1.     Mi trovi su: Homepage #4440086
    14:10 del 14 settembre

    L'ex ct dell'Italia, Marcello Lippi ha dichiarato in conferenza stampa: "Non farò mai il supervisore delle nazionali, non è il mio lavoro. L'incarico mi è stato offerto, ma mi dispiaceva dire subito di no. Per non generare però delle incomprensioni, è bene che io chiarisca. La mia decisione di lasciare la Nazionale era stata presa all'inizio del Mondiale, non ho voluto mollare per uscire da vincitore. I motivi però non li dico. Voglio tornare ad allenare e non ho preclusioni nè in Italia, nè all'estero. Per ora, mi godo ancora la scia del Mondiale, credo che durerà ancora parecchio tempo. Sarebbe illogico subentrare in una società dopo una o due domeniche. Ho ricevuto chiamate da club italiani, ma non sono andato a parlare con i dirigenti. Il mio inglese? Certo, ora va un po' meglio".

    Poi, interpellato sull'attuale commissario tecnico della Nazionale, Lippi ha ribadito: "Sono stato per due giorni a Berlino con Donadoni - ha detto -. Lo stimo molto, ma lo stimavo da prima di questo nuovo incontro. Sono convinto che riuscirà a stabilire un feeling con i giocatori. Non ho alcun dubbio che questo gruppo ricomincerà a giocare alla grande, e sono altrettanto sicuro che Donadoni tirerà fuori il meglio dai suoi giocatori. E' un bravissimo ragazzo. L'esperienza? C'è chi la fa da allenatore, chi da gionatore'.

    (www.calciomercato.com)

  Lippi: 'Tornerò ad allenare, mai il supervisore della Nazionale'

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina