1.     Mi trovi su: Homepage #4551570
    La presa di posizione dopo gli insulti di De Rossi.

    Il Café des Negociants è uno dei locali più antichi e raffinati di Lione. I suoi proprietari sono Eric Abidal, difensore del Lione, e il suo manager, David Venditelli. Tra specchi e stucchi dorati, Venditelli è tornato sul fattaccio De Rossi-Abidal: «Dopo un contrasto di gioco, De Rossi ha insultato Abidal dicendogli "negro di merda". Lo ha ripetuto più volte. Negli spogliatoi, De Rossi è venuto a scusarsi. Eric gli detto un semplice "ciao" ed è finita lì. Questa vicenda lo ha allontanato dall'Italia».

    A fine stagione Abidal potrebbe infatti lasciare Lione. Il suo contratto scade nel 2009. Il cartellino è valutato 15 milioni di euro. «In Italia - racconta Venditelli - lo aveva cercato qualche club, compresa la Roma, ma lui non vuole venire da voi. Pensa che in Italia il calcio sia razzista. Preferisce Spagna o Inghilterra. Per il suo futuro, c'è il Barcellona al primo posto, poi l'Arsenal. Il Liverpool lo sta cercando con insistenza, ma Eric ha altri progetti».
  2.     Mi trovi su: Homepage #4551573
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    secondo me tu non sai quello che dici :rolleyes:


    Lo so benissimo. Dire "in Italia c'e' razzismo" perche' De Rossi gli ha detto "negro di mexda" dimostra due cose:
    - che e' ignorante perche' non sa cosa sia il razzismo. Magari fosse solo un insulto il razzismo...
    - che e' razzista perche' con un insulto ricevuto qualifica tutta l'talia come razzista.

    Per quanto riguarda la Francia non scopro certo l'acqua calda. Il razzismo e' una piaga sociale e il fenomeno delle banlieu ne e' solo un simbolo.

    Direi che so quello che dico. :cool:
  3.     Mi trovi su: Homepage #4551574
    Originally posted by Giovanni1982
    Lo so benissimo. Dire "in Italia c'e' razzismo" perche' De Rossi gli ha detto "negro di mexda" dimostra due cose:
    - che e' ignorante perche' non sa cosa sia il razzismo. Magari fosse solo un insulto il razzismo...
    - che e' razzista perche' con un insulto ricevuto qualifica tutta l'talia come razzista.

    Per quanto riguarda la Francia non scopro certo l'acqua calda. Il razzismo e' una piaga sociale e il fenomeno delle banlieu ne e' solo un simbolo.

    Direi che so quello che dico. :cool:


    se il tutto fosse facile come lo descrivi te non avremo nemmeno motivo di stare qua a scrivere. Il fenomeno delle Banlieu è un problema di classe sociale che include ANCHE il problema del razzismo. In Francia c'è un problema del razzismo, ma l'Italia può solamente sognarsi il livello di integrazione a cui è arrivata la Francia. Facendo un esempio inerente a questo forum se l'Italia avesse una nazionale di calcio con tutti i neri che ha la Francia scoppierebbe una rivolta popolare. In Francia c'è chi ha detto che ci sono troppi neri in nazionale (Le Pen) ed è stato ridicolizzato. In Italia squadre come il Verona quando la dirigenza prende un giocatore di colore (Papa Waigo) i tifosi mettono un fantoccio nero col cappio al collo che pende dalla curva. Gli ignoranti ultras dell'inter ululano contro Zoro e c'è chi ha la faccia tosta di protestare per una eventuale punizione. E' una vita che gente come Seedorf, Thuram e compagni vari denunciano questi problemi di razzismo nel calcio. Questo non vuol dire che l'Italia è un Paese razzista, questo vuol dire che in questo sport questo problema c'è e non verrà sradicato a breve. Uno che dice "negro di merxa" va ridicolizzato, denigrato e isolato, non protetto solo perchè "il razzismo non è un insulto". Il razzismo PARTE da un insulto. Anche la Lega Nord è partita da un insulto e si è ritrovata al governo e penso che sia la più gran dimostrazione di razzismo che abbiamo in Italia.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4551575
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    se il tutto fosse facile come lo descrivi te non avremo nemmeno motivo di stare qua a scrivere. Il fenomeno delle Banlieu è un problema di classe sociale che include ANCHE il problema del razzismo. In Francia c'è un problema del razzismo, ma l'Italia può solamente sognarsi il livello di integrazione a cui è arrivata la Francia. Facendo un esempio inerente a questo forum se l'Italia avesse una nazionale di calcio con tutti i neri che ha la Francia scoppierebbe una rivolta popolare. In Francia c'è chi ha detto che ci sono troppi neri in nazionale (Le Pen) ed è stato ridicolizzato. In Italia squadre come il Verona quando la dirigenza prende un giocatore di colore (Papa Waigo) i tifosi mettono un fantoccio nero col cappio al collo che pende dalla curva. Gli ignoranti ultras dell'inter ululano contro Zoro e c'è chi ha la faccia tosta di protestare per una eventuale punizione. E' una vita che gente come Seedorf, Thuram e compagni vari denunciano questi problemi di razzismo nel calcio. Questo non vuol dire che l'Italia è un Paese razzista, questo vuol dire che in questo sport questo problema c'è e non verrà sradicato a breve. Uno che dice "negro di merxa" va ridicolizzato, denigrato e isolato, non protetto solo perchè "il razzismo non è un insulto". Il razzismo PARTE da un insulto. Anche la Lega Nord è partita da un insulto e si è ritrovata al governo e penso che sia la più gran dimostrazione di razzismo che abbiamo in Italia.


    Il loro livello di integrazione lo vediamo da quanti neri ci sono nella nazionale? Giocano perche' sono forti altrimenti sta tranquillo che non giocherebbero e non li considerebbero nemmeno francesi. Le Banlieu sono la dimostrazione di quanto l'integrazione francese sia solo un'apparenza. E' un problema di classe sociale e anche di razzismo?La totalita' include magrebini, neri e compagnia bella, alla faccia dell'integrazione...
    Il messaggio e' "ti do tutti i diritti degli altri, ma mi fai schifo e stattene a casa tua nel tuo casermone".
    Io rimango nella mia visione della Francia dove se sei italiano ti isolano, dove se hai un nome magrebino sul tuo cv te lo cestinano e dove se sei nero puoi stare con i tuoi amici neri.
    Di Verona non so niente, ma gia' li dimostrano la loro ignoranza. Il caso Zoro e' stato montato ad arte, ha voluto fare la scenetta e punire la societa' perche' uno ha gridato un "negro" mi fa solo ridere. Fossi di colore mi arrabbierei per tutte queste campagne e squilli di trombe in mio favore. Sono di colore e voglio essere trattato come tutte gli altri? Bene, se mi insultano sto zitto e subisco come fanno i miei colleghi. Questa e' l'uguaglianza.
    Il razzimo partira' anche da un insulto, ma non e' certo la repressione la via giusta, anzi, scatena l'effetto contrario. Immaginati uno che dice "ah guarda quello e' di colore e viene protetto, io vengo insultato perche' sono bianco e nessuno fa niente per me".
    Sulla Lega eviterei strumentalizzazioni politiche. Un conto e' quello che fan passare i media un conto e' la realta'. Il loro messaggio e' stato sempre distorto ad arte. Peraltro le differenze le si fanno anche per classi sociali...



    :cool:
  5. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4551576
    Mi pare però che stiamo andando fuori tema: in italia è molto diffuso il razzismo..... non mi pare però che questo emerga dal fatto che un giocatorie di calcio offende l'avversario...... in un momento di nervosismo in campo.......
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  6. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4551578
    Il nervosismo se è per questo non giustifica nessun insulto..... :rolleyes:

    Dire ad un avversario negro di merda in una partita non significa essere razzista, è un insulto come tua madre troxa.... dettato solo dal fatto di voler innervosire o offendere una persona.... se punisci la prima devi punire allo stesso modo pure la seconda offesa.... :sbam:

    Che poi sia da evitare in quanto insulto non c'è dubbio ma che si parli di razzismo in questo caso direi che è esagerato..... un insulto in questo contesto non è odio razziale, è un insulto e basta....
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4551579
    nn sono tanto d'accordo

    bisogna analizzare l'insulto

    uno perchè dice figlio di puxxxna?? vuole offendere la persona che ha davanti asserendo che la madre è una donna di facili costumi....quindi questo insulto si basa sull'idea che avere una madre di quel genere sia offensivo

    bene analizzando la frase negro di mexxa cosa significa?? cosa intende dire questa persona??

    è chiaramente un insulto spregiativo nei confronti della provenienza etnica di quella persona...se nn è un insulto razziale nn so cosa sia

    ogni insulto è fondato su un pregiudizio su una discriminazione...ma ciò nn vuol dire che tutti hanno la stessa valenza

    altra cosa è una idea razzista...certo forse chi pronuncia quell'insulto nn ha una vera e propria idea razzista...però cmq indica perlomeno una forte influenza di un pensiero discriminatorio riguardo il colore della pelle di una persona
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  8.     Mi trovi su: Homepage #4551581
    Originally posted by marcomix
    nn sono tanto d'accordo

    bisogna analizzare l'insulto

    uno perchè dice figlio di puxxxna?? vuole offendere la persona che ha davanti asserendo che la madre è una donna di facili costumi....quindi questo insulto si basa sull'idea che avere una madre di quel genere sia offensivo

    bene analizzando la frase negro di mexxa cosa significa?? cosa intende dire questa persona??

    è chiaramente un insulto spregiativo nei confronti della provenienza etnica di quella persona...se nn è un insulto razziale nn so cosa sia

    ogni insulto è fondato su un pregiudizio su una discriminazione...ma ciò nn vuol dire che tutti hanno la stessa valenza

    altra cosa è una idea razzista...certo forse chi pronuncia quell'insulto nn ha una vera e propria idea razzista...però cmq indica perlomeno una forte influenza di un pensiero discriminatorio riguardo il colore della pelle di una persona


    allora abbiamo capito. Io dico i concetti in pillola, marcomix li estende :D
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4551582
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    allora abbiamo capito. Io dico i concetti in pillola, marcomix li estende :D



    si forse la sintesi nn è uno dei miei pregi:asd:

    poi ormai se capito....navighiamo nella stessa direzione:approved:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose

  Abidal: «In Italia? No, grazie Troppo razzismo»

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina