1. Stramazzarri torna  
        Mi trovi su: Homepage #4497244
    L'ho scritto sul mio blog, ma lo posto anche qui.
    Sono proprio incazzato :mad:

    23 November 2006 - ALTRI 150 MORTI
    Ho appena visto il TG, oggi altri 150 morti in Irak, quel paese dove da anni gli amici del sig. George W. Bush sono andati per portare la pace e la civiltà.

    Mi domando per quanto tempo ancora dovremo sopportare questa violenza, questo sangue, questi morti innocenti?

    Possibile che in questo mondo schifoso, ognuno non sia capace di vivere in pace e tranquillità, senza andare a rompere il cazzo a qualcun'altro solo per proteggere i propri schifosi interessi?!?

    Perchè è questo che fanno gli americani, lo hanno sempre fatto e, temo, sempre lo faranno. Vanno in giro per il mondo a fare le guerre solo per proteggere il loro schifoso torna conto.

    Ma in Irak hanno rovesciato un regime sanguinario direte voi, ma quel regime c'è sempre stato, tutti lo sapevano e a tutti andava bene, sopratutto agli USA, che per anni lo hanno sostenuto economicamente e politicamente e state sicuri, che se in Irak invece che il petrolio c'erano le barbabietole da zucchero, niente sarebbe successo e Saddam Hussein sarebbe ancora al potere, bello tranquillo, con la benedizione di tutto il mondo occidentale.

    Comunque il dittatore sanguinario non c'è più e in Irak c'è la guerra civile... qual'è il male minore secondo voi? Io avvolte il dubbio ce l'ho.

    Che schifo, non sopporto più tutto questo, sempre gli interessi messi davanti alla vita degli uomini.

    Non sono anti americano per forza, negli USA ci sono stato da turista e ci tornerò ancora, per certe cose sono uno splendido paese, un esempio da seguire, ma non sopporto la loro politica, fatta di guerra e soprusi, né più né meno dei regimi che dicono di voler combattere. E' la storia che lo dice, non sono io, basta ricordare il Vietnam.

    Comunque, la loro scellerata politica estera l'hanno pagata tutta insieme l'11 settembre, perchè se vai in giro per il mondo a tirare calci e botte a destra a sinistra, prima o poi una puntata nel viso ci sta che la prendi.. e loro l'hanno presa.

    Massimo rispetto per i morti innocenti di quel disastro apocalittico, ma per quanto riguarda gli Stati Uniti intesi come Stato, Nazione, con la loro politica, hanno avuto quello che si meritavano, gli è stato restituito in minima parte tutto il male che hanno fatto loro negli ultimi 40 anni.

    Ma d'altronde, da uno stato che sta ancora facendo l'embargo a Cuba, cosa altro potevamo aspettarci?
  2. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4497245
    Originally posted by TonyManero
    L'ho scritto sul mio blog, ma lo posto anche qui.
    Sono proprio incazzato :mad:

    23 November 2006 - ALTRI 150 MORTI
    Ho appena visto il TG, oggi altri 150 morti in Irak, quel paese dove da anni gli amici del sig. George W. Bush sono andati per portare la pace e la civiltà.

    Mi domando per quanto tempo ancora dovremo sopportare questa violenza, questo sangue, questi morti innocenti?

    Possibile che in questo mondo schifoso, ognuno non sia capace di vivere in pace e tranquillità, senza andare a rompere il cazzo a qualcun'altro solo per proteggere i propri schifosi interessi?!?

    Perchè è questo che fanno gli americani, lo hanno sempre fatto e, temo, sempre lo faranno. Vanno in giro per il mondo a fare le guerre solo per proteggere il loro schifoso torna conto.

    Ma in Irak hanno rovesciato un regime sanguinario direte voi, ma quel regime c'è sempre stato, tutti lo sapevano e a tutti andava bene, sopratutto agli USA, che per anni lo hanno sostenuto economicamente e politicamente e state sicuri, che se in Irak invece che il petrolio c'erano le barbabietole da zucchero, niente sarebbe successo e Saddam Hussein sarebbe ancora al potere, bello tranquillo, con la benedizione di tutto il mondo occidentale.

    Comunque il dittatore sanguinario non c'è più e in Irak c'è la guerra civile... qual'è il male minore secondo voi? Io avvolte il dubbio ce l'ho.

    Che schifo, non sopporto più tutto questo, sempre gli interessi messi davanti alla vita degli uomini.

    Non sono anti americano per forza, negli USA ci sono stato da turista e ci tornerò ancora, per certe cose sono uno splendido paese, un esempio da seguire, ma non sopporto la loro politica, fatta di guerra e soprusi, né più né meno dei regimi che dicono di voler combattere. E' la storia che lo dice, non sono io, basta ricordare il Vietnam.

    Comunque, la loro scellerata politica estera l'hanno pagata tutta insieme l'11 settembre, perchè se vai in giro per il mondo a tirare calci e botte a destra a sinistra, prima o poi una puntata nel viso ci sta che la prendi.. e loro l'hanno presa.

    Massimo rispetto per i morti innocenti di quel disastro apocalittico, ma per quanto riguarda gli Stati Uniti intesi come Stato, Nazione, con la loro politica, hanno avuto quello che si meritavano, gli è stato restituito in minima parte tutto il male che hanno fatto loro negli ultimi 40 anni.

    Ma d'altronde, da uno stato che sta ancora facendo l'embargo a Cuba, cosa altro potevamo aspettarci?


    Forse non hai ancora capito che se non ci fossero le forze di pace, lì ci sarebbero 1000 morti al giorno...
    Firma troppo lunga e con offese.

  Altri 150 Morti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina