1.     Mi trovi su: Homepage #4488871
    Alessandro Moggi consulting: più evidente di così non si può. Il figlio di big Luciano, re detronizzato del calcio italiano, è già tornato in azione. E' sceso in campo, liberato dall'ingombrante fardello paterno (il caso Moggiopoli o Calciopoli) e dalla liquidazione-chiusura della Gea World, quella che era considerata la madre di tutta la rete di procuratori e giocatori dei figli di papà. Moggi, Geronzi, Tanzi e Cragnotti).
    Il 34enne manager di Civitavecchia (città a nord di Roma nella quale proprio Lucianone mosse i suoi primi passi lavorativi come vicecapostazione ferroviario), ha costituito la nuova società di consulenza che porta il suo nome e che ha un capitale sociale di 10mila euro. La Alessandro Moggi consulting è nata per garantire pareri, relazioni e attività organizzativa. Ma al contempo offre servizi di ricerca di personale commerciale, di consulenza gestionale per la creazione di reti di vendita e promozione, di advisory per la realizzazione di piani industriali per new business e, infine, può fare consulenza per accordi e sinergie tra realtà italiane e internazionali.
    E per non restare fuori dal mondo dorato del pallone Moggi jr controlla sempre, con il 49% la Management&Production international, trasferita a febbraio da Roma a Napoli, che nel 2005 ha registrato un fatturato di 903.595 euro e un utile di 63 mila euro. Meno bene vanno le cose per la Football management (aveva in pancia il 5% della Gea) che lo scorso esercizio a fronte di un giro d'affari di 1,930 milioni registrava un ebitda negativo di -477 mila euro e un utile di 49mila.

  Alessando Moggi torna in pista

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina