1.     Mi trovi su: Homepage #4489077
    La Lega Calcio ha diramato il risultato di una ricerca sugli stipendi dei giocatori: in A 132 milionari. Nella stagione 2005-06, nella massima serie ci sono stati 160 giocatori che hanno guadagnato meno di 103mila euro all`anno, 75 si attestano nello scaglione 103-258mila, 113 percepiscono dai 258 ai 516mila euro annui, 129 hanno uno stipendio dal mezzo a un milione. Chi supera questa cifra sono 132 giocatori.

    Riconducendo in percentuale le cifre assolute, nel primo scaglione rientra la maggioranza dei calciatori, il 26 percento circa. Solo il 12% va a collocarsi nel secondo, il terzo si attesta sul 18 percento. Quasi identiche le percentuali dei miliardari del pallone, 21.2percento per lo scaglione dai 500mila al milione, 21.7 per chi supera il milione di stipendio annuale.

    L`evoluzione storica degli ingaggi ha visto lievitare la cifra totale di 168 milioni di euro totali in emolumenti nel 1994-95, fino all`attuale cifra di 562 milioni di euro. Ben diverso il trend dell`ultimo decennio per la serie cadetta. Da 57 milioni di euro circa si e` infatti arrivati a 123 milioni di euro della scorsa stagione. A differenza della serie A, in B solo lo 0,5 percento guadagna piu` di un milione di euro (3 giocatori). 37 percepiscono un miliardo di vecchie lire. Affollati, invece, i primi tre scaglioni. 216, il 35,5 percento, guadagnano fino a 103mila euro all`anno, 219, il 36 percento, arrivano fino a 258mila euro, 134, infine, arrivano ai 516mila euro all`anno.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4489078
    CALANO STIPENDI CALCIATORI: MAI COSI' BASSI DAL 2001/02

    Non calano solo gli spettatori, anche gli stipendi dei calciatori di serie A e B continuano a scendere e sono tornati nella scorsa stagione ai livelli degli anni '90. Per la prima volta dal 2001/02, il compenso medio lordo annuo per un giocatore di serie A e' sceso sotto il milione di euro, mentre in serie B si e' ridotto di quasi un terzo negli ultimi tre anni, arrivando a 204mila euro. E' quanto emerge dai dati elaborati dall'Ufficio Studi della Lega Calcio, che ha monitorato l'andamento della retribuzione dei calciatori di serie A e B dal 1994 al 2006.

    Nella massima serie, la crescita e' stata costante con uno stipendio medio lordo che e' passato dai 404mila euro fino a una punta massima di 1 milione e 130mila euro percepito dai 597 calciatori della A del 2002/3. Poi, un lento calo fino ai 923mila euro della passata stagione incassati da 609 giocatori.

    Rimane oltre il 20% la percentuale dei giocatori nella fascia piu' alta di retribuzione (oltre 1.033.000 euro), mentre nel 1994 ne faceva parte solo il 7.4% e, nel complesso, si nota una redistribuzione maggiore dei giocatori tra le cinque fasce di reddito indicate dalla Lega.

    Anche in serie B, l'andamento e' stato simile dal 1994 (123mila euro) fino al picco raggiunto nel 2002/03 di 295mila euro, ma poi gli stipendi sono calati con variazioni ancora maggiori rispetto alla serie A. In soli 3 anni, infatti, il
    compenso medio lordo e' diventato di 204mila euro per i 609 calciatori della serie cadetta, tornando quindi ai livelli di fine anni '90.

  Lega: in serie A 132 calciatori oltre il milione

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina