1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4477194
    Questo sarà l'ultimo week-end che seguiremo per il motomondiale:
    gp di Valencia:

    Orario delle qualifiche:
    14.00 Italia1 Motomondiale 2006 Prove MotoGP
    15.00 Italia1 Motomondiale 2006 Prove 125 sintesi
    15.25 Italia1 Motomondiale 2006 Prove 250


    :cool:
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4477195
    Ultima pole da maestro
    GP di Valencia : 125cc - Qualifiche 2


    Iridato campione del mondo 125cc a settembre, Alvaro Bautista è risultato assolutamente imbattibile per tutta la stagione. Già vincitore di otto Gran Premi nel 2006, il pilota spagnolo intende concludere la sua campagna vincente con un nono successo, davanti al suo pubblico, prima di passare alle 250cc l'anno prossimo.

    Questo pomeriggio, in occasione della seconda sessione di qualifiche dell'ottavo di litro, Bautista è di nuovo stato il riferimento di tutti i suoi avversari, un bersaglio difficilissimo da centrare per gli altri che hanno spesso dovuto accontentarsi di lottare per i posti d'onore.

    A sei minuti dalla fine della sessione, Hector Faubel è stato l'unico a poter scalzare Bautista dalla testa della sessione, girando in 1'39”2. Proseguendo sullo slancio, lo spagnolo ha migliorato il suo tempo al giro seguente. Tuttavia Faubel si è dovuto accontentare di quei due minuti di gloria in quanto è uscito di pista al giro seguente mentre Bautista stava già volando verso la pole.

    Ripassato in testa con il nuovo record del circuito, Bautista non è più stato disturbato da nessuno. Lo spagnolo si è di nuovo migliorato nel suo ultimo giro ed è quindi con un miglior tempo di 1'39”058 che ha segnato quella che dovrebbe essere la sua ultima pole position nelle 125cc.

    Il passo di Alvaro Bautista – in sella alla nuova RSA – è sinonimo di dominio assoluto sulla classe minore. Dietro di lui, i suoi avversari rimangono tuttavia in agguato, sperando che qualche problema impedisca al neocampione di imporsi a domicilio, domani. Assieme a lui in prima fila, ritroviamo così i suoi compagni di squadra Hector Faubel, Sergio Gadea e Mattia Pasini.

    Partiranno dalla seconda fila Mika Kallio, Pol Espargaro, Lukas Pesek e Julian Simon.
    Ottima prestazione da parte dello svizzero Randy Krummenacher che scatterà dalla terza fila assieme a Cortese, Terol e Talmacsi. Ecco le posizioni degli altri italiani ad essersi qualificati: Lai 14°, Corsi 16°, Zanetti 20°, Tamburini 22°, Sandi 24°, De Rosa 25°, Grotzkyj 29°, Lombardi 34°, Conti 35°, Vivarelli 41° e Lacalendola 43°.

    Diverse cadute hanno segnato questa sessione, nessuna sembra aver avuto conseguenze fisiche gravi per i piloti. Si possono citare gli incidenti di Lacalendola e Pesek, ma soprattutto quello di cui è stato vittima Bradley Smith nelle prime fasi della sessione. La moto del pilota inglese è rimasta bloccata in pista all'ingresso del rettilineo, in piena traiettoria. Dopo lunghi secondi di attesa, è stato Smith stesso a togliere la sua moto dalla pista, senza che si sia capito bene perché non sono stati i commissari di pista ad agire mentre erano in molti ad avvolgere il pilota dopo la sua caduta. Per fortuna, nessuno ha centrato il mezzo e Smith ha potuto ripartire, però la manovra è stata particolarmente pericolosa lo stesso.

    --------------------------------------
    Risultati completi qualifiche classe 125

    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 19 A.BAUTISTA APRILIA 1'39"058
    02 55 H.FAUBEL APRILIA 1'39"288 + 0'00"230
    03 33 S.GADEA APRILIA 1'39"499 + 0'00"441
    04 75 M.PASINI APRILIA 1'39"667 + 0'00"609
    05 36 M.KALLIO KTM 1'39"698 + 0'00"640
    06 42 P.ESPARGARO DERBI 1'39"756 + 0'00"698
    07 52 L.PESEK DERBI 1'39"877 + 0'00"819
    08 60 J.SIMON KTM 1'39"949 + 0'00"891
    09 11 S.CORTESE HONDA 1'40"117 + 0'01"059
    10 54 R.KRUMMENACHER KTM 1'40"243 + 0'01"185
    11 18 N.TEROL DERBI 1'40"318 + 0'01"260
    12 14 G.TALMACSI HONDA 1'40"397 + 0'01"339
    13 1 T.LUTHI HONDA 1'40"474 + 0'01"416
    14 32 F.LAI HONDA 1'40"563 + 0'01"505
    15 44 K.ABRAHAM APRILIA 1'40"645 + 0'01"587
    16 24 S.CORSI GILERA 1'40"706 + 0'01"648
    17 34 E.RABAT HONDA 1'40"708 + 0'01"650
    18 71 T.KOYAMA MALAGUTI 1'40"728 + 0'01"670
    19 22 P.NIETO APRILIA 1'40"748 + 0'01"690
    20 8 L.ZANETTI APRILIA 1'40"818 + 0'01"760
    21 6 J.OLIVE APRILIA 1'40"969 + 0'01"911
    22 20 R.TAMBURINI APRILIA 1'40"990 + 0'01"932
    23 38 B.SMITH HONDA 1'41"084 + 0'02"026
    24 12 F.SANDI APRILIA 1'41"150 + 0'02"092
    25 35 R.DE ROSA APRILIA 1'41"200 + 0'02"142
    26 21 M.TUNEZ APRILIA 1'41"251 + 0'02"193
    27 43 M.HERNANDEZ APRILIA 1'41"524 + 0'02"466
    28 9 M.RANSEDER KTM 1'41"741 + 0'02"683
    29 53 S.GROTZKYJ APRILIA 1'41"863 + 0'02"805
    30 90 H.KUZUHARA HONDA 1'41"872 + 0'02"814
    31 45 I.TOTH APRILIA 1'41"965 + 0'02"907
    32 25 D.AEGERTER APRILIA 1'41"972 + 0'02"914
    33 30 P.TUTUSAUS DERBI 1'42"152 + 0'03"094
    34 13 D.LOMBARDI APRILIA 1'42"154 + 0'03"096
    35 16 M.CONTI HONDA 1'42"334 + 0'03"276
    36 49 K.WATANABE HONDA 1'42"516 + 0'03"458
    37 78 H.VD BERG APRILIA 1'42"538 + 0'03"480
    38 37 J.LITJENS HONDA 1'42"638 + 0'03"580
    39 83 C.DUNIKOWSKI HONDA 1'42"662 + 0'03"604
    40 77 D.SAEZ APRILIA 1'42"773 + 0'03"715
    41 40 N.VIVARELLI MALAGUTI 1'42"773 + 0'03"715
    42 67 B.LEIGH-SMITH KTM 1'42"885 + 0'03"827
    43 87 R.LOCALENDOLA HONDA 1'43"883 + 0'04"825
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4477196
    Vantaggio a Valentino Rossi
    GP di Valencia : MotoGP - Qualifiche


    Il campionato del mondo MotoGP 2006 si concluderà domani pomeriggio, dopo un'ultima corsa disputata sul circuito di Valencia, col tutto esaurito.

    Con il titolo della classe regina ancora da assegnare, è in una tensione altissima che si sono disputate questo pomeriggio le ultime qualifiche dell'anno. Su una pista stretta come Valencia, questa sessione ha assunto un'importanza del tutto particolare ed i principali animatori del Mondiale hanno battagliato duro per ottenere la migliore posizione possibile.

    Quest'ora di lavoro si è divisa praticamente in due fasi. Nella prima metà, circa, tutti hanno portato avanti il lavoro svolto durante le prove libere, focalizzandosi sull'assetto delle moto e sui pneumatici in vista della corsa. In queste condizioni, Loris Capirossi è rimasto il più veloce di tutti, confermando il buon passo avuto per tutto il weekend.

    Poco prima di metà sessione, Randy de Puniet ha aperto la fase di attacchi, probabilmente dopo aver montato una gomma da qualifica. Il francese si è così portato al comando della sessione per qualche istante, prima di essere ripassato da Capirex. Poco dopo Nicky Hayden si è issato in terza posizione prima di essere passato da John Hopkins il quale, anch'egli certamente con una gomma morbida, ha di colpo guadagnato dodici posizioni ! La parte alta della classifica ha quindi ripreso la forma che aveva ieri con Capirossi, De Puniet, Hopkins e Hayden in testa.

    A conferma della buona forma delle gomme Bridgestone da qualifica, Shinya Nakano, Troy Bayliss e Chris Vermeulen sono riapparsi a loro volta ai primi posti, facendo retrocedere i piloti equipaggiati di pneumatici Michelin.
    Proseguendo sullo slancio, Bayliss si è impadronito della testa della classifica poco prima dell'ultimo quarto d'ora della sessione.

    Qualche istante dopo, nonostante l'inferiorità accusata fino a quel momento dalle gomme Michelin rispetto ai prodotti giapponesi, Nicky Hayden ha segnato un colpaccio girando in 1'31”3, il che gli ha permesso di portarsi a sua volta al comando della sessione… sotto gli occhi di Valentino Rossi, allora decimo. Avrà così dato qualche idea all'italiano della Yamaha che, nel giro seguente, si è issato in seconda posizione.

    Dopo aver montato una nuova gomma da qualifica, Rossi si è portato in prima posizione a nove minuti dalla fine della sessione, mentre nello stesso momento Hayden stava osservando con calma gli schermi del suo box, lasciando i suoi meccanici sostituire il suo pneumatico posteriore.

    Troy Bayliss è di nuovo passato in testa a tre minuti dalla fine, mentre Hayden stava sfiorando anch'egli la pole prima di cedere nell'ultimo parziale. Qualche istante dopo, è stato Rossi a riprendere il comando della sessione prima di rientrare ai box per l'ultima volta assieme a Bayliss. Intanto Hayden ha tentato un'ultima volta di battere il suo avversario diretto per il titolo, ma il giro dell'americano è stato rovinato da una Pramac rimasta sulla traiettoria veloce nonostante la sua lentezza. Hayden ha così perso la possibilità di difendere le sue chance per la pole ed è retrocesso in seconda fila, rientrando ai box arrabbiatissimo.

    Nessuno ha quindi potuto battere Rossi che si è aggiudicato l'ultima pole position dell'anno in 1'31”002. Assieme a lui sulla prima fila, partiranno entrambe le Ducati di Troy Bayliss e Loris Capirossi. Shinya Nakano aprirà la seconda fila che condividerà con Nicky Hayden e Dani Pedrosa..

    Dopo aver dovuto saltare le prove libere mattutini in quanto è stato trasportato in ospedale per subirci degli esami relativi ai suoi dolori alla schiena, Casey Stoner ha partecipato a queste qualifiche. Domani condividerà la terza fila con Vermeulen e Hopkins. I due piloti della Suzuki precederanno sulla griglia Edwards, De Puniet e Melandri.

    Vincitore dell'ultimo Gran Premio, Toni Elias partirà dalla quinta fila davanti a Kenny Roberts Jr e Makoto Tamada. La classifica viene completata da Checa, Hofmann, Cardoso, Ellison (vittima di una piccola caduta durante le qualifiche) e McCoy.

    ------------------------------------------------
    [B]Risultati completi qualifiche classe MotoGp[B]

    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 46 V.ROSSI YAMAHA 1'31"002
    02 12 T.BAYLISS DUCATI 1'31"210 + 0'00"208
    03 65 L.CAPIROSSI DUCATI 1'31"307 + 0'00"305
    04 56 S.NAKANO KAWASAKI 1'31"341 + 0'00"339
    05 69 N.HAYDEN HONDA 1'31"378 + 0'00"376
    06 26 D.PEDROSA HONDA 1'31"385 + 0'00"383
    07 27 C.STONER HONDA 1'31"470 + 0'00"468
    08 71 C.VERMEULEN SUZUKI 1'31"606 + 0'00"604
    09 21 J.HOPKINS SUZUKI 1'31"663 + 0'00"661
    10 5 C.EDWARDS YAMAHA 1'31"711 + 0'00"709
    11 17 R.DE PUNIET KAWASAKI 1'31"892 + 0'00"890
    12 33 M.MELANDRI HONDA 1'32"062 + 0'01"060
    13 24 T.ELIAS HONDA 1'32"144 + 0'01"142
    14 10 K.ROBERTS Jr KR HONDA 1'32"358 + 0'01"356
    15 6 M.TAMADA HONDA 1'32"467 + 0'01"465
    16 7 C.CHECA YAMAHA 1'32"747 + 0'01"745
    17 66 A.HOFMANN DUCATI 1'33"289 + 0'02"287
    18 30 JL.CARDOSO DUCATI 1'33"755 + 0'02"753
    19 77 J.ELLISON YAMAHA 1'33"953 + 0'02"951
    20 8 G.McCOY ILMOR STR 1'34"811 + 0'03"809
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4477197
    Hiroshi Aoyama resiste
    GP di Valencia : 250cc - Qualifiche 2


    Un po' come quella delle 125cc, la seconda sessione di qualifiche delle 250cc, a Valencia, non ha riservato grosse sorprese.

    I piloti hanno sfruttato gli ultimi quarantacinque minuti di lavoro del giorno per proseguire il lavoro di messa a punto dei loro mezzi e la graduatoria tempi si è veramente animata solo nel finale della sessione.

    Autore della pole provvisoria ieri, Hiroshi Aoyama ha aspettato l'ultimo momento per migliorare il suo tempo e riprendere la testa, dopo aver lasciato il comando a Roberto Locatelli. Il giapponese si è assicurato il primo posto con un miglior tempo di 1'35”109 che corrisponde al nuovo record del circuito.

    Jorge Lorenzo, leader del campionato, non sempre è sembrato molto a suo agio sulla pista spagnola, però è comunque riuscito ad ottenere il secondo posto sulla griglia di partenza. Domani lo spagnolo scatterà davanti ad Alex de Angelis e Roberto Locatelli, i quali sono riusciti nell'impresa di scalzare Barbera e Simoncelli dalla prima fila.

    Rispettivamente quinto e sesto, Barbera e Simoncelli si lanceranno davanti ad Andrea Dovizioso. In lotta per il titolo iridato, il pilota italiano ammetteva ieri di non apprezzare molto il circuito di Valencia e questa seconda giornata di lavoro non ha fatto che confermare le difficoltà che incontra nel mettersi al passo su questo tracciato.
    Domani Dovi sa che dovrà affrontare diversi piloti Aprilia ed in particolare Lorenzo e Barbera ai quali i dirigenti di Noale hanno fortemente raccomandato di disputare una corsa intelligente.

    Shuhei Aoyama completa la seconda fila della griglia di partenza. Il suo compagno di squadra David de Gea è nono davanti a Debon, Poggiali e Smrz. Così gli altri italiani sulla griglia : Baldolini 17°, Ballerini 23°, Brannetti 25°, Morelli 27° e Palumbo 28°.

    ----------------------------------------
    risultati completi qualifiche classe 250

    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 4 H.AOYAMA KTM 1'35"109
    02 48 J.LORENZO APRILIA 1'35"450 + 0'00"341
    03 7 A.DE ANGELIS APRILIA 1'35"539 + 0'00"430
    04 15 R.LOCATELLI APRILIA 1'35"765 + 0'00"656
    05 58 M.SIMONCELLI GILERA 1'35"815 + 0'00"706
    06 80 H.BARBERA APRILIA 1'35"867 + 0'00"758
    07 34 A.DOVIZIOSO HONDA 1'35"939 + 0'00"830
    08 73 S.AOYAMA HONDA 1'36"033 + 0'00"924
    09 52 D.DE GEA HONDA 1'36"134 + 0'01"025
    10 6 A.DEBON APRILIA 1'36"239 + 0'01"130
    11 54 M.POGGIALI KTM 1'36"536 + 0'01"427
    12 96 J.SMRZ APRILIA 1'36"638 + 0'01"529
    13 50 S.GUINTOLI APRILIA 1'36"894 + 0'01"785
    14 14 A.WEST APRILIA 1'36"918 + 0'01"809
    15 42 A.ESPARGARO HONDA 1'36"973 + 0'01"864
    16 28 D.HEIDOLF APRILIA 1'37"363 + 0'02"254
    17 25 A.BALDOLINI APRILIA 1'37"425 + 0'02"316
    18 37 F.PERREN HONDA 1'37"492 + 0'02"383
    19 31 A.MOLINA APRILIA 1'37"727 + 0'02"618
    20 16 J.CLUZEL APRILIA 1'37"784 + 0'02"675
    21 44 T.SEKIGUCHI APRILIA 1'37"998 + 0'02"889
    22 23 A.TIZON HONDA 1'38"210 + 0'03"101
    23 8 A.BALLERINI APRILIA 1'38"832 + 0'03"723
    24 24 J.CARCHANO HONDA 1'38"907 + 0'03"798
    25 65 A.BRANETTI FANTIC 1'38"927 + 0'03"818
    26 57 C.DAVIES HONDA 1'38"927 + 0'03"818
    27 22 L.MORELLI APRILIA 1'39"163 + 0'04"054
    28 85 A.PALUMBO APRILIA 1'39"791 + 0'04"682
    29 45 D.LINFOOT HONDA 1'39"830 + 0'04"721
    30 53 S.BARRAGAN HONDA 1'40"701 + 0'05"592
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4477198
    Alcune news:cool:

    Grave incidente di Yuki Takahashi
    Il giapponese si è rotto femore, tibia e perone

    28/10/06 09:38

    Una caduta anomala quella di Yuki Takahashi : difficile da spiegare la dinamica che ha procurato al forte pilota giapponese, nelle libere della classe 250cc ieri a Valencia, la frattura scomposta della diafisi femorale della coscia destra e la frattura pluriframmentaria scomposta ed esposta di tibia e perone della gamba destra.

    Dopo aver allineato e immobilizzate le fratture al centro medico con adeguato trattamento antishock, il pilota è stato presto trasferito in ambulanza, assistito dal dottor Rubbini della Clinica Mobile, all'ospedale ‘9 Ottobre' di Valencia, dove le fratture sono state fissate con appositi chiodi in serata, dopo gli esami opportuni, dal dottor Gastaldi, valente ortopedico del circuito valenciano.

    Salvo imprevisti, tra una settimana circa Takahashi dovrebbe rientrare in Italia, a Imola per la precisione, dove, sotto stretto controllo del dottor Costa, inizierà la lunga rieducazione, inseguendo il sogno di risalire in sella in tempo per i test d'inverno inoltrato che prepareranno la nuova stagione.

    CONDIZIONI ALTRI PILOTI FERITI

    Mattia Pasini viene medicato quotidianamente in Clinica Mobile per la profonda ferita abrasa rimediata in gara all'Estoril. Il forte pilota della classe 125 guarisce rapidamente e corre con opportuna protezione.
    Ieri Roberto Locatelli si è offerto di aiutare il dottor Costa, che glielo ha concesso solo perché – ha detto scherzando – i due piloti amici non corrono nella stessa classe…

    Tra i piloti della MotoGP, Daniel Pedrosa ha fatto ricorso alle cure della Clinica Mobile non solo per controllare il mignolo della mano sinistra infortunato in Portogallo, ma anche per un bendaggio funzionale all'avampiede sinistro, plurifratturato in Malesia e tornato dolente quando il pilota agisce sul cambio. Da oggi continuerà anche con una particolare medicazione al palmo della mano sinistra, quasi tumefatto dalla presa sul manubrio in questo circuito.

    Casey Stoner, invece, durante il turno delle prove di ieri pomeriggio ha accusato un acuto dolore a livello dorsale rivelatosi poi una forte algia dorso-lombare quando il pilota è stato visitato in Clinica Mobile. Per l'australiano, un lungo trattamento di fisioterapia, da ripetere oggi, per cercare di aiutarlo a continuare al meglio.

    -----------------------------------------------------------


    Tra poco un bambino in casa Capirossi
    Ingrid e Loris aspettano un primo figlio !

    28/10/06 16:18

    E' la notizia allegra della settimana, quella che dà un po' di sollievo al paddock di Valencia nonostante l'atmosfera tesa di questo weekend, destinato ad iridare due campioni – uno nelle MotoGP e l'altro nelle 250cc – e nonostante il coinvolgimento di Loris Capirossi nell'affare di spionaggio fiscale che sconvolge attualmente lo sport italiano.

    Incinta di tre mesi e mezzo, Ingrid Capirossi dovrebbe offrire un primo figlio a Loris, 33 anni, nel prossimo mese di aprile ! La futura mamma ha addirittura svelato il nome del bambino : si chiamerà Riccardo.

    La notizia è stata svelata direttamente dai futuri genitori, giovedì. Ingrid faceva notare con felicità che la data di nascita è prevista per il 4 aprile, ossia proprio all'indomani del suo compleanno ed alla vigilia di quello di Loris ! Inoltre la gravidanza è stata annunciata alla coppia lo scorso 11 agosto, giorno dell'anniversario del loro fidanzamento.

    Parallelamente alla preparazione della Ducati Desmosedici GP7, Loris potrà quindi sfruttare l'inverno per coccolare Ingrid prima dell'arrivo dell'attesissima cicogna.
    La nascita è prevista a Montecarlo, dove risiede la coppia e dove intendono far crescere il loro figlio. Per il futuro, Loris ha una speranza : che il figlio non diventi pilota !
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4477199
    Domenica 28 ottobre così le gare in TV:

    10.45 Italia1 Motomondiale 2006 GP Com. Valenciana 125
    12.10 Italia1 Motomondiale 2006 GP Com. Valenciana 250
    14.00 Italia1 Motomondiale 2006 GP Com. Valenciana MotoGP
    15.00 Italia1 Grand Prix Fuori giri


    :cool:
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4477200
    Faubel vince a domicilio!
    GP di Valencia : 125cc - La corsa


    Il titolo di campione del mondo 125cc è già stato assegnato ad Alvaro Bautista diverse settimane fa ma, davanti al pubblico spagnolo, l'ultima corsa stagionale della classe minore è stata comunque pepata.

    Qualificato in pole position dopo aver stradominato il weekend, Bautista ha preso una scarsa partenza, passando le prime curve soltanto in ottava posizione. Lo spagnolo ha così lasciato i suoi avversari fare lo spettacolo.

    Mika Kallio è scattato particolarmente bene, seguito dal sempre più sorprendente Pol Espargaro, secondo dopo la prima curva ! Dietro di loro, il finlandese e lo spagnolo si sono lasciati alle spalle momentaneamente tre delle star locali : Faubel, Simon e Gadea.

    Determinato a conquistare un'ultima vittoria nelle 125cc, davanti al pubblico spagnolo, Bautista ha presto recuperato le posizioni che aveva perso al via, grazie in particolare alla sua nuova Aprilia RSA. Questo mezzo ha permesso al neo campione del mondo di effettuare delle mosse di sorpasso assolutamente stupende che lo hanno portato al comando della corsa al quarto giro.

    Nonostante il passo impressionante di Bautista, un pilota ha retto : Hector Faubel. Il valenciano è rimasto nella scia del suo compagno di squadra, prima di attaccarlo e di passarlo nel rettilineo alla fine del decimo giro. Dietro i due rappresentanti dell'Aprilia Aspar, tre piloti si sono raggruppati per inseguire i leader : Kallio, Gadea e Pesek. Espargaro non ha potuto reggere a lungo il passo in testa ma si è comunque mantenuto in sesta posizione.
    Dietro di lui, si è formato un gruppetto di cinque piloti con Pasini, Terol, Lüthi, Talmacsi e Nieto

    Forse vittima di un problema di pneumatici, Alvaro Bautista non ha retto il passo di Hector Faubel e, poco a poco, il campione ha lasciato il suo compagno di squadra scappare da solo in testa prima di essere ripreso dal trio Kallio – Gadea – Pesek. Gadea e Kallio si sono disputati il secondo posto mentre Bautista ha dovuto battagliare con Pesek per il quarto posto.

    Hector Faubel ha effettuato l'ultimo giro della corsa sotto l'incitamento della folla, prima di tagliare il traguardo da vincitore per la seconda volta nella sua carriera. Una grande vittoria per Faubel che ha condotto una corsa impeccabile, senza commettere nessun errore.

    Alla fine dell'ultimo giro, Kallio è riuscito a passare Gadea ed a strappargli così il secondo posto. Questo permette al pilota finlandese di assicurarsi il secondo posto finale nel campionato del mondo, davanti a Faubel. Gadea completa quindi il podio e finisce l'anno in quinta posizione nella classifica generale, dietro Mattia Pasini e davanti a Lukas Pesek.

    Quarto all'arrivo, Bautista non è rimasto deluso molto a lungo e, vestito da Superman, si è offerto anch'egli un bellissimo giro d'onore sotto gli applausi del pubblico di Valencia.

    Pesek ha tagliato il traguardo in quinta posizione, davanti ad un bravissimo Espargaro. Nieto è settimo davanti a Talmacsi, Pasini, Lüthi, Terol e Smith. Completano la zona punti Rabat, Koyama e Zanetti.

    All'arrivo anche gli italiani Tamburini (17°), Corsi (18°), Sandi (22°), Conti (23°), Grotzkyj (28°), Lombardi (31°), Lacalendola (34°) e Vivarelli (35°).

    ---------------------------------------------------
    Risultati completi gara classe 125

    POS PILOTA NAZ. TEAM TEMPO GIRO VELOCE GRIGLIA

    1 H. Faubel Spa Aprilia 40'15''460 1'39''574 2

    2 M. Kallio Fin KTM a 1''764 5

    3 S. Gadea Spa Aprilia a 1''938 3

    4 A. Bautista Spa Aprilia a 8''646 1

    5 L. Pesek Cze Derbi a 8''653 7

    6 P. Espargaro Spa Derbi a 12''428 6

    7 P. Nieto Spa Aprilia a 18''925 19

    8 G. Talmacsi Hun Honda a 22''058 12

    9 M. Pasini Ita Aprilia a 22''102 4

    10 T. Luthi Sui Honda a 25''405 13

    11 N. Terol Esp Derbi a 25''605 11

    12 B. Smith Gb Honda a 28''700 23

    13 E. Rabat Spa Honda a 36''206 17

    14 T. Koyama Gia Malaguti a 41''651 18

    15 L. Zanetti Ita Aprilia a 41''748 20

    16 M. Tunez Spa Aprilia a 46''005 26

    17 R. Tamburini Ita Aprilia a 46''005 22

    18 S. Cortese Ger Honda a 47''510 9

    19 S. Corsi Ita Gilera a 52''287 16

    20 J. Olive Spa Aprilia a 54''531 21

    21 M. Hernandez Spa Aprilia a 56''966 27

    22 F. Sandi Ita Aprilia a 57''995 24

    23 M. Conti Ita Honda a 1'01''336 35

    24 M. Ranseder Aut KTM a 1'02''918 28

    25 J. Litjens Ola Honda a 1'02''992 38

    26 P. Tutusaus Spa Derbi a 1'04''324 33

    27 H. Kuzuhara Gia Honda a 1'07''021 30

    28 S. Grotzki Giorgi Ita Aprilia a 1'08''649 29

    29 D. Aegerter Sui Aprilia a 1'08''682 32

    30 K. Watanabe Gia Honda a 1'08''809 36

    31 D. Lombardi Ita Aprilia a 1'09''140 34

    32 B. Leigh Smith Aus Honda a 1'19''944 42

    33 I. Toth Hun Aprilia a 1'20''568 31

    34 R. Lacalendola Ita Honda a 1'31''922 43

    35 N. Vivarelli Ita Honda a 1'31''995 41

    36 D. Saez Spa Aprilia a 1'38''898 40

    37 C. Dunikovski Fra Honda a 1 giro 39

    F. Lai Ita Honda rit. 14

    R. De Rosa Ita Aprilia rit. 25

    K. Abraham Cze Aprilia rit. 15

    J. Simon Spa KTM rit. 8

    R. Krummenacher Sui KTM rit. 10

    H. Van Den Berg Ola Aprilia rit. 37
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4477201
    fra poco la 250..nel frattempo qualche aspettativa sulla Motogp :cool:

    Rossi-Hayden : due mondi di tifosi
    Chi per sostenere chi ?


    Con l'assegnazione del titolo iridato MotoGP all'ultima manche della stagione, la tensione è particolarmente alta nel paddock di Valencia.

    Già nota per essere una gara molto frequentata, dove il venerdì il paddock è pieno come in un giorno di corsa, quest'anno la manche spagnola ha assunto un'importanza del tutto particolare e ha visto la sua folla arricchirsi di alcuni tifosi particolari, venuti a sostenere Valentino Rossi e Nicky Hayden, i due aspiranti al titolo supremo.

    Un giornalista del bimensile americano Road Racer X faceva notare ad inizio weekend che gli sembrava di ritrovarsi negli Stati-Uniti quando girava nel paddock di Valencia ! In effetti, si è creata una specie di Little America con i numerosi giornalisti statunitensi accorsi per sostenere il loro migliore rappresentante.

    Oltre a loro, Nicky Hayden può contare anche sulla presenza di una troupe di dodici persone del famosissimo canale americano MTV che lo filmano assieme ai suoi fratelli. Alcune immagini sono già state registrate all'Estoril ma queste persone hanno soprattutto seguito i tre fratelli Hayden questa settimana, a casa loro e poi a Valencia, con l'obiettivo di realizzare un documentario di 22 minuti. Se avrà un bel successo, una serie regolare potrà vedere il giorno nel 2007, un colpaccio che darebbe un eco importantissimo alle MotoGP oltreatlantico !

    Assieme a tutte queste persone, Nicky ha ritrovato nel paddock – come all'Estoril – il suo amico Ernesto Fonseca, ex pilota di motocross rimasto paralizzato a marzo dopo un incidente.
    Fonz è di origine portoricana ma, per tutti, la sua presenza è un altro tocco di americanismo a Valencia ! Altro sostegno prezioso, quello di Michael Jordan, grande amico della famiglia Hayden, venuto come ogni anno ormai ad assistere alla gara di Valencia.

    Ovviamente, il tradizionale clan Hayden è presente : il suo preparatore fisico Aldon Baker, i suoi manager Phil Baker e Steven Dicterow, e la sua famiglia eccezionalmente al completo : i genitori Earl e Rose, i fratelli Tommy e Roger Lee, e le sorelle Jennifer e Kathleen, quest'ultima essendo arrivata nel corso del weekend dopo essere rimasta un po' più a lungo negli USA a causa degli studi. Nicky può inoltre contare sul sostegno di una buona parte della folla spagnola che, dopo quello che viene ormai chiamato il Danigate, sembra essere stata convinta dall'atteggiamento di Hayden.


    Il pubblico è comunque, come ad ogni gara, molto più espansivo per sostenere Valentino Rossi. Circa 600 membri del fan club del campione italiano sono presenti e, come sempre, hanno previsto un festeggiamento particolare per celebrare l'ottavo incoronamento del loro beniamino al quale prevedono di assistere oggi… ma non sapremo niente di questa festa in quanto deve rimanere una sorpresa ! Intanto a Tavullia un maxischermo è stato installato in piazza – come in tanti altri luoghi d'Italia, ad esempio a Monza dove si svolgono le Finali Mondiali Ferrari, ma anche a Londra, ecc.

    Valentino Rossi può anche contare sul sostegno di suo padre, Graziano, il quale non ha mai assistito ad una gara nella quale suo figlio ha conquistato il titolo. Terrorizzato dall'aereo, Grazia (come lo chiama Valentino) è sempre rimasto in casa quando Vale celebrava il titolo un po' ‘troppo presto', fuori d'Europa ! Molto nervoso, Graziano rimane ancora stupito dal talento di Valentino e, soprattutto, dalla sua capacità di isolarsi dal mondo e di affrontare questa gara quasi come tutte le altre.

    A livello VIP, alcuni giorni fa, Rossi ha ricevuto il sostegno insolito di Brad Pitt che, nell'edizione italiana di Vanity Fair, ha dichiarato : "E' un vero mago, si resta ipnotizzati. Velocità ma anche equilibrio. E' danza pura. E' come Lance Armstrong con un motore. Poesia da ammirare."

    L'importante, in ogni caso, non è il numero di tifosi, bensì lo svolgimento della corsa e quello che ognuno dei due aspiranti al titolo riuscirà a fare questo pomeriggio in pista. Via alle 14h, risposta 30 giri dopo.
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4477203
    Vince De Angelis, il titolo va a Lorenzo !
    GP di Valencia : 250cc - La corsa


    Riscaldato dalla vittoria di Hector Faubel nella prima corsa del giorno, il pubblico di Valencia era pronto ad assistere ad una delle gare più importanti del giorno, all'ora di pranzo. In effetti, come nelle MotoGP, il titolo 250cc doveva ancora essere assegnato e, con Lorenzo in testa al Mondiale, il pubblico iberico si era preparato ad assistere ad un grande momento.

    Nei primi due giorni di prove, Hiroshi Aoyama aveva colpito con la sua competitività ma, nonostante si fosse qualificato in pole position, il giapponese non ha potuto mantenersi in testa al via e ha presto perso cinque posizioni. E' stato Roberto Locatelli a prendere il comando delle operazioni, seguito da Lorenzo, Simoncelli e Debon. Da parte sua, Dovizioso ha passato le prime curve in ottava posizione.

    Dopo la sua scarsa partenza, Hiroshi Aoyama si è rifatto abbastanza in fretta, issandosi in seconda posizione al quinto giro. La lotta era allora molto serrata tra Aoyama, Lorenzo, Barbera, De Angelis e Simoncelli, tutti e cinque in lotta per il secondo posto.

    Dopo pochi giri, Dovizioso è riuscito a recuperare in fretta diverse posizioni, fino a passare Lorenzo al nono giro, salendo così al sesto posto. I due aspiranti al titolo hanno vissuto qualche duello caldo in pista, prima che Dovi potesse stare davanti allo spagnolo per un paio di giri. Davanti a loro, ad inseguire Locatelli, c'erano allora De Angelis, H. Aoyama, Barbera e Simoncelli, fino all'undicesimo giro in cui Marco è andato a terra, concludendo in maniera decisamente deludente la sua prima stagione nelle 250cc.

    Aiutato da Alex Debon – collaudatore Aprilia – Lorenzo non ha tardato a riattaccare Dovizioso per ripassare davanti a lui.
    Alcuni giri d'attacco sono poi bastati allo spagnolo per isolarsi in quinta posizione e segnare lì la fine delle speranze di Dovizioso per il titolo. Intanto in testa Locatelli è stato raggiunto da De Angelis e Aoyama; con oltre cinque secondi di vantaggio sui loro inseguitori a metà gara, questi tre piloti hanno presto iniziato a battagliare per la vittoria.

    A sette giri dall'arrivo, Hiroshi Aoyama è stato il primo a cedere, cadendo in curva. Questo incidente ha fatto perdere tempo a Locatelli che ha rischiato di colpire la KTM, e ha quindi permesso a De Angelis di scappare in testa. Da parte sua, Lorenzo stava raggiungendo Barbera, con l'obiettivo di centrare il terzo posto finale per celebrare il suo titolo sul podio. Non è stato così facile e Barbera ha voluto assicurarsi un podio ben meritato dopo una corsa regolare e solida.

    Da parte sua Alex de Angelis ha retto bene in testa e ha finalmente conquistato la sua primissima vittoria nel campionato del mondo ! Dietro di lui, Roberto Locatelli si è aggiudicato il secondo posto finale mentre Barbera ha quindi completato il podio.

    Quarto all'arrivo, Lorenzo conclude la stagione con in tasca il suo primissimo titolo di campione del mondo ! Una grandissima gioia ovviamente per il pilota di Mallorca, applaudito come meritava dal pubblico di Valencia.

    Alex Debon ha tagliato il traguardo in quinta posizione, davanti a Shuhei Aoyama. Settima posizione finale per Andrea Dovizioso che si deve quindi accontentare del secondo posto nel campionato del mondo. A punti anche Poggiali, De Gea, Guintoli, Smrz, Baldolini, Espargaro, Perren e Ballerini.

    Altri due italiani hanno raggiunto l'arrivo : Brannetti (20°) e Morelli 24°. Va segnalato l'incidente di cui è stato vittima Palumbo ad inizio gara; la moto dell'italiano si è infiammata ma il pilota sta bene.

    ---------------------------------------------------
    Risultati completi gara classe 250

    POS PILOTA NAZ. TEAM TEMPO GIRO VELOCE GRIGLIA

    1 A. De Angelis Smr Aprilia 43'52''247 1'36''441 3

    2 R. Locatelli Ita Aprilia a 4''524 4

    3 H. Barbera Spa Aprilia a 9''551 6

    4 J. Lorenzo Spa Aprilia a 11''366 2

    5 A. Debon Spa Aprilia a 14''957 10

    6 S. Aoyama Gia Honda a 17''621 8

    7 A. Dovizioso Ita Honda a 18''505 7

    8 M. Poggiali Smr KTM a 18''846 11

    9 D. De Gea Spa Honda a 20''362 9

    10 S. Guintoli Fra Aprilia a 24''257 13

    11 J. Smrz Cze Aprilia a 36''071 12

    12 A. Baldolini Ita Aprilia a 40''323 17

    13 A. Espargaro Spa Honda a 49''222 15

    14 F. Perren Arg Honda a 51''787 18

    15 A. Ballerini Ita Aprilia a 53''194 23

    16 T. Sekiguchi Gia Aprilia a 57''940 21

    17 A. Molina Spa Aprilia a 1'16''334 19

    18 A. Tizon Spa Honda a 1'29''704 22

    19 A. West Aus Aprilia a 1'30''923 14

    20 A. Brannetti Ita Fantic a 1'31''558 25

    21 C. Davies Gb Honda a 1'31''982 26

    22 J. Carchano Spa Honda a 1 giro 24

    23 S. Barragan Spa Honda a 1 giro 30

    24 L. Morelli Ita Aprilia a 1 giro 27

    H. Aoyama Gia KTM rit. 1

    M. Simoncelli Ita Gilera rit. 5

    D. Heidolf Ger Aprilia rit. 16

    D. Linfoot Gb Honda rit. 29

    A. Palumbo Ita Aprilia rit. 28

    J. Cluzel Fra Aprilia rit. 20
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4477208
    Hayden è campione del mondo !
    GP di Valencia : MotoGP - La corsa


    Quasi 130.000 spettatori si sono riuniti a Valencia, questo pomeriggio, per assistere alla corsa più importante dell'anno. Era da anni che un campionato non era stato così serrato nella classe regina ed il duello tra Rossi e Hayden è stato molto nettamente il punto saliente di questo finale di stagione.

    Questo teso mese di ottobre si è concluso questo pomeriggio, dopo i trenta ultimi giri di gara, disputati sotto il sole, in condizioni perfette.

    Qualificatosi in seconda posizione, Troy Bayliss ha preso un'ottima partenza che lo ha portato in testa sin dalla prima curva… mentre Hayden e Rossi si sono toccati sin dal via ! Una toccata leggera che non ha avuto conseguenze particolari sul proseguimento della gara.

    Bayliss è subito scappato in testa, inseguito da Capirossi, Stoner, Hayden e Rossi. Melandri ha presto passato Rossi, facendolo retrocedere in settima posizione mentre Hayden si è issato al quarto rango senza tardare.

    Passato in seconda posizione, Pedrosa ha fatto un segno al suo compagno di squadra al terzo giro per farlo passare – l'ultima richiesta di scusa da parte dello spagnolo dopo l'errore commesso all'Estoril. Appena issatosi al secondo rango, Hayden ha iniziato a colmare il gap con Bayliss, mentre Pedrosa si è fatto passare da Melandri e poi da Capirossi.

    L'enorme colpo di scena di questa gara è successo al quinto giro, quando Rossi è caduto, perdendo l'anteriore in curva dopo essere rimasto bloccato dietro Stoner. Andato a terra senza ferirsi, il pilota italiano ha potuto ripartire, ma è in ultima posizione che ha ripreso la corsa !

    Con un passo da padrone, Troy Bayliss si è mantenuto in testa per tutta la corsa anche se, in diversi momenti, si è pensato che non fosse più abbastanza veloce per reggere. Nei primi giri, ad esempio si è presto creato un trenino dietro di lui con Hayden, Capirossi, Melandri, Pedrosa e Stoner – ma nessuno ha potuto attaccare il campione 2006 delle Superbike.

    A conferma dell'ottimo passo delle Ducati, Capirex ha passato Hayden nei primi giri. L'americano si è così ritrovato davanti a tre piloti Honda, senza rischiare quindi di essere attaccato.
    Con il passare dei giri, le posizioni in testa si sono stabilite poco a poco con Bayliss, Capirossi e Hayden virtualmente sul podio. Dietro l'americano, il trio di piloti Honda si è isolato.

    Poco a poco, Rossi ha recuperato delle posizioni grazie in particolare alle cadute di alcuni piloti nel plotone. Da parte sua, Hayden non ha tentato il diavolo ed è rimasto nella scia delle due Ducati, mentre la lotta tra Melandri, Stoner e Pedrosa per il quarto posto è stata un po' più animata. Sfruttando un errore di Melandri, Pedrosa ha recuperato il quarto posto e si è staccato poco a poco dai suoi due avversari. Melandri si è poi ritrovato isolato in quinta posizione quando Stoner è caduto.

    Cercando di assicurare il suo titolo, Hayden ha iniziato a mollare, lasciando le due Ducati scappare in testa. Poco a poco Capirossi ha raggiunto Bayliss, ma il campione del mondo Superbike non si è lasciato fare ed è andato avanti con un passo impressionante.


    La vittoria è così andata a Troy Bayliss che, a 38 anni, ha segnato così un ritorno incredibile nelle MotoGP, ritorno perfettamente puntuale ma una vera e propria strizzata d'occhio da parte di questo campionissimo ad un mondo nel quale ha faticato ad adattarsi nei tre anni in cui vi ha corso.

    Salendo sul secondo posto del podio, Loris Capirossi si è aggiudicato il terzo posto in campionato. Dietro di lui, Nicky Hayden ha potuto festeggiare il suo titolo con un terzo posto. Dietro di lui, Dani Pedrosa ha tagliato il traguardo in quarta posizione, davanti a Melandri ed Elias. Settimo posto per Nakano, davanti a Roberts Jr, Edwards, Checa, Hopkins e Tamada. Rossi non ha potuto fare meglio del tredicesimo posto finale.

    Hanno dovuto abbandonare Randy de Puniet, Alex Hofmann, José Luis Cardoso e Chris Vermeulen. Come all'Estoril, Garry McCoy ha dovuto tornare ai box durante la corsa per cercare di risolvere qualche problema sulla sua Ilmor X3.

    -------------------------------------------
    Risultati completi gara Classe MotoGp

    POS PILOTA NAZ. TEAM TEMPO GIRO VELOCE GRIGLIA

    1 T. Bayliss Aus Ducati 46'55''415 2

    2 L. Capirossi Ita Ducati a 1''319 3

    3 N. Hayden Usa Honda a 9''230 5

    4 D. Pedrosa Spa Honda a 12''065 6

    5 M. Melandri Ita Honda a 16''306 12

    6 T. Elias Spa Honda a 17''390 13

    7 S. Nakano Gia Kawasaki a 19''329 4

    8 K. Roberts Jr Usa KR211V a 23''174 14

    9 C. Edwards Usa Yamaha a 26''072 10

    10 C. Checa Spa Yamaha a 28''194 16

    11 J. Hopkins Usa Suzuki a 29''364 9

    12 M. Tamada Gia Honda a 29''707 15

    13 V. Rossi Ita Yamaha a 38''546 1

    14 J. Ellison Gbr Yamaha a 1'20''013 19

    15 G. McCoy Aus ILMOR a 7 giri 20

    C. Stoner Aus Honda rit. 7

    C. Vermeulen Aus Suzuki rit. 8

    J. Cardoso Spa Ducati rit. 18

    A. Hofmann Ger Ducati rit. 17

    R. De Puniet Fra Kawasaki rit. 11




    a breve sintesi, classifiche e commenti :cool:

  Motomondiale (ultimo atto): Gp di Valencia

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina