1.     Mi trovi su: Homepage #4491580
    Turco: "Per evitare carcere inutile"

    E' stata raddoppiata la dose di cannabis in possesso per uso esclusivamente personale: dai 500 milligrammi (pari a 15-20 spinelli) consentiti dalla legge Fini-Giovanardi, entrata in vigore fra le polemiche lo scorso maggio, si è passati ai 1000 milligrammi (pari quindi a 30/40 spinelli) quantità al di sotto dei quali, il possessore non incorrerrà in sanzioni penali ma solo amministrative. Un decreto del ministro della salute, Livia Turco, d'intesa con i colleghi della giustizia e della solidarietà sociale, ha infatti rivisto la tabella per la cannabis, raddoppiandone appunto la dose lecita per uso personale. L'opposizione è insorta, considera il decreto un atto irresponsabile, ma anche molte organizzazioni del privato sociale non lo hanno gradito ritenendolo una "pezza" e non risolutivo.

    Quanti siano stati finora i consumatori entrati in carcere nei sei mesi di applicazione della norma, non si sa. Secondo una recente indagine del Cnca (Coordinamento nazionale comunità di accoglienza) sarebbero alcune migliaia le segnalazioni giunte alle prefetture (mediamente sono 60 mila l'anno le segnalazioni per uso personale di droga, e non solo per gli spinelli) ma non molte di queste sarebbero poi sfociate in un provvedimento penale, un po' per ritardi procedurali, un po' per tolleranza. "Non si può andare in carcere per uno spinello" ha commentato il ministro Turco per il quale l'obiettivo del governo resta la modifica della legge. "Non si intende liberalizzare l'uso della cannabis ma più responsabilmente far rientrare questi comportamenti nocivi per la salute tra gli atti da prevenire e non da reprimere con pene che possono arrivare fino al carcere", ha detto la Turco che aveva già annunciato il 26 giugno scorso l'intenzione di modificare la tabella sulla cannabis. Il tutto per evitare che finisca in galera un "normale" consumatore, mentre tutte le aggravanti per lo spaccio sono rimaste in vigore.

    "E' un provvedimento di moderato riequilibrio" ha detto il ministro Paolo Ferrero per il quale il decreto intende evitare "accanimenti sui ragazzini che consumano la marijuana". Uno dei padri della legge, l'ex ministro Carlo Giovanardi, ha parlato di "raddoppio diseducativo ed azzardato". Forti critiche anche dalla Lega ("é 'stupefacente': Turco non vuole far andare in carcere i giovani che fumano gli spinelli e li autorizza a mettere in tasca un po' di cannabis in più", secondo Enrico Montani), da An ("é l'anticamera del tentativo di legalizzare le droghe" per Maurizio Gasparri), dall'Udc ("Con tutti i problemi che ha la sanità il ministro Turco accontenta i radicali e lascia le famiglie sole", per Luisa Santolini). "E' una politica omicida" ha affermato Alessandra Mussolini di Alternativa sociale. Delusi alcuni operatori del privato sociale, sia nel merito del provvedimento sia per la mancata concertazione. Fra questi, don Antonio Mazzi: "non si risolvono così i problemi della droga. Si fa solo confusione ed aumentiamo i capricci della gente. Il governo ha fatto tante parole, aveva promesso di metterci intorno ad un tavolo ed invece...".

    Contraria al decreto anche la Fict per la quale il governo "ha messo una pezza" e che sembra non abbia la volontà politica di rivedere la legge con un taglio educativo-formativo. Di diverso parere il Cnca (Coordinamento nazionale comunità accoglienza). La decisione odierna "é il primo passo per una modifica della legge, è benvenuto".
  2.     Mi trovi su: Homepage #4491581
    Caruso: "Coltivo cannabis a Camera"

    Caos a Montecitorio per provocazione


    Polemica alla Camera sulle affermazioni del deputato indipendente del Prc, Francesco Caruso, che ha annunciato di aver piantato semi di cannabis nelle fioriere di Montecitorio. An e Forza Italia chiedono al presidente Bertinotti di prendere un'immediata decisione. Poco dopo il dietrofront di Caruso: "Mai piantato cannabis a Montecitorio, la mia è stata una provocazione".

    La polemica è di quelle forti, scaturisce improvvisa in aula alla Camera dalle affermazioni del deputato indipendente del Prc, Francesco Caruso, che ha annunciato di aver piantato semi di cannabis nelle fioriere di Montecitorio. Contro Caruso prende la parola Roberto Menia (An), che denuncia come gravissima l'iniziativa di Caruso e invita la presidenza della Camera a prendere tutte le opportune iniziative. Sandro Bondi, coordinatore nazionale di Forza Italia, in una nota ha poi rilevato: "Le dichiarazioni di Caruso scaturiscono da un avvelenamento e da una perversione ideologica che percorre tutta la sinistra italiana.

    Mi auguro tuttavia che le sue parole e le sue gesta siano immediatamente stigmatizzate da una iniziativa del presidente della Camera". Sanzioni nei confronti di Caruso secondo il regolamento della Camera (compresa la sospensione dai lavori parlamentari) sono state chieste anche dal capogruppo di FI, Elio Vito, che ha domandato una presa di posizione in materia da parte del presidente della Camera Bertinotti. Teodoro Buontempo (An) ha parlato di una ipotesi di reato dentro il perimetro di Montecitorio "dove magistratura e polizia non possono entrare, per cui serve una urgente convocazione dell'ufficio di presidenza per prendere le opportune decisioni".

    Il presidente di turno, Pierluigi Castagnetti, ha chiesto di "non fare un processo alle intenzioni" rispetto alle decisioni che adottera' il presidente della Camera, "che e' stato immediatamente investito dalla questione e che potra' prendere provvedimenti sulla base di una rapida indagine dei questori di Montecitorio".Il capogruppo di Rifondazionecomunista, Gennaro Migliore, ha annunciato da parte di Caruso una smentita e rivolto ai deputati della Cdl ha sottolineato: "Vi siete occupati di sindacare un atteggiamento che non corrisponde assolutamente a una fattispece di reato. Non c'e' nessuna necessita' che l'ufficio di presidenza si pronunci su una cosa fondata sul nulla. Non abbiamo altro da dire che c'e' stata una smentita e che non c'e' nessun reato in corso".
  3.     Mi trovi su: Homepage #4491584
    E' stata raddoppiata la dose di cannabis in possesso per uso esclusivamente personale: dai 500 milligrammi (pari a 15-20 spinelli) consentiti dalla legge Fini-Giovanardi, entrata in vigore fra le polemiche lo scorso maggio, si è passati ai 1000 milligrammi (pari quindi a 30/40 spinelli)


    ma chi le fa ste statistiche?
  4.     Mi trovi su: Homepage #4491592
    1 grammo di principio attivo corrisponde a 5 grammi di hashish...
    quindi se proprio vogliamo è già sbagliato dire 40 spinelli ed è più corretto dire 20*25

    in più c'è da dire che con una quantità del genere io ci vado avanti un mesetto
    in relax la sera e senza far del male a nessuno :rolleyes:, di sicuro non è per "spaccio"...
  5.     Mi trovi su: Homepage #4491593
    Originally posted by l0rdsith
    1 grammo di principio attivo corrisponde a 5 grammi di hashish...
    quindi se proprio vogliamo è già sbagliato dire 40 spinelli ed è più corretto dire 20*25

    in più c'è da dire che con una quantità del genere io ci vado avanti un mesetto
    in relax la sera e senza far del male a nessuno :rolleyes:, di sicuro non è per "spaccio"...


    Il principio attivo dipende dalla qualita`...e varia...
    Era una legge stupida e inapplicabile prima, resta stupida adesso...
    Sembra difficile poter analizzare ogni panetto sequestrato...

    O si legalizza al pari del tabacco e dell'alcool (fa meno male del tabacco perche` se ne fuma meno...l'alcool uccide e non c'e` paragone possibile....solo che a San Patrignano fanno il vino buono...)...oppure si vada a peso...
    Fino a 20 grammi uso personale...dai 20 grammi in su una multa...
    A patto che si multi anche chi si beve 'na boccia di amaro lucano. E il barista che serve piu` di 3 birre medie al Cliente...

    Io sono fulminato o chilosa...Ci sono o ci faccio...hehehe...

    Diciamo + di 25 anni di Rizla...Fanno circa diecimila giorni...
    Diciamo una media (prevalentemente erba) di 3-5 cannellini al giorno...prevalentemente dopo il tramonto...
    Generalmente per divertirmi di piu` a scrivere.

    Un cinquantamila cannellini...
    Quanto principio attivo sara` ?:cool: :rolleyes:

    Mo' m'arresto da solo:sbam:
  6.     Mi trovi su: Homepage #4491594
    Originally posted by SUPERPADREPIO
    Il principio attivo dipende dalla qualita`...e varia...
    Era una legge stupida e inapplicabile prima, resta stupida adesso...
    Sembra difficile poter analizzare ogni panetto sequestrato...

    O si legalizza al pari del tabacco e dell'alcool (fa meno male del tabacco perche` se ne fuma meno...l'alcool uccide e non c'e` paragone possibile....solo che a San Patrignano fanno il vino buono...)...oppure si vada a peso...
    Fino a 20 grammi uso personale...dai 20 grammi in su una multa...
    A patto che si multi anche chi si beve 'na boccia di amaro lucano. E il barista che serve piu` di 3 birre medie al Cliente...

    Io sono fulminato o chilosa...Ci sono o ci faccio...hehehe...

    Diciamo + di 25 anni di Rizla...Fanno circa diecimila giorni...
    Diciamo una media (prevalentemente erba) di 3-5 cannellini al giorno...prevalentemente dopo il tramonto...
    Generalmente per divertirmi di piu` a scrivere.

    Un cinquantamila cannellini...
    Quanto principio attivo sara` ?:cool: :rolleyes:

    Mo' m'arresto da solo:sbam:
    :asd: :asd:

  Più canne per tutti: il governo alza il limite di grammi ad uso personale

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina