1.     Mi trovi su: Homepage #4465735
    DA ALICE SPORT


    Calciatore francese dell'Auxerre arrestato a Roma per stupro
    11 10 2006
    Il presunto stupratore della studentessa americana aggredita la notte scorsa nei bagni di un locale vicino a piazza Navona è un calciatore francese dell'Auxerre, squadra di calcio francese. Si tratta del 20enne, Gambelè Garrà, che era a Roma per motivi professionali. E' stato arrestato questa notte dagli agenti della Squadra mobile. Il giovane era venuto nella Capitale per sostenere un provino con la Cisco Roma.


    DA CORRIERE.IT

    ROMA - Svolta inattesa nelle indagini sulla violenza sessuale di due sere fa a Piazza Navona ai danni di una studentessa americana. La squadra mobile della Capitale ha arrestato il calciatore francese dell'Auxerre Garra Dembelè, vent'anni. Sarebbe lui il presunto responsabile dello stupro di due giorni fa. Il giocatore è accusato di aver abusato di una studentessa americana aggredita nei bagni di un locale molto noto della Capitale. Dembelè, cittadino francese, nato a Parigi ma originario del Mali, è stato portato dagli agenti della squadra mobile della questura di Roma a Regina Coeli. Il giovane si trovava in Italia per effettuare alcuni provini e questa estate ne aveva fatto anche uno con la Lazio. In questi giorni si trovava a Roma per un provino con la Cisco Roma. Quando è stato fermato dagli agenti della polizia di Stato, presso la stazione Termini, Dembelè era diretto verso il nord Italia, dove aveva avuto altri contatti con società sportive per effettuare ulteriori provini.
    LA RICOSTRUZIONE DELLA VICENDA - Secondo una ricostruzione degli inquirenti, Il giovane giocatore francese non ha negato un tentativo di approccio nei confronti della ragazza americana, ma ha escluso di aver commesso la violenza. Il giocatore avrebbe inoltre dichiarato di «non ricordare» quanto accaduto perchè ubriaco. Durante una conferenza stampa, il capo della Squadra mobile di Roma, Alberto Intini, che quella dell’altra sera era una «festa black» ovvero riservata esclusivamente a persone di colore. Nello stesso locale si trovava anche la giovane ventenne americana originaria del Conneticut con un gruppo di suoi amici tutti che risiedono a Roma. La ragazza ha riferito agli inquirenti di non conoscere il giovane che l’aveva adocchiata durante la serata e quando ha visto che la ragazza si era avvicinata alla toilette ha cercato prima un approccio e dopo aver avuto un rifiuto l’ha spinta nei bagni abusandone sessualmente. Subito dopo la violenza sessuale - continua Intini - il giovane non ha lasciato il locale e la ragazza una volta uscita dalla toilette in lacrime non è riuscita a raccontare ai suoi amici quando era accaduto. Ma un suo amico, avendo compreso quanto era accaduto, si è avvicinato al calciatore chiedendo spiegazioni e come risposta ha ricevuto un cazzotto. Subito dopo l’uomo è scappato dal locale.
    I PRECEDENTI - Secondo una dichiarazione rilasciata da Baptiste Malherbe, responsabile della comunicazione esterna dell’Auxerre, a Radio24, Dembelè sarebbe stato licenziato dalla squadra per motivi disciplinari. «Ha avuto dei problemi per guida in stato di ubriachezza senza patente» ha detto Malherbe.
    CHIESTA LA COVALIDA DEL FERMO - Dembelè Garra sarà interrogato dal gip domani o al massimo dopodomani. Il pm Marcello Cascini, titolare delle indagini, ha chiesto al gip Galileo D' Agostino la convalida del fermo e la contestuale emissione dell' ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il pm dovrà ora sentire tutti i testimoni della vicenda per ricostruire ogni fase culminata con la presunta violenza sessuale. La giovane americana si fermerà a Roma fino a dicembre e per questo motivo la sua versione, nell'eventualità di un processo, sarà probabilmente acquisita tramite incidente probatorio.
    NUOVA VIOLENZA NELLA CAPITALE - Sempre per violenza sessuale ai danni di una giovane rumena sono stati arrestati due cittadini di 20 e 34 anni, connazionali della vittima. I carabinieri della stazione di Roma Casalbertone hanno accertato che i due la scorsa notte, insieme ad altri tre complici, avrebbero obbligato una 38enne a seguirli all'interno di uno stabile abbandonato di viale della Primavera, dove l'avrebbero violentata a turno per diverse ore. Il mattino seguente la donna, una volta rilasciata dai suoi aguzzini, ha sporto denuncia fornendo una sommaria descrizione dei malviventi. Le indicazioni della vittima hanno permesso agli uomini dell Arma di identificare due dei 5 presunti aggressori, rintracciati e fermati presso la stazione ferroviaria Roma Tiburtina. Sono in corso ulteriori accertamenti da parte dei carabinieri per risalire agli altri componenti del gruppo.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4465739
    Dembélé, arresto convalidato

    Dopo il colloquio con il calciatore francese ex-Auxerre, il gip De Lorenzo ha confermato la custodia in carcere. Disperato il ventenne che respinge l'accusa di stupro

    ROMA, 12 ottobre 2006 - Arresto confermato dal gip Sandro De Lorenzo per il calciatore Garra Dembele, di 20 anni, arrestato ieri a Roma con l'accusa di aver violentato una studentessa americana la notte di lunedì. Davanti al giudice Dembélé, assistito dall'avvocato Domenico Naccari, che già nel mese scorso fu difensore del marocchino Nabil Benyahya imputato per la morte della tedesca Vera Hesel, ha respinto tra le lacrime l'accusa sostenendo che la ragazza fu consenziente ad appartarsi con lui. Nega quindi di averla aggredita contro la sua volontà e davanti al giudice si è disperato fornendo una serie di elementi volti a dimostrare l'infondatezza dell'accusa.
    Dembélé, in Italia per una serie di provini con alcune società, ha spiegato, attraverso l’ausilio di un interprete francese, di aver visto la ragazza e dopo alcuni approcci i due si sono appartati nel bagno del locale Supperclub. A parere dei difensori il luogo stesso dove sarebbe avvenuta la violenza non permetterebbe il consumarsi del reato stesso perché troppo aperto al pubblico. Dembélé, secondo la ricostruzione difensiva, avrebbe bevuto solo una dose minima di bevande alcoliche. Frattanto il Treviso ha reso noto "di non aver mai avuto contatti con il calciatore francese e di non aver mai preso accordi con lo stesso giocatore per un provino", come si era appreso ieri in ambienti investigativi.

  Calciatore francese dell'Auxerre arrestato a Roma per stupro

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina