1.     Mi trovi su: Homepage #4487949
    Tre giornate: Zanchi (Messina)

    Due giornate: Di Natale (Udinese), Terlizzi (Samp.)

    Una giornata:
    Cribari, Mudingayi (Lazio), Ficini, Gasparetto (Empoli), Dessena (Parma), A. Filippini (Livorno), Natali (Udinese),
    Rea (Messina), Sottil (Catania), Stankovic (Inter), I.Franceschini (Torino)

    Ammende a societa`:
    Reggina e.15.000
    Torino e. 8.000
    Fiorentina e. 7.000
    Siena e. 7.000
    Atalanta e. 6.000
    Roma e. 5.000
    Livorno e. 4.000
    Catania e. 3.000
    Palermo e. 3.000
    Parma e. 1.500
    Cagliari e. 1.000
    Sampdor. e. 1.000
  2.     Mi trovi su: Homepage #4487951
    Originally posted by digital_boy84
    scusate, mi son perso alcune cose sulle partite di domenica...che han combinato Zanchi e Terlizzi x farsi squalificare così tanto? :eek:

    DiNatale invece l'ho visto che ha scalciato Morrone senza motivo apparente :asd:
    zanchi avra' detto qualcosa di molto pesante all'arbitro e lo stesso mi pare abbia fatto terlizzi :)
  3.     Mi trovi su: Homepage #4487952
    Zanchi: ''Le piccole squadre vengono calpestate''


    Tre giornate di squalifica: quando ti è stato comunicato il provvedimento disciplinare, cosa hai pensato?
    "Mi è venuto da ridere, perché rimango della stessa opinione che ho manifestato quando ho preso l'ammonizione. Quel fallo non c'era e da lì è scaturito tutto: mi sento colpito da una punizione davvero ingiusta. Non so davvero cosa dire, sicuramente sono in colpa, ma è anche vero che di frasi così in campo se ne sentono migliaia ed il metro di giudizio è sempre stato differente. Subito dopo il rosso, sono rientrato negli spogliatoi perché non avevo voglia di discutere ulteriormente. Quel benedetto "vai a cagare" mi è scappato perché vedendo il giallo e pensando alla diffida sapevo che avrei saltato la gara successiva. Credo davvero di non meritare tre giornate di squalifica, che sono davvero spropositate rispetto a quanto è accaduto".

    Lo scadente livello delle direzioni arbitrali non rischia di rappresentare un alibi per voi?
    "So solo che in dodici anni di carriera non ero mai stato espulso per proteste e che quella decisione ha stupito anche giocatori avversari. Ammetto oltretutto che in altre occasioni avevo già superato il limite, ma non avevo mai subito un cartellino rosso per una situazione del genere. Non volevo essere assolutamente offensivo e se paragono la mia stessa protesta a quella di Nicolas Cordova a Siena mi rendo conto che l'espulsione è davvero eccessiva. A fare la differenza è l'arbitro che ti trovi di fronte: nell'occasione è stato davvero pignolo, mentre in precedenza aveva ignorato le veementi proteste di Muzzi, che contestava la chiamata di un fallo. Ho sbagliato ed ho pagato il mutato atteggiamento degli arbitri, che quest'anno non perdonano davvero nulla. Penso anche all'ammonizione di Angelo Rea, finito sul taccuino di Romeo dopo appena 30 secondi di gioco e condizionato poi per tutta la gara. Purtroppo, le squadre piccole continuano ad essere bersagliate e vengono punite con provvedimenti inspiegabili".

  Serie A: le decisioni del Giudice Sportivo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina