1.     Mi trovi su: Homepage #4491809
    Il Milan su Zebina

    Per rinforzare una difesa davvero mal ridotta il Milan starebbe pensando a Jonathan Zebina, il terzino francese della Juventus che in bianconero continua a non avere serenità e che il sodalizio juventino non avrebbe ormai problemi a cedere anche nel mercato di gennaio dopo gli ennesimi attriti tra società e giocatore.


    :asd: :asd: :asd: :asd:
  2.     Mi trovi su: Homepage #4491811
    Milan, mercato per uscire da crisi

    Chiesto Trezeguet, in arrivo Iaquinta


    Il Milan guarda a gennaio con particolare interesse vista la riapertura del mercato. Per dare una scossa all'ambiente, i dirigenti rossoneri stanno vagliando diverse possibilità a cominciare da David Trezeguet, chiesto alla Juventus. Tramontata l'ipotesi Sheva, si ritorna a parlare di Iaquinta e Zapata dall'Udinese e Amelia dal Livorno. Per giugno, invece, si guarda alla Spagna e ad Emerson, in rotta con il Real.

    Niente rivoluzioni: la società rossonera non vuole sentir parlare di disfattismo e nemmeno di acquisti eccellenti. Di spese folli non ce n'è proprio bisogno, ma di qualche ritocco certamente sì, per cercare di salvare il salvabile almeno in campionato, visto che la Champions League promette bene. Gli obiettivi sono tanti, su molti di questi il Milan aveva già posizionato il proprio mirino, salvo poi abbandonare le piste per diversi motivi. L'attacco è il reparto maggiormente indiziato ai cambiamenti: appena undici le reti realizzate in questo inizio di stagione: a pesare le assenze sotto rete di Shevchenko, che il Chelsea ha definitivamente blindato nonostante la sua voglia di tornare a Milano, e di Gilardino. Il primo obiettivo è David Trezeguet, già cercato quest'estate, che potrebbe giocare anche in Champions. Il francese arriverebbe in prestito dalla Juve e da un campionato di B che può prescindere anche senza di lui. L'Udinese potrebbe rappresentare un 'supermarket' di assoluto valore: Iaquinta da subito, Felipe e Zapata da giugno, due difensori che conoscono il campionato italiano e che andrebbero a svecchiare il reparto arretrato dei rossoneri.

    Il capitolo portieri è ancora tutto da verificare: Dida avrebbe chiesto 6 milioni netti per due anni e il Milan pare non voglia prolungargli il contratto a quelle cifre. Kalac è sul piede di partenza, il sogno resta Buffon mentre il secondo sarà Fiori con Amelia destinato ad arrivare fin da subito. Resta aperto anche il discorso Sudamerica: Braida sta monitorando Higuain, attaccante argentino che piace molto anche al Real Madrid, Gago e Palacio. Ma trovare un nuovo Kakà è una scommessa molto più dura del previsto. Dalla Spagna giungono sempre più forti le voci di un interessamento per Emerson, che non ha un buon rapporto con i tifosi delle merengues. Più difficile l'arrivo di Oddo, proprio ora che la Lazio sta ritrovando lo smalto perduto.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4491812
    E' Ilsinho l'erede di Cafu

    Il Milan continua a sondare il mercato alla ricerca di rinforzi. Ariedo Braida, direttore generale della squadra rossonera, al ritorno dal Brasile ha già in mente su cui puntare per il dopo Cafu. Si tratta del laterale destro del San Paolo, il brasiliano Ilsinho, 21 anni, difensore con spiccate doti offensive. La trattativa non potrà concludersi prima dell'estate visto che il giocatore non ha il passaporto comunitario.

    Il difensore sembra essere la scelta giusta per i rossoneri anche perchè è abituato a giocare con la difesa a quattro. Attualmente Ilsinho è sotto contratto fino al 2009. Tra gli obiettivi rossoneri c'è anche Gonzalo Higuain, il 19enne attaccante del River Plate. Il giovane gioiello sembra però fare gola anche ad altri club europei, specie il Real Madrid cha da tempo lo tiene d'occhio. L'attaccante è cresciuto in Argentina ma è nato in Bretagna e ha il passaporto francese. Non a caso il c.t. della nazionale francese, Raymond Domenech, gli aveva offerto la maglia di Trezeguet, out per problemi muscolari, per l'amichevole di mercoledì contro la Grecia. Il Milan ha intrapreso inoltre la caccia agli under 18. La società vuole infatti, oltre che rinforzare il vivaio, adeguarsi alle nuove regole Uefa.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4491813
    al Milan serveuna seconda punta, due terzini di spinta, un centrale giovane..
    Felipe e Iaquinta possono andare temporaneamente.. ma il prossimo anno non lo vincono con loro lo scudetto secondo.. Zapata, Trezeguet.. inutili.. un'altra prima punta ed un difensore di medio valore.. tanto vale tenere Simic a sto punto..
  5.     Mi trovi su: Homepage #4491814
    Io ripeto che fossi il milan prenderei pasqual e canini e a destra visto che non ci sono molte alternative se non oddo potrebbero prendere zaccardo che e' sempre meglio di bonera.

    A centrocampo potrebbero puntare su Almiron per far riposare ogni tanto Pirlo e in avanti a sto punto prenderei Di Natale per farlo giocare in coppia con gila. Oppure sempre meglio di Iaquinta c'e' Suazo o ancora punterei su un giovane interessante come Bianchi.
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4491815
    pasqual per la sinistra,un dif affermato centrale, una buona seconda punta per l'attacco...iaquinta andrebbe bene(ovvio che dipende dove si vuole arrivare),di natale lo escluderei, troppo leggero, gourcuf secondo me può giocare al posto di pirlo...via nesta per finanziare il tutto:cool:
  7.     Mi trovi su: Homepage #4491816
    Ilsinho conferma l'incontro con Braida

    Indicato come possibile successore di Cafù sulla corsia destra del Milan, il 21enne esterno del San Paolo Ilsinho, conferma di aver incontrato il direttore generale del Milan Ariedo Braida in Brasile: "Ero col mio agente quando è arrivato questo suo amico. Io non sapevo chi fosse e soltanto dopo l’incontro, in cui comunque non sono completamente intervenuto nei discorsi tra il mio procuratore e lui, ho saputo che era un dirigente del Milan”.
  8. having fun with the blues  
        Mi trovi su: Homepage #4491817
    Originally posted by Pezzotto
    Io non sapevo chi fosse e soltanto dopo l’incontro, in cui comunque non sono completamente intervenuto nei discorsi tra il mio procuratore e lui, ho saputo che era un dirigente del Milan”.


    'azzo che personalità il ragazzo :asd:

    p.s.: iaquinta? :azz:
    p.p.s.: zebina? :rolleyes:
    p.p.p.s.: trezeguet? :love: , ma assolutamente inutile..
    p.p.p.p.s.: tanto queste notizie sono tutta fuffa...
  9.     Mi trovi su: Homepage #4491818
    Previsto un vertice per venerdì

    Si riparla di Ronaldinho in casa rossonera. Il fratello-procuratore, Roberto de Assis, incontrerà, probabilmente venerdì, un dirigente del Milan. Le probabilità che il brasiliano possa giocare in Italia sono poche, ma il prolungamento del contratto che lega il Pallone d'Oro al Barca non è scontato. Ronaldinho ha chiesto al club spagnolo 12 milioni di euro netti a stagione, cifra che il Barcellona non intende sborsare.

    Le possibilità che il campione passi al Milan potrebbero aumentare qualora anche l'allenatore Frank Rijkaard dovesse decidere di abbandonare il club spagnolo. Non è del tutto escluso che entrambi possano lavorare la prossima stagione in casa rossonera. Inoltre Berlusconi, a differenza di Galliani, è stato sempre possibilista sul Gaucho nonostante abbia detto di non aspettarsi, almeno per il mercato di gennaio, grandi colpi dopo la fatica fatta per raggiungere il pareggio di bilancio.

    Intanto il dg del Milan, Ariedo Braida, ha incontrato Wagner Ribeiro, procuratore del brasiliano Ilsinho. La trattativa non dovrebbe essere tortuosa ma è difficile che il difensore possa vestire la maglia rossonera già da gennaio. Sarà dunque per giugno anche se al club avrebbe fatto comodo averlo presto vista la resistenza di Lotto per Oddo. Ribeiro ha comunque garantito che il laterale destro del San Paolo potrebbe ottenere in tempi brevi il passaporto italiano. Il dg rossonero ha comunque visionato altri due laterali destri, il 23enne Jancarlos dell'Atletico Paranaense e Pablo Ferrari, argentino di 24 anni in forza River Plate. Ma il mercato potrebbe non finire qui. Braida ha tenuto d'occhio anche Bruno Fernandes, il 21enne portiere del Flamengo, che come Ilsinho ha la possibilità di diventare comunitario.

  Barzelletta.....

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina