1.     Mi trovi su: Homepage #4478474
    E' interessante:

    BARCELLONA (Spagna), 31 ottobre 2006 - Uno schermo gigante troneggia nel salotto di casa Eto’o, e Samuel lo indica con l’entusiasmo di un bambino. "Ieri sera ho visto la rete di Amauri, fantastica, un vero golazo", e a beneficio dei due amici che lo guardano perplessi mima con le dita il movimento di gambe del centravanti del Palermo. In quel momento il cameriere esce dalla cucina col primo vassoio di tapas, e l’attaccante più forte del mondo afferra una stampella per indicare la vicina sala da pranzo. "A tavola si parla meglio di calcio, abbiamo due ore prima della fisioterapia. Voglio sapere tutto di Amauri". In cambio, tra un risotto, un filetto e un dessert all’arancia, Eto’o concederà molto.
    - Lei ha raccontato di essere stato a Berlino la sera della finale mondiale e di aver tifato Francia. Ci siamo rimasti un po’ male...
    (ridendo) "Non dovete volermene, in Francia ho un sacco di conoscenze mentre il mio unico amico italiano è Albertini. Fra l’altro Demetrio è passato a trovarmi proprio ieri...".
    - Quale azzurro l’ha colpita di più, al Mondiale?
    "Materazzi. La sera della finale aveva qualcosa di speciale, l’ho detto a mio figlio, "guardalo, deciderà lui". Il rigore su Malouda era fasullo e l’ingiustizia l’ha spinto all’attacco, non è un caso che l’1-1 sia stato suo. Per vendicarsi i francesi l’hanno dipinto come il cattivo del film, ma del match con Zidane non aveva colpa".
    - Ritiene meritato il nostro titolo?
    "Premesso che il Mondiale non mi è piaciuto, la gara migliore è stata sicuramente Italia-Germania, e l’avete vinta senza discussioni".
    - In Italia si pensa che Buffon potrebbe vincere il Pallone d’oro. Anche lei punta apertamente a quel trofeo. Lo teme?
    "Sul Pallone d’oro, confermo di sperarci: temo Henry, gli italiani e i miei compagni del Barça. Buffon è grandissimo, dovevano dare a lui il premio per il miglior numero uno della Champions, non a Lehmann. Parlando bene di un portiere, però, ho sempre paura di nuocere a Valdes, il nostro, che per me è un campione, ma che la gente non ama. E’ difficile giocare in porta nel Barcellona, un po’ come in difesa nel Real Madrid: se ne sta accorgendo persino Cannavaro".
    - Nel Barcellona è difficile anche sostituire lei. Abbiamo chiesto a Rijkaard se aspetta a gennaio un nuovo acquisto; ha risposto Eto’o.
    "Sto lavorando duro per accorciare i tempi di recupero, anch’io spero di tornare a fine gennaio. Per quanto riguarda Gudjohnsen, ha bisogno di riabituarsi al ruolo di centravanti: nel Chelsea ormai partiva da dietro".
    Ha visto l’occasione che ha fallito al Bernabeu?".
    - Sì, e la partita si è decisa su quell’errore.
    "Concordo, avesse pareggiato sarebbe finita 4-2 per noi. Ma se riguarda l’azione in tv, nota che "Gud" guarda Messi e non la porta, come invece dovrebbe fare un centravanti. Così facendo, arriva troppo vicino al primo palo, riducendosi l’angolo di tiro. Il vero uomo d’area guarda sempre la porta, e con la coda dell’occhio lo sviluppo dell’azione. Questo è il primo segreto. Il secondo è colpire al volo: i portieri questo temono, perché lo stop li aiuta a capire dove andrà il tiro. L’anno scorso al Bernabeu ho segnato di punta, al volo, perché sapevo che Casillas si aspettava uno stop. L’ho fregato".
    - In carriera le è capitato spesso di fregare il Real Madrid, che pure è il club che la portò in Europa.
    "E’ una precisa promessa che feci a Florentino Perez al termine di una lite furibonda. Venne un dirigente, "ti abbiamo ceduto al Deportivo per Flavio Conceiçao", ma nessuno aveva chiesto il mio parere e io non sono uno schiavo. Andai da Perez e volarono parole grosse, rifiutai il Depor e per fortuna si fece avanti il Maiorca. Nel 2004 il Real, che deteneva ancora metà del mio cartellino, provò a riprendermi: ma io avevo deciso per il Barça in ossequio a quella vecchia promessa, segnare a Florentino ogni volta che potevo".
    - Ha mai avuto contatti con club italiani?
    "Quand’ero a Maiorca mi cercò la Juve (si rivolge al procuratore, che sorride facendo il gesto di cucirsi le labbra, ndr). C’è stato anche altro, ma lui non me lo racconta".
    - Quand’era ragazzino, in Camerun, quali erano i suoi modelli?
    "All’epoca in Camerun esisteva solo il Milan. Che squadra! Il trio olandese, il capitano (dice proprio così, ndr)... Lo sa che Baresi stava per diventare il nostro c.t.? Poi hanno scelto Haan. Per anni il Milan ha giocato il calcio migliore, è strano vederlo giù".
    - La perdita di Shevchenko è stata grave.
    "Per me Shevchenko ha sbagliato. Nel Milan giocano tutti a calcio, e per una punta questo è fondamentale perché le occasioni arrivano. Il Chelsea è molto arroccato dietro, e le due punte faticano".
    - Abbiamo avuto la sensazione che Sheva sia un po’ boicottato.
    "Gliela confermo, ho molti amici al Chelsea, ci parliamo. Viene vissuto dallo spogliatoio come il cocco di Abramovich, e i passaggi puliti per fare gol non gli arrivano. Anche Drogba all’inizio ebbe lo stesso problema. Lo sa qual è il grande segreto del Barcellona? Nel nostro spogliatoio non c’è nessun figlio di puttana. E’ raro".
    - Lei è molto attivo in patria con iniziative benefiche. Pensa un giorno di seguire il tragitto politico di George Weah?
    "No, assolutamente. Quello che faccio è il minimo: finanzio un po’ di ospedali e una scuola calcio. La politica ha bisogno di altro".
    - "Politica" è anche la sua battaglia contro il razzismo.
    "Questo sì. Ma in Spagna, alla fine, mi fischiano solo a Saragozza e Santander, due roccaforti madridiste. Le pare un caso?".
    [font=impact]- Spikey Hair Campione Lega Champion Pigs 2004-05 - 2006-07[/font]
    [font=impact]- Real Trieste Campione Lega TW Superliga 2004-05 - Campione Coppa del Nonno 2005-06[
  2. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4478479
    Originally posted by massituo
    +di ronaldinho e messi?


    Premesso che tecnicamente non c'è paragone, diciamo che anche secondo me è il miglior giocatore del Barça, nel senso che è fondamentale più dei due fuoriclasse..... non ha classe ma è quello che con la sua concretezza aiuta di più la squadra.... Messi e Ronaldihno inclusi....
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4478484
    Eto'o 2o me è più importante di ronaldinho e messi nel barca solo xè oggettivamente non hanno un sostituto non dico degno ma xlomeno simile.

    Gudjonsen, che xsonalmente ho sempre ritenuto sopravvalutato, non è certo una prima punta.

    Se il barca avesse avuto la scelta che ha x dire il real in attacco ora non soffrirebbe così tanto l'infortunio di eto'o.
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!
  4. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4478485
    Originally posted by massituo
    boh, secondo me messi e ronaldinho sono di un altro livello:D


    Infatti... sono d'accordo!

    :D :D

    Eto'o però che fa il terzino quando serve, che crea spazio davanti a loro due dietro, che conclude loro grandi giocate è di molto inferiore a loro ma molto più indispensabile....

    Messi e Ronaldihno sono la gioia per gli occhi!

    Eto'o più completo....
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  5.     Mi trovi su: Homepage #4478487
    La penso come MaestroZen, il fattore per cui Eto'o è più "importante" degli altri due, è che non ha sostituti all' altezza. Se Ronaldinho o Messi non giocano, in panchina ci sono giocatori come Giuly o Saviola, che non sono dello stesso livello, ma restano comunque due ottimi giocatori. Cosa che invece non accade per il centravanti, lì davvero dopo Eto'o c'è il vuoto... :)
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4478488
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    hai portato il paragone più giusto. Non gioca con Eto'o e fa cagare :)

    E' vero, non è nato con Eto'o, ma è esploso con lui di fianco.


    ma scusa ma ronaldinho nel brasile a parte l'ultimo mondiale (dove gli facevan far la fascia) ha sempre fatto bene, nel barca ha fatto bene anche senza di lui...un giocatore fuori forma fa skifo anche se c'avesse eto'o di fianco che si chiami ronaldinho kaka o maradona:)
    qua ragass la memoria scarseggia
    :P

  Intervista Samuel Etoo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina