1.     Mi trovi su: Homepage #4442646
    da gazzetta.it

    Donadoni "No a figli e figliastri"
    Il c.t. azzurro, al Coni per un incontro sulla candidatura dell'Italia a Euro 2012, guarda a Ucraina e Georgia: "I ragazzi sanno che sono tutti sotto osservazione, Totti? Dipende tutto da lui"

    AnsaROMA, 18 settembre 2006 - "Penso di poter recuperare tutti, ma dipende da loro. Non ci sono figli e figliastri, i ragazzi sanno che sono tutti sotto osservazione". Roberto Donadoni sottolinea così che per i prossimi impegni della Nazionale (con Ucraina e Georgia, il 7 e 11 ottobre) la porta è aperta a tutti, anche a quei campioni del mondo che nelle precedenti partite non sono scesi in campo. Il c.t. azzurro, al Coni stamattina per partecipare all'incontro con i rappresentanti dell'Uefa in vista della candidatura italiana per gli Europei del 2012, non si è tirato indietro dal fare due battute sulla sua Italia. "Il nostro compito è solo quello di lavorare - ha proseguito il ct azzurro - abbiamo due appuntamenti importanti e la nostra condizione migliora ma è ancora deficitaria rispetto a quella degli avversari. Questi punti però, sono davvero troppo importanti. Io penso di poter recuperare tutti e se ci saranno tutti sarò io il primo ad essere felice".

    Quanto alla possibilità dell'Italia di ospitare la rassegna continentale del 2012 Donadoni ha detto che "per l'Italia sarebbe una bellissima cosa. Siamo un po' sotto esame ma si faranno le valutazioni del caso. Totti? Vedo che ha una grande volontà e voglia di recuperare in fretta. Comunque, per il discorso della Nazionale tutto dipende da lui".

    Intanto al Coni c'è il tutto esaurito: per l'atteso appuntamento con l'Uefa è presente ovviamente il padrone di casa, il presidente del Coni Gianni Petrucci, e il segretario generale Raffaele Pagnozzi. Anche la Federcalcio, in questi giorni turbolenti dopo il passaggio alla presidenza di Telecom del commissario Guido Rossi, è arrivata quasi al completo: assente il professore milanese, sono arrivati al Coni i vicecommissari Gamberale, Nicoletti, Demetrio Albertini e la dirigente Filippi. Dello staff azzurro anche Gianfranco Zola, che accompagna il ct Donadoni. Per la Lega di Milano, il presidente Matarrese, ed è già arrivato il sottosegretario del ministero dello Sport Giovanni Lolli.

  Donadoni "No a figli e figliastri"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina