1.     Mi trovi su: Homepage #4548630
    «Fanno tanti nomi per Milan e Inter, non per noi. Ne servirebbero 3 o 4»

    «Francesco Totti è importante. Avere lui carico aiuta a trascinare la squadra». Così Luciano Spalletti a pochi minuti dall'inizio della partita con il Chievo. E tanto basta per commentare il 2-2 al Bentegodi, ottenuto proprio grazie a una doppietta - la quinta stagionale - del capitano giallorosso. «Lui ci tiene alla squadra, ai compagni. Quando meno te l'aspetti, tira fuori la sua qualità, il suo estro. Ha giocato un'ottima partita, perché si è fatto trovare presente sempre, anche quando non avevamo in mano il pallino del gioco e non riuscivamo a giocare palla a terra. Il suo primo gol è stato importantissimo, perché ci ha rimesso subito in sesto».

    Un'occhiatina all'inseguitrice, il Palermo: «Otto punti non sono tantissimi. Non si può ancora parlare di gestione del vantaggio. Dobbiamo stare attenti e riuscire a diminuire la distanza dall'Inter. È comunque necessario dosare le energie, visti gli impegni ravvicinati di campionato e coppa. La Roma, comunque, non sta male. E il secondo tempo contro il Chievo lo dimostra». A Lioneservirà quella che Spalletti chiama «qualità sulla fisicità». Ma prima la serie A, alla ricerca di quel successo lontano dall'Olimpico che manca dal 20 dicembre 2006 (Torino-Roma 1-2) e di punti preziosi per avvicinare l'Inter. Bisogna mettere in cassaforte il secondo posto, non ambire allo scudetto. Perché per cucirsi il tricolore sul petto manca qualcosa: «Tre o quattro giocatori importanti», ripete l'allenatore giallorosso ai microfoni di Sky. «Sento parlare degli eventuali acquisti di Inter e Milan. E gli stessi nomi non vengono mai accostati alla Roma. Quindi, un po' di differenza c'è». Progetti diversi.

  Spalletti: «Mancano giocatori»

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina