1.     Mi trovi su: Homepage #4527287
    Il portiere ha denunciato che la la firma sotto il contratto che aveva depositato il club nerazzurro non è la sua. La relazione era in Procura Federale da agosto

    MILANO, 24 gennaio 2007 - L’Inter è stata deferita dal Procuratore federale Stefano Palazzi per la vicenda che riguarda il portiere Brunelli, la relazione era in Procura federale da agosto.

    I FATTI - Simone Brunelli, 23 anni, aveva denunciato il fatto che la firma sotto il contratto che aveva depositato l’Inter non fosse la sua. Il fascicolo era stato aperto dall’allora capo dell’Ufficio indagini Italo Pappa. Fu poi Francesco Saverio Borrelli a interessarsi alla vicenda e per questo furono sentiti gli amministratori delegati delle due società interessate ai fatti: Rinaldo Ghelfi per l’Inter e Adriano Galliani per il Milan. L’audizione di Brunelli mise in luce anche un aspetto di supervalutazione del giocatore, ma questo aspetto sarebbe stralciato dal deferimento. Infatti Borrelli avrebbe informato Palazzi dell’apertura di uno specifico fascicolo sui bilanci e che ha intenzione di sviluppare questa indagine anche alla luce del materiale che starebbe per richiedere alla Procura della Repubblica di Milano e che riguarda le accuse di falso in bilancio rivolte al presidente dell’Inter Massimo Moratti.

    DOPING AMMINISTRATIVO - L’inchiesta milanese sul falso in bilancio legato anche alle plusvalenze dei calciatori è ancora in fase istruttoria, ma il nome del portiere Brunelli risulterebbe agli atti proprio per i passaggi tra i due club, il Milan e l’Inter, e su questo lo stesso Brunelli è stato sentito come persona informata dei fatti dai magistrati milanesi.

  Caso Brunelli: Inter deferita

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina