1.     Mi trovi su: Homepage #4497882
    Mancini verso Londra, Mourinho a Milano

    Potrebbero essere gli ultimi sei mesi su una panchina italiana per Roberto Mancini. Il tecnico dell'Inter, il cui contratto scade alla fine della stagione, ritiene che il calcio italiano "sia insopportabile" e vuole andare all'estero, in Inghilterra. Già la scorsa estate era stato cercato da Abramovich ed ora potrebbe accettare la panchina del Chelsea. L'Inter andrebbe su Josè Mourinho, pallino di Moratti da tempo.

    Un clamoroso scambio di panchine potrebbe avvenire la prossima estate tra Inter e Chelsea: Roberto Mancini a Londra, Josè Mourinho a Milano. I due tecnici, infatti, cercano nuove esperienze, dopo avventure positive negli ultimi due anni: l'allenatore di Jesi ha vinto uno scudetto (seppur a tavolino), due Coppe Italia e due Supercoppe Italiane, mentre il portoghese ha riportato i londinesi in vetta alla Premier dopo 50 anni, vincendo due titoli consecutivi. Quest'anno, inoltre, hanno la fondata possibilità di migliorare ulteriormente il loro palmares.
    Mancini piace al magnate russo Roman Abramovich, patron del Chelsea, e già la scorsa estate era stato contattato, per farlo sedere sulla panchina del Cska Mosca (l'altra squadra di cui il miliardario ha grandi interessi), ma il tecnico restò all'Inter per cercare di vincere il titolo sul campo (con la ghiotta occasione della Juve in B e il Milan penalizzato). Ora ha preso la decisione futura: "Andrò ad allenare all'estero, se troverò una squadra". Quella panchina sembra già esserci ed, assieme a quella del Barcellona, probabilmente la più ambita d'Europa: il Chelsea.

    E l'Inter? Massimo Moratti non starà certamente con le mani in mano, ma inizierà probabilmente sin da subito la caccia al nuovo tecnico. La prima scelta è proprio Josè Mourinho, che piace al patron interista sin dai tempi del Porto. Il tecnico portoghese (cercato in passato anche dal Milan) vuole misurarsi con il campionato italiano e potrebbe accettare l'offerta della sponda nerazzurra del Naviglio. Le alternative, comunque, non mancano: da Benitez ad Eriksson, da Ranieri a Hiddink.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4497892
    Tecnico Inter 'a Palermo gara dura, squadre alla pari'

    Mancini liquida le ipotesi sul suo futuro come allenatore del Chelsea:"Non ho mai detto 'vinco lo scudetto e me ne vado a fine anno'". "Il campionato inglese e' piu' divertente - aggiunge il tecnico dell'Inter - ho detto una cosa banale,abbastanza scontata,semplicemente perche' li'ci sono meno polemiche e non ci sono storie inventate".A proposito del match di domani sera a Palermo, Mancini sostiene che 'non c'e' una squadra favorita, si parte alla pari.Sara'una gara dura, difficilissima'.

  Inter-Chelsea, scambio di panchine

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina