1.     Mi trovi su: Homepage #4456134
    Bilancio approvato con un segno positivo: ben 24 milioni di utile. Ma c'è ancora lo spalma perdite.


    Alle prese con la penalizzazione, la Lazio può consolarsi con il segno più che il bilancio societario fa registrare per il secondo anno consecutivo. L'altro ieri a Formello il consiglio di gestione della Lazio ha infatti approvato la chiusura del bilancio per la stagione 2005-2006. Il risultato finale parla di una gestione che, al 30 giugno scorso, si chiude con un utile di esercizio di 24,08 milioni. Un risultato migliore di quello di un anno fa, quando il club chiuse il bilancio della stagione 2004-2005 con utile di esercizio pari a 20,98 milioni. Numeri che fu possibile conseguire grazie alla drastica politica di tagli voluta da Lotito. Che riguardarono innanzitutto il monte ingaggi della prima squadra, ma anche l'intera gamma delle spese di gestione. Sul solco tracciato nella gestione 2004-2005, la Lazio ha continuato la sua opera di dimagrimento anche nell'esercizio chiuso il 30 giugno scorso.

    Il monte ingaggi della rosa della prima squadra si attesta ormai sugli 11 milioni netti, dopo che appena due anni fa sfiorava i 50 milioni. Quella era, però, un'epoca diversa, tanto che l'esercizio al 30 giugno 2004 si era chiuso con un disavanzo di 86,25 milioni. L'utile di esercizio non cancella l'indebitamento del club, che però, si sta riducendo. Grazie soprattutto all'accordo con l'Agenzia delle entrate della primavera del 2005 per lo smaltimento del maxi-debito col Fisco. L'utile di bilancio è stato però utilissimo per far fronte ad un'altra emergenza che si è creata nel frattempo. Quella derivante dalla riduzione da 10 a 5 anni degli effetti del cosiddetto decreto spalmaperdite. E infatti degli oltre 24 milioni di utile di gestione, una parte consistente (circa 22 milioni) sono andati a coprire le passività create dallo spalmaperdite (per questo l'utile netto risulterà di poco superiore ai 2 milioni). Lo spalmaperdite, però, pesa ancora per circa 80 milioni sui conti del club.

    Fonte: Gazzetta dello Sport


    Ci credo Lotito non caccia un euro , usa i soldi che produce la società , fa tutto lui .
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  2.     Mi trovi su: Homepage #4456135
    è odioso e raccomandato, ma pochi sarebbero riusciti ad avere una squadra competitiva con quelle condizioni di bilancio

    basti pensare al Napoli e alla Fiorentina che fallirono (non avendo amici nel governo di allora) e a che razza di squadra può permettersi il Parma
  3.     Mi trovi su: Homepage #4456136
    Originally posted by common
    è odioso e raccomandato, ma pochi sarebbero riusciti ad avere una squadra competitiva con quelle condizioni di bilancio

    basti pensare al Napoli e alla Fiorentina che fallirono (non avendo amici nel governo di allora) e a che razza di squadra può permettersi il Parma


    Non dimenticare che due terzi della squadra già li aveva dalla vecchia gestione
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  4.     Mi trovi su: Homepage #4456137
    Originally posted by Bardok
    Non dimenticare che due terzi della squadra già li aveva dalla vecchia gestione


    bravo .. aver conservato quei due terzi della squadra pur dovendo ripianare quella montagna di debiti, è una grande cosa

    il problema è che voi ascoltate chi vi dice che c'erano i soldi per ripianare tutti i debiti e vincere anche la Champions League
    come Di Canio e Chinaglia, ad esempio

    il debito della Lazio era di 170 milioni di € .. per essere chiari

    ovviamente Lotito (e SEnsi) ha contato sulla complicità del Governo Berlusconi e sull'appoggio del triunvirato che governava il calcio di allora (Moggi, Galliani, Carraro), ma poi ha fatto un ottimo lavoro

    poi ha voluto esagerare con i suoi rapporti con Moggi e ora si è beccato la penalità, ma la squadra è forte
  5.     Mi trovi su: Homepage #4456138
    Originally posted by common
    bravo .. aver conservato quei due terzi della squadra pur dovendo ripianare quella montagna di debiti, è una grande cosa

    il problema è che voi ascoltate chi vi dice che c'erano i soldi per ripianare tutti i debiti e vincere anche la Champions League
    come Di Canio e Chinaglia, ad esempio


    Non c'erano i soldi per ripianare tutti i debiti , perchè un debito così alto credo che neanche Abramovich riesca ad estinguerlo , mi spiace sentirti dire cose che non centrano nulla o che non sai.Dei due terzi della rosa in questa stagione non è rimasto più nessuno a parte
    Peruzzi - Sereni - Oddo - Zauri - Baronio e Inzaghi.

    Sicuramente ha fatto una buona rosa questa stagione , ma il - 11 non glielo perdono , la Lazio se non gioca in Coppa Uefa è colpa sua , ha salvato la Lazio chiedendo l'aiuto di Galliani e Moggi , non dica che l'ha salvata lui perchè Tulli la stava prendendo poi in qualche modo gliel'hanno tolta.
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  6.     Mi trovi su: Homepage #4456140
    Originally posted by Bardok
    Non c'erano i soldi per ripianare tutti i debiti , perchè un debito così alto credo che neanche Abramovich riesca ad estinguerlo , mi spiace sentirti dire cose che non centrano nulla o che non sai.Dei due terzi della rosa in questa stagione non è rimasto più nessuno a parte
    Peruzzi - Sereni - Oddo - Zauri - Baronio e Inzaghi.

    Sicuramente ha fatto una buona rosa questa stagione , ma il - 11 non glielo perdono , la Lazio se non gioca in Coppa Uefa è colpa sua , ha salvato la Lazio chiedendo l'aiuto di Galliani e Moggi , non dica che l'ha salvata lui perchè Tulli la stava prendendo poi in qualche modo gliel'hanno tolta.


    guarda che ho solo quotato te quando hai scritto che aveva ereditato due terzi della squadra della vecchia gestione, non mi sono messo a particolareggiare

    ma si potrebbe dire che è fin troppo ovvio che la primissima cosa che poteva fare uno in quelle condizioni, OBBLIGATO a RIPIANARE i DEBITI, era vendere TUTTI quelli che avevano ingaggi alti e buon prezzo di mercato

    avere ancora una squadra competitiva, dopo aver dovuto vendere per forza, è una buona cosa

    -------------------------

    sul fatto che abbia portato la società alla penalizzazione è indiscutibile, ma penso ancora che senza lui stareste già in qualche serie minore

    Su TUlli non mi pronuncio, ho sentito DI Canio fare quel nome e a quanto pare ne sai quanto me .. che stò Tulli fosse in grado di prendere una Società con quei Debiti e salvarla è da dimostrare, anche Chinaglia diceva lo stesso
  7.     Mi trovi su: Homepage #4456141
    Originally posted by common
    [b]guarda che ho solo quotato te quando hai scritto che aveva ereditato due terzi della squadra della vecchia gestione, non mi sono messo a particolareggiare

    ma si potrebbe dire che è fin troppo ovvio che la primissima cosa che poteva fare uno in quelle condizioni, OBBLIGATO a RIPIANARE i DEBITI, era vendere TUTTI quelli che avevano ingaggi alti e buon prezzo di mercato

    avere ancora una squadra competitiva, dopo aver dovuto vendere per forza, è una buona cosa

    -------------------------

    sul fatto che abbia portato la società alla penalizzazione è indiscutibile, ma penso ancora che senza lui stareste già in qualche serie minore

    Su TUlli non mi pronuncio, ho sentito DI Canio fare quel nome e a quanto pare ne sai quanto me .. che stò Tulli fosse in grado di prendere una Società con quei Debiti e salvarla è da dimostrare, anche Chinaglia diceva lo stesso [/B]


    Non stavo ribattendo sul fatto dei debiti ma il fatto che si parli di Di Canio e Chinaglia , sinceramente preferivo ricominciare dalla serie B che sentirmi dire ora : Ladri come la Juve o roba del genere
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper

  Lazio, il primato che non t'aspetti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina