1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4415040
    Silvio Berlusconi è riuscito a mettere in pratica un sogno, un’idea che vent’anni fa forse nessuno osava nemmeno immaginare. Ha ‘salvato’ i diavoli rossoneri dall’Inferno, portandoli direttamente in Paradiso. Nessuna fermata intermedia. Perché poi, se si può evitare? Ha visto delle potenzialità nascoste, ha investito tempo, denaro ed energie nella squadra che è entrata nel cuore di tutti gli amanti del bel calcio. Questa sera il Milan giocherà la sua millesima partita sotto la presidenza Berlusconi, ma siamo sicuri che i tifosi rossoneri questo conto non vorrebbero nemmeno tenerlo. Perché numerare le partite, quando la speranza è che questo conteggio possa non finire mai? Sì, vogliamo proprio perdere il conto delle partite del Milan di Berlusconi. Ci piace contare ‘solo’ le coppe, i trofei, gli scudetti: questo è un vezzo che possiamo permetterci e che ci concediamo volentieri. Ma al nostro Presidente non si possono porre limiti, e a noi piace così. L’augurio è quindi che questa millesima candelina sia una delle tante, la prima di una serie infinita.
    Forse è stato il destino, chissà, a stabilire che la partita numero 1000 del Milan berlusconiano dovesse essere quella decisiva per entrare ufficialmente in Champions League, la coppa per club più prestigiosa, quella che per i milanisti ha un sapore speciale. E così ci troviamo a vedere la millesima partita di questo Milan con una motivazione speciale, e lo facciamo in una data importante, contro un avversario che evoca bei ricordi, e in uno stadio suggestivo. Sì, perché era proprio il 22 agosto del 2000 che il Milan batteva 3 a 0 la Dinamo Zagabria nel preliminare e conquistava così l’accesso alla Champions League. E proprio in casa della Stella Rossa abbiamo guadagnato i quarti di Coppa Campioni nella stagione 1988/89, che alla fine ci vide vincenti.
    Guardando le statistiche scopriamo che di 999 partite giocate da questo Milan ben 522 lo hanno visto uscire vincitore. Che lo scorso anno il Milan ha collezionato ben 28 vittorie in campionato su 38 partite. Che in Champions League ha vinto più della metà delle partite giocate, nonostante lo spessore degli avversari. Però c’è qualcosa che dai numeri non può trasparire: lo spirito, l’anima di questa squadra. Vincere sì, ma dando spettacolo. Festeggiare, va bene, ma sentendo l’appartenenza ai colori rossoneri. Fare calcoli, far quadrare i bilanci, salvo poi sciogliersi davanti a un campione. Il Milan è una questione di cuore, ma non di uno qualsiasi: di un cuore ‘grande così’. E allora riprendiamo uno striscione esposto dai tifosi a San Siro in occasione del ventesimo anno di presidenza e a Silvio Berlusconi diciamo: “Hai scritto la pagina più bella, ci hai regalato 1000 partite da leggenda: grazie, Presidente”.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4415044
    Originally posted by massituo
    Silvio Berlusconi è riuscito a mettere in pratica un sogno, un’idea che vent’anni fa forse nessuno osava nemmeno immaginare. Ha ‘salvato’ i diavoli rossoneri dall’Inferno, portandoli direttamente in Paradiso. Nessuna fermata intermedia. Perché poi, se si può evitare? Ha visto delle potenzialità nascoste, ha investito tempo, denaro ed energie nella squadra che è entrata nel cuore di tutti gli amanti del bel calcio. Questa sera il Milan giocherà la sua millesima partita sotto la presidenza Berlusconi, ma siamo sicuri che i tifosi rossoneri questo conto non vorrebbero nemmeno tenerlo. Perché numerare le partite, quando la speranza è che questo conteggio possa non finire mai? Sì, vogliamo proprio perdere il conto delle partite del Milan di Berlusconi. Ci piace contare ‘solo’ le coppe, i trofei, gli scudetti: questo è un vezzo che possiamo permetterci e che ci concediamo volentieri. Ma al nostro Presidente non si possono porre limiti, e a noi piace così. L’augurio è quindi che questa millesima candelina sia una delle tante, la prima di una serie infinita.
    Forse è stato il destino, chissà, a stabilire che la partita numero 1000 del Milan berlusconiano dovesse essere quella decisiva per entrare ufficialmente in Champions League, la coppa per club più prestigiosa, quella che per i milanisti ha un sapore speciale. E così ci troviamo a vedere la millesima partita di questo Milan con una motivazione speciale, e lo facciamo in una data importante, contro un avversario che evoca bei ricordi, e in uno stadio suggestivo. Sì, perché era proprio il 22 agosto del 2000 che il Milan batteva 3 a 0 la Dinamo Zagabria nel preliminare e conquistava così l’accesso alla Champions League. E proprio in casa della Stella Rossa abbiamo guadagnato i quarti di Coppa Campioni nella stagione 1988/89, che alla fine ci vide vincenti.
    Guardando le statistiche scopriamo che di 999 partite giocate da questo Milan ben 522 lo hanno visto uscire vincitore. Che lo scorso anno il Milan ha collezionato ben 28 vittorie in campionato su 38 partite. Che in Champions League ha vinto più della metà delle partite giocate, nonostante lo spessore degli avversari. Però c’è qualcosa che dai numeri non può trasparire: lo spirito, l’anima di questa squadra. Vincere sì, ma dando spettacolo. Festeggiare, va bene, ma sentendo l’appartenenza ai colori rossoneri. Fare calcoli, far quadrare i bilanci, salvo poi sciogliersi davanti a un campione. Il Milan è una questione di cuore, ma non di uno qualsiasi: di un cuore ‘grande così’. E allora riprendiamo uno striscione esposto dai tifosi a San Siro in occasione del ventesimo anno di presidenza e a Silvio Berlusconi diciamo: “Hai scritto la pagina più bella, ci hai regalato 1000 partite da leggenda: grazie, Presidente”.
    Grazie Silvio:love:
  3.     Mi trovi su: Homepage #4415045
    sono indeciso sull'autore dell'articolo..:mumble: ...bondi o pelegatti ? :asd: :asd: :asd:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te

  Mille partite, un solo Presidente

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina