1.     Mi trovi su: Homepage #4467001
    ROMA, 12 ottobre 2006 - Si è conclusa dopo quasi tre ore allo Stadio Olimpico di Roma l'udienza della Fiorentina davanti alla Camera Arbitrale del Coni in merito alla penalizzazione di 19 punti in Serie A decisa dalla Corte Federale della Figc nell'ambito del processo sportivo su Calciocaos. Durissime le dichiarazioni degli avvocati viola all'uscita. Niente mezze misure, la Fiorentina chiede l'annullamento totale della sanzione a suo carico (penalizzazione di 19 punti) e se non lo otterrà dalla camera di Arbitrato del Coni è pronta a rivolgersi al Tar. Lo ha detto uno dei quattro legali del club viola, l'avvocato Alberto M. Bruni. All'uscita Bruni ha spiegato che "la Fiorentina non ha fatto niente, quindi non prendiamo neppure in considerazione il concetto di sconto. A noi la pena deve essere tolta. Ho trovato un collegio di arbitrato molto preparato ed attento, che ha preso in esame tutta la documentazione che avevamo prodotto, e per la prima volta ho avuto l'impressione di trovarmi di fronte a gente disposta ad ascoltarci, come non era successo alla Caf e alla Corte federale". Se non otterrà ciò che vuole la Fiorentina, ha spiegato Bruni, è pronta a rivolgersi al Tar del Lazio: "Nessuno ci ha mai rinunciato, auspico che non ce ne sia bisogno ma, se necessario, lo faremo".
    IL MESSINA - Il Messina chiede conferma delle sanzioni altrimenti la società peloritana potrebbe optare per il ricorso al Tar del Lazio. "Se riducono le pene, pensiamo al Tar - dice infatti l'avvocato Enrico Lubrano, legale dei siciliani, presenti come terzi interessati -. In ogni processo c'è un destinatario diretto e una o più società contro-interessate. La posizione del Messina poteva essere la stessa di tutte le altre squadre di serie A. Il Messina teme che la riduzione di pena alle squadre interessate possa danneggiarlo. Speriamo di veder respinte le loro richieste". Altrimenti, ha fatto intendere il legale, il Messina potrebbe decidere il ricorso alla giustizia ordinaria, il Tribunale amministrativo regionale del Lazio. «Da parte del collegio arbitrale ho visto grande attenzione, ora aspettiamo - ha detto Lubrano -. Il Messina si costituirà oppositore anche nei confronti di un eventuale arbitrato della Reggina".
    PROCEDURA D'URGENZA - Intanto, il Collegio Arbitrale ha manifestato il proprio orientamento a comunicare il dispositivo relativo alle controversie di Juventus, Lazio, Milan, Fiorentina con la Figc entro la fine del mese di ottobre, insieme alle motivazioni che, su autorizzazione delle quattro società, saranno redatte in forma sintetica per accelerare l'iter. Nel corso delle udienze delle quattro procedure arbitrali svolte tra ieri e questa mattina, fa sapere il Comitato Olimpico, "tutte le parti si sono dichiarate soddisfatte dello svolgimento del procedimento arbitrale e hanno dato atto della piena osservanza del principio del contraddittorio. Le parti -conclude la nota- hanno altresì autorizzato l'organo arbitrale ad emanare con procedura d'urgenza un lodo con motivazione in forma sintetica sui punti fondamentali della controversia".
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"

  la Fiorentina non vuole sconti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina