1.     Mi trovi su: Homepage #4552992
    8 marzo 2007 - Sono pesanti le richieste avanzate dalla Procura Federale nei confronti della Benetton Treviso e del suo ex team manager Andrea Cirelli in merito al caso scoppiato sul tesseramento di Erazem Lorbek ed esaminato oggi davanti alla Commissione Nazionale Giudicante. Per la società sono stati chiesti 18 punti di penalizzazione: una richiesta che, nel caso in cui venisse accettata, farebbe piombare Treviso in piena zona retrocessione, e la revoca (senza assegnazione) della coppa Italia vinta a Caselecchio lo scorso 11 febbraio, nella finale contro la VidiVici Bologna. Per Cirelli, già licenziato dalla società veneta, la Procura chiede invece cinque anni di inibizione.
    Richieste opposte quelle presentate dai legali delle parti in causa: quelli della Benetton, secondo i quali non vi è alcuna responsabilità da parte del club, hanno chiesto un solo punto di penalizzazione; la difesa di Cirelli, invece, ritiene una pena giusta la sanzione minima di regolamento più le attenuanti. La Commissione Nazionale Giudicante si riunirà dunque il 21 marzo (anzichè il 19 come inizialmente fissato) per esprimersi sulla vicenda, scoppiata a metà febbraio quando la Benetton è finita nell'occhio del ciclone per aver iscritto a referto un numero superiore a 18 giocatori, come invece previsto dalla normativa vigente, con il tesseramento di Lorbek.


    Bah... una cosa è certa... potevano evitare di divulgare tutto ciò prima della partita decisiva di Eurolega.

    Poi se hanno sbagliato in malafede è giusto che paghino severamente anche se sinceramente mi risulta difficile crederlo. Tra l'altro il tesseramento è stato avallato sia da lega che da Fip quindi ... se chi di dovere avesse fatto i controlli dovuti tutto ciò non sarebbe manco successo :rolleyes:
    La malafede la vedo in altre società aggirano la normativa degli italiani a referto schierando degli oriundi come stonerock e Eze... e che ora è in testa al campionato :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!
  2. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4552993
    Originally posted by MaestroZen
    8 marzo 2007 - Sono pesanti le richieste avanzate dalla Procura Federale nei confronti della Benetton Treviso e del suo ex team manager Andrea Cirelli in merito al caso scoppiato sul tesseramento di Erazem Lorbek ed esaminato oggi davanti alla Commissione Nazionale Giudicante. Per la società sono stati chiesti 18 punti di penalizzazione: una richiesta che, nel caso in cui venisse accettata, farebbe piombare Treviso in piena zona retrocessione, e la revoca (senza assegnazione) della coppa Italia vinta a Caselecchio lo scorso 11 febbraio, nella finale contro la VidiVici Bologna. Per Cirelli, già licenziato dalla società veneta, la Procura chiede invece cinque anni di inibizione.
    Richieste opposte quelle presentate dai legali delle parti in causa: quelli della Benetton, secondo i quali non vi è alcuna responsabilità da parte del club, hanno chiesto un solo punto di penalizzazione; la difesa di Cirelli, invece, ritiene una pena giusta la sanzione minima di regolamento più le attenuanti. La Commissione Nazionale Giudicante si riunirà dunque il 21 marzo (anzichè il 19 come inizialmente fissato) per esprimersi sulla vicenda, scoppiata a metà febbraio quando la Benetton è finita nell'occhio del ciclone per aver iscritto a referto un numero superiore a 18 giocatori, come invece previsto dalla normativa vigente, con il tesseramento di Lorbek.


    Bah... una cosa è certa... potevano evitare di divulgare tutto ciò prima della partita decisiva di Eurolega.

    Poi se hanno sbagliato in malafede è giusto che paghino severamente anche se sinceramente mi risulta difficile crederlo. Tra l'altro il tesseramento è stato avallato sia da lega che da Fip quindi ... se chi di dovere avesse fatto i controlli dovuti tutto ciò non sarebbe manco successo :rolleyes:
    La malafede la vedo in altre società aggirano la normativa degli italiani a referto schierando degli oriundi come stonerock e Eze... e che ora è in testa al campionato :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:


    Questo significa che potremmo finire la stagione cmq meglio di voi.... :mmh: :mmh: :mmh: :mmh:

    Interessante.... :cool:
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4552994
    Originally posted by MaestroZen
    8 marzo 2007 - Sono pesanti le richieste avanzate dalla Procura Federale nei confronti della Benetton Treviso e del suo ex team manager Andrea Cirelli in merito al caso scoppiato sul tesseramento di Erazem Lorbek ed esaminato oggi davanti alla Commissione Nazionale Giudicante. Per la società sono stati chiesti 18 punti di penalizzazione: una richiesta che, nel caso in cui venisse accettata, farebbe piombare Treviso in piena zona retrocessione, e la revoca (senza assegnazione) della coppa Italia vinta a Caselecchio lo scorso 11 febbraio, nella finale contro la VidiVici Bologna. Per Cirelli, già licenziato dalla società veneta, la Procura chiede invece cinque anni di inibizione.
    Richieste opposte quelle presentate dai legali delle parti in causa: quelli della Benetton, secondo i quali non vi è alcuna responsabilità da parte del club, hanno chiesto un solo punto di penalizzazione; la difesa di Cirelli, invece, ritiene una pena giusta la sanzione minima di regolamento più le attenuanti. La Commissione Nazionale Giudicante si riunirà dunque il 21 marzo (anzichè il 19 come inizialmente fissato) per esprimersi sulla vicenda, scoppiata a metà febbraio quando la Benetton è finita nell'occhio del ciclone per aver iscritto a referto un numero superiore a 18 giocatori, come invece previsto dalla normativa vigente, con il tesseramento di Lorbek.


    Bah... una cosa è certa... potevano evitare di divulgare tutto ciò prima della partita decisiva di Eurolega.

    Poi se hanno sbagliato in malafede è giusto che paghino severamente anche se sinceramente mi risulta difficile crederlo. Tra l'altro il tesseramento è stato avallato sia da lega che da Fip quindi ... se chi di dovere avesse fatto i controlli dovuti tutto ciò non sarebbe manco successo :rolleyes:
    La malafede la vedo in altre società aggirano la normativa degli italiani a referto schierando degli oriundi come stonerock e Eze... e che ora è in testa al campionato :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:
    si vabbe' ma quando ti fai vedere ? :rolleyes:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  4.     Mi trovi su: Homepage #4552995
    Originally posted by lallo
    si vabbe' ma quando ti fai vedere ? :rolleyes:


    Eh scusa... ma sto lavando... no petta... sto lavocaldo...

    :mumble: :mumble: :mumble: :mumble:

    Non mi ricordo più come si dice....



    Cmq dai... ci siam capiti... è quella cosa che non fai mai neanche tu!!! :cool:


    PS.. ci son domani
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!
  5.     Mi trovi su: Homepage #4552996
    21 marzo. Una data destinata a rimanere impressa a lungo nelle menti della Treviso biancoverde, amante del basket e culla di campioni

    Nel calendario della Benetton, sulla giornata di mercoledì ci sono due appuntamenti segnati in rosso, e nessuno relativo all'inizio della primavera, visto che per Soragna e compagni potrebbe significare l'addensarsi di nubi all'orizzonte, naturalmente in termini sportivi.

    Come al solito, sarà Treviso protagonista, prima sul marmo delle aule della Commissione Federbasket, poi sul parquet se possibile ancor più glaciale di Mosca, sponda Dynamo. Da una parte c'è da dipingere il destino dei biancoverdi in campionato, dato che per il caso Lorbek il procuratore federale Alabiso ha chiesto 18 punti di penalizzazione e la revoca della Coppa Italia vinta con merito a Bologna lo scorso febbraio; dall'altra ci si gioca il futuro in Eurolega: perdere significherebbe uscire prematuramente da una competizione alla quale Treviso è rimasta finora attaccata con denti e cuore, uno scenario da evitare con ogni mezzo possibile, soprattutto in considerazione degli sviluppi che potrebbero arrivare proprio dalla capitale.

    Merito soprattutto di un Preston Shumpert impossibile da arginare, la Benetton ha liquidato sabato la pratica Teramo per prepararsi al meglio, con tutta la concentrazione del caso, a una settimana di fuoco. David Blatt cerca ancora di recuperare l'infortunato Frahm, ma sembra orientato a puntare ancora sull'ala statunitense protagonista dell"ultima gara di campionato, chiusa da Shumpert con un totale di 21 punti in 35 minuti di apparizione.

    L'aggravante, in termini sportivi, per Treviso, è che anche la Dynamo si trova nella medesima situazione di classifica dei veneti: una vittoria costerebbe la qualificazione, e l'umiliazione di fronte a un CSKA che dall'altra parte della Moscova viaggia su ritmi cannibaleschi. A differenza delle aule di tribunale, delle decisioni dei giudici e della possibile penalizzazione, i quaranta minuti in Russia saranno senza appello, e stavolta sembra improbabile pensare che Mordente, Goree, Soragna, restino impermeabili a una eventuale scelta drastica degli uffici della Federbasket.

    Ma in fondo, il cuore pulsante della Benetton ha insegnato proprio questo ai propri tifosi: superare gli ostacoli, a prescindere dal coefficiente di difficoltà.


    ---------

    Forza ragazzi.... a mosca x regalarci la sfida ai quarti con Zele Obradovic :D :D
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!
  6.     Mi trovi su: Homepage #4552997
    La corte federale aumenta da 12 a 15 i punti di penalizzazione alla Benetton per illecito sportivo

    La Corte federale ha deciso di condannare la Benetton Treviso a 15 punti di penalizzazione in classifica per frode sportiva in merito a irregolarità nei tesseramenti. Tre anni e 4 mesi sono stati comminati all'ex team manager Andrea Cirelli per i tesseramenti dei giocatori Gino Cuccarolo e Erazem Lorbek. In primo grado la Commissione giudicante nazionale della federbasket aveva condannato il club a 12 punti di penalizzazione e il dirigente a due anni. La Corte federale (presidente Paolo Ricciardi; componenti: Cesare Persichelli, Carlo Sica, Daniele Di Marco, Francesco S. De Stefano, Mario Izzo, G. Riccardo Villoresi Francesco Grotti; segreteria Daniela Geremia) ha confermato la responsabilità per frode sportiva (art.43 comma 1 lett.c, regolamento giustizia) di Andrea Cirelli, pur riconoscendogli le attenuanti atipiche (art. 19 comma 4 R.G), e la responsabilità oggettiva (art.44 comma 1 R.G) della Benetton Treviso.

    ---------

    Legale Benetton esterrefatto

    Il commento dell'avv. Antonino De Silvestri, legale della Benetton Treviso, alla notizia dei 15 punti di penalizzazione per frode

    "Sono sconcertato ed esterrefatto. Non comprendo i motivi di questa sentenza e comunque mi riserverò di fare ulteriori dichiarazioni dopo averla letta". E' il commento dell'avv. Antonino De Silvestri, legale della società di basket Benetton Treviso, alla notizia dei 15 punti di penalizzazione per frode inflitti alla squadra trevigiana dalla Corte federale. "Però dico che se all'ex team manager Andrea Cirelli è stata ridotta la pena di un terzo - aggiunge il legale - perché alla Benetton sono stati aggiunti addirittura tre punti di penalizzazione?

    ------

    Bah... fa tanto di presa per i fondelli. :cool:
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!
  7.     Mi trovi su: Homepage #4552998
    Alla fine nell'udienza di oggi a Roma non c'e' stata l'auspicata conciliazione, richiesta al CONI dalla Benetton Basket in tempi brevi per agevolare nella tempistica la regolare chiusura del campionato e dei play-off. Di conseguenza si andrà tra breve all'ultimo grado di giudizio della giustizia sportiva, l'arbitrato del CONI. Ecco il comunicato di oggi: ''La Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport informa che non è stato raggiunto alcun accordo conciliativo, nelle udienze odierne, tra Andrea Cirelli / Federazione Italiana Pallacanestro, tra Pallacanestro Treviso SpA / Federazione Italiana Pallacanestro (Conciliatore: Prof. Avv. Domenico La Medica) e tra Ermanno Pieroni / Federazione Italiana Giuoco Calcio (Conciliatore: On. Prof. Avv. Learco Saporito)''.


    :( :(
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!

  Benetton, richieste pesanti dalla Procura Federale

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina