1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4529383
    Mario Balotelli (16), l'attaccante degli Allievi Nazionali dell'Inter che Tmw sta seguendo con particolare attenzione, incrementa il suo eccellente ruolino di marcia con la doppietta di ieri contro il Montichiari. Il formidabile centravanti è salito a quota 17.

    Questo è il suo score
    http://giovanili.inter.it/cgi-bin/campionato?IDC=2&L=it

    Questa è la sua incredibile storia

    Un prodigio ma non è azzurro

    Mario è stato scelto dalla nazionale Under 17. E invece non può giocare. Non ha la cittadinanza.

    «Ogni due anni vado in questura per il rinnovo del permesso di soggiorno di Mario. Dopo ore di coda, consegno il numeretto e la documentazione. E ritiro il pezzo di carta. Come fosse arrivato in Italia da ieri». È la signora Silvia Balotelli - un marito, tre figli, abita a Concesio, vicino Brescia - racconta di Mario. Non è il suo badante, né un suo dipendente. Nato a Palermo da genitori ghanesi, il piccolo Mario fu affidato alla famiglia Balotelli dal Tribunale di Brescia nel 1993, aveva tre anni. Un istituto, quello dell’affido, basato sulla legge 184 del 4 maggio 1983, modificata poi dalla 149 del 28 marzo 2001, che al comma 2 dice: «Il minore temporaneamente privo di un ambiente familiare idoneo è affidato ad una famiglia, preferibilmente con figli minori, o ad una persona singola, in grado di assicurargli il mantenimento, l’educazione, l’istruzione e le relazioni affettive di cui egli ha bisogno». Però succede, spiega Silvia, «che un ragazzo nato in Italia e affidato ad una famiglia di italiani quindici anni fa, debba essere considerato come un immigrato. Mario, come tutti i ragazzini italiani, vorrebbe visitare l’Europa, fare un corso di inglese in Inghilterra come i suoi compagni di classe senza richiedere il visto al Consolato e richiedere autorizzazioni per l’espatrio. Ma non può».

    Appassionato di calcio, da piccolissimo Mario comincia a palleggiare. Dalla squadra dell’oratorio passa al Lumezzane Calcio ed entra nelle grazie dei grandi club. Vince coppe e tornei, ma la sua frustrazione rimane quella di dover utilizzare il cognome dei genitori naturali, Barwah, al posto di Balotelli. Cominciano a parlare di lui come un enfant prodige del calcio italiano, anche se proprio italiano non è. Lo scorso aprile debutta in serie C a soli 15 anni. Ora è richiesto dalle squadre di mezza Europa. Un provino al Barcellona gli spalanca un sogno, il trasferimento dal calcio provinciale a quello stellare di Ronaldinho. E un altro sogno, quello di giocare in maglia azzurra. Ma a causa della sua situazione burocratica, non ha potuto rispondere alla convocazione della nazionale Under 15 e di quella Under 17. «Per ovviare a questo disagio, che gli nega opportunità e gli chiude strade, e peraltro disturba la sua sensibilità di adolescente - racconta Corrado, uno dei tre figli della signora Silvia - abbiamo presentato un’istanza al tribunale dei minori chiedendo l’adozione speciale, ai sensi dell’articolo 44 della legge 184, la cosiddetta adozione mite». Una via breve all’adozione che il tribunale dei minori di Bari ha iniziato a seguire due anni fa, contestata però da molte associazioni (prima fra tutte, l’Associazione nazionale famiglie adottive affidatarie). Ma i genitori naturali hanno rifiutato e l’istanza è stata respinta. «Ora dobbiamo aspettare che Mario compia i 18 anni. Solo allora potrà decidere autonomamente la cittadinanza e chiedere l’adozione che, come maggiorenne, non gli potrà essere negata», conclude Corrado.

    La storia di Mario Balotelli Barwah riapre anche il problema sulla cittadinanza dei figli di immigrati nati in Italia. Il nostro paese a differenza di Francia e Germania, è ancorato allo ius sanguinis, la cittadinanza trasmessa per comunanza di sangue, tipico dei paesi a forte emigrazione, anziché lo ius soli, la cittadinanza concessa per legami col territorio tipico invece dei paesi di immigrazione. L’Italia è maglia nera in Europa in questo campo e spesso la cittadinanza italiana è più facile ottenerla sposandosi con un italiano (o un’italiana) piuttosto che nascendo a Roma o Milano, e frequentando le scuole italiane. Il presidente del Consiglio Prodi ha dichiarato che questo tema è una priorità del governo e che presto partirà un tavolo programmatico. Ma intanto per Mario il tempo passa, e questo potrebbe non far bene al suo calcio, e non solo.
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  2.     Mi trovi su: Homepage #4529384
    Originally posted by GLOBO
    . «Per ovviare a questo disagio, che gli nega opportunità e gli chiude strade, e peraltro disturba la sua sensibilità di adolescente - racconta Corrado, uno dei tre figli della signora Silvia - abbiamo presentato un’istanza al tribunale dei minori chiedendo l’adozione speciale, ai sensi dell’articolo 44 della legge 184, la cosiddetta adozione mite». Una via breve all’adozione che il tribunale dei minori di Bari ha iniziato a seguire due anni fa, contestata però da molte associazioni (prima fra tutte, l’Associazione nazionale famiglie adottive affidatarie).


    ma xchè si oppongono queste "associazioni" :rolleyes:
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"
  3.     Mi trovi su: Homepage #4529388
    Originally posted by GLOBO
    «che un ragazzo nato in Italia e affidato ad una famiglia di italiani quindici anni fa, debba essere considerato come un immigrato. Mario, come tutti i ragazzini italiani, vorrebbe visitare l’Europa, fare un corso di inglese in Inghilterra come i suoi compagni di classe senza richiedere il visto al Consolato e richiedere autorizzazioni per l’espatrio. Ma non può».


    E questa è la storia di un ragazzo che molto probabilmente, se non sicuramente, ce la farà, eleverà la sua vita grazie al suo talento e coi soldi potrà avere tutto. Ma questa situazione sopra descritta è, e in maniera peggiore, la situazione normale di molti immigrati, soprattutto africani. Ragazzi che non hanno il coraggio di contestare un posto di lavoro prolungato nel tempo (parliamo di anni) attraverso contratti a progetto o a tempo determinato i quali non permettono loro di avere vicino la famiglia......
  4. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4529389
    Tanto per ricordare la storia si questo futuro campione e di chi lo ha segnalato per primo.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4529390
    Originally posted by GLOBO
    Tanto per ricordare la storia si questo futuro campione e di chi lo ha segnalato per primo.:cool:
    ripeto ciò che ho detto nell'altro thread:
    Fisico eccezionale, a quell'età fa la differenza(vedi okaka)...bisogna vedere il resto, avere fisico in A può aiutarti fino ad un certo punto:)
  6. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4529391
    :OT:

    L'anno scorso l'Inter comunque ha lasciato andare via un'altro attaccante chiamato Dell'Acqua al Legnano. Classe 1989, ha segnato nella Berretti 17 gol in 15 partite. Adesso è già in prima squadra:D
    Secondo me un errore della società Inter.

    :OT:


    Questo ragazzo ha 17 anni e ieri ha segnato una doppietta contro la giuve. Spero vada avanti così, che cresca bene e che rappresenti il futuro dell'Inter insieme a Pelè e Jimenez e, soprattutto, lo stato si muova:rolleyes:
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:
  7. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4529393
    Originally posted by digital_boy84
    caxx che sfiga :asd:


    :asd:


    Lo diceva a gennaio di un anno fa.Qualcosa sarà cambiato.:cool:










































    ????:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  8.     Mi trovi su: Homepage #4529394
    Originally posted by massituo
    ripeto ciò che ho detto nell'altro thread:
    Fisico eccezionale, a quell'età fa la differenza(vedi okaka)...bisogna vedere il resto, avere fisico in A può aiutarti fino ad un certo punto:)


    sia ben chiaro che non scommetterei sul suo sicuro diventare campione, perchè ci sono troppe variabili possibili

    Per fare il centravanti può bastare anche una tecnica solo discreta, se si ha un gran fisico, ma difficilmente si diventa campioni.

    Balotelli rispetto ad Okaka ha meno fisico (più magro) ma molta più tecnica, quindi dovrebbe avere qualche possibilità in più
  9.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4529395
    Originally posted by common
    sia ben chiaro che non scommetterei sul suo sicuro diventare campione, perchè ci sono troppe variabili possibili

    Per fare il centravanti può bastare anche una tecnica solo discreta, se si ha un gran fisico, ma difficilmente si diventa campioni.

    Balotelli rispetto ad Okaka ha meno fisico (più magro) ma molta più tecnica, quindi dovrebbe avere qualche possibilità in più
    come fai a dire che non ha fisico?hai visto come spostava i giocatori?:asd: puoi immaginarti quando giocava nelle giovanili...gli soffiava addosso e si spostavano. Sulla tecnica non mi pronuncio, ha fatto buone cose ma vorrei vederlo ancora un paio di partite
  10.     Mi trovi su: Homepage #4529396
    Originally posted by massituo
    come fai a dire che non ha fisico?hai visto come spostava i giocatori?:asd: puoi immaginarti quando giocava nelle giovanili...gli soffiava addosso e si spostavano. Sulla tecnica non mi pronuncio, ha fatto buone cose ma vorrei vederlo ancora un paio di partite


    LA denuncio ...

    Ho detto che ha MEno fisico di OKAKA, perchè è più magro (sembra avere un fisico simile a quello di Vieira)
    parlavo del paragone tra i due

    e anche sulla tecnica facevo il paragone tra i due, non azzardandomi a mostrarmi certo che si rivelerà un fuoriclasse

  Il giovane interista Balotelli è inarrestabile

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina