1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4428004
    Kanoute, attaccante del Siviglia, rifiuta di indossare il marchio dello sponsor, una nota società di scommesse inglese: "Quei giochi sono opera del diavolo, il Corano li proibisce. La società capirà"

    SIVIGLIA, 4 settembre 2006 - "Le scommesse sono la sporca opera di Satana, io quella maglia non la indosso. Il Corano lo proibisce". Frederic Kanoute è un attaccante del Siviglia, il club spagnolo che ha come sponsor '888.com', una delle più note società britanniche di scommesse online. La partnership porta denaro in abbondanza alla società spagnola, che punta a confermarsi ai vertici nazionali e internazionali dopo l'eccellente stagione 2005-06. Il Siviglia ha vinto la coppa Uefa a maggio e ha aperto la nuova annata conquistando la Supercoppa Europea nella sfida tutta iberica con il Barcellona. Proprio nel match disputato a Monaco dieci giorni fa e vinto 3-0 dal Siviglia, Kanoute è andato a segno realizzando la seconda rete (la terza è stata firmata da Vincenzo Maresca, la prima di Renato). L'attaccante del Mali, arrivato al Siviglia dal Tottenham Hotspur un anno fa, contro il Barcellona ha indossato una maglietta "oscurata". Il logo dello sponsor, infatti, era parzialmente coperto dal nastro adesivo. Uno stratagemma che Kanoute non ha intenzione di adottare ancora in futuro. Il calciatore, di religione musulmana, chiede al suo club una maglia "pura", senza sponsor legati a comportamenti contrari ai precetti del Corano. "Le scommesse - dice l'attaccante 29enne - sono tali e quali alle bevande alcoliche. Sono il risultato dell'opera malvagia di Satana. Il Corano è chiaro, non ammette dubbi. Queste cose sono proibite".
    La questione rischia di diventare un problema per la dirigenza del Siviglia. Il club spagnolo, che occupa la seconda posizione dietro al Barcellona nel ranking mondiale dell'Iffhs, si è legato al bookmaker britannico per due anni. Kanoute è uno dei giocatori più importanti della squadra e uno dei volti più noti a livello internazionale, visti gli anni passati in Inghilterra. A quanto pare, però, la dirigenza sarebbe pronta a soddisfare le esigenze dell'attaccante. "Il Siviglia - dice lui - sembra comprendere la mia posizione. Non mi obbligheranno a indossare quella maglietta, sono molto contento".
    In Italia attualmente è il Milan ad avere uno sponsor nel settore delle scommesse (Betandwin), ma attualmente un caso come quello del Siviglia non si profila: nessun giocatore rossonero, al momento, risulta infatti di fede islamica.

  "No a Satana sulla maglia"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina