1.     Mi trovi su: Homepage #4533486
    CATANIA - Una folla immensa si è radunata all’interno e all’esterno del Duomo di Catania per commemorare Filippo Raciti, ucciso durante gli scontri di venerdì scorso nel corso di Catania-Palermo. Il feretro, trasportato dalla camera ardente al Duomo, è stato salutato con un lungo e calorosissimo applauso. Presenti anche la moglie e i figli, uno dei quali in divisa da poliziotto.
    La funzione è stata celebrata dall’arcivescovo metropolita di Catania, Salvatore Gristina, e monsignor Paolo Romeo, nunzio apostolico in Italia.
    Centinaia le corone di fiori provenienti da tutta Italia, fra queste quella del presidente della Repubblica, del presidente del Consiglio e del ministro dell'Interno. Presente anche un picchetto d'onore della polizia di Stato, sistemato all'ingresso del Duomo. Centinaia di agenti e di carabinieri sono stati dislocati dentro e fuori la cattedrale.
    Anche nei pressi dello stadio Massimino, teatro degli scontri, c’è stata una manifestazione commemorativa per ricordare Filippo Raciti. I promotori hanno distribuito un volantino che recita: “"Per non dimenticare nostro fratello Filippo morto sul campo di un'assurda quanto surreale guerriglia urbana, assassinato barbaramente, così com'è stata assassinata l'anima di un'intera città. Catania onesta è chiamata a rispondere massiccia, in assoluto silenzio di testimonianza e cordoglio".
    Nel corso della mattinata è arrivato anche il messaggio del Papa in memoria di Filippo Raciti. “Sono 'spiritualmente vicino – si legge nel messaggio - alla moglie e ai figli della vittima e ribadisco la ferma condanna per ogni gesto di violenza che macchia il gioco del calcio."

  ► Una folla immensa ai funerali di Filippo Raciti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina