1. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4411186
    Brescia, citta' da sempre carica di gloria e caratterizzata da una popolazione serie e labiorosa, si e' meritata il titolo di LEONESSA d' ITALIA grazie alle famose 10 giornate che permisero al popolo italiano di intraprendere il cammino verso l' indipendenza e verso l' UNITA' d' ITALIA col sacrificio di larga parte della popolazione.
    DA allora, favorita da un territorio molto vario ed interessante, fatto di pianura fertile, laghi stupendi con spiagge invitanti e montagne sempre piu' sfruttate sia nella stagione sciistica che in qella estiva, BRESCIA , grazie anche alla innata propensione al lavoro ed alle sue fabbriche, e' al centro dello sviluppo ecoomico e sociale italiano e percio' MONDIALE.
    I suoi abitanti, che superano il milione, hanno il vantaggio di trovarsi alle porte dell' Europa, ma hanno anche il pregio di dedicarsi costantemente al lavoro.
    La vicinanza, ma non troppo vicina, con la metropoli MILANO, ha favorito la crescita economica , ma ha consentito anche di non diventare una specie di appendice milanese, come la citta' DORMITORIO, Bergamo.
    Brescia fin dal 1911 fonda la sua societa' sportiva che prevede ginnastica e calcio tra le sue attivita' principali.
    La ginnastica e' uno dei fiori all' occhiello della citta', arrivando spesso come quest' anno, allo scudetto.
    Una citta' come BRESCIA , cosi' evoluta, cosi' all' avanguardia in ogni settore produttivo e sociale, ottiene, nello sport successi ineguagliabili :
    Brescia ottiene vittorie preziose e scudetti in tutti gli sport, SCUDETTI nel RUGBY, nella pallanuoto, coppe EUROPEE vinte nella PALLAVOLO, vittorie olimpiche in tutti gli sport, come lamberti e BOSSINI NEL NUOTO, nella scherma, nell' atletica...
    Anche nel calcio PRODUCE talenti inimitabili come l' ANDREA PIRLO campione del MONDO e votato 3.o MIGLIOR GIOCATORE di tutta la rassegna mondiale, purtroppo la CONTINGENTE assurdita' del SISTEMA CALCIO ha penalizzato SEMPRE la societa' calcistica:

    i migliori TALENTI se li son sempre portati via le cosiddette GRANDI ...

    Sì perche' sappiamo bene che l' ASSURDO SISTEMA CALCIO ha paralizzato tutta l' attivita' delle 10.000 squadre NON GRANDI, afavore di quelle 3 o 4 che monopolizzano il MERCATO e addirittura, invece di essere ODIATE per quello che di MALE fanno al nostro CAMPIONATO, ottengono il favore ed il tifo di poveri ingenui manipolati spesso dall' IMPORTANTISSIMA STAMPA sportiva che scrive ed in TV parla solo delle strisciate, trascinandosi intere MASSE di poveri ingenui che dimenticano le proprie ORIGINI per autodefinirsi TIFOSI STRISCIATI ...

    In questo assurdo SISTEMA che penalizza squadre come il BRESCIA, tifosi veri come noi TIFOSI DEL BRESCIA, vengono addirittura sbeffeggiati dai falsi tifosi che si vantano di successi non loro : PARADOSSALI !

    Anche Brescia non e' IMMUNE da questa situazione ASSURDA e la propria squadra ne risente.
    A parte i 4 anni di BAGGIO, lo stadio e' sempre vuoto ed i pochi che ci SONO; contestano la societa' bresciana, ignorando CHE IL MOTIVO PER CUI il Brescia NON VINCE , non e' CORIONI; ma il SISTEMA MOGGI-GALLIANI-MORATTI che impedisce a chiunque di INSERIRSI ...

    Così anche quest' anno ci ritroviamo in una dignitosa serie B, con pochi soldi, pochi spettatori, che gia' sono abbonati all' altro sport , quello delle strisciate sulla paytv, e con ULTRAS inadeguati e stupidi che contestano...

    Uno scenario apocalittico, mitigato solo da presenza di TIFOSI VERI come MAXULTRASBRESCIA, che sempre sosterranno la SQUADRA e la SOCIETA' BRESCIA CALCIO !

    FORZA BRESCIA !
    Firma troppo lunga e con offese.
  2. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4411187
    L’ultimo arrivato in biancazzurro segna in tutti i modi nel test con la Primavera, raccoglie applausi e cancella i problemi
    Serafini riporta il sorriso nel Brescia
    Il fantasista firma 4 gol e conquista tutti «In questo gioco mi trovo a meraviglia»
    Somma sicuro: «Un’altra punta? Solo se più forte di chi abbiamo»


    di G.Paolo Laffranchi



    Storo (Trento). Un destro dalla media distanza, un calcio di rigore, un tocco di precisione, un'inzuccata vincente. Tutto il repertorio di Matteo Serafini, rovesciata a parte. Magari, se fosse rimasto in campo fino alla fine, avrebbe completato l'opera in acrobazia. «Sono soltanto partitelle amichevoli» minimizza il trequartista classe 1978, che però non esita nella scelta del gol più bello: «Senza dubbio quello di testa». Il gol più raro, per un giocatore alto come un cestista che tuttavia di norma preferisce giocare con i piedi.
    «Sono soddisfatto: l'inserimento procede per il meglio - osserva Serafini -. Sono arrivato da pochi giorni, ma mi sto ambientando in fretta. Merito dei compagni e dello staff tecnico. Sono stato accolto a braccia aperte e per questo ringrazio tutti. Conosco bene i movimenti richiesti da Somma, li ho già applicati ad Arezzo e a Empoli. Anche se non contava più di tanto mi ha emozionato fare centro con la maglia del Brescia, sognata fin da bambino. Sono felice di aver ritrovato confidenza con il gol. Cercherò di ripetermi nelle prossime amichevoli, a Salò e a Carpenedolo, aspettando gli appuntamenti che contano».
    La stagione comincia ufficialmente sabato 19 agosto a Salerno: primo turno di coppa Italia, partita secca, dentro o fuori. Mario Somma non si preoccupa più di tanto della prestazione poco brillante dei suoi, a quattro giorni dalla sconfitta di misura rimediata con il Foggia. «Di questi tempi non potrebbe essere altrimenti - sottolinea il tecnico di Latina -. Le gambe sono pesanti, abbiamo lavorato molto. Ma ho visto buone cose nel test con la Primavera».
    Innanzitutto Serafini: «Matteo conosce a memoria gli schemi, ha grandi qualità anche realizzative. Si è inserito alla grande, la strada che ha preso è quella giusta. Ma ho visto bene anche gli altri. Jadid, per esempio, mostra di essere sempre più a suo agio nel ruolo di centromediano: lo dimostrano i contrasti in serie provati e vinti nel primo tempo». In fase di non possesso il 4-2-3-1 di Somma diventa un 4-4-2, con Serafini a ridosso di Possanzini: «Non dipende dagli avversari odierni - spiega l'allenatore del Brescia -. Capiterà anche in campionato. E' il nostro modo di affrontare la manovra altrui. Poi, è chiaro, si potrà anche cambiare atteggiamento a seconda dei rivali che ci toccheranno di volta in volta. Per i centrocampisti che si sganciano con frequenza, per esempio, servono particolari accortezze. Ci adatteremo».
    Brescia-caos, Somma e Corioni ai ferri corti: l'allenatore biancazzurro sorride rileggendo con la mente il titolone di un quotidiano sportivo. «Una menzogna assoluta. Io accetto tutte le critiche, ogni giudizio, ma questo film non s'è mai visto. Fra me e il presidente ci sono stima e armonia». Corioni dice che serve un grande bomber: possono andar bene pesi massimi come Igli Tare, cedibile dalla Lazio, o Roberto Sosa, offerto dal Napoli, o è meglio cercare un brevilineo dal gol facile alla Tavano? Somma dice e non dice: «I gol fanno sempre comodo, ma sia chiaro, è solo una battuta. Mi spiego: se arriva un centravanti, dev'essere più forte di quelli che già ho a disposizione. E non è facile, perché il Brescia è già ben messo. Mi dispiace soltanto per Alfageme: stava facendo benissimo, si è dovuto fermare per uno stiramento, dovrà ricominciare daccapo. Lo aspetteremo».
    In progresso a centrocampo, Abderrazak Jadid e Gigi Piangerelli guardano avanti. «Tutti mi paragonano a Pirlo - ammette il marocchino, classe 1983 -: Andrea è il più famoso trequartista diventato regista arretrato. Sento il ruolo sempre più mio, ma la strada da compiere è ancora tanta. Ce la metterò tutta per fare in fretta». «Piano piano miglioriamo - gli fa eco il mediano di Porto Recanati -. Si è visto un Brescia turbodiesel, in questa amichevole, perché le gambe sono pesanti. La concorrenza a centrocampo non manca, ma io non pretendo nulla se non di potermi giocare il posto. Se la società deciderà di cedermi, mi adeguerò. Al momento però non penso al mercato».
    Può sorridere nonostante la sconfitta Luciano De Paola: «I miei giovani stanno lavorando bene - dice il tecnico della Primavera -. Hanno pranzato con i giocatori della prima squadra all'hotel Castel Lodron, dove siamo magnificamente alloggiati, e in campo si sono dimostrati all'altezza del compito. Mi ha fatto piacere vedere tanti ragazzi dei miei agli ordini di Somma. Segno che il vivaio, checché se ne dica, in questi anni ha dato buoni frutti».
    Firma troppo lunga e con offese.
  3. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4411188
    Il Brescia ha affronato ieri in un torneo Carpenedolo e Mantova, pur non perdendo mai neppure su rigore, il torneo finisce al Mantova.
    La squadra conferma di avere un' ottima intelaiatura che con l' innesto del BOMBER che il GINO cerca da tempo, un buon regista per sostituire il BLUFF Milanetto e un difensore per sostituire il sempre acciaccato Di BIAGIO DELL' ANNO SCORSO, POSSA permettere alla squadra il ritorno in A , torneo dal quale ci hanno CACCIATI ingiustamente gli infami del giro MOGGI...

    Scoperto il BOTTINO in casa dei ladri, invece di restituirlo ai diretti derubati, lo han dato al MESSINA :

    INCREDIBILE ! Solo i vertici del calcio nostrano possono fare una cosa del GENERE tra l' indifferenza degli italiani IGNORANTI che manco se ne sono accorti...
    Firma troppo lunga e con offese.
  4. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4411189
    iL BRESCIA a Salerno !

    Mi spiace non esserci nel bellissimo stadio dei nostri GEMELLATI , tutti insieme ad insultare i NAPOLETANI ...

    Nel Brescia rientra Zambelli, dopo mesi di sofferenza.

    La squadra e' ancora incompleta nell' attesa dei rinforzi di mercato, ma cercheremo di onorare una COPPA che vale di meno del Trofeo Berlusconi o della BIRRA Moretti ...
    Firma troppo lunga e con offese.
  5. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4411190
    A Salerno, contro un’avversaria di serie C1, il Brescia gioca finalmente per un obiettivo serio. Primo turno di Coppa Italia: non è il campionato, d’accordo, ma è gara secca. Dentro o fuori. Possibilmente dentro (contro la vincente di Taranto-Catania, nel secondo turno in programma mercoledì 23: in trasferta con i pugliesi, al «Rigamonti» con gli etnei), magari evitando supplementari ed eventuali rigori. Il pathos è assicurato, ma basterà a soddisfare le prime curiosità dei tifosi bresciani, piuttosto freddini se non addirittura assenti finora, sul nuovo Brescia?
    Allo stadio «Arechi» (ore 20.45) scende in campo una squadra ancora in fieri. La rosa va completata con alcuni tasselli importanti (almeno un innesto per reparto), l’infermeria è pienotta. Gli ospiti più illustri: Martinez, Alberti, Zambrella e, buon ultimo, Zambelli, nella lista dei convocati ma bloccato in extremis dal medico sociale per un risentimento al ginocchio. Giusto poco prima di salire sull’aereo che, ieri pomeriggio, ha portato la comitiva in Campania.
    Il viaggio è stato «ok», si spera lo sia anche la prima tappa di un cammino lungo, che dal 9 settembre (data di inizio della serie B) si articolerà ancora di sabato (Matarrese dixit, ma mercoledì a Piacenza c’è la riunione del coordinamento dei sindaci: riprenderà il tira e molla dello scorso anno?). «Ci teniamo a passare il turno - assicura l’allenatore biancazzurro Mario Somma -, ma dovremo cercare di ottimizzare le forze. Tre partite in una settimana non sono uno scherzo in questo periodo della preparazione». Ottimizzare le forze, dunque. Che significa rotazione, in previsione anche di possibili (e sgradite) code.
    Per la prima partita sulla panchina del Brescia, Somma ha un paio di dubbi: chi prenderà il posto di Zambelli sulla fascia destra arretrata? Jadid o Hamsik in mediana?
    Nella conferenza stampa della vigilia Somma, ipotizzando l’assenza di Zambelli, ha parlato di Stankevicius terzino e Mareco centrale. Ma il paraguayano, sono parole del tecnico, «ha una struttura fisica particolare. Ha perso una settimana di preparazione e per questo è in ritardo». Dunque, potrebbe tornare in gioco Cortellini spostato a destra. Ma il terzino potrebbe essere impiegato anche nel suo ruolo naturale, sulla mancina: Dallamano non è al meglio.
    L’altra perplessità di Somma è in mezzo: chi insieme a Piangerelli tra Jadid e Hamsik? Secondo l’allenatore «Hamsik è stanco per la trasferta con la nazionale slovacca, in allenamento l’ho visto affaticato».
    In attacco Possanzini, supportato dal trio Del Nero-Serafini-Mannini. Le bocche di fuoco cui si affida il Brescia perchè il debutto non sia anche il capolinea
    Firma troppo lunga e con offese.
  6. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4411191
    Una bella e netta vittoria a salerno e' di buon auspicio per il campionato di serie A al quale ci dovranno ammettere per FORZA ...

    Il Brescia crea almeno 15 palle gol, ma ne concretizza solo 3, serve un bomber d'esperienza !

    Il Brescia giovanissimi 1995 ha cominciato oggi la stagione col raduno ed il primo allenamento .

    Una squadra fortissima che punta allo scudetto di categoria contro le solite avversarie : Atalanta, Milan, Parma, Torino ed Inter ... A livello giovanile non contano i tifosi-mercenari come per i GRANDI e anche BRESCIA puo' lottare fino alla fine : lo scorso anno sono arrivti piazzamenti importanti in tutte le categorie, con finale negli allievi, persa col Milan e semifinale con i giovanissimi, persa ai rigori col Bari, poi battuto dall' Inter ai rigori in finale...

    Nel campionato del mondo di gategoria : la GHOTIA CUP di GOETEBORG, il Brescia 1994 si e' inchinato solo ai rigori alla fortissima NAZIONALE ARGENTINA !

    Ci aspetta un anno INTENSISSIMO !
    Firma troppo lunga e con offese.
  7. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4411192
    Ma Brescia in questi giorni e' sotto CHOCK !

    3 barbari ASSASSINII !

    Ha cominciato il solito FANATICO ISLAMICO importato che ammazza la propria FIGLIA perche' , come impone il CORANO, chi cambia stile di vita abbandonando la RELIGIONE MASCHILISTA ed assurda, merita di MORIRE.

    Poi e' arrivato l' assassinio BARBARO della giovane di 23 anni da parte del solitio EXTRACOMUNITARIO invitato a restare a BRESCIA dalla politica buonista autolesionista del solito sindaco postbolscevicocattocomunista e accolto dal solito prete a lavorare in chiesa.

    Poi il pittore assassinato dal solito nordafricano assassino invogliato dal nostro GOVERNO a fare il delinquente, tanto NON LI PUNISCE piu' nessuno ... poi se la fa franca tra poco sara' anche UNO DI NOI : UN ' ITALIANO ...

    MA PERFAVORE !:muhehe: :climb: :climb: :mumble: :nono: :spam: :trash: :unpazzo: :bianca:
    Firma troppo lunga e con offese.
  8.     Mi trovi su: Homepage #4411193
    Mancano una decina di giorni alla fine del mercato e servono almeno 4 giocatori. Con questa rosa anche figlio di Somma sembra il meno piccolo.
    Intanto oggi si score che Pozzi, l'unica persona competente, è tornato dalle vacanze, è arrivato da poche settimane nel periodo più importante della stagione lo mandano in ferie....non potevano mandare in vacanza Nani? Per quello che non fa non cambia niente.
    CORIONI FUORI I SOLDI SUBITO:sbam:
  9. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4411196
    Il Brescia passa a nche a TARANTO dove il Catania aveva invece pagato dazio : 0-2 loro, 1-0 per noi.

    Un Brescia solido e padrone del campo con JADID a suo agio nel ruolo che 5 anni fu del ragazzo PRODIGIO PIRLO, il CAMPIONE del MONDO, 3.o giocatore del MONDIALE 2006.

    Ora domenica sera alle 20.45 tutti al RIGAMONTI per un anticipo di quella serie che ci spetta di diritto : LA SERIE A !

    Nessuna fretta sul mercato : l' anno scorso il TORINO fece la squadra della serie A in una sola settimana.

    Intanto i giovanissimi del 1995 hanno avuto una durissima settimana di lavoro , ma il gruppo, affiatatatissimo e splendido, pare fare tutto con il sorriso sule labbra ...

    Non vedo l' ora di vederli in campo, perche' daranno spettacolo !

    Giovanni, ci vediamo a MONZA !
    Firma troppo lunga e con offese.
  10. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4411197
    Serafini e' FORTISSIMO , ma che carriera ha fatto fino a ieri ?
    Firma troppo lunga e con offese.
  11.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4411198
    complimenti ai gemellati, purtroppo nn ero a Salerno altrimenti sarei andato sicuramente a vederla!
    my web site: www.antoniovairo.altervista.org
  12. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4411199
    Originally posted by anto81
    complimenti ai gemellati, purtroppo nn ero a Salerno altrimenti sarei andato sicuramente a vederla!


    Ho letto di la' nel tuo post ...

    Anche io ero in Spagna e non ho potuto vederla.

    Stasera BRESCIA - CAGLIARI ...

    Se posso portero' lo striscione da esporre in gradinata :

    " STADIO DA TERZO MONDO, LA CITTA' SI ADEGUA : GRAZIE CORSINI !!!! "

    Corsini e' il sindaco, ovviamente COMUNISTA che ha fatto della citta' un ghetto del 3. MONDO... COME LO STADIO ...
    Firma troppo lunga e con offese.
  13. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4411200
    Un grande BRESCIA schianta un CAGLIARI sottomesso dal 1.o al 120.o minuto !

    Pur senza punte e con ALFAGEME massacrato dagli scarponi cagliaritani, il BRESCIA batte una squadra di serie A, permettendosi di sbagliare ben 2 rigori e di far fare un FIGURONE a CHIMENTI...

    Il solito gol di SERAFINI risolve la partita ed il BRESCIA passa agli ottavi.

    L' unico tiro del CAGLIARI e' su rigore nei supplementari, ma VIVIANO PARA !

    Ottimo striscione su entrambe le curve bresciane :

    " RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA CITTA' !!! "

    E sarebbe ora : tutti in piazza contro CORSINI; il complice dei DELINQUENTI !
    Firma troppo lunga e con offese.

  Il solito appuntamento con la LEONESSA d' ITALIA e le sue RONDINELLE.

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina