1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4409135
    Questo week-end seguiremo la f1 con il Gp di Germania.....

    intanto ecco qualche news:








    Schumi : “Ne parleremo a Monza”
    Michael non svelerà il suo futuro prima



    Michael Schumacher ha condiviso la sua prima uscita ufficiale durante la conferenza stampa di apertura del GP di Germania con Nico Rosberg, Nick Heidfeld e con il fratello Ralf, ovvero i quattro piloti tedeschi attualmente impegnati in Formula 1.

    Probabilmente in molti avranno pensato che con una così nutrita schiera di piloti di casa, la conferenza stampa fosse destinata a protrarsi a lungo, in realtà così non è stato, complice anche l'elevata temperatura (36° centigradi) fatta registrare dal termometro. I dodici minuti complessivi di durata della conferenza sono infatti praticamente un record assoluto !

    Alla domanda se riteneva che il fatto di aver provato molto la scorsa settimana prima della tradizionale pausa estiva imposta dalla Federazione, possa rappresentare un vantaggio che si ripercuoterà anche dopo la gara di Hockenheim, Michael Scumacher ha risposto che : "No, realmente non credo che potremo avvantaggiarci molto da questa situazione, nel senso che il livello di competitività è così elevato che basta commettere un piccolo errore nella scelta del set up della vettura, come magari è avvenuto di recente ai nostri avversari, per compromettere tutto. Quello che dobbiamo invece fare con certezza è prendere le gare ad una ad una, con però ovviamente la consapevolezza di aver fatto tutto quanto era nelle nostre possibilità, cosa che naturalmente ci fa ben sperare per i prossimi appuntamenti.
    "

    Nello scorso Gran Premio in terra di Francia si è corso con temperature davvero elevate e sembra che anche qui in Germania le cose non siano destinate ad andare affatto meglio, anzi. "Non credo che questo tipo di temperature per noi possano rappresentare uno svantaggio piuttosto che un vantaggio," ha aggiunto Michael. "Il ruolo principale anche qui sarà certamente giocato dagli pneumatici che ognuno dei due costruttori sarà in grado di mettere a disposizione dei propri team. Questo sarà il fattore che determinerà il vincitore del GP di Germania, personalmente però, almeno per quanto ci riguarda, sono ottimista, nel senso che abbiamo fatto dei grossi passi in avanti nel comprendere esattamente il funzionamento delle Bridgestone, cosa che ovviamente si è tradotta per noi in un grosso vantaggio."

    Infine, come sempre in questo periodo della stagione è tempo di "rumors" e quello attualmente più insistente vuole Michael Schumacher avvicinato dal Team BMW per la prossima stagione. "Non che io sappia," ha dichiarato il pilota tedesco che ha altresì ribadito che renderà noto il suo destino soltanto durante le giornate del GP d'Italia, in programma a Monza dall'8 al 10 di settembre.
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4409136
    Renault-Ferrari, sfida totale
    I commissari del GP di Germania hanno autorizzato l'uso del sistema anti-vibrazioni vietato dalla Fia, che però ha fatto appello. E Schumi è stato il più veloce dei titolari nelle libere


    HOCKENHEIM (Germania), 28 luglio 2006 - Ammortizzatore della Renault legale ma comunque inutilizzabile in questo GP di Germania. Ferrari in buona forma a scanso di equivoci dopo le prime prove libere del fine settimana. E' stato decisamente movimentato l'inizio del weekend motoristico di Hockenheim. Le due scuderie in lotta per il titolo ormai si affrontano dentro e fuori la pista senza lasciar nulla di intentato. Il Mondiale si può decidere per ogni più piccolo dettaglio e questo venerdì tedesco ne è stato la conferma.
    Al mattino la notizia più importante è stata certamente l'autorizzazione data dai commissari di gara all'ammortizzatore anteriore della Renault che la Fia aveva proibito la scorsa settimana. Il "mass damper", un particolare tipo di ammortizzatore piazzato nel muso della Renault allo scopo di stabilizzare il beccheggio della vettura favorendo la stabilità generale e il miglior consumo delle gomme, è stato ritenuto legale.
    In un lungo comunicato firmato da Tony Scott Andrews, Rafael Sierra e Waltraud Wuensch si è concluso che, contrariamente a quanto sostenuto dalla stessa Fia, lo stabilizzatore della Renault, in forme diverse utilizzato da altre sei scuderie, non è un illecito aiuto dell'aerodinamica ma un ammortizzatore che agevola il lavoro della sospensione anteriore. E come tale, quindi, è stato ammesso.
    Nel pomeriggio la Fia ha però fatto appello contro questa decisione dei commissari e di fatto ha bloccato l'uso del dispositivo. Non essendoci infatti abbastanza tempo per valutare tutta la questione se ne dovrà riparlare dopo Hockenheim e dunque Fernando Alonso e Giancarlo Fisichella non lo utilizzeranno nel GP tedesco. Il rischio è un'eventuale squalifica a posteriori nel caso in cui il mass damper venisse giudicato irregolare.
    Un epilogo limitato a questo GP che sembra comunque aver fatto bene alla Ferrari, subito protagonista delle prove libere. I migliori delle due sessioni di prove libere sono stati Alex Wurz (Williams) e Robert Kubica (BMW). Ma il pilota più veloce dei titolari è stato proprio Michael Schumacher. Il tedesco della Ferrari, secondo nella seconda ora, nella prima sessione ha risparmiato la sua 248 F1 come Felipe Massa, poi quinto. Le Renault non hanno invece brillato: Fisichella 11° e Alonso 15° non sono un buon segnale per Flavio Briatore.
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4409137
    Assorbimento vibrazioni : FIA fa appello
    Renault in attesa di una decisione



    La FIA è ricorsa in appello venerdì contro la decisione dei commissari del GP di Germania, i quali hanno autorizzato un sistema di assorbimento delle vibrazioni sul muso delle Renault.

    L’appello non dovrebbe essere studiato durante questo fine settimana per mancanza di tempo, ha in ogni caso precisato la federazione.

    Inoltre il sistema non dovrebbe essere utilizzato dalla Renault a Hockenheim perché se l’appello dovesse annullare l’autorizzazione di stamattina, le vetture di Alonso e Fisichella potrebbero essere squalificate a posteriori.

    Recentemente il delegato tecnico della FIA, Charlie Whiting, aveva giudicato questa sistema, usato in gara dalla Renault dal settembre 2005 e che era stato poi adottato da sette scuderie, come non conforme al regolamento tecnico della F1.

    Whiting aveva chiesto il suo divieto affermando che una massa inclusa tra due molle verticali piazzata nel muso della macchina, aveva un’influenza sull’aerodinamica. Secondo il regolamento ogni elemento deve essere fisso e non mobile.


    Ma la Renault è riuscita a dimostrare ai commissari del GP di Germania, nominati dalla FIA, che il sistema "non aveva alcun effetto sull’aerodinamica," e che serviva al contrario per aumentare l’appoggio meccanico permettendo un miglior equilibrio ed un miglior contatti dei pneumatici al suolo.

    Constatando che "nessun articolo del regolamento vietava specificamente un simile sistema," i commissari della FIA avevano deciso che il suo utilizzo "era consentito."
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4409138
    Pole di Raikkonen a Hockenheim !
    GP della Germania : Qualifiche



    Le qualifiche sul circuito di Hockenheim sono state disputate in ottime condizioni meteo. Sotto un caldo sole estivo, le temperature sono salite fino a 27°C nell’aria e 41°C sull’asfalto.

    Le due Toyota di Trulli e Ralf sono state le prime ad entrare in azione, seguite da Rosberg e Yamamoto.Ralf è stato il primo ad installarsi al vertice della classifica davanti a Webber, Rosberg e Trulli.

    Dopo cinque minuti la sessione è stata interrotta dalle bandiere rosse causate dall’uscita di pista di Scott Speed, il quale ha picchiato contro i muri di protezione, poco dopo la prima curva. Per fortuna Scott è apparso in buona forma nonostante l’urto sia stato violento.

    Tutti gli altri sono rientrati ai box per consentire ai commissari di spostare la vettura di Speed e di pulire la pista. Dopo 6 minuti la sessione è ripresa. Le due Honda di Barrichello è Button sono state le prime a scendere in pista, seguite da Liuzzi, Yamamoto, Coulthard, Klien, Raikkonen e De la Rosa.


    La lotta è stata serrata nelle ultime fasi ed alla fine è stato Massa a segnare il miglior tempo davanti a Schuamcher, Raikkonen e Trulli. I sei eliminati sono stati : Speed, Yamamoto, Monteiro, Sato, Albers e Liuzzi.

    Nella seconda parte le due Williams di Webber e Rosberg si sono precipitate subito in pista, seguite dalle due BMW Sauber di Heidfeld e Villeneuve che hanno rischiato l’eliminazione nella prima fase.

    Webber ha preso il comando delle operazioni, ma qualche istante dopo Coulthard ha sfoderato un ottimo tempo che lo ha catapultato in prima posizione, ma lo scozzese ha dovuto in seguito cedere la leadership a Fisichella e Button.

    I piloti sono entrati in azione uno dopo l’altro senza perdere tempo. Le due Ferrari sembrano molto a loro agio in Schumacher ha ottenuto il miglior tempo scendendo per la prima volta nel weekend sotto il minuto e quattordici.

    Dietro le Ferrari si sono piazzati Button, Raikkonen e Fisichella, mentre Alonso si è accontentato dell’ottavo tempo a quasi un secondo da Schuamcher. Webber, Rosberg, Trulli, Villeneuve, Klien e Heidfeld sono stati eliminati al termine della seconda fase.

    I dieci piloti rimasti a lottare per la pole position nell’ultima e decisiva fase sono scesi in pista tutti immediatamente. Raikkonen si è installato al comando per primo davanti a Ralf, Button e Michael Schumacher. Dopo pochi minuti De la Rosa ha effettuato un testa-coda al tornante. Lo spagnolo ha bucato la posteriore destra dopo un contatto con Ralf.

    Ralf e Pedro sono rientrati ai box al rallentatore. La Toyota del tedesco è entrata direttamente nel garage. Lo spagnolo della McLaren è comunque riuscito a tornare rapidamente in pista segnando subito il miglior tempo provvisorio, ma poco dopo è stato scavalcato dal compagno di squadra Raikkonen. Ralf invece è rimasto nel suo box.


    Le Ferrari sono tornate alla carica. Schumacher si è issato al secondo rango davanti a Massa. Raikkonen ha effettuato una piccola escursione sull’erba in seguito alla quale ha deciso di rientrare.

    In ogni caso nessuno è riuscito a minacciare il tempo del finlandese che si è aggiudicato la pole position di Hockenheim davanti a Michael Schumacher che scatterà al suo fianco in prima fila.

    La seconda Ferrari di Massa partirà dalla seconda fila assieme alla Honda di Jenson Button. Terza fila per Fisichella e Barrichello, mentre bisogna arrivare alla quarta fila per trovare la Renault di Alonso, in settima posizione davanti alla Toyota di Ralf.
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4409139
    Risultati completi qualifiche

    P. No Driver Team - Engine Tyres Times Ave/Gaps
    1. 3 RAIKKONEN McLaren Mercedes M 1'14"070 222.309 Km/h
    2. 5 M.SCHUMACHER Ferrari B 1'14"205 221.904 Km/h
    3. 6 MASSA Ferrari B 1'14"569 220.821 Km/h
    4. 12 BUTTON Honda M 1'14"862 219.957 Km/h
    5. 2 FISICHELLA Renault M 1'14"894 219.863 Km/h
    6. 11 BARRICHELLO Honda M 1'14"934 219.745 Km/h
    7. 1 ALONSO Renault M 1'15"282 218.730 Km/h
    8. 7 R.SCHUMACHER Toyota B 1'15"923 216.883 Km/h
    9. 4 DE LA ROSA McLaren Mercedes M 1'15"936 216.846 Km/h
    10. 14 COULTHARD RedBull Ferrari M 1'16"326 215.738 Km/h

    11. 9 WEBBER Williams Cosworth B 1'15"094 219.277 Km/h
    12. 15 KLIEN RedBull Ferrari M 1'15"141 219.140 Km/h
    13. 8 TRULLI Toyota B 1'15"150 219.114 Km/h
    14. 17 VILLENEUVE BMW Sauber M 1'15"329 218.593 Km/h
    15. 10 ROSBERG Williams Cosworth B 1'15"380 218.445 Km/h
    16. 16 HEIDFELD BMW Sauber M 1'15"397 218.396 Km/h

    17. 20 LIUZZI Toro Rosso Cosw. M 1'16"399 215.532 Km/h
    18. 19 ALBERS Midland Toyota B 1'17"093 213.591 Km/h
    19. 22 SATO S. Aguri F1 Honda B 1'17"185 213.337 Km/h
    20. 18 MONTEIRO Midland Toyota B 1'17"836 211.552 Km/h
    21. 23 YAMAMOTO S. Aguri F1 Honda B 1'20"444 204.694 Km/h
    22. 21 SPEED Toro Rosso Cosw. M 0'00"000
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4409140
    Risultati completi gara
    Pilota Squadre Tempo Pit
    1 M. Schumacher (GER) Ferrari 1:27:51.693
    2 F. Massa (BRA) Ferrari 0.720
    3 K. Raikkonen (FIN) McLaren-Mercedes 13.206
    4 J. Button (GBR) Honda 18.898
    5 F. Alonso (ESP) Renault 23.707
    6 G. Fisichella (ITA) Renault 24.814
    7 J. Trulli (ITA) Toyota 26.544
    8 C. Klien (AUT) Red Bull-Ferrari 48.131
    9 R. Schumacher (GER) Toyota 1:00.351
    10 V. Liuzzi (ITA) Toro Rosso + 1 giri
    11 D. Coulthard (GBR) Red Bull-Ferrari + 1 giri
    12 C. Albers (NED) Midland + 1 giri
    13 S. Speed (USA) Toro Rosso + 1 giri
    14 T. Monteiro (POR) Midland + 1 giri
    15 M. Webber (AUS) Williams out
    16 T. Sato (JPN) Super Aguri out
    17 J. Villeneuve (CAN) BMW-Sauber out
    18 R. Barrichello (BRA) Honda out
    19 N. Heidfeld (GER) BMW-Sauber out
    20 P. De La Rosa (ESP) McLaren-Mercedes out
    21 S. Yamamoto (JPN) Super Aguri out
    22 N. Rosberg (GER) Williams out
    ------------------------------------------------------------

    a breve classifiche e sintesi :cool:
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4409143
    Nuova doppietta Rossa, Schumi torna su Alonso
    GP della Germania : La corsa


    Michael Schumacher ha vinto oggi il suo terzo Gran Premio consecutivo, il quarto in Germania davanti al suo pubblico. Il ferrarista ha saputo gestire le condizioni nelle quali si è disputata la corsa mentre non aveva mai fatto così caldo in questo weekend : in effetti, al via, si registravano 33°C nell’aria e 48°C sull’asfalto.

    Allo spegnimento delle luci, il poleman Kimi Raikkonen è scattato bene e ha passato la prima curva in testa davanti a Michael Schumacher e Felipe Massa. Al via Alonso ha recuperato due posizioni ma il pilota spagnolo ha ceduto un terreno importante in alcune battaglie accese nelle prime curve. Altri piloti sono andati un po’ larghi e la vittima principale di queste lotte iniziali è stato Ralf Schumacher che ha danneggiato il suo alettone anteriore contro la Red Bull di David Coulthard.

    Poco dopo, Nico Rosberg è uscito di pista andando dritto dopo aver perso il controllo della sua Williams in frenata, probabilmente a causa di un grosso sovrasterzo che non è riuscito a domare. Intanto Jenson Button ha passato Fisichella facendo retrocedere l’italiano ed Alonso rispettivamente in quinta e sesta posizione.

    Pedro de la Rosa era settimo davanti a Mark Webber quando un problema tecnico lo ha costretto a fermarsi a bordo pista, un brutto segno per la McLaren Mercedes mentre Raikkonen occupava sempre la testa della corsa con una monoposto apparentemente più leggera delle sue rivali. Partito dalla via dei box dopo aver sostituito il suo motore, il giapponese Sakon Yamamoto ha dovuto abbandonare presto a causa di un problema tecnico.
    Intanto il suo compagno di squadra Takuma Sato ha preso un’ottima partenza che gli ha permesso di guadagnare circa dieci posizioni nelle prime battute. Ottimo inizio di gara anche per Trulli che, nonostante sia partito dal fondo della griglia, ha recuperato in fretta una decina di posizioni.

    Al nono giro, Kimi Raikkonen è stato il primo a rifornire regolarmente. Un problema con la ruota posteriore destra della McLaren ha fatto perdere un po’ di tempo al pilota finlandese che è comunque riuscito ad imbarcare molta benzina. Dopo la sua sosta, Kimi è tornato in pista in ottava posizione dietro Rubens Barrichello, lasciando il comando delle operazioni a Michael Schumacher.

    Al decimo giro, un problema – apparentemente legato ad una toccata nelle prime battute – ha costretto Nick Heidfeld a rientrare nel suo box dove i meccanici della BMW Sauber sono intervenuti sulla monoposto, senza riuscire a fare tornare in pista il pilota tedesco. Molto incisivo nella prima parte della corsa, Rubens Barrichello ha passato Mark Webber dopo una quindicina di giri, prima di raggiungere facilmente Fernando Alonso e di attaccare il campione del mondo in carica. Ma la corsa di Barrichello non è durata molto a lungo e, al diciannovesimo giro, il brasiliano ha dovuto fermarsi con il motore in fiamme.

    Alla Ferrari, Felipe Massa è stato il primo a fermarsi al 19° giro, prima del rientro di Michael Schumacher che fino a quel momento occupava la testa della corsa. Nello stesso giro, Alonso si è fermato a sua volta, molto brevemente. Dopo questi pitstop, Schumacher era sempre in testa davanti a Massa, Webber, Button, Raikkonen, Klien, Fisichella e Trulli, mentre Alonso era nono,

    Mark Webber si è fermato tardi, realizzando la buona operazione di questa prima parte di gara in quanto, dopo il suo rifornimento, il pilota australiano occupava la quinta posizione dopo essersi lanciato dall’undicesimo posto in griglia. Al 35° giro, Jacques Villeneuve è stato vittima di una violenta uscita di pista, nell’ultima curva della pista, picchiando forte contro le gomme di protezione del circuito ed uscendo indenne dalla sua monoposto.

    A metà gara, Schumi era sempre in testa davanti a Massa e Button. Ralf Schumacher ha ricevuto una penalità drive through per aver superato il limite di velocità nei box. Al 28° giro, Webber ha guadagnato un’ulteriore posizione, passando Giancarlo Fisichella e scalzandolo dal quarto posto. Il pilota italiano aveva un problema con una delle sue gomme posteriori ed è stato costretto a rientrare ai box pochi istanti dopo. Così, Fernando Alonso ha guadagnato una posizione, salendo al quinto rango e riducendo così il gap su Schumacher.

    La sua ultima sosta ai box non ha fatto perdere la testa della corsa a Michael Schumacher, mentre il suo rivale per il titolo – Fernando Alonso – occupava l’ottavo posto dopo due rifornimenti. Una penalità drive through è stata inflitta a Tiago Monteiro a 25 giri dall’arrivo per non aver rispettato le bandiere blu.


    Con l’ultimo walzer dei pitstop, le posizioni sono di nuovo cambiate tra gli inseguitori delle Ferrari : Raikkonen è risalito al terzo rango, precedendo Button e Webber, Alonso si è issato in sesta posizione davanti a Fisichella e Trulli. Schumi ha rallentato negli ultimi quindici giri, permettendo a Kimi Raikkonen di colmare il gap, ma il finlandese ha dovuto rifornire un’ultima volta a dodici giri dall’arrivo. Raikkonen è tornato in pista in quarta posizione, offrendo così provvisoriamenteil terzo gradino del podio a Jenson Button.

    Ma questo Gran Premio è stato combattuto fino alla fine. Kimi ha recuperato il suo posto sul podio pochi istanti dopo, attaccando Button e battendo l’inglese in curva. Dietro la zona punti, altre lotte hanno animato il finale della corsa, in particolare il duello che ha opposto la Red Bull di David Coulthard e la Toro Rosso di Tonio Liuzzi. Anche i fratelli Schumacher ci hanno offerto alcune belle lotte, nonostante Ralf avesse un giro di ritardo su Michael.

    Colpo di scena a otto giri dall’arrivo : l’abbandono per rottura del motore di Mark Webber che era quinto, un ritiro importante nell’ottica del Mondiale in quanto ha permesso ad Alonso di recuperare una posizione (e quindi un punto su Schumi) mentre Klien si è aggiudicato l’ottavo posto.

    A sei giri dall’arrivo, all’ingresso dello Stadio, Alonso ha sbagliato uscendo molto largo ma, protetto da Fisichella che lo inseguiva come un’ombra, lo spagnolo ha tenuto il suo quinto posto. Invece Trulli, piazzato in imboscata dietro le due Renault, ha fatto il possibile per sfruttare il rallentamento del leader del campionato e cercare di guadagnare due posti in un colpo solo. Ma Trulli non ce l’ha fatta e ha tagliato il traguardo dietro Alonso e Fisichella,

    Michael Schumacher ha vinto il suo 89° Gran Premio di Formula 1, offrendo alla Bridgestone la sua centesima vittoria nella categoria regina. Di nuovo, la Ferrari ha realizzato una doppietta grazie al secondo posto di Felipe Massa. Sul terzo gradino del podio è salito Kimi Raikkonen… dopo aver dovuto spegnere da solo un principio d’incendio sulla sua monoposto nel parco chiuso ! La zona punti è stata completata da Button, Alonso, Fisichella, Trulli e Klien.

    Nel campionato del mondo, Alonso è sempre in testa ma lo spagnolo possiede ormai un vantaggio di soli 11 punti su Michael Schumacher. Il vantaggio della Renault sulla Ferrari nel campionato costruttori è di dieci punti. Prossimo appuntamento tra una settimana in Ungheria… dove sembra che il plotone dovrà di nuovo affrontare un forte caldo che finora è stato a vantaggio della Bridgestone.
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4409144
    Classifica mondiale Piloti
    01 F.ALONSO 100
    02 M.SCHUMACHER 89
    03 F.MASSA 50
    04 G.FISICHELLA 49
    05 K.RAIKKONEN 49
    06 JP.MONTOYA 26
    07 J.BUTTON 21
    08 R.BARRICHELLO 16
    09 R.SCHUMACHER 13
    10 N.HEIDFELD 13
    11 D.COULTHARD 10
    12 J.TRULLI 10
    13 J.VILLENEUVE 7
    14 M.WEBBER 6
    15 N.ROSBERG 4
    16 P.DE LA ROSA 2
    17 C.KLIEN 2
    18 V.LIUZZI
    -------------------------------------------
    Classifica mondiale costruttori
    01 RENAULT 149
    02 FERRARI 139
    03 McLAREN 77
    04 HONDA 37
    05 TOYOTA 23
    06 BMW SAUBER 20
    07 RED BULL 12
    08 WILLIAMS 10
    09 TORO ROSSO1
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4409145
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4409147

  F: Gp di Germania

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina