1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4551275
    NEW YORK, 5 Marzo 2007 - Shaquille O’Neal non riesce proprio a stare fermo. Il centro digli Heat, che quando non domina sotto canestro gira a South Beach come sceriffo aggiunto della polizia di Miami, quest’estate diventerà anche il protagonista di un nuovo reality, in programma sul network Abc. Intorno al gigante Shaq (2.16 m per 147,5 kg variabili) ruoterà una serie di sei puntate che si prefissa lo scopo di far dimagrire alcuni ragazzi del Sud della Florida e di educarli a una corretta alimentazione.
    Non solo, O’Neal interagirà con i giovani e li seguirà nei loro sforzi nel tentativo di riportarli vicino al loro peso forma, ma incontrerà anche diversi politici e cercherà di ottenere da loro fondi per alcuni corsi di nutrizione da svolgere nelle scuole della Florida. Un’idea interessante che però non è originale. I produttori della serie, infatti, hanno deciso riproporre negli States lo stesso format che ha avuto un discreto successo in Inghilterra e che vedeva come protagonista, nel ruolo che verrà ricoperto da Shaquille O’Neal, l’ex giocatore dell’Arsenal Ian Wright.
    Shaq è a proprio agio davanti alle telecamere. Lo aiuta il suo carattere da showman e una verve davvero genuina che gli hanno permesso, tra l’altro, di farsi conoscere anche a Hollywood interpretando pellicole, magari non dal copione straordinario, come “Kazaam”, “Blue Chips” e “Steel”, che in America però hanno riscosso (in particolare “Blue Chips”) un discreto successo.
    Il centro degli Heat, inoltre ha alle spalle anche una breve parentesi come protagonista di un altro reality, in onda un paio di anni fa sulla Espn, che raccontava proprio la quotidianità di Shaq a Miami. La funzione sociale del programma però sembra il motore trainante della serie. O’Neal, infatti, da tempo si batte per una sana educazione alimentare nelle scuole americane. “Troppi ragazzi rischiano problemi di salute a causa di una cattiva alimentazione – confessa Shaq – mi sembra giusto provare a dare il mio contributo per cambiare le cose”.
    http://www.gazzetta.it/Sport_Vari/Altri_Sport/BasketNBA/Primo_Piano/2007/03_Marzo/05/shaquille.shtml
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Shaq maestro di dieta in tv

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina