1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4471621
    «Meriti il trofeo, ma pagherai la caduta d'immagine della Juve ».

    Alcuni suoi ex compagni hanno lasciato la Juve, bollati dai tifosi come «traditori». Nostalgia di Cannavaro, Emerson, Thuram,Zambrotta, Ibrahimovic, Vieira? «La nostalgia ce l'hanno loro. Ci sentiamo spesso al telefono. Ci siamo lasciati con uno scudetto vinto a Bari ed una Champions da conquistare a tutti i costi, ma al ritorno dal mondiale quella Juve non c'era più. Ho sentito parlare di "traditori", la verità è che avrei potuto esserci anche io tra loro se la società non mi avesse bloccato e Deschamps non mi avesse telefonato. Il 10 agosto ero a Torino con la testa in A e le gambe in B. Nessuno ha tradito. Alla fine hanno pagato i giocatori ed i tifosi, lo hanno riconosciuto anche i nostri avversari. Erano scudetti meritati e sudati. Quello che stava intorno a noi neppure lo immaginavamo, mai un cenno nello spogliatoio, e poi perché, se in Europa e in Champions eravamo i più forti, o quasi?».

    Tema, «Pallone d'Oro». A candidati Francia batte Italia 11 a 7. Chi vincerà? Sarà un testa a testa Henry-Buffon? «Se decidessi io lo vincerebbe Gigi, è il numero uno ma il Barcellona ha alle spalle una stagione straordinaria, Ronaldinho, Eto'o ed Henry nell'ordine sul podio. Mi spiace per Buffon ma ho paura che alla fine, a livello di immagine, pagherà l'aver indossato la maglia bianconera nella stagione della punizione in B».

    Perché Trezegol non è in classifica? «Ho pochi amici forse negli ultimi tempi nella stampa transalpina». Sorride. «Non ci tengo, l'ho sempre detto, un premio come questo va a chi fa divertire e io pagherei il biglietto per veder giocare Ronaldinho».

    Si dice che ci siano degli screzi con il ct Domenech. «Nooo.Ho addirittura meditato di abbandonare la nazionale dopo i mondiali. Domenech mi ha deluso. Ai mondiali ho giocato 60' con il Togo e dieci contro l'Italia e dopo i mondiali la stampa francese ha fatto un sondaggio per chiedere se era giusto che un attaccante che gioca in B con la Juve dovesse giocare in nazionale. Roba da matti».

    Adriano & Ronaldo, ovvero campioni in disarmo, perché? Donne, soldi, stress. «Forse tutto e niente. Non conosco i loro problemi. Nella crisi c'entrano i club, sono società organizzate ma per vincere bisogna organizzare un gruppo non gruppetti di giocatori».

    Fa rabbia assistere ad una serie A senza Juve? «Più che rabbia, nostalgia di una grande squadra. L'Inter è infarcita di campioni, forse se la giocherà con la Roma ma è un campionato senza qualità».

    No Juve no party? «Appunto. Senza la Juve questa è una A2».

    Un sacrificio come quello della B val bene un nuovo contratto (scade nel 2008). «C'è tempo. Prima torniamo in A. Al momento si vive alla giornata, il presidente Cobolli Gigli ha detto che ci vorranno quattro anni prima di rivedere una grande Juve. All'epoca avrò 33 anni, non prometto nulla».

  Trezeguet avverte Buffon: «Gigi, scordati il Pallone d'oro»

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina