1.     Mi trovi su: Homepage #4456030
    Il Punto sulla Lazio: Peruzzi non ce la fa

    A Torino spazio di nuovo a Ballotta tra i pali.


    Ad un giorno dal match che impegnerà i biancocelesti in quel di Torino sembra ormai scontata l'assenza tra i pali di Peruzzi, che continua a soffrire di un dolore al polso che in questi giorni non gli ha lasciato tregua.

    Il portierone di Blera si sottoporrà nelle prossime ore all'ultimo e decisivo test per capire se al Comunale potrà essere della partita, ma l'esito negativo appare scontato e quindi Ballotta è pronto a guidare nuovamente la difesa biancoceleste. Difesa in cui giocherà di nuovo dal primo minuto Stendardo, che almeno per il momento ha superato Cribari nelle gerarchie del tecnico Rossi.

    Ieri a Formello ha parlato proprio il difensore ex Perugia, che ha fatto il punto sulla situazione dei biancocelesti regalando anche qualche dichiarazione sul suo dualismo con il brasiliano: "Contro il Torino sarà molto difficile, per loro è già una gara determinante. Non hanno vinto neanche una partita e sicuramente cercheranno di rifarsi. Per quanto riguarda il dualismo con Cribari, mi sento di dire che c'è concorrenza, magari anche spietata, ma sempre nel massimo dell'onestà."

    Negli altri ruoli difensivi agiranno come di consueto Oddo, Siviglia e Zauri, mentre a centrocampo Manfredini ha vinto il ballottaggio con Foggia e salvo stravolgimenti dell'ultimo momento partirà dal primo minuto sulla fascia destra. I centrali saranno Ledesma e Mudingay, mentre sull'out sinistro toccherà a Mauri. In attacco, poi, sarà confermata la coppia titolare di questo inizio stagione, che verrà composta da Goran Pandev, desideroso di trovare quelle giocate che tutto l'ambiente si aspetta da lui, e da Tommaso Rocchi, uno dei pochi titolari inamovibili dell'undici biancoceleste.

    Polemica a distanza, intanto, tra Lotito e Stefano Fiore, visto che nella giornata di ieri il club biancoceleste ha risposto alle dichiarazioni del centrocampista, che aveva rivelato di essere stato contattato dalla Lazio in estate ma di aver ricevuto una proposta quasi irriverente: "Non ci siamo mai interessati all'acquisto o al prestito di Fiore, le strategie sono altre" hanno risposto i capitolini, smentendo di fatto le voci che circolavano negli infuocati giorni adibiti al calciomercato.

    Dalla sponda granata, intanto, è da registrare il messaggio di Giuseppe Pancaro, che non sembra intenzionato a dare spazio ai sentimentalismi. " Se segno esulto" ha dichiarato l'ex Campione d'Italia biancoceleste, "Quelli alla Lazio sono stati sei anni bellissimi ma se dovessi fare goal esulterei senza problemi per sfogare tutta la mia gioia".

    Il pre partita, in sostanza, si presenta già abbastanza infuocato, e non potrebbe essere altrimenti visto che la posta in gioco per le due formazioni è massima. Il Torino è in crisi di risultati e cercherà in tutti i modi di trovare quella vittoria scaccia crisi che potrebbe celebrare l'inizio effettivo del suo campionato, mentre la Lazio, che di risultati pieni ne ha colti due negli ultimi due incontri, è in crisi di punti, visto che la penalizzazione a cui è stata condannata in ambito calciopoli la costringe ancora a vedersi con un brutto meno cinque in classifica.

    Per i biancocelesti, quindi, ci sarà da lottare per conquistare una vittoria che sarebbe letteralmente determinante, sia per il morale che per la classifica. Contro Zaccheroni bisogna assolutamente continuare a fare punti. Non c'è due senza tre, diceva un proverbio. I tifosi della Lazio ci sperano, per avvicinare ulteriormente quota zero e per iniziare ad intravedere la luce in fondo al tunnel.
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  2.     Mi trovi su: Homepage #4456031
    "La Lazio mi e' rimasta nel cuore, ma mancherei di rispetto al Torino".

    Giuseppe Pancaro non ha dubbi: se con la maglia del suo Torino dovesse segnare un goal alla lazio non tratterrà la propria gioia: "Giocare contro la Lazio non sarà mai una gara come le altre. A Roma, dove ho ancora la residenza, ho passato sei anni magnifici. Poi ho deciso che a fine carriera tornerò nella capitale, ma se segnassi esulterei perchè ho dimostrato il mio attaccamento ai colori biancocelesti quando giocavo lì. Non esultare sarebbe una mancanza di rispetto verso il Torino".
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  3.     Mi trovi su: Homepage #4456032
    L’esperto bomber si spende in difesa del collega, bersagliato da alcuni tifosi.


    Il Toro riparte dai pic_coli, importanti migliora_menti visti a Reggio Cala_bria. Si può dire che il la squadra abbia finalmen_te imboccato la retta via?
    « Sì, senza dubbio. Contro la Reggina si è visto un Toro in netta crescita. Se qualcu_no doveva vincere, quelli eravamo proprio noi dal momento che abbiamo fat_to la partita, abbiamo crea_to diverse occasioni da gol » .

    Il 4-3-2-1 di nuova conce_zione è promosso, insom_ma? Piace anche a voi giocatori?
    « A quanto pare è la formu_la migliore, quella che più ci valorizza » .

    Anche De Biasi era arri_vato alla stessa conclu_sione, salvo non poterla mettere in pratica...
    « Sinceramente questo non lo so, ho letto che all’esordio con il Parma avrebbe volu_to farci giocare con questo sistema di gioco, ma io non ne sapevo nulla. So solo che Zaccheroni ha visto la no_stra situazione è ha deciso che il 4- 3- 2- 1 è l’ideale, noi stiamo lavorando per mi_gliorare sempre di più. Det_to questo, anche la fortuna dovrà darci una mano pri_ma o poi... Magari già con_tro la Lazio, possibilmente » .

    Fonte TuttoSport

    Cosa teme maggiormente della squadra biancocele_ste?
    « La conosco bene, fa paura tutto: corrono tanto, hanno una buona organizzazione di gioco già rodata, peraltro. I laziali si conoscono bene, l’impianto grosso modo è ri_masto invariato. Noi, inve_ce, dobbiamo ancora trova_re la giusta amalgama » .

    La fiducia da parte di alcuni tifosi co_mincia a venire un po’ meno. Proprio durante l’amichevole con il Bor_garo è trapelato qualche malumore da parte dei tifosi...
    « Sbagliano. Elvis ha le qua_lità per poter diventare un grande. Sembra Balbo » .

    Mica male come parago_ne...
    « Spero che non mi smenti_sca, ma le movenze ed il modo in cui calcia mi ricor_dano l’argentino » .

    E invece Muzzi, dove può ancora arrivare con il To_ro?
    « Dove può arrivare non lo so. So che l’altra volta m’a_vete fatto dire che cerco il centesimo gol in A, poi ho fi_nito per sbagliare un gol a pochi passi dalla porta con_tro la Reggina... Ora dico solo che spero di star bene in modo da poterci mettere il massimo dell’impegno. Poi si vedrà ».
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  4.     Mi trovi su: Homepage #4456033
    "Sono altre le strategie del nostro club".


    "La società Lazio smentisce di aver mai formulato offerte al giocatore Stefano Fiore, pur ammirandone le doti tecniche: sono altre le strategie del nostro club".

    Questa è la nota con cui la Lazio risponde alle parole del suo ex giocatore, il quale in un'intervista aveva affermato di aver ricevuto in estate un' offerta "irriverente" da parte di Lotito. Sabato sera Fiore, con la maglia del Torino, affronterà la squadra nella quale ha disputato probabilmente gli anni migliori della sua carriera.
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  5.     Mi trovi su: Homepage #4456034
    Originally posted by Bardok
    "Sono altre le strategie del nostro club".


    "La società Lazio smentisce di aver mai formulato offerte al giocatore Stefano Fiore, pur ammirandone le doti tecniche: sono altre le strategie del nostro club".

    Questa è la nota con cui la Lazio risponde alle parole del suo ex giocatore, il quale in un'intervista aveva affermato di aver ricevuto in estate un' offerta "irriverente" da parte di Lotito. Sabato sera Fiore, con la maglia del Torino, affronterà la squadra nella quale ha disputato probabilmente gli anni migliori della sua carriera.



    "Sì, ma la proposta che ho ricevuto era irriverente"

    "Affrontare la mia ex squadra per me è sempre una grande emozione".


    Torino-Lazio è incrocio di ex. Da un lato Gaby Mudingayi, che spende parole dolci per il suo passato granata - "sono rimasto molto affezionato alla tifoseria, se sabato dovessi segnare non esulterei" - dall'altro Roberto Muzzi e Stefano Fiore.

    Il centrocampista, ottemperati gli obblighi affettivi, svela un retroscena di mercato lotitiano: "Affrontare la mia ex squadra per me è sempre una grande emozione, anche se della mia Lazio sono rimasti solo Peruzzi e Oddo. Potevo tornare? Sì, ma la proposta che ho ricevuto era irriverente".
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  6.     Mi trovi su: Homepage #4456036
    Cairo e Lotito condividono lo stesso sogno, avvicinare le big. In estate si sono già sfidati sul mercato: il romano è in vantaggio.


    La storia di questo avvio di stagione finora ha raccontato di Toro e Lazio, di due club con ambizioni, problemi e destini comuni. I granata neopromossi in A e i biancocelesti che sul campo si erano guadagnati l’Uefa hanno lavorato in estate con l’obiettivo di entrare a far parte della classe media del campionato, superando i rispettivi ostacoli: la status di matricola per Cairo, la penalizzazione di partenza per Lotito. Difficile ma non impossibile, trovare un posto privilegiato alle spalle dell’aristocratico tris composto da Inter, Milan e Roma. Toro e Lazio ci hanno provato con un mercato grandi spese: solo Moratti e Della Valle hanno investito più di loro. Morale: Toro e Lazio ancora nel limbo, in attesa di tempi migliori. Che potrebbero cominciare proprio sabato per una delle due.

    Lo scontro diretto è uno snodo cruciale, prima della sosta azzurra. Non può certo assicurare già un posto sull’ascensore che dal purgatorio sale in paradiso, ma una prenotazione la vale. Specie per i romani, che prima di riprendere il campionato dovrebbero ritrovarsi comunque qualche punto in più frutto dell’arbitrato del Coni. Toro contro Lazio, dunque. Com’è successo più volte nell’ultimo mercato, dove a spuntarla sono sempre stati i biancocelesti. Non mollando Stendardo, Mauri e Tare, giocatori che interessavano ai granata; portando a casa Ledesma, Makinwa e Foggia, uomini per i quali si erano mossi anche Cairo e Tosi. Contrasti che non hanno lasciato tracce. Lotito e Cairo vanno d’accordo anche perché per certi versi molto simili: sono presidenti accentratori e onnipresenti, parlano molto e con tutti.
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  7.     Mi trovi su: Homepage #4456040
    «Lotito mi intriga, Roma è stata il massimo per me, ma tiferò granata».


    Sabato sera ci sarà, vero? «Certo. Scenderò dal mio eremo del Monferrato col fuoristrada, così sarò sicuro di non perdere tanto tempo con il parcheggio, perché sul fuoristrada posso caricare il motorino. La necessità aguzza l’ingegno. Co_munque complimenti a chi ha ri_strutturato lo stadio».

    Pronostico? «Molto difficile. Il Toro non può perdere, la Lazio deve vincere. Su un aspetto sono abbastanza convinto: sarà una bella parti_ta ».

    Per chi tiferà Fuser, capita_no di entrambe? «Il Toro mi ha cresciuto nel vi_vaio e lanciato in serie A, la La_zio mi ha valorizzato: a Roma ho disputato le sei migliori stagioni della mia carriera. Ma io sono stato, sono e sarò sem_pre del Toro. Alla Lazio ho volu_to e vorrò bene, ma il tifo è un’al_tra cosa. E poi nel Toro giocano tanti ex compagni».

    Interessante la sfida tra i presidenti. Da ex lazia_le, le piace Lotito? «Non lo conosco, non posso espri_mere un giudizio. Però mi incu_riosisce molto, quando lo vedo al_la tv: per cui se sabato saremo vicini in tribuna andrò a pre_sentarmi per salutarlo».

    E Cairo? «Purtroppo non conosco perso_nalmente neppure lui, ma del_l’uomo ho già un’idea molto più approfondita. Leggo tutte le sue interviste, lo ascolto alla tv: è il presidente del mio Toro».

    Incontrandolo sabato, cosa gli direbbe? «Una cosa seria: presidente, mi raccomando, non trascuriamo il settore giovanile, noi siamo il To_ro».
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  8.     Mi trovi su: Homepage #4456041
    Se segno non esulto", anticipa il bomber.

    Torino-Lazio, anticipo della 5ª giornata di A, è una gara che verrà vissuta in maniera particolare da Stefano Fiore e Roberto Muzzi. Entrambi i giocatori granata, infatti, hanno vestito la maglia bianconceleste della Lazio e ne hanno un bel ricordo.

    "Alla Lazio ho vissuto momenti eccezionali, indimenticabili - ha detto Fiore - ma oggi vesto la maglia granata e i miei ex tifosi non me ne vogliano, ma domani spero di fare bene". Muzzi non solo spera di far bene ma, da buon attaccante, anche di far goal, anche se anticipa: "Se segno non esulto, per rispetto nei confronti dei tifosi della Lazio".
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  9.     Mi trovi su: Homepage #4456042
    "Dai miei giocatori mi aspetto una partita di carattere".


    La Lazio si preparara alla trasferta di Torino, dove all'Olimpico domani sera nel posticipo delle 20:30 affronterà i granata di Zaccheroni. Il tecnico biancoceleste Delio Rossi si attende una prestazione super da parte dei suoi per approfittare delle difficoltà del Torino e continuare la rimonta in classifica.

    "Sarà una partita molto difficile - ha detto il tecnico della Lazio - perchè il Torino non è certo una squadra costruita per la salvezza. Noi abbiamo qualche difficoltà, ma all’inizio della stagione credo sia normale ed infatti non mi sembra che siamo gli unici. Dai miei giocatori, però, mi aspetto una partita di carattere. Voglio vedere progressi nel gioco e nell'assetto in campo".

    Rossi commenta poi gli ultimi sviluppi di Calciopoli, con le dichiarazioni dell'arbitro Mazzoleni, che hanno tirato di nuovo in ballo la Lazio. "Sembriamo un sacco da boxe - ha detto, con una metafora d'effetto - al quale ogni tanto arriva qualcuno a tirare un pugno".
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper

  Torino - Lazio

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina