1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4413220
    Donadoni stecca la prima.

    La nuova Italia di Roberto Donadoni parte con il piede sbagliato perdendo 2 a 0 a Livorno il match amichevole giocato contro la Croazia; a fare la differenza in campo, oltre al livello di preparazione atletica fra le due squadre ( in Croazia infatti il campionato è già iniziato da qualche settimana ), anche la maggiore esperienza a livello internazionale degli uomini schierati dal CT. Croato Bilic.

    La partita nei primi minuti fa fatica a decollare, e il pubblico non aiuta gli azzurri a svegliarsi dato che si gioca in un surreale silenzio che praticamente durerà per quasi tutta la gara.
    La prima occasione è di marca azzurra ed arriva al minuto numero 9 con Lucarelli che tenta di girarsi nell’ area di rigore croata ma viene fermato; l’ azione sembra dare una scossa agli azzuri che nel giro di 3 minuti creano altre 2 chiare occasioni da gol: la prima porta Tommaso Rocchi,uno dei pochi a salvarsi nel primo tempo, a presentarsi da solo davanti a Pletikosa dopo una bella serie di rapidi scambi che permette agli azzurri di evitare il fuorigioco croato, il tiro del laziale è però parato dal portiere croato; nella seconda invece, sempre Rocchi si gira bene in area sugli sviluppi di un calcio piazzato di Liverani, la sua conclusione però sorvola la traversa.

    L’ Italia fa comunque fatica a creare gioco, Liverani, investito da Donadoni come vice-Pirlo non riesce a prendere in mano il centrocampo e, il più delle volte, le sue giocate rallentano la manovra piuttosto che velocizzarla; probabilmente perché i movimenti dei 2 attaccanti esterni ( Rocchi a sinistra, Esposito a destra ) non gli danno grosse soluzioni se non il prevedibile lancio sulla punta centrale, ossia Lucarelli.La Croazia si presenta la prima volta dalle parti di Amelia al 18° minuto con un tiro alto e del tutto innocuo dalla lunga distanza. Al 27° quasi a sorpresa arriva il gol croato: Liverani perde palla a centrocampo, Seric si invola sulla fascia e pennella un cross al centro su cui si avventa il brasiliano naturalizzato croato Eduardo Da Silva, che, colpevolmente lasciato libero da marcature, di testa supera Amelia e porta i suoi sull’ 1 a 0.

    L’ Italia accusa il colpo e l’ unica reazione che si vede sul campo non è quella che ci si aspetta: al 34° infatti Delvecchio viene messo giù in maniera poco ortodossa a centrocampo, Liverani si scaraventa sull’ autore del fallo ( Srna ) scatenando una mini-rissa che vede coinvolti anche Terlizzi, lo stesso Srna e qualche altro giocatore di entrambe le nazionali; a farne le spese sono il centrocampista laziale, il difensore doriano e il centrocampista croato che vengono giustamente ammoniti dall’arbitro, il tedesco Kircher. Quanto successo non piace al CT italiano che infatti richiama il centrocampista invitandolo a non ripetere più atteggiamenti simili. Al 40° minuto, una delle poche belle azioni italiane del primo tempo porta Ambrosini a scaricare il tiro da fuori area dopo una pregevole triangolazione con Lucarelli; un minuto dopo però, l’ ex perugino Rapaijc prova la conclusione da distanza siderale, il pallone scende all’ ultimo momento tradendo Amelia che non riesce a respingere in maniera adeguata; Modic è il più lesto di tutti ad avventarsi sul pallone e a superare con un bel pallonetto l’ estremo difensore azzurro: 0-2.

    All’ inizio del secondo tempo Donadoni prova a cambiare qualcosa inserendo prima Semioli al posto del deludente Esposito, poi Di Michele per Rocchi, Palombo per Liverani e Caracciolo per Lucarelli; stessa cosa fa il CT croato che rivoluziona, con l’ andare dei minuti, la fisionomia della sua squadra. La partita non cambia più di tanto, l’ Italia continua a faticare a creare gioco ed occasioni degne di note ed infatti la cosa più bella dei primi minuti la fa Amelia salvando la sua porta e i suoi volando sul secondo palo e togliendo il pallone dall’ angolino dopo un erroraccio di Zenoni che regala la sfera al centravanti croato Klasnic. La partita scorre con poche azioni degne di nota, Caracciolo e Di Michele, seppur volenterosi e propositivi non riescono a superare il muro ospite mentre la Croazia crea, in contropiede, qualche grattacapo di troppo.

    L’ unica occasione vera da gol per gli azzurri arriva al minuto 34 della ripresa: cross dalla trequarti del neo entrato-Gobbi ( subentrato ad Ambrosini ), spizzata a centro area di Caracciolo e spettacolare rovesciata di Di Michele che finisce poco lontana dal palo alla sinistra di Pletikosa. Al 43’ Di Michele dal limite prova a sorprendere il portiere ospite con un bel tiro a girare sul secondo palo, ma anche questa volta la fortuna non assiste l’ attaccante palermitano con la palla che esce di pochissimo. La Croazia sul finire del match sfiora il terzo gol con una bella conclusione di Kranjcar che supera Amelia ma esce a fil di palo.

    La prima esibizione degli azzurri del post – mondiale e del post - Lippi si chiude così con una sconfitta per gli azzurri; un ‘ Italia comunque da rivedere quando in campo ci saranno giocatori di livello ben diverso ( da ricordare infatti che dei 23 campioni del Mondo oggi l’unico presente era Amelia ) e quando anche la forma fisica sarà migliore. Appuntamento quindi a Napoli contro la Lituania ai primi di settembre per il primo match delle qualificazioni agli Europei 2008 per quella che, tutti speriamo, possa esser tutta un’ altra Italia.

    Matteo Turatti

    ITALIA ( 4-3-3 ): Amelia 5,5; Zenoni 5,5, Falcone 5, Terlizzi 5,5, Chiellini 6; Ambrosini 5,5 ( 75° Gobbi s.v. ), Liverani 5 ( 58° Palombo s.v. ), Delvecchio 5,5 ( 85° Di Natale s.v. ); Esposito 5 ( 46° Semioli 6,5 ), Lucarelli 5,5 ( 65° Caracciolo s.v. ), Rocchi 6 ( 58° Di Michele 6,5 ). C.T: Donadoni 5,5

    CROAZIA ( 4-4-2 ): Pletikosa 6; Sablic 6, Simunic 6,5, Knezevic 6, Seric 6,5 ( 46° Leko 6,5 ); Modric 7, N. Kovac 6 ( 46° Korluca 5,5 ), Srna 6,5 ( 46° Kranjcar 6 ), Rapaijc 6.5 ( 57° Petric s.v. ); Eduardo 6,5 ( 77° Olic s.v. ), Klasnic 6 ( 61° Balaban s.v. ). C.T: Bilic 6

    Ammoniti: Liverani, Terlizzi, Chiellini ( ITA ); Leko, Modric, Srna, Eduardo, Petric ( CRO )

    Arbitro: Kircher 6,5 ( Germania )
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4413221
    Riva: no alle critiche in partenza

    Mer 16 Ago, 11:39 PM

    (ANSA) - ROMA, 16 AGO - Gigi Riva difende l'Italia di Donadoni dopo la sconfitta con la Croazia: "per me e' stata una buona partita, c'é stato molto di positivo".

    "Si sono visti ragazzi interessanti - ha detto il team manager - Non mi sembra il caso di cominciare con le critiche in partenza. Eravamo lontani dalla condizione. Loro venivano con un vantaggio di tre partite, la data era stata fissata da tempo. Tutte le altre nazionali hanno giocato con le seconde linee, non cominciamo quindi a parlare di 4-3-3 o 4-4-2".
  3. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4413222
    A me pare che nessuno in Federazione, CONI, Lega, ecc. si sia reso conto che l'Italia è campione del mondo. Alla prima uscita non c'è un segnale istituzionale (sarà poco, ma almeno le maglie...), abbiamo una striscia di risultati positivi quasi da record e la squadra sembra un "meglio di" delle squadre da metà classifica, è l'esordio dei campioni del mondo e non ce n'è mezzo... Non è vero che questa partita è poco indicativa, tutt'altro: dobbiamo capire che per 4 anni chi giocherà contro l'Italia giocherà contro i campioni del mondo e vorrà fare una gran figura. O si gioca bene, o si gioca con i migliori, o si fanno figuracce. E da campioni del mondo sarebbe bene evitarle.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4413224
    Originally posted by ScudettoWeb
    A me pare che nessuno in Federazione, CONI, Lega, ecc. si sia reso conto che l'Italia è campione del mondo. Alla prima uscita non c'è un segnale istituzionale (sarà poco, ma almeno le maglie...), abbiamo una striscia di risultati positivi quasi da record e la squadra sembra un "meglio di" delle squadre da metà classifica, è l'esordio dei campioni del mondo e non ce n'è mezzo... Non è vero che questa partita è poco indicativa, tutt'altro: dobbiamo capire che per 4 anni chi giocherà contro l'Italia giocherà contro i campioni del mondo e vorrà fare una gran figura. O si gioca bene, o si gioca con i migliori, o si fanno figuracce. E da campioni del mondo sarebbe bene evitarle.


    Campioni del Mondo...di questo marcio calcio.

    La figuraccia e` starci dentro, uguali o peggio di prima (Forza Matarrese:rolleyes: !)

    La formazione schierata ieri e` uno sberleffo ai 12000 paganti di Livorno.
    Una presa per il Cuoio. Come il prossimo Campionato, e quelli trascorsi.:sbam:
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4413226
    mah...ke vi devo dire???
    secondo me riserve o nn riserve l'italia dal 10 luglio è campione del mondo...e indipendentemente da ki va in campo sulla maglia deve comparire sto fatto!
    quindi:
    - boccio ki della federazione o ki altro ha voluto aspettare la partita con la lituania x le nuove maglie
    - boccio ki ha criticato donandoni e i nuovi giocatori azzurri...xkè ke lo vogliate o no questi sono gli eredi di cannavaro e company quindi kiamarli riserve denigrarli o ke altro nn mi sembra cosa
    - beh vorrà dire ke vinceremo i prossimi mondiali ehhehe...anke lippi e bearzot debuttaro con 1 sconfitta:asd:
  6.     Mi trovi su: Homepage #4413227
    nemmeno io capisco tutte ste polemiche

    la partita era da fare e non credo fosse normale chiamare subito a raccolta i campioni del mondo, che magari avrebbero giocato senza voglia.

    I tifosi Livornesi non sono stati gabbati perchè i convocati erano noti a tutti e quindi chi ha pagato conosceva chi sarebbe andato in campo

    come detto da razor era una amichevole per valutare rincalzi e, come prima uscita stagionale non si poteva pretendere più di tanto, al massimo si potrebbe giustamente valutare la scelta dei rincalzi, soprattutto quelli in difesa (che senso ha PROVARE il trentaduenne Falcone?), perchè è proprio là che siamo messi peggio;
    e si potrebbe anche criticare la scelta di tanti giocatori di Palermo e soprattutto Sampdoria, due delle squadre più deludenti dello scorso campionato, ma ci sono alcuni rincalzi che andavano valutati e che non sarebbe nemmeno giusto bocciare alla prima mezza partita.

    E infine .. anche le altre grandi hanno giocato male, tutto sommato la sconfitta è accettabile e non drammatica.

    E poi mi si dica che sono fissato ma Di Michele continuerei a provarlo.
  7.     Mi trovi su: Homepage #4413229
    Tra le altre cose a me l'Italia non è dispiaciuta, soprattutto nel primo tempo.
    La Croazia ci ha praticamente messo ko con 2 tiri in porta, mentre noi di occasioni ne abbiamo sbagliate decisamente troppe. Di sicuro la difesa è stata una cosa inguardabile.
    Il resto secondo me ha fatto molto bene.
    ^Mr-Drakula^

    Inquietante Allenatore del temibile Vampiria F.C., il cui Capitano non può che essere il numero 90 (la paura) Canini.

  Italia-Croazia 0-2: la cronaca

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina