1. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4410414
    Ieri la UEFA commentava che il Milan, la meno punita delle società coinvolte, non si rende conto della gravità della situazione e del "danno causato al calcio europeo". Figuriamoci le altre più punite. Io capisco e condivido a distanza la felicità dei tifosi di aver evitato la B, di aver guadagnato l'accesso ai preliminari e di aver evitato la Serie C: nessuno vuole vedere la propria squadra punita e ovviamente tutti vogliamo che la nostra squadra possa competere in tutte le manifestazioni più importanti. Però trovo ben oltre l'omertoso questo atteggiamento generalizzato di orgoglio da parte dei dirigenti e di sostegno da parte dei tifosi. Ragazzi, svegliamoci, due gradi di giudizio (che col TAR potrebbero essere 4, visto che prima c'è la camera di conciliazione)hanno condannato le società, chi le difende sbaglia, e senza mezzi termini. E chi non ha barato non solo deve essere felice di aver ottenuto ciò che ha ottenuto (lo scudetto e l'accesso in Champions, per Inter, Roma e Chievo, per dire, o la salvezza) ma deve pure essere incavolato nero con chi ha barato perché ha tolto a queste società la possibilità di vincere regolarmente.

    Ora, colpevoli sono le società, i tifosi non hanno nulla a che vedere. E soprattutto poi quando la società non va in Champions o non vince lo scudetto o va in Serie B, sono i tifosi a soffrire. Ma un conto è essere felici di aver evitato una punizione severa, un altro è condividere e sostenere chi ha violato le regole in maniera piuttosto seria in base a due gradi di giudizio. È umiliante che debba essere l'UEFA a ricordare alle società coinvolte che è stata fatta una cosa gravissima: ci sono leghe in cui si sarebbero chiesti i danni alle società. I tribunali non sono optional: il giudizio è definitivo e da accettare sempre.

    Sono amareggiato, e tanto, se penso a come era iniziata qui sul forum questa storia, con i tifosi juventini, encomiabili, che condannavano la società. E tanti la condannano ancora. Ripeto, una cosa è essere felici per aver evitato una sanzione. Una cosa sono gli sfottò più che comprensibili per chi vince solo d'ufficio e cose simili. Una cosa è la condanna della società a latere di questo. Un'altra, e c'è una differenza enorme, è l'ostentazione della violazione delle regole. Che piaccia o no ci sono delle sentenze e l'ordinamento sportivo prevede apposta diversi gradi.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4410415
    Originally posted by ScudettoWeb
    Ieri la UEFA commentava che il Milan, la meno punita delle società coinvolte, non si rende conto della gravità della situazione e del "danno causato al calcio europeo". Figuriamoci le altre più punite. Io capisco e condivido a distanza la felicità dei tifosi di aver evitato la B, di aver guadagnato l'accesso ai preliminari e di aver evitato la Serie C: nessuno vuole vedere la propria squadra punita e ovviamente tutti vogliamo che la nostra squadra possa competere in tutte le manifestazioni più importanti. Però trovo ben oltre l'omertoso questo atteggiamento generalizzato di orgoglio da parte dei dirigenti e di sostegno da parte dei tifosi. Ragazzi, svegliamoci, due gradi di giudizio (che col TAR potrebbero essere 4, visto che prima c'è la camera di conciliazione)hanno condannato le società, chi le difende sbaglia, e senza mezzi termini. E chi non ha barato non solo deve essere felice di aver ottenuto ciò che ha ottenuto (lo scudetto e l'accesso in Champions, per Inter, Roma e Chievo, per dire, o la salvezza) ma deve pure essere incavolato nero con chi ha barato perché ha tolto a queste società la possibilità di vincere regolarmente.

    Ora, colpevoli sono le società, i tifosi non hanno nulla a che vedere. E soprattutto poi quando la società non va in Champions o non vince lo scudetto o va in Serie B, sono i tifosi a soffrire. Ma un conto è essere felici di aver evitato una punizione severa, un altro è condividere e sostenere chi ha violato le regole in maniera piuttosto seria in base a due gradi di giudizio. È umiliante che debba essere l'UEFA a ricordare alle società coinvolte che è stata fatta una cosa gravissima: ci sono leghe in cui si sarebbero chiesti i danni alle società. I tribunali non sono optional: il giudizio è definitivo e da accettare sempre.

    Sono amareggiato, e tanto, se penso a come era iniziata qui sul forum questa storia, con i tifosi juventini, encomiabili, che condannavano la società. E tanti la condannano ancora. Ripeto, una cosa è essere felici per aver evitato una sanzione. Una cosa sono gli sfottò più che comprensibili per chi vince solo d'ufficio e cose simili. Una cosa è la condanna della società a latere di questo. Un'altra, e c'è una differenza enorme, è l'ostentazione della violazione delle regole. Che piaccia o no ci sono delle sentenze e l'ordinamento sportivo prevede apposta diversi gradi.
    :approved:
    :champion:Albo d'oro Superlega (aggiornato 30/5/07) :grazie: [url=http://forum.videogame.it/showthread.php?&postid=903504#post903504]Storico Squadre Superlega (xls aggio
  3. Stramazzarri torna  
        Mi trovi su: Homepage #4410417
    Originally posted by ScudettoWeb
    Ieri la UEFA commentava che il Milan, la meno punita delle società coinvolte, non si rende conto della gravità della situazione e del "danno causato al calcio europeo". Figuriamoci le altre più punite. Io capisco e condivido a distanza la felicità dei tifosi di aver evitato la B, di aver guadagnato l'accesso ai preliminari e di aver evitato la Serie C: nessuno vuole vedere la propria squadra punita e ovviamente tutti vogliamo che la nostra squadra possa competere in tutte le manifestazioni più importanti. Però trovo ben oltre l'omertoso questo atteggiamento generalizzato di orgoglio da parte dei dirigenti e di sostegno da parte dei tifosi. Ragazzi, svegliamoci, due gradi di giudizio (che col TAR potrebbero essere 4, visto che prima c'è la camera di conciliazione)hanno condannato le società, chi le difende sbaglia, e senza mezzi termini. E chi non ha barato non solo deve essere felice di aver ottenuto ciò che ha ottenuto (lo scudetto e l'accesso in Champions, per Inter, Roma e Chievo, per dire, o la salvezza) ma deve pure essere incavolato nero con chi ha barato perché ha tolto a queste società la possibilità di vincere regolarmente.

    Ora, colpevoli sono le società, i tifosi non hanno nulla a che vedere. E soprattutto poi quando la società non va in Champions o non vince lo scudetto o va in Serie B, sono i tifosi a soffrire. Ma un conto è essere felici di aver evitato una punizione severa, un altro è condividere e sostenere chi ha violato le regole in maniera piuttosto seria in base a due gradi di giudizio. È umiliante che debba essere l'UEFA a ricordare alle società coinvolte che è stata fatta una cosa gravissima: ci sono leghe in cui si sarebbero chiesti i danni alle società. I tribunali non sono optional: il giudizio è definitivo e da accettare sempre.

    Sono amareggiato, e tanto, se penso a come era iniziata qui sul forum questa storia, con i tifosi juventini, encomiabili, che condannavano la società. E tanti la condannano ancora. Ripeto, una cosa è essere felici per aver evitato una sanzione. Una cosa sono gli sfottò più che comprensibili per chi vince solo d'ufficio e cose simili. Una cosa è la condanna della società a latere di questo. Un'altra, e c'è una differenza enorme, è l'ostentazione della violazione delle regole. Che piaccia o no ci sono delle sentenze e l'ordinamento sportivo prevede apposta diversi gradi.



    Concordo con quello che hai scritto in senso generale.
    Per quanto riguarda lo specifico della società che mi interessa, vedo le cose un po' diversamente da voi, probabilmente per una sorta di campanilismo, ma forse anche perchè sono più interessato e più dentro alle vicende della Fiorentina di chi vive fuori dal contesto della città di Firenze.
    Io la penso come Della Valle, io credo a quello che dice, questo è quanto, non perchè è il proprietario della Fiorentina ma perchè vedo le cose allo stesso modo.
    Il fatto che siamo stati condannati da due gradi di giustizia sportiva, non è per forza PROVA di colpevolezza, sopratutto per come sono stati svolte prima le indagini e poi i processi, dove di prove non se ne sono viste.
    Io la penso così, poi ognuno ovviamente ha i suoi punti di vista. :)

  Inter, che coraggio...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina