1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4441429
    Kallio conferma la pole di ieri
    GP d'Australia : 125cc - 2° giornata


    I piloti delle ottavo di litro sono scesi in pista per primi stamattina per effettuare la seconda sessione di prove libere sul circuito di Phillip Island. Le condizioni meteo sono state buone e Mika Kallio è stato ancora una volta il più veloce di tutti precedendo l'Aprilia di Bautista e la Derbi di Pesek.

    Bautista ha attaccato più volte il cronometro, ma oggi non era facile trovare un giro pulito senza traffico, problema che non ha colpito solo lo spagnolo del team Aspar, ma anche tutti i suoi colleghi. Spesso alcuni piloti hanno registrato buoni parziali nella prima parte del giro, ma in seguito hanno perso tempo a causa del traffico.

    Gadea ha segnato un buon quarto tempo davanti a Luthi, Talmacsi, Pasini e Faubel che ha completato la top 8. Nel pomeriggio i centauri della piccola categoria hanno lottato nuovamente nella seconda sessione di qualifiche ha riservato qualche colpo di scena.

    In particolare ci sono state diverse situazioni nei quali i piloti hanno girato in gruppo, scenario che su un tracciato come quello australiano, crea diversi problemi in quanto è molto facile toccarsi e commettere errori. I primi ad incontrare problemi sono stati Tom Hatton e Pol Espargaro, il primo uscito di pista ed il secondi finito a terra, ma per fortuna nessuno di loro ha riportato ferite gravi.

    E' apparso subito evidente che sarebbe stato difficile abbassare i tempi di ieri e la pole di Kallio segnata ieri ha resistito fino alla fine. La maggior parte dei piloti è riuscita a migliorare le prestazioni delle prime qualifiche di oltre un decimo ed alla fine Kallio è riuscito ad imporsi, anche se il finlandese è finito fuori pista prima di cadere definitivamente a tempo scaduto.


    Il pilota KTM scatterà in prima fila assieme a Bautista, secondo e Pesek e Luthi. Olivé apre la seconda fila dello schieramento davanti a Pasini, De Rosa e Faubel, quest'ultimo è caduto negli ultimi secondi all'esterno di una curva, ma non sembra aver riportato grossi danni. Lai apre la terza fila. Il nostro portacolori è finito fuori pista nel finale assieme a Kallio, scivolato in una frenata. Accanto all'italiano scatteranno Simon, Talmacsi e Gadea.

    Da segnalare che Sandro Cortese era caduto nelle prime libere di ieri riportando un leggero trauma cranico, ma stamattina è tornato in pista partecipando poi anche alle seconde qualifiche nelle quali ha ottenuto il 18° posto sulla griglia di partenza.
    Così gli altri italiani : Zanetti 14°, Sandi 22°, Conti 25°, Tamburini 27°, Corsi 28°, Lombardi 32°, Pirro 36°, Grotzkyj 37°.

    ------------------------------------------
    Risultati completi qualifiche classe 125
    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 36 M.KALLIO KTM 1'36"625
    02 19 A.BAUTISTA APRILIA 1'36"800 + 0'00"175
    03 52 L.PESEK DERBI 1'37"056 + 0'00"431
    04 1 T.LUTHI HONDA 1'37"084 + 0'00"459
    05 6 J.OLIVE APRILIA 1'37"220 + 0'00"595
    06 75 M.PASINI APRILIA 1'37"292 + 0'00"667
    07 35 R.DE ROSA APRILIA 1'37"294 + 0'00"669
    08 55 H.FAUBEL APRILIA 1'37"330 + 0'00"705
    09 32 F.LAI HONDA 1'37"415 + 0'00"790
    10 60 J.SIMON KTM 1'37"533 + 0'00"908
    11 14 G.TALMACSI HONDA 1'37"596 + 0'00"971
    12 33 S.GADEA APRILIA 1'37"689 + 0'01"064
    13 71 T.KOYAMA MALAGUTI 1'37"762 + 0'01"137
    14 8 L.ZANETTI APRILIA 1'37"795 + 0'01"170
    15 63 M.DI MEGLIO HONDA 1'37"826 + 0'01"201
    16 18 N.TEROL DERBI 1'37"839 + 0'01"214
    17 38 B.SMITH HONDA 1'37"927 + 0'01"302
    18 11 S.CORTESE HONDA 1'38"229 + 0'01"604
    19 22 P.NIETO APRILIA 1'38"288 + 0'01"663
    20 34 E.RABAT HONDA 1'38"750 + 0'02"125
    21 45 I.TOTH APRILIA 1'38"799 + 0'02"174
    22 12 F.SANDI APRILIA 1'38"933 + 0'02"308
    23 44 K.ABRAHAM APRILIA 1'39"020 + 0'02"395
    24 43 M.HERNANDEZ APRILIA 1'39"075 + 0'02"450
    25 16 M.CONTI HONDA 1'39"238 + 0'02"613
    26 37 J.LITJENS HONDA 1'39"335 + 0'02"710
    27 20 R.TAMBURINI APRILIA 1'39"368 + 0'02"743
    28 24 S.CORSI GILERA 1'39"369 + 0'02"744
    29 90 H.KUZUHARA HONDA 1'39"522 + 0'02"897
    30 9 M.RANSEDER KTM 1'39"597 + 0'02"972
    31 42 P.ESPARGARO DERBI 1'40"019 + 0'03"394
    32 13 D.LOMBARDI APRILIA 1'40"283 + 0'03"658
    33 67 B.LEIGH-SMITH KTM 1'40"360 + 0'03"735
    34 87 R.LOCALENDOLA HONDA 1'40"532 + 0'03"907
    35 26 V.BRAILLARD HONDA 1'40"791 + 0'04"166
    36 15 M.PIRRO APRILIA 1'40"887 + 0'04"262
    37 53 S.GROTZKYJ APRILIA 1'40"996 + 0'04"371
    38 59 R.MOLLER HONDA 1'42"089 + 0'05"464
    39 58 B.SYMONDS HONDA 1'44"102 + 0'07"477
    40 57 T.HATTON HONDA 1'45"065 + 0'08"440
    41 62 B.RIGOLI HONDA 1'59"433 + 0'22"808
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4441430
    Pole e record per Nicky Hayden !
    GP d'Australia : MotoGP - 2° giornata
    16/09/06 07:28

    I centauri delle MotoGP sono stati accolti dal sole stamattina per l'ultima sessione di prove libere di Phillip Island, la quale ha riservato una grossa sorpresa, in quanto è stato Carlos Checa a realizzare il miglior tempo in sella alla sua Yamaha Tech3 in 1'30”202. El Toro ha preceduto di 70 millesimi la Honda di Nicky Hayden e la Ducati di Loris Capirossi.

    Buona prestazione di Toni Elias, quarto davanti a Rossi, Stoner, Edwards e Roberts. La top 10 è stata completata da Gibernau e Nakano, il nipponico ha preceduto il compagno di squadra Randy de Puniet.

    La sessione di qualifiche pomeridiana è stata molto avvincete e ha confermato la competitività inattesa di alcuni piloti. Le Kawasaki sono state protagoniste : Shinya Nakano si è installato al comando fin dalle prime battute, ma dopo una decina di minuti il giapponese è stato battuto da Gibernau, il cui miglior tempo provvisorio ha resistito fin dopo la mezz'ora, prima che la vera lotta per la pole iniziasse.

    A 25 minuti dalla fine Randy de Puniet ha messo il sorriso sui suoi tecnici segnando il nuovo tempo di riferimento e pochi minuti dopo Checa ha confermato quanto di buono fatto vedere stamattina issandosi al terzo posto a 471 millesimi dal francese.

    Checa ha continuato ad attaccare a fondo e in uno dei suoi assalti è finito dritto alla curva 10, il tornante, ma ha potuto tornare in pista senza problemi. In seguito Nakano è stato ancora protagonista piazzandosi davanti a De Puniet, Gibernau, Checa, Rossi e Capirossi.

    Come sempre nel finale i piloti hanno spinto al massimo per cercare di sfruttare al meglio le gomme da qualifica. Meandri ha battagliato ruota a ruota con Stoner in un giro che gli ha offerto il sesto tempo provvisorio.
    I piloti hanno uno dopo l'altro montato le mescole da qualifica per sferrare un ultimo attacco. Nakano è stato il primo a scendere sotto il minuto e trenta, ma non è stato l'unico a riuscirci.

    Nicky Hayden sapeva che era importantissimo dimostrare di poter lottare ai vertici e l'americano non ha risparmiato gli sforzi. Con la sua guida caratteristica molto scomposta ha realizzato un tampone a due minuti dalla fine che nessuno è più riuscito a battere. Il tempo di Hayden di 1'29”020 rappresenta il nuovo record del circuito di Phillip Island, che comunque era già detenuto dallo stesso Hayden. Rossi stava per riuscirci nell'ultimo tentativo, ma il Dottore ha perso qualche decimo nell'ultima curva perché la sua moto si è impennata. Alla fine il pilota di Tavullia si è accontentato del terzo posto dietro a Nakano.

    In seconda fila scatteranno Roberts, quarto, seguito da Edwards e Checa. Quest'ultimo non è riuscito nel finale a seguire il ritmo dei primi, ma potrà comunque disputare una bella gara se la sua moto glielo consentirà.

    Marco Melandri apre la terza fila davanti a Stoner e De Puniet che sarà certamente deluso di non essere più in alto in griglia. Chiude la top 10 Dani Pedrosa davanti a Tamada ed alle Ducati di Gibernau e Capirossi. 14° tempo per Elias che ha preceduto le due Suzuki di Hopkins e Vermeulen, la d'Antin di Hofmann, la Tech3 di Eleison e l'altra d'Antin di Cardoso che completa la griglia di partenza.

    -----------------------------------------
    risultati completi qualifiche classe motogp

    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 69 N.HAYDEN HONDA 1'29"020
    02 56 S.NAKANO KAWASAKI 1'29"258 + 0'00"238
    03 46 V.ROSSI YAMAHA 1'29"271 + 0'00"251
    04 10 K.ROBERTS Jr KR 1'29"662 + 0'00"642
    05 5 C.EDWARDS YAMAHA 1'29"680 + 0'00"660
    06 7 C.CHECA YAMAHA 1'29"865 + 0'00"845
    07 33 M.MELANDRI HONDA 1'29"949 + 0'00"929
    08 27 C.STONER HONDA 1'29"969 + 0'00"949
    09 17 R.DE PUNIET KAWASAKI 1'30"037 + 0'01"017
    10 26 D.PEDROSA HONDA 1'30"081 + 0'01"061
    11 6 M.TAMADA HONDA 1'30"132 + 0'01"112
    12 15 S.GIBERNAU DUCATI 1'30"237 + 0'01"217
    13 65 L.CAPIROSSI DUCATI 1'30"393 + 0'01"373
    14 24 T.ELIAS HONDA 1'30"498 + 0'01"478
    15 21 J.HOPKINS SUZUKI 1'31"143 + 0'02"123
    16 71 C.VERMEULEN SUZUKI 1'31"288 + 0'02"268
    17 66 A.HOFMANN DUCATI 1'31"676 + 0'02"656
    18 77 J.ELLISON YAMAHA 1'31"998 + 0'02"978
    19 30 JL.CARDOSO DUCATI 1'32"870 + 0'03"850
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4441431
    Lorenzo senza rivali ?
    GP d'Australia : 250cc - 2° giornata

    16/09/06 08:16

    La seconda giornata di prove del Gran Premio 250cc d'Australia non ha portato grandi sorprese, almeno non in vetta alla classifica.

    Stamattina, l'ultima sessione di prove libere ha permesso a Jorge Lorenzo di confermarsi con un miglior tempo di 1'33”445. Con gomme da gara gli avversari dello spagnolo sono sempre stati gli stessi di ieri, ossia Alex de Angelis (autore di una caduta), Sylvain Guintoli ed Andrea Dovizioso, autori rispettivamente del 2°, 3° e 4° tempo di quell'ultima sessione di lavoro prima delle qualifiche finali.

    Questi tre piloti sono stati gli unici a girare nello stesso secondo di Lorenzo. Dietro di loro, Hiroshi Aoyama ha segnato il quinto tempo in sella alla sua Yamaha, precedendo il locale Anthony West, in progressione continua dall'inizio delle prove. Barbera, Smrz, Locatelli e Takahashi hanno completato la top 10. Simoncelli ha segnato l'undicesimo tempo, Ballerini il 18°, Morelli il 19° e Palumbo (non qualificato ieri) il 25°.

    Dopo aver partecipato con coraggio ad entrambe le sessioni di prove ieri, una settimana dopo essersi rotto il braccio a Sepang (ed essere stato operato), Alex Baldolini ha ripreso il lavoro stamattina, sempre con uno Scotch Cast applicato dalla Clinica Mobile e che permette di bloccare l'osso rotto.

    Le seconde qualifiche, questo pomeriggio, sono iniziate come si erano concluse, ossia con Jorge Lorenzo in testa. Marco Simoncelli ha rapidamente incontrato un problema, fermando per qualche istante la sua Gilera fuori pista; il pilota italiano è riuscito a riprendere il corso della sessione senza aver accumulato troppo ritardo.


    Nonostante gli sforzi prolungati di tutti i suoi avversari, il tempo che ieri pomeriggio era valso la pole provvisoria a Lorenzo ha retto molto a lungo. Nessuno è stato in grado di minacciare il dominio del pilota della Fortuna Aprilia che si è messo al riparo abbassando lui stesso il suo tempo nel finale della sessione e raggiungendo il tempo record di 1'32”717.

    La lotta più intensa è quindi stata quella che ha opposto gli inseguitori dello spagnolo, per gli altri posti disponibili sulla prima fila. Guintoli non ha mollato di fronte a De Angelis e Dovizioso, e ha difeso la sua posizione fino all'ultimo secondo. Alla fine dei conti è stato De Angelis ad avvicinarsi di più a Lorenzo, pur cedendo ben nove decimi ! Guintoli si è aggiudicato il secondo posto in griglia e partirà domani davanti a Dovizioso.

    Marco Simoncelli aprirà la seconda fila della griglia e scatterà davanti a Hiroshi Aoyama, Hector Barbera e Jakub Smrz. Questi ultimi due piloti sono gli unici della top 8 a non aver abbassato il tempo che avevano segnato ieri. Sulla terza fila ritroviamo Takahashi, Locatelli, Shuhei Aoyama e West.


    Manuel Poggiali è stato vittima di una grossa caduta nel finale della sessione. Il pilota sembrava star bene nonostante si fosse staccata la visiera del suo casco, invece la sua KTM era a pezzi. Il sammarinese si è comunque qualificato in 14° posizione. Andrea Ballerini si è piazzato subito davanti a lui mentre Luca Morelli ha ottenuto il 23° posto. Va notato che Alessio Palumbo non è riuscito a qualificarsi, pur avendo guadagnato un secondo e tre decimi rispetto a ieri.

    Da parte sua, Alex Baldolini non ha potuto migliorare il tempo che aveva segnato ieri ma ha comunque ereditato il 22° posto sulla griglia; ormai deve valutare il suo stato di salute e potrebbe decidere di partecipare alla corsa domani, pur avendo pensato in un primo tempo di accontentarsi di girare per preparare un rientro al Gran Premio del Giappone, la settimana prossima.

    -------------------------------------------
    risultati completi qualifiche classe 250

    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 48 J.LORENZO APRILIA 1'32"717
    02 7 A.DE ANGELIS APRILIA 1'33"602 + 0'00"885
    03 50 S.GUINTOLI APRILIA 1'33"732 + 0'01"015
    04 34 A.DOVIZIOSO HONDA 1'33"866 + 0'01"149
    05 58 M.SIMONCELLI GILERA 1'33"941 + 0'01"224
    06 4 H.AOYAMA KTM 1'33"995 + 0'01"278
    07 80 H.BARBERA APRILIA 1'34"267 + 0'01"550
    08 96 J.SMRZ APRILIA 1'34"327 + 0'01"610
    09 55 Y.TAKAHASHI HONDA 1'34"486 + 0'01"769
    10 15 R.LOCATELLI APRILIA 1'34"650 + 0'01"933
    11 73 S.AOYAMA HONDA 1'34"717 + 0'02"000
    12 14 A.WEST APRILIA 1'34"892 + 0'02"175
    13 8 A.BALLERINI APRILIA 1'35"146 + 0'02"429
    14 54 M.POGGIALI KTM 1'35"238 + 0'02"521
    15 28 D.HEIDOLF APRILIA 1'35"288 + 0'02"571
    16 23 A.TIZON HONDA 1'35"674 + 0'02"957
    17 37 F.PERREN HONDA 1'35"887 + 0'03"170
    18 42 A.ESPARGARO HONDA 1'36"296 + 0'03"579
    19 16 J.CLUZEL APRILIA 1'36"739 + 0'04"022
    20 21 A.VINCENT HONDA 1'36"747 + 0'04"030
    21 24 J.CARCHANO HONDA 1'37"316 + 0'04"599
    22 25 A.BALDOLINI APRILIA 1'37"415 + 0'04"698
    23 22 L.MORELLI APRILIA 1'37"917 + 0'05"200
    24 44 T.SEKIGUCHI APRILIA 1'38"316 + 0'05"599
    25 85 A.PALUMBO APRILIA 1'40"558 + 0'07"841
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4441433
  5. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4441435
    SVENTOLA IL TRICOLORE; alla faccia dei COMUNISTI antiPATRIOTI !

    Stavolta e' MACHO MELANDRI !

    Con la pioggia ROSSI si perde fino al 10.o posto, poi REAGISCE ed all' ultima curva acciuffa un CLAMOROSO PODIO !

    Proprio la pioggia salva un HAYDEN allo sbando, 5.o. Solo 15.o Pedrosa.

    GRANDE VALENTINO, ma ora anche MELANDRI e' in corsa per il MONDIALE !
    Firma troppo lunga e con offese.
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4441436
    Bautista non cede, è campionissimo !
    GP d'Australia : 125cc - La corsa
    17/09/06 05:06



    Alvaro Bautista ha conquistato oggi il titolo di campione del mondo 125cc, al termine di una corsa segnata, come quella della settimana scorsa, dallo sventolamento delle bandiere rosse pochi istanti dopo la partenza.

    La scorsa domenica, in Malesia, la corsa era durata un giro e mezzo, questa volta sarà durata meno di un giro ! In effetti, nelle primissime curve, si sono verificati tre incidenti che hanno richiesto l'interruzione della competizione e l'organizzazione di una seconda gara.

    I piloti coinvolti sono stati Mattia Pasini, Hector Faubel, Lukas Pesek, Sergio Gadea, Joey Litjens ed Esteve Rabat (sostituto di Andrea Iannone alla Würth BQR Honda). La corsa è ripresa dopo circa venticinque minuti per 15 giri. Sul nuovo schieramento mancavano allora due piloti, in seguito alle cadute del via : Sergio Gadea e Joey Litjens.

    Al primo via, Mika Kallio aveva preso la testa davanti ad Alvaro Bautista. I due aspiranti al titolo sono di nuovo scattati meglio di tutti al secondo via e, ancora una volta, il finlandese si è impadronito della testa in un primo momento. Tuttavia, dopo poche curve Bautista è passato in testa a sua volta mentre Fabrizio Lai ha attaccato Kallio e si è infilato in seconda posizione.

    Nei primi giri, la lotta in testa è stata particolarmente serrata e ha coinvolto non solo Kallio e Bautista ma anche Lai e Lüthi, rimasti a contatto dei due leader del campionato. In sella alla seconda KTM, Julian Simon ha rapidamente raggiunto i primi posti.
    Nono dopo le prime curve, anche Mattia Pasini è riuscito a risalire nella classifica e, al quinto giro, stava già attaccando Lüthi per il terzo posto. Questi due piloti sono presto stati raggiunti da Simon e, assieme, hanno offerto un bellissimo spettacolo al pubblico di Phillip Island, lottando per l'ultimo gradino disponibile sul podio virtuale.

    Davanti a loro, Kallio occupava allora la seconda posizione con un vantaggio minimo, mentre Bautista, in testa, sembrava su un altro pianeta. Il margine di Kallio era così infimo che i tre piloti sopraccitati, adottando un passo scatenato, lo hanno raggiunto in fretta. Affatto diminuito dall'incidente di cui era stato vittima qualche minuto prima, Pasini è stato uno dei grandi animatori di questa parte della corsa, facendo di tutto per portarsi in testa a quel gruppo di inseguitori formato a metà gara da ben nove piloti.


    Dopo undici giri, Bautista beneficiava già di quasi cinque secondi di vantaggio sui suoi inseguitori ed in particolare su Kallio, unico ostacolo al suo titolo iridato. Senza errori dello spagnolo, il campionato era già deciso.

    A quattro giri dall'arrivo, il gruppo degli inseguitori si è spezzato in due e sono rimasti in lotta per il podio soltanto Kallio, Lüthi, Pasini e Simon. Questi piloti sono rimasti assieme fino al traguardo ed è stato Mika Kallio a strappare il secondo posto finale. Il podio è stato completato da Mattia Pasini mentre Lüthi e Simon si sono dovuti accontentare del quarto e del quinto posto. Dietro di loro, Lukas Pesek ha tagliato il traguardo in quinta posizione davanti agli italiani De Rosa e Lai.

    La zona punti è stata completata da Talmacsi, Olive, Terol, Koyama, Faubel, Cortese e Di Meglio. Così gli altri italiani all'arrivo : Conti 18°, Zanetti 19°, Grotzkyj 21°, Tamburini 22°, Lombardi 24° e Lacalendola 26°. Sono stati costretti al ritiro i tricolori Federico Sandi e Michele Pirro.

    Ma la notizia del giorno è ovviamente la vittoria di Alvaro Bautista che, a 21 anni, conquista il titolo iridato nel migliore dei modi, imponendosi per la settima volta nella stagione. Togliendo il 9 dal suo numero ufficiale, lo spagnolo del team Master Aspar si è assegnato da solo il suo nuovo numero : l'1 ! Con la vittoria dello spagnolo, anche l'Aprilia conquista il titolo iridato nel campionato costruttori !

    --------------------------------------
    risultati completi gara classe 125

    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 19 A.BAUTISTA APRILIA 0'00"000
    02 36 M.KALLIO KTM 0'03"242 + 0'03"242
    03 75 M.PASINI APRILIA 0'03"381 + 0'03"381
    04 1 T.LUTHI HONDA 0'03"639 + 0'03"639
    05 60 J.SIMON KTM 0'03"838 + 0'03"838
    06 52 L.PESEK DERBI 0'06"069 + 0'06"069
    07 35 R.DE ROSA APRILIA 0'06"085 + 0'06"085
    08 32 F.LAI HONDA 0'06"572 + 0'06"572
    09 14 G.TALMACSI HONDA 0'06"704 + 0'06"704
    10 6 J.OLIVE APRILIA 0'08"310 + 0'08"310
    11 18 N.TEROL DERBI 0'13"250 + 0'13"250
    12 71 T.KOYAMA MALAGUTI 0'13"285 + 0'13"285
    13 55 H.FAUBEL APRILIA 0'13"347 + 0'13"347
    14 11 S.CORTESE HONDA 0'13"402 + 0'13"402
    15 63 M.DI MEGLIO HONDA 0'27"746 + 0'27"746
    16 42 P.ESPARGARO DERBI 0'31"087 + 0'31"087
    17 44 K.ABRAHAM APRILIA 0'31"890 + 0'31"890
    18 16 M.CONTI HONDA 0'36"666 + 0'36"666
    19 8 L.ZANETTI APRILIA 0'41"491 + 0'41"491
    20 9 M.RANSEDER KTM 0'41"517 + 0'41"517
    21 53 S.GROTZKYJ APRILIA 0'41"687 + 0'41"687
    22 20 R.TAMBURINI APRILIA 0'41"882 + 0'41"882
    23 26 V.BRAILLARD HONDA 0'41"910 + 0'41"910
    24 13 D.LOMBARDI APRILIA 0'46"393 + 0'46"393
    25 90 H.KUZUHARA HONDA 0'46"411 + 0'46"411
    26 87 R.LOCALENDOLA HONDA 0'47"620 + 0'47"620
    27 67 B.LEIGH-SMITH KTM 1'03"538 + 1'03"538
    28 38 B.SMITH HONDA 1'34"602 + 1'34"602
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4441437
    Lorenzo vince, Dovizioso solo 4°
    GP d'Australia : 250cc - La corsa
    17/09/06 06:15


    La quart'ultima gara del mondiale è risultata decisamente a favore di Jorge Lorenzo che vincendo ha compiuto un passo in avanti decisivo nell'ottica della conquista del titolo iridato delle quarto di litro, considerato che Dovizioso non ha potuto fare meglio di quarto.

    Al via Dovizioso ha fatto una grande partenza entrando per primo alla prima curva davanti a De angelis, Simoncelli, H. Aoyama, Guintoli, Lorenzo e Smrz. Dopo il primo giro Lorenzo si è portato facilmente al quarto posto dietro Dovizioso, De Angelis e Simoncelli.

    De Angelis ha passato alla fine del secondo giro Dovizioso sul rettilineo, sfruttando la scia dell'italiano. Lorenzo si è inseguito sbarazzato di Hiroshi Aoyama salendo al terzo rango. Questi quattro piloti hanno creato subito un certo gap sugli inseguitori.

    Lorenzo ha iniziato a mettere sotto pressione Dovizioso, mentre Aoyama faticava a stare in scia allo spagnolo dell'Aprilia. Dietro il quartetto di testa c'erano Locatelli, Simoncelli, Smrz, Barbera, Takahashi e Shuhei Aoyama, quali non sono stati in grado di reggere la cadenza dei primi.

    Hiroshi Aoyama ha resistito nei primi sei giri riuscendo a passare Lorenzo ed attaccando dopo Dovizioso. Ma i primi quattro piloti non hanno smesso di attaccarsi l'un l'altro, solo De Angelis è apparso più a suo agio al comando.

    Locatelli dopo i primi otto giri è riuscito a lasciarsi alle spalle il secondo gruppo di inseguitori creandosi un vantaggio di poco più di due secondi. Alla fine dello stesso giro Lorenzo ha superato Dovizioso in fondo al rettilineo dei box issandosi in seconda posizione.


    Ma Dovizioso in due curve ha superato Lorenzo e De Angelis. I quattro di testa non hanno smesso di passarsi vicendevolmente rischiando il contatto ad ogni manovra. Dopo dieci giri Takahashi è rientrato ai box in preda a qualche problema tecnico con la sua Honda.

    Dopo 11 giri Shuhei Aoyama ha raggiunto Locatelli staccandosi anch'egli dagli inseguitori che si sono dissipati giro dopo giro. Lorenzo è passato al comando dopo 10 giri e lo spagnolo è apparso in grado di andarsene seguito da De Angelis. Dovizioso si è trovato staccato subito di qualche metro dietro la KTM di Aoyama. A 15 secondi circa c'erano dietro S. Aoyama, Locatelli, Barbera e Smrz.

    Dovizioso nei giri seguenti non è stato in grado di seguire Hiroshi Aoyama ed è rimasto isolato in quarta posizione, mentre De Angelis ha provato qualche timido attacco su Lorenzo senza mai minacciare seriamente lo spagnolo.

    Lorenzo ha resistito ai piccoli attacchi di De Angelis che non sono mai stati veramente insidiosi. Hiroshi Aoyama completa il podio in solitario davanti ad Andrea Dovizioso, anch'egli isolato al quarto posto. Quinta posizione per Shuhei Aoyama davanti a Barbera, Locatelli, Smrz, West, Simoncelli, Heidolf, Cluzel, Poggiali, Perren e Espargaro che completa la top 15.

    Da segnalare che Poggiali ha corso in grandi difficoltà dopo la brutta caduta di ieri, come anche Baldolini che ha guidato con l'ulna rotta giungendo all'arrivo in 18° posizione.

    Così gli altri italiani : Ballerini 16°, Morelli 20°. In campionato Lorenzo è al comando con 249 punti davanti a Dovizioso con 225 e De Angelis a 167 punti.

    ------------------------------------------------
    risultati completi gara classe 250

    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 48 J.LORENZO APRILIA 0'00"000
    02 7 A.DE ANGELIS APRILIA 0'00"009 + 0'00"009
    03 4 H.AOYAMA KTM 0'06"560 + 0'06"560
    04 34 A.DOVIZIOSO HONDA 0'18"196 + 0'18"196
    05 73 S.AOYAMA HONDA 0'36"000 + 0'36"000
    06 80 H.BARBERA APRILIA 0'36"484 + 0'36"484
    07 15 R.LOCATELLI APRILIA 0'37"050 + 0'37"050
    08 96 J.SMRZ APRILIA 0'37"134 + 0'37"134
    09 14 A.WEST APRILIA 0'59"653 + 0'59"653
    10 58 M.SIMONCELLI GILERA 1'03"829 + 1'03"829
    11 28 D.HEIDOLF APRILIA 1'03"834 + 1'03"834
    12 16 J.CLUZEL APRILIA 1'07"586 + 1'07"586
    13 54 M.POGGIALI KTM 1'07"775 + 1'07"775
    14 37 F.PERREN HONDA 1'07"849 + 1'07"849
    15 42 A.ESPARGARO HONDA 1'08"065 + 1'08"065
    16 8 A.BALLERINI APRILIA 1'21"544 + 1'21"544
    17 24 J.CARCHANO HONDA 1'33"035 + 1'33"035
    18 25 A.BALDOLINI APRILIA 1 lap(s)
    19 44 T.SEKIGUCHI APRILIA 1 lap(s)
    20 22 L.MORELLI APRILIA 1 lap(s)
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4441438
  9. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4441439
    Originally posted by maxubs
    SVENTOLA IL TRICOLORE; alla faccia dei COMUNISTI antiPATRIOTI !

    Stavolta e' MACHO MELANDRI !

    Con la pioggia ROSSI si perde fino al 10.o posto, poi REAGISCE ed all' ultima curva acciuffa un CLAMOROSO PODIO !

    Proprio la pioggia salva un HAYDEN allo sbando, 5.o. Solo 15.o Pedrosa.

    GRANDE VALENTINO, ma ora anche MELANDRI e' in corsa per il MONDIALE !


    Rossi recupera, ed arriva pure MELANDRI : 3 gare tutte da GUSTARE !
    Firma troppo lunga e con offese.
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4441440
    Melandri vince una gara epica !
    GP d'Australia : MotoGP - La corsa
    17/09/06 08:14



    Le condizioni meteo hanno giocato un brutto scherzo ai centauri delle MotoGP, che hanno corso davanti a poco più di 44.000 spettatori. Poco prima del giro di ricognizione sono cadute alcune gocce di pioggia e la direzione gara è stata costretta a ritardare la partenza.

    Dopo cinque minuti di interruzione la corsa è stata dichiarata bagnata ed i piloti ne hanno approfittato per cambiare le gomme. E' stato tolto un giro dal conteggio totale.

    Nakano è scattato benissimo seguito da Edwards, Roberts, Melandri, Pedrosa, Capirossi, Rossi, Gibernau e Stoner. Nakano ha creato subito un certo gap in poche curve. Pessimo avvio di Nicky Hayden che si è ritrovato al quartultimo posto dopo il primo giro.

    Gibernau è salito al secondo posto dopo tre giri davanti a Melandri, Edwards e Pedrosa, Hopkins, Roberts e Stoner. Nakano aveva poco più di tre secondi di vantaggio sugli inseguitori dopo soli quattro giri. Pedrosa ha passato Edwards in fondo al rettilineo alla fine dello stesso giro e Hayden ha superato Vermeulen e ha iniziato ad insidiare De Puniet per il 14° posto.

    Gibernau ha staccato i piloti dietro di lui, mentre Rossi in una sola mossa si è lasciato alle spalle due piloti, Roberts e Hopkins, prima di passare anche Edwards poco dopo. Il pilota di Tavullia ha bruciato anche Pedrosa qualche centinaio di metri dopo ritrovandosi in terza posizione.

    Il Dottore ha passato anche Gibernau in una serie incredibile di manovre lanciandosi poi all'inseguimento di Nakano, mentre ai box i team stavano ancora lavorando sulle moto di riserva nel caso in cui le condizioni meteo fossero cambiate di nuovo.


    Gibernau non ha mollato e ha cercato di resistere a Rossi. Ellison è rientrato dopo sette giri per montare gomme da bagnato estremo, come anche Cardoso. Sul rettilineo i piloti hanno iniziato a sollevare getti d'acqua piuttosto grandi.

    Stessa manovra per Checa al giro seguente. Colin Edwards è finito a terra, il texano è stato messo sulla barella. Rossi e Capirossi e Melandri sono rientrati a loro volta al giro seguente. Praticamente tutti i piloti hanno montato gomme da bagnato. Nakano è rimasto in pista con gomme slick per un giro supplementare !

    Gibernau si è ritrovato al comando davanti a Vermeulen e Nakano. Hayden è tornato in gara in ottava posizione dietro Rossi, mentre Pedrosa è retrocesso al 13° rango. Checa invece ne ha approfittato salendo al quarto posto, prima di passare Nakano, ma il giapponese ha perso in un solo giro molte posizioni.

    Dopo 11 giri Gibernau era al comando davanti a Vermeulen, i quali possedevano un buon vantaggio su Melandri, Stoner, Checa, nakano, Rossi e Hayden. L'americano della Repsol al giro seguente è riuscito a superare Rossi e Checa, confermando di essere a proprio agio sul bagnato.

    Dopo 14 giri Gibernau aveva due secondi di margine su Vermeulen e Melandri e cinque su Stoner e Nakano. Nello stesso giro Rossi ha ricuperato Hayden. Davanti Melandri ha superato prima Vermeulen ed in seguito Gibernau portandosi al comando delle operazioni.

    A 9 giri dalla fine Checa è rientrato per riprendere la moto con gomme slick, in quanto la pista ha iniziato ad asciugarsi molto velocemente. In quel momento Vermeulen ha passato Gibernau. La mossa di Checa non ha pagato molto perché lo spagnolo è finito fuori pista dopo poche curve.

    Rossi si è issato in quarta posizione partendo all'inseguimento di Melandri, Vermeulen e Gibernau. Hayden ha passato Capirossi e Nakano ritrovandosi nella scia di Stoner. Dopo alcuni tentativi Nicky si è messo all'inseguimento del Dottore quando mancavano sei giri alla fine.


    Marco Melandri ha resistito bene fino alla fine vincendo la gara australiano davanti a Vermeulen che conquista il suo primo podio nelle MotoGP ed offre il primo podio alla Rizla Suzuki. Completa il podio Rossi che ha passato nel rettilineo finale Gibernau. Hayden è quinto davanti a Stoner, Capirossi, Nakano, Elias, Tamada, De Puniet, Hopkins, Hofmann, Roberts, Pedrosa che chiude la top 15. Ellison e Cardoso completano la classifica finale fuori dalla zona punti.

    Dopo l'arrivo Nicky Hayden ha sostenuto di essere superato da Rossi sotto regime di bandiere gialle, nel momento in cui hanno doppiato Pedrosa. Ne sapremo di più nelle prossime ore.

    In campionato Hayden resta al comando con 225 punti davanti a Rossi con 204 e Melandri con 193, alla pari con Pedrosa.

    --------------------------------------------------------
    risultati completi gara Classe MotoGp

    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 33 M.MELANDRI HONDA 0'00"000
    02 71 C.VERMEULEN SUZUKI 0'09"699 + 0'09"699
    03 46 V.ROSSI YAMAHA 0'10"526 + 0'10"526
    04 15 S.GIBERNAU DUCATI 0'10"615 + 0'10"615
    05 69 N.HAYDEN HONDA 0'10"694 + 0'10"694
    06 27 C.STONER HONDA 0'11"323 + 0'11"323
    07 65 L.CAPIROSSI DUCATI 0'26"555 + 0'26"555
    08 56 S.NAKANO KAWASAKI 0'26"666 + 0'26"666
    09 24 T.ELIAS HONDA 0'57"234 + 0'57"234
    10 6 M.TAMADA HONDA 1'02"231 + 1'02"231
    11 17 R.DE PUNIET KAWASAKI 1'02"432 + 1'02"432
    12 21 J.HOPKINS SUZUKI 1'18"809 + 1'18"809
    13 66 A.HOFMANN DUCATI 1'48"233 + 1'48"233
    14 10 K.ROBERTS Jr KR 1 lap(s)
    15 26 D.PEDROSA HONDA 1 lap(s)
    16 22 I.SILVA DUCATI 1 lap(s)
    17 77 J.ELLISON YAMAHA 2 lap(s)
    18 30 JL.CARDOSO DUCATI 3 lap(s)
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4441441
    Classifica mondiale Classe 125

    Piloti Squadra Punti
    1 Alvaro Bautista (ESP) Master - MVA Aspar Team 280 Matematicamente Campione
    2 Mika Kallio (FIN) Red Bull KTM GP 125 201
    3 Mattia Pasini (ITA) Master - MVA Aspar Team 172
    4 Sergio Gadea (ESP) Master - MVA Aspar Team 143
    5 Hector Faubel (ESP) Master - MVA Aspar Team 142
    6 Lukas Pesek (CZE) Derbi Racing 119
    7 Thomas Luthi (SUI) Honda - Elit Caffè Latte 107
    8 Gabor Talmacsi (HUN) Humangest Racing Team 96
    9 Joan Olive (ESP) SSM Racing 85
    10 Julian Simon (ESP) Red Bull KTM GP 125 72
    11 Simone Corsi (ITA) Squadra Corse Metis Gilera 71
    12 Fabrizio Lai (ITA) Valsir Seedorf Racing 69
    13 Pablo Nieto (ESP) Multimedia Racing 56
    14 Nicolas Terol (ESP) Derbi Racing 42
    15 Raffaele De Rosa (ITA) Multimedia Racing 37
    16 Tomoyoshi Koyama (JPN) Malaguti Ajo Corse 28
    17 Angel Rodriguez (ESP) 3C Racing 21
    18 Lorenzo Zanetti (ITA) Skilled I.S.P.A. Racing 15
    - Andrea Iannone (ITA) Aprilia Campetella 15
    - Sandro Cortese (GER) Honda - Elit Caffè Latte 15
    21 Mike Di Meglio (FRA) FFM Honda Grand Prix 125 11
    22 Bradley Smith (ENG) Repsol Honda 8
    23 Esteve Rabat (ESP) Würth Honda BQR 4
    - Manuel Hernandez (ESP) Nocable Angaia Racing 4
    25 Aleix Espargaro (ESP) Würth Honda BQR 3
    26 Pol Espargaro (ESP) Team RACC Derbi 2
    - Federico Sandi (ITA) SSM Racing 2

    ------------------------------------------------------------------------------

    Classifica mondiale Classe 250

    Piloti Squadra Punti
    1 Jorge Lorenzo (ESP) Fortuna Aprilia 249
    2 Andrea Dovizioso (ITA) Humangest Racing Team 225
    3 Alex De Angelis (SMR) MVA Aspar Team 167
    4 Hiroshi Aoyama (JPN) Red Bull KTM GP 125 148
    5 Roberto Locatelli (ITA) Team Toth 147
    6 Yuki Takahashi (JPN) Humangest Racing Team 146
    7 Hector Barbera (ESP) Fortuna Aprilia 121
    8 Sylvain Guintoli (FRA) Equipe de France Scrab Aprilia 82
    9 Shuhei Aoyama (JPN) Repsol Honda 79
    10 Marco Simoncelli (ITA) Squadra Corse Metis Gilera 75
    11 Anthony West (AUS) Kiefer-Bos-Castrol Honda 65
    12 Jakub Smrz (CZE) AB Cardion Blauer 46
    13 Alex Debon (ESP) Würth Honda BQR 39
    14 Martin Cardenas (COL) Würth Honda BQR 36
    15 Manuel Poggiali (SMR) Red Bull KTM GP 125 34
    16 Andrea Ballerini (ITA) Abruzzo Racing Team 24
    17 Sebastian Porto (ARG) Repsol Honda 19
    18 Alex Baldolini (ITA) Matteoni Racing 17
    19 Jules Cluzel (FRA) Equipe de France Scrab Aprilia 15
    20 Aleix Espargaro (ESP) Würth Honda BQR 14
    - Dirk Heidolf (GER) Kiefer-Bos-Castrol Honda 14
    - Arnaud Vincent (FRA) Arie Molenaar Racing 14
    23 Arturo Tizon (ESP) Würth Honda BQR 11
    - Luca Morelli (ITA) Angaia Racing 11
    25 Franco Battaini (ITA) Aprilia Campetella 7
    26 Fabrizio Perren (ARG) Stop and Go Racing - Honda 4
    - Jordi Carchano (ESP) Stop and Go Racing - Honda 4
    28 Chaz Davies (ENG) Ticino Hosting Capatella Racing 3
    - Taro Sekiguchi (JPN) Aprilia Campetella 3
    30 Alvaro Molina (ESP) Wildcard 2
    31 Rong Zai Su (CHN) Wildcard 0
    - Alessio Palumbo (ITA) Matteoni Racing 0
    - Chin Feng Ho (CHN) Wildcard 0

    ---------------------------------------------------------------------------

    Classifica mondiale classe MotoGp
    Piloti Squadra Punti
    1 Nicky Hayden (USA) Repsol Honda 225
    2 Valentino Rossi (ITA) Camel Yamaha 204
    3 Daniel Pedrosa (ESP) Repsol Honda 193
    - Marco Melandri (ITA) Fortuna Honda 193
    5 Loris Capirossi (ITA) Marlboro Ducati 180
    6 Casey Stoner (AUS) Honda LCR 119
    7 Kenny Roberts (USA) Team KR Honda 103
    8 John Hopkins (USA) Suzuki Grand Prix 98
    9 Colin Edwards (USA) Camel Yamaha 96
    10 Chris Vermulen (AUS) Suzuki Grand Prix 86
    11 Shinya Nakano (JPN) Kawasaki Racing 83
    12 Sete Gibernau (ESP) Marlboro Ducati 82
    13 Makoto Tamada (JPN) Konica Minolta Honda 75
    14 Toni Elias (ESP) Fortuna Honda 71
    15 Carlos Checa (ESP) Yamaha Tech 3 57
    16 Randy De Puniet (FRA) Kawasaki Racing 31
    17 Alex Hofmann (GER) Ducati d'Antin 25
    18 James Ellison (ENG) Yamaha Tech 3 20
    19 Jose Luis Cardoso (ESP) Ducati d'Antin 8
    20 Ivan Silva (ESP) Ducati d'Antin 0
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4441442
    Chi è Alvaro Bautista ?
    Il profilo del nuovo Campione del Mondo 125cc
    17/09/06 08:34



    La vittoria a Phillip Island ha permesso allo spagnolo Alvaro Bautista di conquistare matematicamente il titolo di Campione del Mondo di 125 a tre gare dalla fine della stagione.

    Profilo :

    Data di nascita : 21/11/1984
    Luogo di nascita : Talavera de la Reina
    1º Gran Premio : 2002 GP Spagna 125cc
    1ª Pole Position : 2006 GP Qatar 125cc
    1º podio: 2004 GP Gran Bretagna 125cc
    1ª vittoria : 2006 GP Spagna 125cc
    GP disputati : 64
    Vittorie : 7
    Podi : 16
    Pole Position : 5
    Giri veloci : 8
    Mondiali : 2006 125cc
    Punti 2006 : 280

    Carriera Mondiale :

    2002 Atletico de Madrid – 3 GP, 0 punti
    2003 Seedorf Racing – 20ª posizione, 31 punti
    2004 Seedorf Racing – 7ª posizione, 129 punti
    2005 Seedorf Racing – 15ª posizione, 47 punti

    Bautista è il sesto pilota spagnolo a conquistare il titolo di Campione del Mondo della 125, dopo Angel Nieto, Jorge Martínez Aspar, Alex Crivillé, Emilio Alzadora e Dani Pedrosa.

    Con 12 podi Bautista è il pilota spagnolo con il maggior numero di podi in una sola stagione nella 125.


    Con la vittoria di oggi il pilota spagnolo è il primo a conquistare sette vittorie in una sola stagione dopo che lo stesso risultato fu ottenuto da Haruchika Aoki nel 1995. Bautista ha conquista il maggior numero di punti in una sola stagione della 125, a tre gare dalla fine lo spagnolo potrebbe battere il record detenuto da Valentino Rossi con 321.
  13. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4441443
    Prossimo appuntamento il 24 Settembre a Motegi per il Gp di Giappone :cool:


    :ciaociao: :ciaociao:











    p.s vorrei far notare che questo è un thread motociclistico e sportivo, pertanto la politica qui è completamente fuori luogo

  Motomondiale: Gp D'Australia

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina