1.     Mi trovi su: Homepage #4475074
    Arbitrato: oggi le sentenze. Ore 18: ecco gli sconti a Juve, Fiorentina, Lazio e Milan. Il Messina accusa 'Sono d'accordo'

    08:30 del 27 ottobre

    Arbitrato: ore 18, ecco gli sconti.
    La Commissione del Coni già al lavoro: salvo sorprese, oggi i verdetti a Borsa chiusa.
    Le previsioni: 7 punti di penalizzazione in meno a Juventus e Lazio. Poco o niente per il Milan, caso a parte per la Fiorentina, che chiede l'assoluzione con la Corte divisa sul giudizio.
    (Gazzetta dello Sport)

    Arbitrato Coni: dopo 5 mesi arriverà oggi la sentenza sportiva definitiva su calciopoli. Attendono gli sconti sulle penalizzazioniJuventus (intorno ai 7 punti), Fiorentina (6-7 punti), Lazio (4-5 punti) e Milan (2-3 punti).
    Ma il Messina accusa: "Sono d'accordo".
    (La Repubblica)

    Arbitrati, è arrivato il giorno delle verità.
    A meno di clamorosi rinvii, in serata a Borsa chiusa, le decisioni del collegio del Coni cambieranno le classifiche.
    Juventus e Fiorentina puntano ad un consistente sconto, sperano anche Lazio e Milan.
    (Corriere della Sera)

    -----------------------

    :cool:
  2.     Mi trovi su: Homepage #4475079
    da alice sport


    Entro le 18 di venerdì sera si dovrebbe finalmente conoscere l'ultimo atto di Calciopoli: la Camera dell'Arbitrato del Coni dovebbe infatti esprimersi in modo definitivo sulle condanne inflitte a Juventus, Fiorentina, Lazio e Milan. Vediamo cosa possono aspettarsi le quattro Grandi condannate dello scandalo che ha sconvolto il calcio italiano.

    Premesso che ogni situazione è un caso a sé, in generale si può pronosticare una serie di "sconti" più o meno consistente sulle penalizzazioni, con la sentenza definitiva prevista intorno alle 18, ovvero dopo la chiusura della Borsa, che vede quotate Juventus e Lazio. Ecco i casi uno per uno.

    JUVENTUS: da -17 a -10
    I bianconeri si presentano all'Arbitrato con una condanna alla Serie B, una penalizzazione di 17 punti e con l'immagine di squadra sì maggiormente colpevole dello scandalo ma anche di quella che è stata maggiormente punita dalle sentenze di Calciopoli. Anzi, secondo i legali della Vecchia Signora, questa punizione sarebbe stata eccessiva almeno nella penalizzazione, in particolare guardando alle altre condanne e al fatto che ai bianconeri sono stati cancellati due Scudetti ed è stata proibita lapossibilità di giocare in Europa. La richiesta ufficiale è di una riduzione sensibile: probabile che questa arrivi nella misura dei 7 punti.

    FIORENTINA: da -19 a -12
    I Viola hanno al momento una penalizzazione in Serie A di 19 punti e rappresentano il caso più spinoso, perché la società gigliata continua a sostenere la tesi dell'innocenza assoluta e richiede quindi il completo annullamento della suddetta penalizzazione e il derubricamento dell'illecito sportivo. Alla base delle richieste toscane c'è Lecce-Parma, unica partita per la quale è stato riconosciuto proprio l'illecito sportivo che avrebbe "aiutato" la Fiorentina. Anche grazie alle dichiarazioni di Zdenek Zeman, i Viola puntano a dimostrare che tale partita non è stata "aggiustata" a loro favore, anche considerando paragoni con altri match dove alcuni protagonisti hanno avuto comportamenti simili senza poi essere riconosciuti colpevoli - vedi Lazio-Fiorentina. Il problema è che "cancellare" in toto la penalizzazione della squadra gigliata vorrebbe dire "assolvere" anche altri condannati di Calciopoli, come l'ex-arbitro De Santis e l'ex-vicepresidente federale Innocenzo Mazzini. A questo punto, l'ipotesi più probabile è lo "sconto" di 6-7 punti: resta da vedere se i Della Valle resteranno soddisfatti o andranno avanti chiedendo un consistente risarcimento economico o appellandosi al TAR.

    LAZIO: da -11 a -6
    I biancocelesti sono stati condannati con 11 punti di penalizzazione ma ne chiedono la cancellazione in toto, adducendo una serie di motivi, come il diverso trattamento rispetto ad altri casi - leggasi Reggina, "poco" punite rispetto ai molti più casi di violazioni del codice sportivo - e l'eccessiva penalizzazione vista l'esclusione dalle Coppe con relativo danno economico. Probabile che queste tesi vengano almeno in parte accolte, con la riduzione di 4 o 5 punti.

    MILAN: da -8 a -5
    I rossoneri hanno iniziato l'attuale campionato con 8 punti di penalizzazione e si presentano all'Abritrato con una linea difensiva ben chiara che ha i suoi punti fondamentali nell'estraneità di Adriano Galliani e nel ruolo marginale di Leonardo Meani nella società rossonera. Addirittura, si era vociferato che il legale Leandro Cantamessa aveva chiesto anche la cancellazione dei 30 punti di penalizzazione con relativa assegnazione dello Scudetto 2005/2006 al Milan, voci che però non avrebbero trovato riscontro nei verbali. Dall'altra parte, però, il club di Via Turati ha comunque potuto partecipare alla Champions League, seppure attraverso i preliminari, e dunque difficilmente l'Arbitrato potrà modificare troppo la sentenza: se a Milanello sperano almeno in quattro punti in più, è più probabile che venerdì sera il Diavolo ne riceva al massimo 2 o 3.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4475080
    Verso sera arrivano gli sconti
    I verdetti del collegio arbitrale su Calciocaos a Borsa chiusa. Le previsioni: a Juve e Lazio 7 punti in meno. I casi Milan e Fiorentina. Tutti i perchè
    Giovanni Cobolli Gigli, presidente Juve. AnsaROMA, 27 ottobre 2006 - Riduzioni sì, ma niente di eclatante. Juventus e Lazio potranno comunque sorridere: sette punti in meno. Poco o niente al Milan, e la Fiorentina diventa un caso. Il professor Ronzani ha convocato i suoi colleghi Guido Cecinelli, Marcello Foschini, Luigi Fumagalli e Giulio Napolitano per scrivere il testo definitivo delle sentenze brevi che saranno rese note "ufficialmente" solo nel pomeriggio a Borsa chiusa. Ieri c’è stato un rincorrersi di voci che alimentavano anche la scelta di far slittare le sentenze a lunedì, a bocce ferme, poi è prevalsa la fretta. A pranzo Ronzani ha incontrato Foschini e Cecinelli, una telefonata agli altri, per concordare linee guida e tempi. Il problema di evitare tensioni al Meazza nel derby Milan-Inter di sabato è stato valutato, soppesato, archiviato. "La giustizia non si ferma", è il motto scelto dal collegio arbitrale. Del resto, alla fine, le riduzioni non cambieranno molto le classifiche. Quella del Milan soprattutto.
    IL CASO VIOLA - Le posizioni su questo sono quanto mai discordi. Da un lato ci sono le colombe pronte a riconoscere le tesi difensive della Fiorentina (ne parliamo in altra pagina), a derubricare l’illecito e a restituire a Diego Della Valle ciò a cui più tiene, una completa riabilitazione. Si avverte tuttavia la necessità di confermare un impianto accusatorio che se interamente smontato andrebbe a stravolgere anche le sentenze emesse nei confronti di De Santis e Mazzini. "Non ci sono i presupposti giuridici, noi non abbiamo il potere di derubricare da 'illecito' a 'slealtà'", si oppongono i falchi. E dovrebbero alla fine prevalere.
    LE PENALIZZAZIONI - Innanzitutto una premessa indispensabile: "Ogni squadra è un caso a sé, non vogliamo sentir parlare di 'percentuali di sconto', non siamo al supermercato". I giudici-arbitri ci tengono al loro ruolo. Ci sono quattro posizioni distinte da esaminare e per ognuna di queste sarà necessario trovare la misura. "Eccessiva", è stata giudicata la penalizzazione della Juventus soprattutto aggiunta alla serie B, alla cancellazione dei due scudetti, all’esclusione dall’Europa. Per i bianconeri ci sarebbe la riduzione di sette punti. È facile che da novembre la Juventus possa ripartire con la sola penalizzazione di dieci punti: un bel balzo in classifica.
    FIORENTINA E LAZIO - La posizione dei viola è legata molto alla derubricazione dell’illecito. In caso contrario i punti di sconto sarebbero molti di meno: 3 o 4. La Lazio dovrebbe gioire per i 7 punti in meno di penalizzazione che dovrebbe ottenere, anche perché la sua posizione non è cambiata dalla sentenza della Corte federale a oggi: era la più difendibile. E Lotito avrebbe così la strada spianata per un ritorno in Lega. Il Milan è il caso più "imbarazzante" per il collegio arbitrale: togliergli qualcosa o non togliergli niente? Non è stato eccessivamente penalizzato, avendo mantenuto la Champions League, seppure dai preliminari, e sarà difficile cancellare la responsabilità oggettiva provocata dalle azioni di Meani. Alla fine dovrebbe prevalere il mantenimento della attuale penalizzazione.
    REGGINA E AREZZO - Intanto alla Cca del Coni sono arrivate le istanze di Reggina e Arezzo. In novembre le udienze: è chiaro che in qualche misura le sentenze di Juventus, Fiorentina, Lazio e Milan faranno
    Gianni Bondini e Maurizio Galdi
    [SIZE=1]

    IL MIO PRIMO SITO: il mio sito
  4.     Mi trovi su: Homepage #4475081
    Originally posted by The bosss
    REGGINA E AREZZO - Intanto alla Cca del Coni sono arrivate le istanze di Reggina e Arezzo. In novembre le udienze: è chiaro che in qualche misura le sentenze di Juventus, Fiorentina, Lazio e Milan faranno
    Gianni Bondini e Maurizio Galdi


    e speriamo che sia così xkè tira una brutta aria x noi... se confermano il -15 si va al TAR sicuro :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:
  5.     Mi trovi su: Homepage #4475083
    Arbitrato, sentenze dopo le 21.30. Legale Lazio 'Credo che ci azzereranno gli 11 punti'

    19:55 del 27 ottobre

    19.50 A poche ore dall'esito definitivo del Collegio arbitrale del Coni l'avvocato della lazio Gentile, attendendo l'esito, all'interno del salone Coni ha dichiarato "C'erano una serie
    di problemi che gli arbitri della commissione hanno cercato di risolvere al meglio. I giudici li conosco bene, hanno il vizio di non programmare mai il tempo necessario per emettere verdetto. Spero di avere l'azzeramento totale degli 11 punti e ho sensazioni positive che cio' avverrà. Il collegio arbitrale è stato ermetico in tutto e guardando a fondo i casi singoli credo che il caso di Fiorentina e Milan siano i più spinosi, quello della Lazio è il più semplice. Siamo fiduciosi di un verdetto positivo". Le sentenze sono attese dopo le 21.30.

    16.30 Il presidente della federcalcio Franco Carraro ha deposto al Collegio Arbitrale del Coni, dal quale spera di ottenere la cancellazione della multa di 80mila euro inflittagli dalla Corte Federale. Il suo legale, l'avvocato Giovanni Verde, ha detto che "se la risposta dovesse essere negativa potremmo rivolgerci al Tar".

    :eek: :eek:
    [SIZE=1]

    IL MIO PRIMO SITO: il mio sito
  6.     Mi trovi su: Homepage #4475085
    Arbitrato:Juve sorride,Milan piange
    A bianconeri +8,niente sconto rossoneri
    La Camera di conciliazione e arbitrato del Coni ha emesso le sentenze di terzo ed ultimo grado della giustizia sportiva sullo scandalo di calciopoli: alla Juventus (-17) è stata applicata la riduzione di 8 punti nella classifica di serie B, la Lazio (-11) ha avuto un eguale "sconto" di 8 punti ma nel massimo campionato, 4 punti in più per la Fiorentina (-19), mentre al Milan (-8) non è stato tolto alcun punto.


    :D


    Forza milan :cool:
  7.     Mi trovi su: Homepage #4475087
    MILAN
    Dopo una lunghissima camera di consiglio, la Camera di concilizione ed Arbitrato del Coni ha deciso di non ridurre di alcun punto la penalizzazione dei rossoneri che partiti con un handicap di 8 punti, si ritrovano con la stessa penalizzazione di inizio campionato. In questo modo il Milan resta con 7 punti in classifica, frutto di 4 vittorie, 3 pareggi e una sconfitta. :D :approved:


    JUVENTUS
    Voleva lo sconto e sconto è stato. I bianconeri, la squadra più colpita dalla vicenda "calciopoli", si sono visti togliere 8 punti di penalizzazione, passanbdo così dal meno 17 di inizio campionato a un meno 9 che, in base ai punti totalizzati finora nel campionato di serie B, portano la Juve a 10 punti (2 più gli 8 aggiunti) e con una gara ancora da disputare che potenzialmente, in caso di vittoria, porta la società di Cobolli Gigli a 13 punti, 5 in meno della capolista Genoa.


    LAZIO
    Anche i biancocelesti tirano un sospiro di sollievo perché, fatti i debiti conti, sono la squadra che ha tratto maggiori vantaggi dalla sentenza dell'Arbitrato. Penalizzati di 11 punti, gli uomini di Delio Rossi partono quindi con una penalizzazione di meno 3 arrivando così a 7 punti in classifica, stesso punteggio del Milan.


    FIORENTINA
    Nonostante la minaccia di ricorso al Tar, i viola, la squadra più colpita fra quelle rimaste in serie A, si sono visti togliere appena 4 punti, passando dal meno 19 iniziale a un meno 15 che, in base ai 15 punti fatti in campionato, porta gli uomini di Prandelli a a 1 punto in classifica. Sempre in casa viola, soddisfazione per il patron Diego Della Valle che ha visto derubricata la propria pena, uscendo così pulito dallo scandalo.


    :cool:
  8.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4475088
    Originally posted by Vittore
    MILAN
    Dopo una lunghissima camera di consiglio, la Camera di concilizione ed Arbitrato del Coni ha deciso di non ridurre di alcun punto la penalizzazione dei rossoneri che partiti con un handicap di 8 punti, si ritrovano con la stessa penalizzazione di inizio campionato. In questo modo il Milan resta con 7 punti in classifica, frutto di 4 vittorie, 3 pareggi e una sconfitta. :D :approved:


    JUVENTUS
    Voleva lo sconto e sconto è stato. I bianconeri, la squadra più colpita dalla vicenda "calciopoli", si sono visti togliere 8 punti di penalizzazione, passanbdo così dal meno 17 di inizio campionato a un meno 9 che, in base ai punti totalizzati finora nel campionato di serie B, portano la Juve a 10 punti (2 più gli 8 aggiunti) e con una gara ancora da disputare che potenzialmente, in caso di vittoria, porta la società di Cobolli Gigli a 13 punti, 5 in meno della capolista Genoa.


    LAZIO
    Anche i biancocelesti tirano un sospiro di sollievo perché, fatti i debiti conti, sono la squadra che ha tratto maggiori vantaggi dalla sentenza dell'Arbitrato. Penalizzati di 11 punti, gli uomini di Delio Rossi partono quindi con una penalizzazione di meno 3 arrivando così a 7 punti in classifica, stesso punteggio del Milan.


    FIORENTINA
    Nonostante la minaccia di ricorso al Tar, i viola, la squadra più colpita fra quelle rimaste in serie A, si sono visti togliere appena 4 punti, passando dal meno 19 iniziale a un meno 15 che, in base ai 15 punti fatti in campionato, porta gli uomini di Prandelli a a 1 punto in classifica. Sempre in casa viola, soddisfazione per il patron Diego Della Valle che ha visto derubricata la propria pena, uscendo così pulito dallo scandalo.


    :cool:
    almeno ora vi dovete tappare la bocca

  Arbitrato: oggi le sentenze. Ore 18: ecco gli sconti a Juve, Fiorentina, Lazio e Mila

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina