1.     Mi trovi su: Homepage #4494599
    Tecnico allena anche squadra alcolisti

    E' il timoniere coraggioso dell'Albinoleffe in Serie B e sabato ha fermato la grande Juventus. Questa non è l'unica impresa di Emiliano Mondonico che durante la settimana aiuta e segue da vicino una rosa davvero speciale formata da 24 persone che arrivano dall’ospedale di Rivolta d’Adda. Sono la squadra del gruppo di “Alcologia”, alle prese con una sfida fondamentale: disintossicarsi per tornare ad una vita normale.

    Il "Mondo" è conosciuto per essere un allenatore dal grande spirito e dalla forza d'animo non indifferente. Delle qualità che mette a disposizione a chi è meno fortunato nella vita di tutti i giorni e a chi vuole mettersi alle spalle i problemi e le vicissitudini derivati da una vera e propria piaga qual'è l'alcol. All’oratorio di Sant’Alberto, nella materna Rivolta d’Adda, insieme al giovanissimo don Diego viceparroco dell’oratorio e coordinatore delle attività di aggregazione a Palazzo Ceresi, e al dottor Giorgio Cerizza che accompagna i ragazzi ogni mercoledì all'allenamento, Mondonico conduce un'attività difficile ma piena di significato: "Questa esperienza - racconta - è cominciata tre anni fa dopo l’incontro con il dottor Cerizza. Il mercoledì per me è un giorno diverso dagli altri, perché ho la possibilità di passare due ore con questi ragazzi ai quali cerco di trasmettere tutto il mio appoggio attraverso dei semplici insegnamenti di calcio. Loro mi ricambiano con delle sensazioni talmente forti che è difficile descriverle".

    Un incontro fondamentale e toccante, quello tra un allenatore che ha girato mezza Italia con le vite anonime e messe al margine degli sconfitti da questo avversario velenoso che è l’alcol. Per fortuna i ragazzi, anche grazie all'impegno di Mondonico in questi anni, hanno cominciato a fare squadra con il calcio che oggi è molto più utile di tante altre terapie. Il tecnico dell'Albinoleffe, squalificato per la gara con la Juve a causa dell'espulsione ricevuta nella partita precedente con il Genoa, lancia un messaggio a quel tifoso che lo insultò dalla tribuna, costringendolo ad una reazione rabbiosa: "Gli dico che se si vuole sfogare, venga tutti i mercoledì qui all’oratorio: capirà che prendersela per una partita di calcio è davvero l’ultimo dei problemi della vita».

  La seconda impresa di Mondonico

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina