1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4529398
    Se c'è testata c'è Materazzi, Delvecchio in tv chiede scusa: «M'ha provocato ma non dovevo» (Gazzetta dello Sport)

    Matrix: «I piedi in testa non me li mette nessuno».

    Oltre che eterno provocatore, perché l'etichetta non gliela toglie più nessuno anche se continua a prenderle invece che a darle, finirà che lo chiameranno l'«acchiappatestate». Forse perché è troppo alto, provano a scherzare, e allora scherza anche Marco Materazzi: «Cosa devo fare, tagliarmi le gambe? A Berlino abbiamo vinto, stasera abbiamo vinto: a me va bene così». Succede - è successo anche ieri sera - che a Materazzi facciano quello che una volta, anche se in altri modi, a lui capitava di fare agli altri («in passato ne ho combinate tante, ma stavolta non c'entro davvero»); di attirare l'ira e i comportamenti conseguenti degli avversari. Dopo una entrata poco corretta di Delvecchio su Julio Cesar in uscita, Matrix è andato in difesa del compagno e la sua unica «provocazione», stavolta, è stata rimproverare alla sua maniera, cioè a muso duro, l'avversario: nessun insulto a parenti e affini, soltanto un urlo tipo «che c... fai? Non lo sai che non si può fare fallo sul portiere a gioco fermo?».

    Lo ha confermato lui stesso: «Siccome i piedi in testa non me li mette nessuno, e in 6' quelli della Samp avevano già fatto tre brutti falli, uno cattivissimo su Adriano, sono andato a dirgli di farla finita. Non volevo che Julio Cesar facesse la fine di Cech. Capisco che in quei momenti non si ragiona, però a Delvecchio ho detto solo "cosa fai?". Invece a Novellino, che mi chiedeva spiegazioni, ho fatto vedere il sangue, e infatti ha capito. E riguardatele immagini: sono caduto solo dopo la testata, anche se prima mi aveva già messo le mani addosso». Delvecchio ammette di avere sbagliato. «Chiedo scusa a tutti gli italiani. Però dico solo che se Materazzi avesse avuto un tono diverso nei miei confronti probabilmente non avrei avuto quel tipo di reazione. Dovevo comunque essere più lucido, invece non sono stato bravo e ci sono cascato. Marco poi sostiene che poco prima ero entrato per fare male su Adriano, ma non è vero e non dovrebbe insinuare certe cose».
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4529400
    Volemose bene... ma caro Gennaro non fossilizzarti sul tono di Matrix perchè la min... la str... l'hai fatta Tu...
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Delvecchio in tv chiede scusa

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina