1.     Mi trovi su: Homepage #4526787
    Toto' Schillaci chiese aiuto a boss
    Contro i furti alla sua scuola calcio
    Totò Schillaci, l'idolo di Italia '90, si sarebbe rivolto ad uno dei boss arrestati dalla polizia per evitare furti nella sua scuola di calcio a Palermo. Per questa vicenda Schillaci non è indagato, ma l'ex calciatore potrebbe essere sentito nei prossimi giorni come teste dai magistrati della procura. Il particolare emerge dall'inchiesta della Dda che martedì ha portato all'esecuzione di 18 ordini di custodia cautelare.

    Come riporta l'agenzia Agi nel corso di una intercettazione il calciatore palermitano si sarebbe rivolto ad Eugenio Rizzuto, uno degli arrestati, spiegandogli che un ragazzo che abitava nel quartiere si sarebbe introdotto nella scuola calcio di viale Leonardo da Vinci derubando altri coetanei sottraendogli dagli zaini e dai borsoni soldi e oggetti preziosi. Rizzuto nella intercettazione disse a Schillaci che avrebbe interessato della vicenda un suo fratello e che, se non fosse riuscito a risolvere il problema, si sarebbe interessato lui personalmente l'indomani.

    Il fratello di Schillaci:"Rizzuto era un socio"
    "Mio fratello si trova all'estero e non può commentare la vicenda. Io posso affermare che il signor Rizzuto era socio della scuola calcio ed è stata una cosa normale che mio fratello, non appena ha saputo del furto, avvenuto qualche anno fa, ne abbia parlato con lui. Tra soci ci si parla, è normale". Lo ha detto, Giuseppe Schillaci, fratello del campione e gestore di un piccolo bar all'interno della scuola calcio 'Louis Ribolla' di Palermo, a proposito della vicenda. "In quella occasione - ha proseguito Giuseppe Schillaci - i ladri hanno rubato un televisore ed un lettore cd che si trovavano nei nostri uffici".

    Schillaci:"Sono tranquillo"
    "Sono tranquillo. Non ho commesso niente di grave. Il signor Rizzuto in un primo momento era socio della scuola calcio ed è normale che, tra soci di uno stesso organismo, si parli anche di queste cose, anche se sono cose spiacevoli. Per il resto confermo ciò che ha dichiarato mio fratello Giuseppe". Lo ha detto Totò Schillaci, riferendosi al ruolo di Eugenio Rizzuto, arrestato nell'operazione antimafia "U Pullieri".

    --------

    E bravo Totò.... :rolleyes:

  Toto' Schillaci chiese aiuto a boss

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina