1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4537862
    Con le nostre famose facce idiote, eccoci qui.
    Con i nostri sorrisi tristi, a parlarci ancora di noi
    e non c'è niente da scoprire, niente da salvare
    nelle nostre parole.
    Ricordi, libri da buttare, frasi da imputare
    di due bandiere dritte in faccia al sole.
    Ma cos'è questa nuova paura che ho?
    Ma cos'è questa voglia di uscire, andare via?
    Ma cos'è questo strano rumore di piazza lontana,
    sarà forse tenerezza o un dubbio che rimane?
    Ma siamo qui, a Modena,
    io resto qui a guardarti negli occhi, lo sai.
    E non c'è tempo per cambiare,
    tempo per scoprire un nuova illusione.
    La nostra vita è Coca-Cola, fredda nella gola
    di un padre troppo tempo amato.
    Quanto valeva, aver parlato già da allora,
    quando tutto era da fare e tu non eri importante.
    Ma siamo qui, a Modena,
    io resto qui, con un bicchiere vuoto nella mano.
    E non c'è tempo per scoprire,
    tempo per cambiare cosa abbiamo sbagliato.
    La nostra vita è Coca-Cola, fredda nella gola
    di un ordine che non abbiamo mai voluto.
    Ma cos'è questa nuova paura che ho?
    Ma cos'è questa voglia di uscire , andare via?
    Ma cos'è questo strano rumore di piazza lontana?
    Un nuova tenerezza o un dubbio che rimane.
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4537864
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    mi ricordo nel Live "Da San Siro a Samarcanda" la faceva versione live con Gato Pancieri al sax. Grandissimo Antonello!! :love:

    ps: antonè, cosa ti sei ridotto a fare? :cry: non mi piace un caxxo quello che fai adesso :cool:

    Tornerà grande...
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  3.     Mi trovi su: Homepage #4537866
    Eravamo 34 quelli della terza E
    tutti belli ed eleganti tranne me.
    Era l'anno dei mondiali quelli del '66
    la regina d'Inghilterra era Pelè.
    Sta crescendo, come il vento questa vita mia
    sta crescendo, questa rabbia che ti porta via
    sta crescendo come me, si come me.
    Eravamo 34 quelli della terza E
    sconosciuto il mio futuro dentro me,
    e mio padre una montagna troppo alta da scalare
    nel paese una coscienza popolare.
    Sta crescendo, come il vento questa vita mia
    sta crescendo, questa rabbia che ti porta via
    sta crescendo come me, si come me.
    Davanti alla scuola pensavo viva la libertà,
    tu dove sei, coraggio di quei giorni miei
    coscienza, voglia e malattia di un canzone ancora mia,
    ancora mia, ancora mia.
    Nasce qui da te, qui davanti a te, Giulio Cesare.
    Eravamo in 34 e adesso non ci siamo più
    e seduto in questo banco ci sei tu,
    era l'anno dei mondiali quelli dell'86,
    Paolo Rossi era un ragazzo come noi.
    Sta crescendo, come il vento questa vita mia
    sta crescendo, questa rabbia che ti porta via
    sta crescendo come me, si come me.
    La notte è lontana, partiamo, viva la libertà
    tu come stai ragazzo dell'86
    coraggio di quei giorni miei
    coscienza, voglia e malattia di un canzone ancora mia,
    ancora mia, ancora mia.
    Nasce qui da te, qui davanti a te, Giulio Cesare

    :cool:

  Modena

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina