1.     Mi trovi su: Homepage #4466590
    "Non tornerò mai più ad arbitrare"

    Dopo l'udienza alla Procura di Perugia quale persona informata dei fatti nell'ambito dell'inchiesta su Calciopoli, l'ex arbitro Massimo De Santis è tornato a parlare. "Ho finito di arbitrare quando mi hanno tolto il Mondiale - ha detto - Non credo ci siano le condizioni per tornare in campo". Sull'arbitrato: "Spero sia ristabilita la giustizia, io sono stato condannato da innocente e la stessa cosa è accaduta ad altri".

    L'ex arbitro De Santis, condannato a quattro anni dalla giustizia sportiva per la vicenda calciopoli, è stato sentito anche dalla Procura di Perugia come persona informata sui fatti in merito ad un'intercettazioni telefoniche eseguita dai pm di Napoli nella quale il fischietto farebbe riferimento a notizie provenienti da ambienti giudiziari romani. Non è possibile sapere cosa De Santis abbia detto nelle due ore di interrogatorio agli inquirenti, essendo il verbale segretato.

    Ma ci pensa l'ex arbitro romano a parlare sulla porta della Procura umbra, e a esprimere la propria opinione sullo scandalo calciopoli e sul lavoro della giustizia ordinaria. "Mi aspetto solo una cosa - ha spiegato De Santis - e cioè che sia ristabilita quella giustizia che non è stata fatta nel processo sportivo. Per tutti''. Secondo l'ex direttore di gara, infatti, la giustizia sportiva non ha fatto un lavoro senza macchia. "Ha dato dimostrazione di non essere stata in grado di giudicare - ha spiegato. - Oggi sarebbe da ricominciare da capo con indagini sportive nuove, anche alla luce di quanto è avvenuto con le vicende Telecom. E' giusto cominciare a dare la possibilità di difesa alle persone perché noi non ci siamo difesi. Io sono stato condannato da innocente e lo stesso è successo per sanzioni comminate ad altri tesserati e società".

    La vera risoluzione per ristabilire l'equità che le sentenze sportive hanno incrinato è il ricorso al Tar. "La via giusta per ristabilire la verità - ha spiegato Massimo De Santis. - Credo più nella giustizia ordinaria ed ho piena fiducia che i pm napoletani arrivino a dire quale è la verità". Ma anche se le nuove sentenza dovessero riabilitarlo per arbitrare, De Santis ha chiuso con il calcio. "Penso che oggi non ci siano più le condizioni per scendere in campo", ha ammesso, non gli resta quindi che dedicarsi ai procedimenti legali in corso.

  De Santis:"Condannato da innocente"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina