamo finta di nulla..... :bolt: :shutup: :censored:
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  9. Deus In Macchina  
        Mi trovi su: Homepage #4407326
    Originally posted by massituo
    è questo il ragionamento di fatto...SIAM COLPEVOLI MA NON CI DEVON PENALIZZARE....così almeno siam pari:cool:

    il concetto su meani che non poteva esser intercettato ovviamente è molto ma molto piu ampio...ma non c'ho voglia di spiegarlo:cool:
    :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
    ------------------------------------------------
    YOU GOT MUCH COMPLEX THAN THE FIRST MAY CONCERT!
    c'hai più complessi tu ch'er concerto der primo maggio

  Calciopoli : Difesa del milan.....

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina