1.     Mi trovi su: Homepage #4494079
    Respinte le sospensive di Melli, Sposini e Damascelli.

    Aldo Biscardi non è più un giornalista. Il popolare conduttore del Processo, rimasto coinvolto nelle intercettazioni di Calciopoli, ha presentato richiesta di dimissioni dall'Albo. Lo ha reso noto l'Ordine dei giornalisti del Lazio in un comunicato diffuso nella mattinata di ieri: «Biscardi - ha scritto il Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti del Lazio - ha presentato la richiesta il 30 ottobre 2006 a seguito della sospensione ricevuta per la vicenda delle intercettazioni nel mondo del calcio. Pertanto da quella data il signor Biscardi non è più da considerarsi un giornalista, né può esercitare tale professione».

    Biscardi era stato sospeso dall'Ordine dei giornalisti del Lazio nelle riunioni del 19 e 20 settembre per 6 mesi, sarebbe stato "squalificato" fino a metà marzo. Cosa succederà adesso? Probabilmente nulla, perché sembra quasi sicuro che Biscardi possa continuare a fare il suo Processo quest'anno in onda su Italia 7 Gold come al solito ogni lunedì sera. Ieri, intanto, è arrivata anche la comunicazione dell'Ordine nazionale dei giornalisti che ha respinto le richieste di sospensiva presentate da Tony Damascelli, sospeso per 4 mesi dall'Ordine della Lombardia; Lamberto Sposini, sospeso per 3 mesi dall'Ordine di Roma e Franco Melli, sospeso per 4 mesi sempre dall'Ordine di Roma.
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper

  Biscardi si è dimesso dall'Ordine dei giornalisti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina