1.     Mi trovi su: Homepage #4408516
    NYON (Svizzera), 26 luglio 2006 - Colpo di scena: per la Corte federale il Milan è ammesso ai preliminari di Champions League, ma l'Uefa potrebbe non essere d'accordo con la decisione presa dalla giustizia sportiva italiana. E quindi non sarebbe così scontata l'ammissione della squadra rossonera alla più importante competizione europea per club. Una decisione sarà presa domani: l'Uefa ha infatti indetto una riunione ai massimi livelli per discutere il caso e deliberare sulla presenza del club italiano nella prossima Champions.
    Nella commissione d'emergenza siederebbero, tra l'altro, il presidente dell'Uefa Lennart Johansson, il vicepresidente Senes Erzik e il tesoriere Jeu Sprengers. Secondo quanto si legge nella versione on line del Guardian, che riporta una notizia della Reuters, un portavoce Uefa confermerebbe che "si tratta di una pratica inusuale. Generalmente non ci si riunisce per le liste di squadre fornite dalle federazioni, ma stavolta è il caso di farlo e specificamente per il caso dei club italiani". Il criterio di ammissione infatti non è legato solo al punteggio ottenuto in campionato: "L'ultima parola sulle iscrizioni -spiega ancora il portavoce Uefa- spetta alla Uefa e non dipende solamente dalla posizione in classifica del campionato di competenza. Dall'introduzione del sistema delle licenze, i club devono anche essere eticamente sani per poter prender parte alle competizioni europee. I club che risultassero coinvolti in attività fraudolente non parteciperanno necessariamente alle competizioni Uefa".
    Da via Turati, però, precisano di non aver ricevuto alcuna comunicazione al riguardo e che venerdì un rappresentante del Milan sarà presente al sorteggio che determinerà la formazione che affronterà il Milan nel terzo e decisivo turno di preliminare per l'ingresso in Champions League. Quanto all'eventuale "successore" nel preliminare, non è detto che sia il Palermo a sostituire il Milan, nonostante al momento sia il quinto classificato della scorsa stagione. Potrebbe infatti essere una società di un altro paese continentale a godere del posto negato ai rossoneri. Non è la prima volta che l'Uefa cambia le regole in corsa: un anno fa l'ultimo caso quando il Liverpool campione d'Europa, ma fuori dalle prime 4 in Premier League, non fu escluso ma partì dai preliminari. Per la prima volta, e contro le regole Uefa, una nazione ebbe 5 squadre iscritte alla Champions League.
    Livia Taglioli (Gazzetta)
  2. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4408518
    Originally posted by LaBiRiNtO
    NYON (Svizzera), 26 luglio 2006 - Colpo di scena: per la Corte federale il Milan è ammesso ai preliminari di Champions League, ma l'Uefa potrebbe non essere d'accordo con la decisione presa dalla giustizia sportiva italiana. E quindi non sarebbe così scontata l'ammissione della squadra rossonera alla più importante competizione europea per club. Una decisione sarà presa domani: l'Uefa ha infatti indetto una riunione ai massimi livelli per discutere il caso e deliberare sulla presenza del club italiano nella prossima Champions.
    Nella commissione d'emergenza siederebbero, tra l'altro, il presidente dell'Uefa Lennart Johansson, il vicepresidente Senes Erzik e il tesoriere Jeu Sprengers. Secondo quanto si legge nella versione on line del Guardian, che riporta una notizia della Reuters, un portavoce Uefa confermerebbe che "si tratta di una pratica inusuale. Generalmente non ci si riunisce per le liste di squadre fornite dalle federazioni, ma stavolta è il caso di farlo e specificamente per il caso dei club italiani". Il criterio di ammissione infatti non è legato solo al punteggio ottenuto in campionato: "L'ultima parola sulle iscrizioni -spiega ancora il portavoce Uefa- spetta alla Uefa e non dipende solamente dalla posizione in classifica del campionato di competenza. Dall'introduzione del sistema delle licenze, i club devono anche essere eticamente sani per poter prender parte alle competizioni europee. I club che risultassero coinvolti in attività fraudolente non parteciperanno necessariamente alle competizioni Uefa".
    Da via Turati, però, precisano di non aver ricevuto alcuna comunicazione al riguardo e che venerdì un rappresentante del Milan sarà presente al sorteggio che determinerà la formazione che affronterà il Milan nel terzo e decisivo turno di preliminare per l'ingresso in Champions League. Quanto all'eventuale "successore" nel preliminare, non è detto che sia il Palermo a sostituire il Milan, nonostante al momento sia il quinto classificato della scorsa stagione. Potrebbe infatti essere una società di un altro paese continentale a godere del posto negato ai rossoneri. Non è la prima volta che l'Uefa cambia le regole in corsa: un anno fa l'ultimo caso quando il Liverpool campione d'Europa, ma fuori dalle prime 4 in Premier League, non fu escluso ma partì dai preliminari. Per la prima volta, e contro le regole Uefa, una nazione ebbe 5 squadre iscritte alla Champions League.
    Livia Taglioli (Gazzetta)


    Dì la verità, ti stai facendo crescere i baffi per riderci sotto... :asd:
  3.     Mi trovi su: Homepage #4408521
    Originally posted by ScudettoWeb
    Dì la verità, ti stai facendo crescere i baffi per riderci sotto... :asd:
    La verità è che persino Galliani ai processi ha detto che "è vero, esisteva un sistema milan, ma è nato solo per contrastare quello juve"
    quando "le chiacchere da bar" parlavano dell'alleanza juve milan per spartirsi i titoli la triade e galliani però ci prendevano in giro dicendo che il calcio era pulito...
    Io ho sempre detto che galliani non era meno colpevole di moggi... in una notizia come quella di questo post penso ci sia poco da ridere.... mi cresce solo il rammarico per tutti gli anni che siamo stati presi in giro...
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4408523
    Originally posted by common
    non avranno il coraggio di farlo ma già l'aver mostrato di aver prestato attenzione agli avvenimenti e alle sentenze di calciopoli è una gran cosa

    come direbbe MAssituo: l'Uefa è una cosa seria, non come la FIfa
    quoto...e cmq se ci escludono lo acceterei tranquillamente,ma direttamente dalla sentenza mi sarebbero girate le balle:cool:
  5.     Mi trovi su: Homepage #4408524
    Originally posted by massituo
    quoto...e cmq se ci escludono lo acceterei tranquillamente,ma direttamente dalla sentenza mi sarebbero girate le balle:cool:



    the championsssssssssssssssssss........................

    Forza Johansson......speriamo bene, ma alla fine non se ne farà nulla.....
  6.     Mi trovi su: Homepage #4408525
    Lens chiede esclusione del Milan
    "Uefa non deve ammettere i rossoneri"

    Dopo l'ammissione del Milan ai preliminari di Champions League, il presidente del Lens, Gervais Martel, alza la voce con l'Uefa e chiede l'esclusione dei rossoneri: "L'ultimo processo ha dimostrato che il campionato italiano è stato truccato, ma con un colpo di bacchetta magica il Milan parteciperà alla Champions". Poi la richiesta: "Spero che ora la Uefa non ammetta il Milan. Lo chiedo a nome di tutto il calcio francese".

    La presenza del Milan ai prossimi preliminari di Champions League ha provocato l'ira di Gervais Martel, presidente del Lens e dell'unione dei club professionistici francesi, che ha fatto formalmente richiesta all'Uefa per "escludere il Milan" dal terzo turno dei preliminari di Champions League.
    Secondo Martel non si può infatti ignorare quanto dimostrato dal processo su calciopoli. Pesante l'affondo del presidente transalpino: "L'ultimo processo ha dimostrato che il campionato italiano è stato truccato ma con un colpo di bacchetta magica il verdetto della Corte Federale ha deciso di penalizzare il Milan permettendogli però di partecipare alla Champions League".

    Il presidente del Lens si auspica adesso che l'Uefa, che giovedì prenderà in esame la posizione dei rossoneri, intervenga decretando l'esclusione del club di via Turati: "Spero che l'Uefa non ammetta il Milan. Sarebbe incredibile che un club privato del suo titolo di vice-campione d'Italia partecipasse alla più importante competizione europea". Il Lens, quarto nella scorsa Ligue francese, alle spalle di Lione, Bordeaux e Lilla, vorrebbe prendere il posto dei rossoneri, visto che in Francia solo le prime tre classificate hanno accesso alla Champions League, anche se Martel nega un interesse di parte: "La mia è una domanda che viene dal calcio francese nel suo insieme".

    (www.tgcom.it)

    ------------

    Chiederlo "a nome di tutto il calcio francese"....poteva evitarlo...:D
  7. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4408527
    Troverei paradossale che una sanzione arrivata dopo anni di indagini, mesi di lavoro delel autorità giudiziarie e sportive, giorni di arringhe e due gradi di giudizio venisse semplicemente stravolta da una circolare. Che piaccia o meno ad alcuni, il Milan è ammesso ai preliminari di Champions League in base al nostro ordinamento sportivo. Se alla UEFA non piace come sono state condotte le cose non può semplicemente escludere una squadra ma deve semmai rivolgersi alla Federazione e chiedere cambiamenti o non ammettere alcuna squadra italiana. Una sola non ha senso.
  8.     Mi trovi su: Homepage #4408528
    Originally posted by ScudettoWeb
    Troverei paradossale che una sanzione arrivata dopo anni di indagini, mesi di lavoro delel autorità giudiziarie e sportive, giorni di arringhe e due gradi di giudizio venisse semplicemente stravolta da una circolare. Che piaccia o meno ad alcuni, il Milan è ammesso ai preliminari di Champions League in base al nostro ordinamento sportivo. Se alla UEFA non piace come sono state condotte le cose non può semplicemente escludere una squadra ma deve semmai rivolgersi alla Federazione e chiedere cambiamenti o non ammettere alcuna squadra italiana. Una sola non ha senso.


    Paradossale ?

    Mettera` una buona parola Carraro.:cool:
  9.     Mi trovi su: Homepage #4408529
    Originally posted by SUPERPADREPIO
    Paradossale ?

    Mettera` una buona parola Carraro.:cool:
    oppure fara' una telefonata Meani

    P.s. Ma quanto stanno a rosica i francesi :rotfl: :rotfl:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  10.     Mi trovi su: Homepage #4408530
    Originally posted by ScudettoWeb
    Troverei paradossale che una sanzione arrivata dopo anni di indagini, mesi di lavoro delel autorità giudiziarie e sportive, giorni di arringhe e due gradi di giudizio venisse semplicemente stravolta da una circolare. Che piaccia o meno ad alcuni, il Milan è ammesso ai preliminari di Champions League in base al nostro ordinamento sportivo. Se alla UEFA non piace come sono state condotte le cose non può semplicemente escludere una squadra ma deve semmai rivolgersi alla Federazione e chiedere cambiamenti o non ammettere alcuna squadra italiana. Una sola non ha senso.


    e invece....:cool:

  Uefa: Milan in Champions, forse

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina