1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4521311
    "Mai vergognato così in 22 anni"
    Il presidente Spinelli esonera Arrigoni in conferenza stampa e sbotta: "Che figura, mi vergogno. Sistemo la situazione e poi me ne vado. Nelle vacanze natalizie andava fatto un ritiro"


    BERGAMO, 14 gennaio 2007 - Aldo Spinelli si vergogna come mai in 22 anni di calcio, e parla di andarsene. La squadra, dice il presidente del Livorno, non si è preparata con un ritiro come avrebbe dovuto fare, e da qui le pesanti conseguenze sul campo che hanno determinato l'esonero di Daniele Arrigoni, subito dopo il 5-1 del Livorno sul campo dell'Atalanta. Questa, in sostanza, la spiegazione che ha dato il presidente Spinelli, parlando davanti ai microfoni delle tv all'uscita dello stadio di Bergamo. "Mi spiace - ha spiegato Spinelli -, ma io a Natale l'avevo detto all'allenatore: bisogna andare in ritiro, fare la preparazione, fare qui e fare là... Ma non perché non si siano allenati, ma perché il gruppo tu lo cementi andando in ritiro e stando tutti insieme". Dopo questa sconfitta "io, vi dico la verità, ho vergogna - ha aggiunto Spinelli -. Io me ne vado, ma prima devo sistemare la squadra. Io queste figure, in 22 anni di calcio non ne ho mai fatte. Non possiamo prendere nove gol in due partite".
    IL DS RICCI - "In questo momento non c'è ancora il nome del sostituto di Daniele Arrigoni". Lo dice il d.s. del Livorno, Nelso Ricci, raggiunto telefonicamente dopo l'improvviso esonero dell'allenatore annunciato dal presidente Aldo Spinelli. "Adesso abbiamo bisogno di un po' di tempo per ragionare e prendere le decisioni più giuste", conclude Ricci.
    LUCARELLI - "Se la situazione dovesse rimanere questa ci potrebbero essere delle novità". Cristiano Lucarelli dice e non dice ai microfoni di Sky Sport, ma dalle sue parole sembra di capire che l'esonero di Arrigoni potrebbe aprire scenari inattesi al Livorno anche per quanto riguarda il suo futuro. Il presidente Spinelli ha parlato di "vergogna" dopo il 5-1 incassato a Bergamo. Lucarelli la vede così: "È uno sfogo. Lui vive le partite in modo particolare. Speriamo che da qui a due giorni ci possano essere margini di ripensamento". Il giocatore dice che la squadra si assume tutta la responsabilità della sconfitta: "Abbiamo sbagliato la partita, ma non ho visto una prestazione disastrosa. Sono i numeri che hanno fatto arrabbiare il presidente".

  Esonerato Arrigoni

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina