1.     Mi trovi su: Homepage #4488392
    Milan, il vivaio che non c'è più

    Mentre Juventus e Roma puntano decisamente nel loro settore giovanile e sui vivai (con i vari Paro, Marchisio, De Rossi, Aquilani e Rosi), il Milan e l'Inter hanno abbandonato la strada che negli anni scorsi portò risultati molto positivi. In particolare la squadra rossonera fatica ad avere in prima squadra dei giovani promettenti e in grado di regalare grandi prestazioni a S.Siro. L'ultimo fu Demetrio Albertini.

    Franco Baresi, Alessandro Costacurta, Chicco Evani, Filippo Galli, Paolo Maldini e, in un secondo momento, Demetrio Albertini. La scuola Milan, quella degli scudetti e dei trofei conquistati in giro per il mondo, è un ricordo molto lontano in casa rossonera. Un vivaio, quello del club di Via Turati, apprezzato e stimato in tutta Europa in passato, che non riesce più a 'regalare' dei grandi giocatori in grado di calcare S.Siro con un certo carisma, una spiccata dose di personalità e dei piedi buoni da primissima squadra. Se la Juventus e la Roma, per esempio, hanno lavorato molto su questo aspetto, le milanesi paiono alcuni gradini sotto. Le loro rose sono farcite di stranieri e se quella dell'Inter punta decisamente su di loro, quella del Milan ha qualche italiano in più ma di giovani provenienti dal vivaio se ne scorgono veramente pochi: tra loro Maldini e Costacurta, la cui anagrafe parla chiaro.

    Sarà ancora presto per dirlo, ma la Juve, con Paro, Marchisio e De Ceglie e la Roma, con De Rossi, Aquilani, Rosi e ovviamente Francesco Totti, sembrano aver indicato la strada giusta: quella di puntare sui rispettivi settori giovanili e sui vivai. Il Milan, che di giocatori nati e cresciuti a Milanello e dintorni ne ha diversi in giro per l'Italia, fatica maggiormente rispetto alle altre. Questione di cicli? Forse. Questione di scelte sbagliate? Molto più probabile. Segno che sotto questo aspetto c'è molto da lavorare perchè le grandi squadre si costruiscono anche in questa maniera.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4488398
    Originally posted by Pezzotto
    Milan, il vivaio che non c'è più

    Mentre Juventus e Roma puntano decisamente nel loro settore giovanile e sui vivai (con i vari Paro, Marchisio, De Rossi, Aquilani e Rosi), il Milan e l'Inter hanno abbandonato la strada che negli anni scorsi portò risultati molto positivi. In particolare la squadra rossonera fatica ad avere in prima squadra dei giovani promettenti e in grado di regalare grandi prestazioni a S.Siro. L'ultimo fu Demetrio Albertini.
    Il milan deve morire, ma adesso non esageriamo... Kakà è stato preso pischello e sarà un uomo chiave ancora a lungo
  3.     Mi trovi su: Homepage #4488399
    Originally posted by LaBiRiNtO
    Il milan deve morire, ma adesso non esageriamo... Kakà è stato preso pischello e sarà un uomo chiave ancora a lungo


    Giusto quello che dici, ma qui il discorso verteva sul settore giovanile delle società italiane, non sui giocatori presi giovani (le tipiche "scommesse"... e in quel caso il Milan ha vinto il jackpot...). Insomma, il Milan non ha tirato fuori il De Rossi della situazione negli ultimi anni...
    [size=1][i]"Ci sono vari strumenti meccanici che aumentano l'eccitazione sessuale, specialmente nelle donne. Tra i più importanti sicuramente c'è la Mercedes-Benz 380SL." (Lynn Lavner)

    "La differenza tra un genio e uno stupido è che il genio ha de
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4488400
    Originally posted by whatever81
    Giusto quello che dici, ma qui il discorso verteva sul settore giovanile delle società italiane, non sui giocatori presi giovani (le tipiche "scommesse"... e in quel caso il Milan ha vinto il jackpot...). Insomma, il Milan non ha tirato fuori il De Rossi della situazione negli ultimi anni...
    l'unica squadra grande che pesca dal settore giovanile è la roma cmq, poi vengono le piccole come brescia e atalanta...ma milan inter giuve e anche le altre di A non mi pare che tiran fuori tanti giocatori:)
  5.     Mi trovi su: Homepage #4488402
    Originally posted by Pezzotto
    ho avuto la possibilita' di vedere marchisio contro il napoli.....questo promette proprio bene, a 20 anni ha una grande personalita'......sembra de rossi agli inizi :)


    Marchisio ha impressionato anche me... Ma sinceramente la pubblicità che stanno facendo a Paro mi pare un tantino esagerata... Non dico che sia un "pippero", ma se uno "solo" a 23 anni inizia a giocare (per altro in una Juve nella situazione che noi tutti sappiamo) ci sarà pure un motivo...

    E' vero che la Roma è l'unica squadra di vertice a tirare fuori buoni (e a volte ottimi) giocatori, ma è pur vero che noi abbiam fatto di necessità virtù... In fondo, dati alla mano, con poche centinaia di migliaia di euro (lo stipendio di uno che fà tribuna a Roma o Milano...) si potenzia il settore giovanile che magari tra qualche anno ti tira fuori il campioncino da 20 milioni... Insomma, secondo me il gioco vale la candela, basta essere un tantino lungimiranti... E non voler attuare la "tattica" del "tutto e subito"...
    [size=1][i]"Ci sono vari strumenti meccanici che aumentano l'eccitazione sessuale, specialmente nelle donne. Tra i più importanti sicuramente c'è la Mercedes-Benz 380SL." (Lynn Lavner)

    "La differenza tra un genio e uno stupido è che il genio ha de
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4488405
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    Andreolli, Della Fiore, Martins :cool:

    Ma poi vedrete Slavkovsky, ce n'era un'altro forte, purtroppo si è infortunato e si è bloccato ed era Beati. Ma poi anche Pandev. E ci sarà Marino e Marhoufi. :cool:
    in quanti giocano titolari in A con l'inter?:asd: martins ottima plusvalenza ma l'avete cacciato, pandev regalato alla lazio:asd:
    in compenso avete coco, un primavera del milan:asd:
  7.     Mi trovi su: Homepage #4488406
    Originally posted by massituo
    in quanti giocano titolari in A con l'inter?:asd: martins ottima plusvalenza ma l'avete cacciato, pandev regalato alla lazio:asd:
    in compenso avete coco, un primavera del milan:asd:


    intanto noi il settore giovanile lo coltiviamo. Che poi non venga portato in prima squadra è una questione differente, ma a livello giovanile stiamo a giocarcela sempre con le prime

  Juve e Roma insegnano: tornare a giovani

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina